Salta i links e vai al contenuto

Sul governo Monti da un comune cittadino, riflessioni

Buongiorno,
questo è il mio modesto parere, da persona che non conta nulla in Parlamento, anzi, conta un voto ad ogni elezione e basta (anche se io ho smesso di votare), e solo questo:
inizio dicendo che sono speranzoso sul nuovo governo Monti e il perchè è semplicissimo, sono convinto che debba governare l’ Italia qualcuno che sia competente nelle sue materie e pare che la politica italiana non lo sia.
Ho fatto questa riflessione guardando le Iene su Italia 1, quando hanno intervistato alcuni parlamentari chiedendo loro il significato di alcune parole come “inflazione” o “spread” e questi non sapevano darla tale definizione (e sono convinto non sappiano molte molte altre cose)… Ora, penso che certa gente non possa e non debba governare, anche se ciò vuol dire “sospendere la Democrazia”, perchè l’ ignoranza e l’ incompetenza di certa gente è semplicemente assurda… io non ho mai frequentato l’ Università, e di ciò mi dispiaccio, ma penso di essere più colto dei politici ai quali ho fatto riferimento poco fa. Sono inoltre convinto che il professor Monti la definizione di certe parole (e molte molte altre cose) le sappia… “perlomeno” quello.
Naturalmente, palesemente, non conosco Monti di persona, e non posso sapere che persona sia, non posso sapere se ci sia al servizio della Trilaterale… non lo so e non lo posso sapere, ma so che solo gente che sa le cose, come lui, può governare, e per quanto mi riguarda lo nominerei “presidente del Consiglio a Vita” non soltanto Senatore, per quanto sappia che non si possa fare (io lo so … scommetto che qualche onorevole non ne sia certo del tutto -.- )
Saluti da un comune, sconosciuto cittadino italiano.

L'autore ha scritto 8 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Politica

79 commenti a

Sul governo Monti da un comune cittadino, riflessioni

Pagine: 1 2 3 8

  1. 1
    uncittadinoitalianoignoto -

    Aggiungerei che forse un potere forte in Italia c’è, anche se oggi ho sentito dire che in Italia non ve ne siano: la Chiesa… XD

  2. 2
    Ru -

    La Chiesa non conta in Italia dalla scoperta dell’America in poi. Non abbiamo mai avuto un bricciolo di autonomia d’allora. Siamo un popolo diviso dall’avidità e rintanati nella penisola dalle alpi e mari… Prendere o lasciare.

  3. 3
    G88 -

    Questo è il secondo governo tecnico della storia della repubblica ma il primo formato da non politici,speriamo che si riprenda almeno un pò a fare e non a villantare come ha fatto per 17 anni Berlusconi.

  4. 4
    car1968 -

    siamo sicuri che sia la persona giusta?.amme fa paura!. ciao

  5. 5
    MR X -

    Ma scherzi? Monti la persona giusta!? Ma hai una vaga idea di chi sia Monti? E’ un banchiere, proprio uno di quelli che hanno affossato gli stati! E hai visto chi ha scelto come ministri? Passera e Profumo! Hai una vaga idea di che razza di criminali siano?…Da gente così non ci si può aspettare niente di buono! Faranno solo gli interessi delle banche a discapito dei poveri cittadini (o parco buoi, come ci chiamano loro)…siamo fottuti…Monti preparerà solo il terreno per la rivolta.

  6. 6
    G88 -

    Documentati prima di parlare a vanvera,daltronde sono stati gli italiani a votare Berlusconi ed altri mafiosi e mo ne paghiamo le conseguenze.

  7. 7
    MR X -

    Ma che c’entra Berlusconi!!!! Qua si parla di Monti…Un vecchio volpone messo in pollaio!

  8. 8
    libera -

    Berlusconi, Monti o chi per loro, alla fine c’è una sola direzione che ci stanno facendo seguire: la limitazione progressiva delle libertà personali e la riduzione delle persone in bestie da soma, costrette a moltiplicare esponenzialmente le ore di lavoro per poter sopravvivere in nome di una cosa sola, la dittatura delle banche. Si sta avvicinando il giorno in cui avere monete in tasca sarà reato, qualunque acquisto, dal caffè ai viaggi sarà monitorato, tutta la vita degli individui sarà sotto la lente d’ingrandimento di governi e fisco che finiranno davvero con l’inserirci un microchip sottopelle, nel quale sarà contenuta ogni cosa, dal passaporto al bancomat passando per il codice fiscale…
    Godiamoci finchè possibile gli ultimi brandelli di quel che resta di questa presunta ”libertà”, che comunque un giorno rimpiangeremo.
    Come diceva Flaiano: Coraggio, il meglio è passato.

  9. 9
    marco -

    Libera, io penso che prima che ciò accada la gente sarà già abbastanza inkazzata, da mandarli via acalci nel deretano.

  10. 10
    vincenzo -

    Ci stanno propinando un governo tecnico, che tecnico poi non è, deve passare per il parlamento e la diventa politico.
    A pagare sono sempre i soliti noti, pensione al limite della vita umana, stretta sul recupero dell’inflazione sulle pensioni, reintroduzione dell’ICI, rivalutazione degli estimi catastali, aumento dell’IVA.
    Con questi provvedimenti aumentera il potere d’acquisto degli italiani e avremo una crescita robustissima.
    I giovani finalmente avranno un lavoro stabile.
    I politici avranno la pensione sempre dopo 5 anni di mandato, ma solo a 65 anni e con il metodo contributivo, i pecoroni lavoratori italiani dopo 41 o 43 anni di contributi.
    Personalmente non voterò mai più, vedere sempre le stesse facce che si riciclano sempre per il nuovo, vedi Casini, Fini, Dalema ecc., gente che negli anni passati sono stati al governo contribuendo allo sfacello che ora si ergono a salvatori della patria.
    Bisognerebbe avere la forza di cacciarli, aria nuova in parlamento, massimo due mandati, eliminare tutte le agevolazioni vergognose di cui godono. Poi però mi prende la sfiducia sulla nostra capacità di italiani a volere veramente cambiare le cose, ci lamentiamo continuamente ma poi alle prossime elezioni si continua a votare per questa gentaglia per poi ricominciare a lamentarsi

Pagine: 1 2 3 8

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili