Salta i links e vai al contenuto

Ho questo sentimento nel cuore che mi sta lentamente schiacciando

Ho questo sentimento nel cuore che mi sta lentamente schiacciando e rendendo… triste.
Da quasi 4 anni vivo con il mio compagno, il mio amore per lui e’ profondo e lui ricambia con estrema dolcezza. E penso che da altrettanti 4 anni uno dei suoi piu’ cari amici sia innamorato di me. Troppe volte ho sentito il suo sguardo posarsi e altrettante guardarmi dritto negli occhi intensamente tanto che il mio stesso cuore ha sussultato, le sue mani cercarmi anche solo per sfiorarmi la spalla un momento, spostarmi i capelli dal viso e baciarmi la fronte. All’inizio ho lasciato il tutto scorrere, lui non mi porterebbe mai via dal mio amato compagno, dal suo caro amico eppure lentamente dentro di me qualcosa si e’ mosso e ora ogni giorno cresce. A mia volta ho iniziato a cercare il suo sguardo, un tocco delicato, un gioco innocente, pensavo. Mi domando ogni giorno se sia io ad aver creato questa storia per me stessa, per sentirmi forse piu’ speciale e meno sola, sentirmi amata e cercata da due uomini. Mi sento incredibilmente triste, a dire il vero e non riesco a parlare o a condividere questo pensiero con nessuno al mondo, non voglio essere giudicata vorrei essere compresa perche’ ho un profondo magone, un nodo alla gola anche ora mentre scrivo e non ne conosco il motivo. Forse vergogna?
In questi 4 anni questo caro amico non ha mai avuto una relazione sentimentale con nessuna donna, relazioni sessuali si ma non sentimentali. Ha esternato per la prima volta i suoi sentimenti da ubriaco, urlando per strada mentre altri amici lo prendevano in giro perche’ non era stato con nessuna donna da piu’ di un anno e li urlo’ che voleva me, che gli piacevo io e non poteva farci nulla. Un’altra volta sempre dopo un paio di bicchieri mi sussurro’ all’orecchio che sarebbe volentieri venuto a letto con me, in entrambe le occasioni io feci finta di nulla come se fossi sorda, come se nessuna voce avesse parlato fissando il vuoto per minuti. C’e’ sempre stato un profondo linguaggio non verbale fra noi, quei gesti e movimenti che parlan da soli ma se avessi male interpretato tutto? Se fosse solo una fantasia e la sua solo una dimostrazione d’affetto come amico? Ammetto di sentirmi narcisista nel pensare che lui ami me, di aver scelto me, una donna semplice fra molte e fidanzata. A volte la mente puo’ creare cosi tanti disegni e fantasie che perdere il contatto con la realta’ puo’ esser semplice.
E’ come se fossi innamorata di due uomini e forse lo sono, amo liberamente alla luce del sole il compagno che ho scelto, ma nel buio della notte, nei miei sogni piu’ segreti aime’, credo di amare anche quest’altro uomo che mi ha incessantemente intossicata con i suoi segnali che io ho interpretato di attrazione, profonda attrazione.
Spesso piango in silenzio, sento questa immensa tristezza avvolgermi.
Non so come togliermelo dalla testa, vorrei tanto tanto eppure e’ li giorno e notte.
Affrontarlo ed esternare questo malessere, infatuazione, amore sarebbe forse la soluzione ma ci sono infinite conseguenze, quando un pensiero prende voce diventa reale e non penso di esser pronta. Cosa devo fare?
Io mi sento schiacciare, provo vergogna nell’amare due uomini.
Ho bisogno di una spalla amica, di poter piangere tutte queste lacrime.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Amore

6 commenti

  1. 1
    katy -

    Hai bisogno di una spalla amica???????????????????

    Tutte a te son capitate, pensa un po’: due uomini innamorati di te, entrambi validi, e tu puoi scegliere.

    Ma come diamine fai a chiedere una spalla amica???????????????????????

    Non mi piace essere amara, ma…. tu parli a persone che sono state FERITE, magari “scaricate” come sacchi di immondizia, o tradite, deluse da persone che amavano.
    E tu chiedi una spalla su cui piangere?

    Tu al massimo dovresti fornirla agli altri, la spalla su cui piangere.

    Leggendoti sai cosa ho provato? AMAREZZA.
    Una grandissima, disgustosa amarezza mescolata ad un pizzico di invidia.

    “Perché a te sì e a me no? Perché a te ben due e a me neanche uno?” ho pensato.

    E oltre che spiegare minutamente quanto quest’altro sia cotto di te, chiedi anche….cosa? Commiserazione? Compassione? Simpatia?

    Alla luce del sole ami il tuo compagno, al buio della notte pensi a quest’altro ma (ohimé) che orribile dilemma.

    Non sei narcisista. Sei fortunata, direi

  2. 2
    IO -

    ma per favore, hai semplicemente voglia di farti una “scopata” e come tutte le donne, nascondono o semplicemente giustificano la cosa, con la parola “amore”
    Il tuo compagno è circondato da serpi e non se ne accorge.. che aspetti a cornificarlo? tanto sei innamorata del suo amico, certo amico..

  3. 3
    Fabrizio -

    Scusami ma quanti anni hai ? 15 ?

  4. 4
    rahel -

    Ciao blue,
    (ti dico solamente che avevo scritto un commentone ma per sbaglio ho chiuso la finestra, e si è cancellato tutto).
    comunque in poche parole ti stavo dicendo che non mi vorrei per niente trovare nei tuoi panni, che è normale in un rapporto avere dei periodi di distrazioni ( che devono essere sempre controllate).
    da una parte hai il tuo compagno con il quale sicuramente hai passo dei momenti indimenticabili e dall’altra un tipo che non sai neanche te con certezza quello che vuole veramente. Io se fossi in te penserei a quello che voglio veramente, sono certa che questa specie di attrazione che provi è soltanto voglia di attenzioni e magari tutto questo ti stuzzica anche!! due persone non si possono amare allo stesso modo è impossibile. metteresti da parte il tuo compagno per lui?? datti una risposta

  5. 5
    lips -

    Cara Bluemonday, capisco il tuo sfogo per questa situazione così delicata da affrontare.
    Non hai un’amica fidata, che non conosce il tuo compagno, tantomeno quest’amico, con la quale parlarne?
    Qualcuno che non ti giudica e ascolta il tuo sfogo?
    Purtroppo non si trova mai appoggio da persone esterne per ste robe. Per forza di cose le altre persone tendono a puntare il dito (in modo ipocrita, secondo me), quando piuttosto servirebbe semplicemente ascolto, non tanto consigli.
    Perchè credo poi ciascuno alla fine sappia di sè.
    E parlandone acquisisce lucidità, tanto da poter valutare quel che è meglio per tutti, cosa che trovo difficile se si tiene tutto dentro sè fino a logorarsi.
    Sono robe queste che se le dici a voce alta la gente ti prende per pazza (come hai potuto constatare da alcuni commenti), e ad affrontarle da sola rischi d’uscire fuori di testa, ma per davvero.
    Se non hai proprio nessuna amica e preferisci sfogarti con una sconosciuta, mi offro d’ ascoltarti, magari ti lascio una mail fasulla con la quale poi contattarti col mio indirizzo (oppure se vuoi crearne una te, ti scrivo la e poi ci mettiamo in contatto).
    In ogni caso il mio suggerimento è di parlarne con un’amica della quale ti fidi, già scrivendo qua forse ti sei tolta un po’ di peso. Intanto comunque ti dico cosa m’ha colpito di sto amico: secondo me è stato proprio scorretto durante quell’episodio nella quale ti ha detto che verrebbe a letto con te. Che fosse ubriaco è solo una scusa, non avrebbe dovuto permettersi comunque, trovo che ti abbia mancato di rispetto. E’ molto probabile che mi sbagli, ma un uomo innamorato forse avrebbe sussurrato qualcos’altro, ma non qualcosa di sessuale così esplicito.
    Probabilmente si tratta da parte sua di un’attrazione chimica/sessuale tanto forte, più che di sentimenti prettamente amorosi.
    Non so, non m’ispira niente di buono, a livello di sensazione.
    Temo si sia preso una fissa perchè hai qualcosa che gli piace tanto fisicamente o del tuo carattere, e comunque hai il fascino del proibito, in quanto già fidanzata, di un suo amico per giunta.
    Forse vedi questa persona sotto una luce troppo colorata di rosa, prova a smitizzarlo un po’, probabilmente non vale la pena investirci tanto, da come scrivi, non mi pare una persona particolamente corretta e trasparente. Un grande abbraccio.

  6. 6
    colam's -

    è semplice: lo spasimante è un’infame perché non si stuzzica la ragazza di un’amico. E io di uno così non mi fiderei fossi in te. Oggi tradisce l’amico, domani potrà tradire te. Se non ha scrupoli a tradire l’amico per una bella ragazza, perché dovrebbe in futuro farsi scrupoli a non tradire te per un’altra bella ragazza ? Chi tradisce tradirà.

    E tu gli hai dato sotto sotto spago invece di troncare di netto e rimettere ogni cosa al suo posto.

    Il discorso non è nemmeno moralista, ma di rispetto umano verso il tuo attuale ragazzo.

    Perciò il consiglio è : usa la testa e rimettilo al suo posto, oppure lascia il tuo ragazzo e mettiti con lui.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili