Salta i links e vai al contenuto

Grazie Silvio…

Lettere scritte dall'autore  

Volevo ringraziare l’On. Berlusconi per aver collaborato attivamente alla reintroduzione dell’ICI oggi denominata IMU.
UN GIORNO LUI DISSE NON METTERO’ MAI LE MANI NELLE TASCHE DEGLI ITALIANI!
Falsità, poiché al momento in cui doveva farlo si è fatto da parte e come tutti ha partecipato a tassare gli italiani.
L’ICI LUI l’aveva tolta sulla prima casa. L’ICI prevedeva il comodato d’uso tra parenti stretti per non perdere il diritto delle agevolazioni prima casa nel pagare la tassa. Ebbene con l’introduzione dell’ IMU non solo paghiamo una tassa sulla prima casa molto più salata, ma Berlusconi insieme agli altri ha collaborato a far togliere le agevolazioni relative al comodato d’uso tra i parenti stretti sulla prima casa. Perciò se io, che ho una casa più grande, concedo in comodato la mia casa a mio figlio che magari ha un nucleo familiare di 4 persone, non potrò più godere del trattamento delle agevolazioni prima casa, ma dovrò pagare l’IMU come se fosse una casa a disposizione, addirittura seconda casa che non possiedo.
Avete fatto una bella porcata alle famiglie italiane.
Grazie Silvio!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Politica

6 commenti

  1. 1
    dancan -

    con tutte le porcate che ha fatto il silvio, ti lamenti dell’ici?

  2. 2
    alessandro -

    Scusa tanto Dancan, ma a parer tuo oggi, ora, adesso agli italiani, anzi ad ogni cittadino singolarmente preso cosa importa di più? su cosa dovrebbe concentrarsi? Dovrebbe fossilizzarsi su tutte le porcate del Silvio, che oggi non è più al potere, star lì a mandargli anatemi perenni per i festini e le orge, oppure pensare e lamentarsi, e se possibile agire, contro chi lo ha sostituito e sta riducendo ogni cittadino di questo disgraziato paese al limite della possibilità di esistere? No, fammi capire…
    Io davvero non capisco più in che mondo vivete, in che mondo vivono quelli come te…ma come, si fa la fame, si arranca, gente costretta a rubare pane e bistecche come in tempi di guerra, disoccupazione a livelli assurdi, facilità di licenziamento ancora più assurda, banchieri conniventi, anzi legati a doppio filo con grandi banche d’affari le cui manovre da predatori hanno prodotto questo disastro, con l’assurdo che oggi in Italia questi banchieri ci devono risolvere la crisi che loro stessi hanno generato (e si vede come la sta risolvendo…), e tu, in risposta ad un cittadino che si lamenta, sacrosantamente di dover pagare una tassa che era stata abolita, mi vieni a parlare delle porcate di Silvio?
    Dancan, Dancan…non ti parlo da psichiatra, ti parla da cittadino, e allora ti dico…ti dico solo: Dancan falla finita!

  3. 3
    punti di vista -

    Io non credo che dancan, parlando delle porcate di Silvio, si riferisse alle orge ed ai festini a luci rosse. Penso che si riferisse alla connivenza con la mafia, alle leggi ad personam, al totale immobilismo del suo governo, che ci ha portato (quello sì !)sull’orlo dell’abisso.
    Berlusconi non sarà più al potere, ma continua a condizionare pesantemente l’operato del governo, impedendo la realizzazione di riforme indispensabili per la crescita e lo sviluppo.

  4. 4
    dancan -

    @alessandro… ella miseria. sei proprio un berlusconiano, se non hai capito il mio post. con tutte le porcherie che silvio ha fatto.. e tu credi che mi riferisco el fatto che organizzava orge in una sede di stato con prostitute pagate da noi? tu credi che mi riferissi a quello???????????? hahahahahahahahaahahahahahhhaahahhaahahahahahahahhahahahahahahahahahahah
    17 anni che è in politica, e non ho ancora visto una, e dico UNA legge che vada incontro alla popolazione. 17 anni che in un modo o nell’altro, condiziona la vita politica, e non ha fatto un granchè per l’italia. smantellamento dell’istruzione. ti pare poco? smembramento delle istituzioni. ti pare poco? basterebbe solo questo, per farne un cattivo politico. vogliamo parlare delle connivenze con la mafia? dell’evasione fiscale? delle tangenti? oppure preferisci parlare del fatto che da quando è in politica, piu di meta della popolazione si vergogna di essere rappresentato all’estero da uno che ai vertici internazionali ne fa una piu di pierino? gia non contiamo un c...o, a livello internazionale, ci mancava quello che racconta le barze, come nelle gite a scuola. non ti paiono porcate queste? ti va di parlare di quell’altra, di porcata? chiedere sacrifici a tutto il paese, ma sbandierare ai 4 venti la SUA opulenza, e i festini sfarzosi? (in francia, tempo fa, per cose del genere, ci hanno fatto una rivoluzione…)…. ( ora spero che gli amici berlusconiani non vengano a difendere a spada tratta il silvio.. perchè i casini che ha, lo dovete ammettere, se li è creati tutti da solo. ci voleva poco, a prendersi un po cura della nazione. poteva fare cosi: una legge per lui, una per il paese. era lui, a comandare in parlamento, mica io… quindi, se voleva fare lo statista, poteva farlo. ha scelto di fare il figo… solo che cosi l’abbiamo preso in culo noi)

  5. 5
    alessandro -

    Beh se è di questo che parlavi, sono d’accordo Dancan.
    Ogni tanto vado in tilt anch’io col cervello e non ci capisco un c...o, capita!
    Tuttavia, torno a ripetere: va bene tutte le porcate di cui parli, resta il fatto però che alla gente ora come ora frega poco di quanto poco siamo tenuti in conto a livello internazionale e tutto il resto, più che altro gli rode di dover pagare una tassa che pensava di non dover più corrispondere.
    Tu, da tutti i tuoi interventi, emerge che sei un tipo molto concreto, quindi capisci bene che questo risentimento delle persone è alquanto comprensibile, senza nulla togliere a tutto quanto tu hai giustamente detto!

  6. 6
    Eva -

    @ Dancan …guarda che sono i media che hanno trattato solo il bunga-bunga e atti di cronaca tipo scazzi per mesi e mesi,senza discutere di altro.Guarda i tg prima di fine 2011.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili