Salta i links e vai al contenuto

Ho 15 anni ma mi sento molto sola

Da poco ho finito la prima superiore, fino all’anno scorso andava tutto così bene ma poi tutto è cambiato.

Sono fidanzata da circa 9 mesi ma è in questi nove mesi che io ho perso tutti, ho perso le amicizie della mia classe perchè ho scoperto che a loro non importa nulla di me dato che mi hanno usata (diciamo) e quando ho provato a “chiedere aiuto” ad un mio compagno mi ha riso in faccia. Poi ho perso il rapporto che avevo con i miei genitori ma questo ha inizio molti anni fa, quando è nato mio fratello da lì ho iniziato a trattarli male e rispondere perchè non ricevevo le attenzioni che si danno ai propri figli, neanche dei complimenti o roba del genere, cose di cui avrei avuto davvero bisogno perchè io adesso non ho nessuna sicurezza, non mi piaccio anzi mi odio per come sono fatta.

Ho perso la mia migliore amica perchè le ho detto che volevo farlo col mio ragazzo ma lei mi ha dato della troia perchè, come dice lei, solo le troie la danno a 15 anni, ho pianto per giorni.

Mi ero tagliata sulla coscia destra molto tempo fa, stavo male e piangevo di continuo e a me è sembrata l’unica via per non passare direttamente al suicidio. Perchè nella mia vita capitano di continuo cose che mi possono buttare giù, ogni giorno qualcuno mi offende, o mi picchia.

Io ho paura di tornare a casa mia sopratutto perchè so che qualcuno mi tratterà da servetta (tipo: prendi questo, predi l’altro) o semplicemente mi urlerà qualche cattiveria addosso. Ho paura di molte cose come della gente, per quello che può pensare, per il loro giudizio su di me e ho paura perchè sono sola (si, sono fidanzata ma lui non conta. Ho già provato a raccontargli tutto ma lui non capisce) sono davvero sola, piango tutti i giorni e cerco sempre una via per non soffrire ma sparire da tutto.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

3 commenti a

Ho 15 anni ma mi sento molto sola

  1. 1
    kuroneko -

    povera… se quello credi che sia dolore, è solo l’nizio dei dispiaceri che la vita ti da, la gente sempre ti volterà le spalle gli amori spariranno , l’unica persona con cui si può contare è se stessi, vivi per i tui caprici che tanto non importa la gente avrà sempre qualcosa di cui sparlare.

  2. 2
    Yog -

    Rilassati e conta su te stessa, come dice mi’ cuggino dopo 40 anni passa tutto e manco ti ricordi. Il tuo fidanzato dici che non conta: quanto ha in pagella di matematica?

  3. 3
    Esther -

    Ti capisco, io a 19 anni mi sentivo come te. Vivevo in un collegio romano di fronte all’Uni e mi disperavo tutto il giorno per la solitudine affettiva. Ero fidanzata, ma nulla mi bastava. Mio padre e mia madre mi chiamavano ogni giorno per ore, ma non mi bastava. Una sera chiesi a mia madre: secondo te, è vero che Gesù è Risorto? Mia madre mi rispose: figlia mia, io non lo so.

    Volevo poter credere, ma non sapevo nulla. Ero sola e disperata, pur avendo tutto. Preparavo gli esami in una settimana, collassandomi la notte di caffè preso giù alle macchinette e vivevo di disperazione e di solitudine atroce.

    Ora, quello che voglio dirti è : cerca il senso della vita. Chiediti perchè vivi, e Lì troverai anche la tua Felicità.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili