Salta i links e vai al contenuto

La gelosia è un sentimento ridicolo ed infantile, ma…

Lettere scritte dall'autore  antoro

Mi sento ridicola a scrivere tutto ciò ma ho bisogno di raccontare come mi sento, e non mi va di farlo con persone che conosco, perchè detesto ammettere quello che sto provando.
Cerco di raccontare in breve la storia sin dall’inizio.
Ho 37 anni, e 2 sorelle. 7 anni fa rimasi incinta del mio primo figlio, ero felicissima, dopo un mese anche una delle mie due sorelle è rimasta incinta. Un pochino ci rimasi male, ma tutto sommato ero felice. A marzo dello scorso anno sono rimasta incinta del mio secondo bambino. due mesi dopo la stessa sorella è rimasta nuovamente incinta. Questa volta non l’ho presa benissimo, ma ho cercato di farmela passare e in qualche modo dopo qualche mese l’ho digerita. Mio marito ha due fratelli, uno più grande, omosessuale, con lui ho un buon rapporto, vive sotto casa nostra, quindi ci vediamo quotidianamente. Poi ha un altro fratello, gemello. Eterno peter pan, da sempre non intenzionato a creare una famiglia. A ottobre la ragazza con cui “passava del tempo” resta incinta, io ero alla fine del settimo mese di gravidanza. Dopo poche settimane fa la prima ecografia e: sono due gemelli !
Mio cognato (quello omosessuale per intenderci) non riesce a fare mezzo discorso senza parlare dei gemelli e della nuova cognata, che è così simpatica, così brava, così in forma !
Nel frattempo io partorisco. Il giorno dopo il parto i miei suoceri i miei cognati e questa “cognata” vengono a trovarmi in ospedale. Mio cognato (mi riferisco sempre NON al futuro papà, ma all’altro) ha la bella pensata di dire al fratello di comunicare ai miei suoceri la lieta notizia (non sapevano ancora che sarebbero nuovamente diventati nonni….di due gemelli poi ! Immaginate la sorpresa !!!) tutto questo davanti a me stesa sul letto con il mio bambino nato neanche 24h prima, in braccio .
In tutto ciò ci aggiungiamo che l’altra mia sorella (con la quale non ho mai avuto un buon rapporto ma mai mi sarei immaginata tanta cattiveria) decide di non venire nemmeno a conoscere mio figlio. Ha mandato solo un messaggio per dare il benvenuto al piccolo e punto. Ancora oggi passati quasi 7 mesi non è ancora venuta a conoscerlo e ovviamente mai verrà. Tutto questo senza mezza parola da parte di mia madre che ha sempre avuto timore di lei.(mio padre purtroppo è mancato anni fa)
Nato il mio bambino, mia madre che aveva promesso che questa volta mi avrebbe aiutata (visto che la prima volta mi ha lasciata sola perchè era nato l’altro nipote) dopo tre settimane mi lascia nuovamente sola (ma questa volta con due bambini in casa da gestire) perchè l’altra sorella (quella incinta) soffre d’ansia, non riesce a guidare, non riesce a stare sola in casa e tutte le cavolate più cavolate del mondo. Quindi io in giro per le prime visite del bambino in giro da sola, tra carica scarica, crisi di pianto causa ormoni etc e lei sempre con mia madre al seguito e si lamentava pure di come fosse stanca (io anche l’ultima visita fatta lo stesso giorno prima che mi partisse il travaglio sono andata da sola).
Bhè, mio nipote nasce, io in realtà sono anche contenta e sono molto presente per lui, ma nel frattempo mia “cognata” quella incinta dei gemelli, tutte le domeniche è invitata a cena qua sotto dai miei suoceri, mio cognato fa avanti e indietro per sapere come sta, l’accompagna addirittura a fare le ecografie, mentre a causa del covid, qua a casa nostra non si vede più, i miei figli non li prende più in braccio. Addirittura un giorno mi dice che stava cercando di convincere i parenti che vivono al sud di venire su a giugno e io dico ah si che bello così ci sono per il battesimo di mio figlio (non era ancora nata tutta la faccenda coronavirus) mi ha risposto Ma figurati gli ho chiesto di venire per la nascita dei gemelli !!!!!!!!!
Finisce che partorisce un mese prima (una settimana fa)..figurati ! tutti presi da questa nascita, non si fa altro che parlare di lei, di loro. Bravissima, perchè allatta nonostante siano due ! Mentre io non sono riuscita ad allattare perchè morivo dal male con entrambi i bambini. E’ passata una settimana ed già è in forma, quasi senza pancia !!! Io invece sono ancora qua che non perdo un etto nemmeno saltando i pasti e camminando 4 km al giorno.
So che la gelosia è un sentimento ridicolo ed infantile, ma è quello che provo. Mi son sentita messa da parte dalla mia famiglia ai tempi del primo figlio, poi del secondo. Mi rimaneva la famiglia di mio marito e invece ora mi sento messa da parte anche da loro, perchè è arrivata qualcun’altra che con il parto gemellare ha fatto una cosa fuori dalla norma.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: La gelosia è un sentimento ridicolo ed infantile, ma…

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

2 commenti

  1. 1
    Yog -

    Direi che le dinamiche della vostra famiglia sono molto normali, addirittura banali.
    Piuttosto occhio se non riesci a perdere peso, quella dovrebbe essere la tua prima preoccupazione.

  2. 2
    white knight -

    Noooo ma che diamine!! Cioè sei madre di due figli, loro dovrebbero essere la tua preoccupazione!! Non i suoceri, la sorella capricciosa o il cognato gay!!! Poi per carità la gelosia è un sentimento umano, ma concentrati sui tuoi figli e sull’amore per loro… il resto è noia… più che altro una domanda: e in tutto questo tuo marito dov’è? Sullo sfondo “a fare l’albero” come nelle recite dell’asilo?

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili