Salta i links e vai al contenuto

È giusto separarsi?

Lettere scritte dall'autore  

Ho scoperto questo forum, mi piace, e ho deciso di scrivere per avere una vostra opinione in merito ad una questione su cui sto riflettendo da tempo. In sintesi, non amo più mio marito, cioè gli voglio bene, è una cara persona che a sua volta mi vuole bene, ma con lui non sono più felice. Mi sembra di avere un peso enorme sulle spalle che mi porta ad agire in maniera irrazionale: urlo spesso, perdo la pazienza per un nonnulla, non rido più, ho perso la gioia di fare molte cose. Quando c’è lui dentro casa mi sento soffocare.
Direte… non pensarci due volte, separati e basta. In realtà ci sono due bambini che sono cresciuti serenamente finora, che amano il loro papà e ho paura di dargli un dolore grandissimo. Non consigliatemi, vi prego, di provare a ricominciare da capo perché ci ho provato in tutti questi anni e alla fine tutto quello che ho ottenuto è stato di arrivare anche a tradirlo.
La storia con quest’altro è durata molto poco, mi ha fatto soffrire tanto e alla fine, anche lui sposato con una bimba, ha deciso di lasciare me per loro.
Non sono felice di quello che ho fatto, ho molti sensi di colpa, ma credo che fosse inevitabile quando si è così infelici cercare in un’altra persona quello che non riesci a trovare in chi ti sta vicino. Per mio marito sono una cara amica come lui lo è per me, ma nulla di più. Sono ancora giovane, mi auguro di poter vivere ancora a lungo e mi chiedo… è giusto continuare così visto che la vita è una soltanto??

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook È giusto separarsi?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

19 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Silvano -

    Ciao,non ho nulla da insegnare,però leggo che sei ancora giovane che amate i vs. figli e siete intelligenti,perchè non provare a vivere da sola ? ciao buona fortuna

  2. 2
    colam's -

    Da figlio di divorziati, neo sposo e neo papa’, ti direi che “si’, e’ giusto e onorevole mantenere fede all’impegno preso, non soltanto con il matrimonio ma anche con i figli”.

    Il divorzio per la maggior parte dei figli una ferita che sanguina sempre.

    In sostanza sposandovi e mettendo al mondo due figli, voi genitori dovete dare la priorita’ alla felicita’ dei figli e non alla vostra personale.

  3. 3
    rossana -

    Missy,
    tuo marito è ancora felice con te?
    perchè non sei più felice con lui? cosa ti manca di più o cosa ti dà più fastidio nel rapporto?
    quanti anni hanno i vostri bambini?

    a mio avviso, quando si è scelto di stare in coppia, si devono valutare anche le situazioni altrui prima di prendere decisioni per noi stessi. dobbiamo assumerci qualche resposabilità anche per gli equilibri e i sentimenti di chi ci è caro, o no?

    per adesso, la sola cosa che mi sento di dirti è di valutare se le tue “evasioni” contribuiscono a mantenere più salda la tua unione formale o se sono soltanto giochi per adulti, che gratificano il tuo amor proprio e movimentano la tua quotidianità…

  4. 4
    fricche fricche -

    Sei la classica moglie-madre insoddisfatta in quanto povera di spirito e convinta che tutto le sia dovuto. Troppo pavida per separarti, ti farai un amante dietro l’altro (magari ricco) e camperai benissimo così. Povero marito.

  5. 5
    Missy -

    ciao Rossana voglio rispondere a te perchè sei tu che mi hai fatto delle domande. Anche se ringrazio sia Silvano che Colam’s, per le loro parole. Voglio mettere in chiaro una cosa…io non sono tipo che intraprende una relazione con qualcun altro per semplice divertimento e per evadere dalla propria quotidianità. La storia che c’è stata con l’altro io non la volevo, come non la voleva lui. Ci siamo trattati male a vicenda per diversi mesi cercando di allontanarci, ma alla fine non ce l’abbiamo fatta a tagliare e ci siamo arresi. Non mi dilungo su quanto ho sofferto con lui, perchè l’ho amato davvero tanto e se me l’avesse chiesto avrei lasciato mio marito senza pensarci. Ma lui, in fin dei conti, non stava così male con la moglie e quando ho cominciato a chiedergli di più ha deciso di lasciar perdere, con tutto il dolore che questo mi ha comportato. Riguardo mio marito,te la pongo io una domanda: ci staresti con una persona che non ti degna mai di una carezza, un bacio, un abbraccio? Lui viene la sera a casa, mangia e se ne va a dormire. Ho parlato con lui di questo e di quanto mi manca avere un pò di attenzione da parte sua, ma non c’è nulla da fare…sorride e se ne infischia. Non credo che abbia un’altra…magari l’avesse non avrei così tanti rimorsi a pretendere di riappropriarmi della mia vita. E per quel che riguarda la separazione, mi piacerebbe che fosse più indolore possibile per i miei figli. Vorrei che mio marito potesse continuare a frequentare la casa come ora, rimanere a dormire qualche volta se vuole, in modo che loro possano sempre vederlo e non gli possa mancare più di tanto. Non avrei nulla in contrario in questo. Il nostro rapporto si è esaurito e bisogna fare i conti con questo.

  6. 6
    moni -

    missy

    Leggo la tua mail e voglio donarti la mia dolorosa esperienza. Anche io mi trascinavo in un matrimonio insoddisfacente, senza più cura reciproca, non parliamo del sesso. Mio marito, una persona serissima, ma molto chiusa, taciturno, orso. Bhe, dopo mesi che stavo malissimo senza capire perchè, pensavo ad una fase di insoddisfazione sul lavoro di entrambi che pesava anche a casa, ho scoperto che lui si è innamorato di un’altra donna, ha fatto una scelta verso la vita. E’ stato uno scrollone tremendo, mi sono risvegliata dalla mia apatia e ho scoperto che non volevo perderlo. Ci siamo parlati come non mai, purtroppo al momento abbiamo deciso una separazione, ma io sento di essere uscita da un tunnel buio, può essere che lui se ne andrà con l’altra (non abbiamo figli), può essere che torneremo insieme, cmq vada quel mortorio è finito! Devi parlare a tuo marito, siete arrivati a toccare i vs limiti, ora dovete superarli e crescere insieme. Se vuol dire separarsi, ok, lo dovete accettare, ma può essere che vi ritroviate con la voglia di stare insieme, migliori. Coraggio, la luce potrebbe non essere così lontana, trascinarsi nell’apatia, è come morire. Le storie parallele, non servono a molto. Ti abbraccio

  7. 7
    colam's -

    Capisco bene la tua frustrazione quotidiana e non ho una soluzione, sarei interessato a consigli anche io ! Il problema e’ che l’altro/a, nel tuo caso tuo marito, dovrebbe fare uno sforzo….

    Separazione indolore per i figli e’ difficile (non dico impossibile solo perche’ statisticamente qualche separazione intelligente ci deve essere stata).

    In quanto alla storia extra coniugale secondo me dovrebbero essere soffocate sul nascere: caro Tizio, puoi sembrare l’uomo più bello, intelligente, piacevole, fedele che ci sia, ma io sono sposata con figli dunque niente da fare. Punto.

  8. 8
    Monic6 -

    Missy
    Ho letto con attenzione la tua lettera. Io ho vissuto un matrimomio simile al tuo, che si trascinava stancamente senza cure reciproche (non parliamo di initmità…..), io sempre nervosa e urlatrice per un nunnulla, lui chiuso, musone, che non parlava, non condivideva. Per fartela breve abbiamo fallito e lui si è innamorata di un’altra donna. Non hai idea di che scossone alla nostra apatia, che terremoto. Forse è stato più sano di me che ha fatto una scelta vitale, forse più codardo che non ha cercato la soluzione dentro la coppia. Al momento abbiamo deciso per una separazione, le opzioni sono tutte aperte, anche se non credo che torneremo insieme. Però siamo usciti da quel tunnel buio e ci siamo incamminati verso qualcosa. Abbiamo parlato come mai prima, siamo come risvegliati. Parla a tuo marito, non lo chiudere fuori e non permettere che lo faccia lui. Se il matrimonio non è finito, le storie fuori non servono. Combatti per migliorare la tua famiglia, io l’ho persa e me ne pento di tutto cuore. Se poi capirete che stare insieme non ha più senso (ma non credo con due bimbe), dovrete accettarlo, altrimenti vi ritroverete meglio, sicuramente meglio di adesso. Ma devi esseredeterminata e non avere paura dell’esito. Buona fortuna!

  9. 9
    rossana -

    missy,
    rispondo soltanto alla tua domanda, visto che non ha risposto a tutte le mie…

    “Riguardo mio marito,te la pongo io una domanda: ci staresti con una persona che non ti degna mai di una carezza, un bacio, un abbraccio?”

    sono stata 12 anni con un uomo che mi ha tradita sempre, a partire da poco dopo un anno di matrimonio, e ci sarei rimasta ancora, sia pure con la morte nel cuore, se non mi fossi innamorata, ricambiata.

    troppo difficile dare pareri sulla domanda che hai posto tu… davvero troppo difficile…

  10. 10
    maya354 -

    Missy,
    Io sono figlia di NON separati, ho 38 anni, ed un fratello di 34, ti dico questo perchè sia io che lui avremmo voluto tanto che si separassero, da che sono piccola non ho mai assistito a litigate tra i miei, ma, mia mamma era nervosa, urlava spesso ed era sempre molto triste, e mio padre indaffarato, freddo e scostante con lei.
    Da che ho memoria non mi ricordo mai un gesto d’amore tra i due, mai un bacio, una carezza, un sorriso…niente. Da piccola ho sempre pensato che la famiglia fosse questa, il temine di paragone non tardò ad arrivare.
    Andando a casa delle amichette vedevo sbalordita che i loro genitori erano teneri tra di loro, si vacevano carezze, bacini dolci, risate e più di ogni altra cosa si respirava una atmosfera serena,amorevole, quella che mancava dentro la mia di casa.
    Si tende sempre a sottuvalutare i figli, ma non è così, loro vedono ed assorbono tutto quello che è la famiglia, non basta essere dolci e affettuosi singolarmente, ci vuole il contorno e l’amore dei genitori come oppia, se tutto questo manca, io ti dico si, io sono a favore della separazione, ne va per il futuro dei figli, l’egoismo è rimanere assieme.
    Ti voglio raccontare una cosa, il mio ex ha 3 figli, io parlavo molto con loro anche della separazione dei genitori, mi dissero che ora che il papà era andato via, vedevano sia la mamma che il papà molto più ringiovaniti ed allegri, ed erano contenti, la mamma non era più nervosa,si curava di più ed il papà era più presente, mentre prima era sempre fuori casa.
    Il mio ex adora i figli, così come la moglie, loro hanno codotto la cosa con cervello e rimanendo sempre in buoni rapporti, lui li prende spessissimo, e lei non gli fa problemi di nulla.
    Come vedi Missy volere è potere, ma ti prego non sottovalutare MAI il cervello dei tuoi figli, loro vedono tutto, ed è un abominio fargli respirare il non amore dei genitori.
    Sei giovane, hai il diritto di essere felice, si può condurre una separazione in ottimi modi per l’amore dei figli.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili