Salta i links e vai al contenuto

Gli ho mentito…. (2)

Ciao ragazzi, chi l’avrebbe mai detto anche io qui, per raccontarmi, per cercare conforto attraverso le storie di chi come me non accetta la fine di quella che credevo fosse una favola! Per lui ho lasciato la mia terra il mio lavoro, cercando di adeguarmi alla sua stranissima ed arrogante famiglia, gente diffidente, incapace di vedere la parte buona della gente, mi riesce difficile capire per quale motivo i suoi genitori riuscivamo a farci litigare e al contempo darci consigli per farci far pace, scaricando tutto su di me, era evidente che avevo trovato un fidanzato mammone e con tendenza allo scaricabarile, perché così è più semplice. Purtroppo sono stata stupida, lo so gli ho mentito perché sono una cretina, gli avevo detto che mi ero laureata ed invece mi mancava solo la tesi, e di avere la patente di guida, in realtà ho sempre avuto paura di guidare, mi sentivo stupida 30 anni senza patente. Non cerco giustificazioni perché mentire fa schifo specialmente alla persona amata, ma temevo di perderlo e che come era sua consuetudine dopo la mia confessione sarebbe corso da mamma e papà per raccontargli di cosa fossi stata capace. Voleva regalarmi una macchina per andare a lavoro in auto, ho dovuto dirgli la verità, ciò ha comportato da parte sua: un litigio fuori dal comune, telefonate ai miei genitori per accusarmi di esser stata bugiarda, rifiuto sessuale per ben 4 mesi, esortazione da parte di suo padre a lasciarmi perché capace di chissà cosa. In un clima simile non ho avuto il coraggio di dirgli la verità sulla laurea, in compenso ci hanno pensato i suoi attraverso una serie di telefonate ad amici comuni. Mi ha cacciata di casa e appena dopo 4mesi stava già con un altra. Era questo l’amore che reputava fondamentale, o magari fondamentale era solo la sua voglia di non stare da solo? ?? Ed io meritavo di esser messa alla porta in questa maniera?? E tutto ciò che progettavamo? Ma come fa a dormire accanto ad un altra dopo appena 4 mesi, vergogna! Non sono forse la stessa persona che lo amava e rispettava come nessun altro al mondo? Non sono più riuscita a correggere delle bugie dette in un periodo in cui eravamo amici… definirmi addirittura un film dell’horror, farsi negare, al telefono, vomitarmi addosso tutto il suo disprezzo… vergogna!

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti

  1. 1
    Vesper -

    stavi con un co...one. Scusa la schiettezza. Tu hai mentito, cosa sbagliata, e i dubbi suoi sono legittimi, ma la sua reazione veramente esagerata.
    Mai mentire. Di sempre la verità, anche se scomoda.

    Se ti può consolare non hai perso un granchè.

  2. 2
    Luna -

    Vabbe’, lui i suoi problemini li ha, visto che mette in mezzo i suoi ecc e la sua famiglia che fa indagini… Mi pare gente da cui scappare a gambe levate. Pero’ in qualche modo te li sei anche scelti e tenuti per un bel po` e forte ti gioverebbe capire perche’ (per scegliere meglio in futuro) e capire anche perche’ usi tanto le bugie per coprire chi sei (e non accetti di essere?) o renderti – secondo te – migliore… Io, ti dico la verita`, non vorrei/potrei stare con un bugiardo seriale, che ha proprio questo meccanismo. Ho avuto un ragazzo cosi, giovanissima, per un breve periodo e non lo rimpiango per niente. Non lo dico con cattiveria, ma preferisco una verita` anche pesante a una bugia banale. A tutti puo` capitare di dire qualche bugia «bianca» ma chi ha la nevrosi della bugia mente anche senza ragione, bisogno, crea anche malintesi, tensioni in chi cmq coglie che qualcosa non torna e da« anche l^idea di non saper/voler affrontare neppure le sue scelte e prendere responsabilita”. Che male c’era nel dire la verita’? E soprattutto come ..poter pensare che la bugia reggesse o di risolvere cn una fantasia cio” che si pup” risolvere solo agendo (laureandosi e prendendo la patente o decidendo avd.i bolan farlo ma accettare la propria scelta( le balle e’ evidentr che per te hanno una funzioquante energie ti costano? Ne vale la pena?

  3. 3
    fiordaliso81 -

    Ciao luna, ti ringrazio per aver prontamente risposto in questo momento i pareri di tutti sono per me fondamentali;tuttavia il nocciolo della questione su cui mi arrovello non è tanto capire perché ho deciso di fare parte di un contesto situazionale così disfunzionale come la sua famiglia, bensi se ciò che definivamo amore in realtà fosse qualcosa di ben diverso,premetto che tutta la gente di mia conoscenza nuova o vecchia che sia sapeva che tra me è il conseguimento della laurea c era solo una cattedra piena di prof con cui discutere la tesi, che ho messo da parte solo per completare un impiego della durata di pochi mesi, lui è arrivato nel bel mezzo di tutto cio, conosciuto per caso in una chat a cui mi ero iscritta per gioco, indicando come titolo di studio ”laurea”,solo per via della sua insistenza abbiamo iniziato un improbabile storia a distanza, che per suo volere è diventata convivenza circa 10 mesi dopo a seguito di un flirt avuto con una collega, a suo dire per via della mia non presenza. Quanto alla sua famiglia non li ho mai reputauti come nemici da abbattere o da cui fuggire poiché non avrei mai gettato al vento un amore su cui ho risposto praticamente tutto, per via di 2 pensionati ottusi,avrei voluto accanto a me un uomo non il solito bamboccio, in grado di sottolineare i confini, tra dove finisce la famiglia di origine e dove comincia quella di nuova costituzione,non so come saranno i genitori del mio prossimo uomo, ammesso che decida di averne un altro,il principe azzurro circondato dalla famiglia del mulino bianco è un utopia a cui credo ben poco, l importante è soppesare tutto in maniera corretta, capire e riconoscere che anche i genitori sbagliano, esagerano.le indagini sono state fatte per allontanarmi per trovare un indizio a mio carico, poiché era da un po che rispondevo a muso duro alle loro provocazioni.Se fosse stato diverso gli avrei detto tutto e subito, è cresciuto in un ambiente dove il confine tra dialogo e manipolazioni è piuttosto labile,dove si spaccia per affetto cio che in realtà è voglia di onnipresenza per continuare a controllarlo, ,consigliarlo secondo il loro punto di vista, una volta appurato tutto ciò ho fatto un passo indietro pensando a cosa gli avrebbero messo in testa sbagliando doppiamente.Di me conosceva tutto persino le password dei miei social, telefoni, mail, tutto insomma, se il nostro presunto amore non è stato in grado di superare questa bufera evidentemente non era nulla.

  4. 4
    luca -

    fidanzati con me

  5. 5
    Pino -

    Non è colpa tua, gli hai mentito allora? Ricordati che il fine giustifica i mezzi quindi non avere sensi di colpa.

  6. 6
    fiordaliso81 -

    @pino
    Grazie pino per il tuo sostegno, gli ho mentito per motivi davvero diversi da ciò che chi ama riempirsi la bocca di teorie generali e generalizzati, improvvisando spicciola psicologia,può al contrario sostenere o ipotizzare. A volte si fanno cose stupide e volenti o nolenti si finisce per essersi risucchiati in una spirale senza fine,dove più cerchi di tirarti fuori più finisci dentro. Ciò su cui doveva basarsi nella valutazione finale sarebbe dovuto essere il mio comportamento con lui che tutto poteva generare tranne che dubbi, ,chi all eta di 29 anni avrebbe lasciato la propria terra amici regione lavoro famiglia per vivere con lui? Lui no infatti che il trasferimento fosse unilaterale si era intuito, chi senza dir nulla avrebbe accettato di trascorrere i sabati sera a casa con i suoi perche a lui piaceva vedere la partita con il papi? Qualcun altro al mio posto avrebbe accettato senza dir nulla il nomignolo di sopramobile solo perche timida, per lo piu affibiato da genitori 60 enni?beh io l ho fatto! Non perche sono una vittima ma perché senza di lui non ho mai pensato poter vivere, era la mia aria, il mio sole, il mip rifugio caldo dopo una giornata trascorsa lavorando. Ha buttato tutto via in un istante di inevitabile follia, per nn sfigurare davanti ad un padre ex dell arma che l ha sempre esortato all orgoglio.Cio che mi ha ferito mortalmente è stata la scoperta di un altra, dopo 4 mesi, non una qualsiadi, bensi una storia seria con tanto di presentazipne in famiglia e foto sul profolo di fb.che schifo.E poi la bugiatda sarei io… e tutto ciò tu che sei un uomo come lo chiami???

  7. 7
    Pino -

    Ecco, in questo caso è lui che deve avere i sensi di colpa certamente non tu che lo hai trattato con i guanti bianchi, poi i genitori all’antica che devono mettere il bastone tra le ruote, che cosa potevi fare? Ma guarda il lato positivo delle cose… tutto è bene quello che finisce bene, in questi casi è meglio applicare il (no contact) ma già da subito.

  8. 8
    fiordaliso81 -

    @pino
    In realtà non mi pare date le condizioni narrate che il finale sia stato lieto almeno non per me, ho dovuto lasciare Milano perché con il contratto part time che avevo non potevo permettermi nemmeno un appartamento in condivisione con altre ragazze, sono tornate dai miei in Sicilia ho lavorato per quasi un anno in un Call center ricevendo una retribuzione di 3 euro per ogni contratto venduto a poveri ed ignari vecchietti, invio migliaia di cv in tutta Italia ogni tanto mi chiamano per un colloquio che poi non si concretizza mai in lavoro, rosico come una dannata perche il co...one grazie a me ha messo via un gruzzolo di soldi tale da poter comprare casa possibilmente in cui andra a vivere con la tardona che ha conosciuto nella trombanave, durante un viaggio esclusivamente per single,
    Mi sembra un incubo di cui non metitavo farne parte, quanto al no contact, è stato semplice metterlo in pratica anche grazie all sua non disponibilità, ho provato a contattarlo due volte, di cui nel corso della prima telefonata non ho avuto la possibilità di proferire parola
    Poiche il mio interlocutore aveva talmente tanta roba da vomitarmi addosso da non lasciarmi spazio, la seconda volta è andata un po meglio poiche ho esordito dicendo che era stata sua madre a consigliarmi un chiarimento che coinvolgesse solo noi, da buon mammone non poteva non dar retta a mamma’, peccato che dopo appena 10 minuti doveva riattaccare perché doveva portare la zia a Menaggio,dopo da parte mia il silenzio ho una dignità e non permettero a nessuno di portarmela via, tuttavia a fine giugno ho trovato nel cordless di casa mia una sua chiamata non risposta, mia madre l ha richiamato dal cellulare e francamente non so cosa si siano detti, e nemmeno ho indagato perché per quanto mi costi non sapere nulla di lui non mollero mai, ,per me lui non esiste più.

  9. 9
    Pino -

    Vedi tante volte nella vita è meglio starsene da soli, sai. Tanto le persone prima o poi ci deluderanno sempre purtroppo è così. Sembrerà banale scontato dire che l’amore è cieco.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili