Salta i links e vai al contenuto

Forzatamente mi faccio da parte, però tutto questo mi fa stare male

Cari amici, vi seguo e oggi ho deciso di dirvi anche la mia storia che mi sta facendo soffrire tanto. Ho conosciuta una donna di 38 anni ucraina ma da tantissimi anni vive nella mia stessa città, sposata per ben 2 volte, 2 figli, separata anche lei, io 50 anni, 1 figlia e separato da 6 anni, ognuno di noi 2 abitava nelle proprie abitazioni, lei lavora ad un bar, ci siamo conosciuti sul posto di lavoro, giorno dopo giorno abbiamo iniziato a frequentarci, abbiamo passato le ore a parlare dentro la mia macchina, poi giorno dopo giorno sia io che lei, avevamo capito che il nostro interesse cominciava ad essere sempre più importante, infatti da li a qualche giorno abbiamo iniziato a frequentarci, non passavano giorni anzi, ore che avevamo bisogno di sentirci al telefono. Lei lavorava dal martedì fino alla domenica, era libera solo il lunedì e qualche volta anche il martedì, uscivamo, andavamo a cena fuori, etc, etc, per me e anche per lei avevamo un’attrazione da ragazzetti, ci siamo amati tantissimo, eravamo felici, abbiamo passati 10 mesi bellissimi innamorati come bambini, (ci siamo conosciuti a fine agosto 2011) a dicembre 2011 abbiamo fatto capodanno insieme a Roma, siamo stati 2 giorni da soli, il 1 di maggio abbiamo fatto una vacanza insieme ad Ischia, siamo stati 4 giorni divinamente bene, io le voglio tanto bene e l’amo ancora tanto e, le mie attenzioni per lei erano e lo sono tutt’ora tante, gli ho fatto tanti regali, se aveva qualche problema cercavo comunque di risolverlo perché pensavo di aver trovato la donna della mia vita. Verso il 20 di luglio 2012, una sera (aveva iniziato i turni al bar, ed era il primo sabato e domenica che aveva libero) lei mi telefona e mi dice, amore, mi ha telefonato una mia amica per invitarmi al suo compleanno stasera, andiamo a mangiare una pizza, ti dispiace? Io le risposi fai come ti pare, ho aspettato questo giorno per stare di più insieme, e quasi le ho riattaccato il telefono, dopo verso le 22 mi richiama e mi dice, amo, questi vogliono andare a ballare, a quel punto mi sono incavolato e le ho chiuso la telefonata, ci sono rimasto male, non vedevo l’ora di stare con lei, invece lei va con gli amici suoi ucraini.
Io da quella sera non l’ho cercata più, passano 2/3 giorni e le scrivo un sms, ciao amore (non so se ti posso chiamare ancora così) io cerco di andare a dormire a te non so cosa ti sta passando per la testa, da sabato che non ti fai sentire più, che succede? Lei mi risponde dopo qualche giorno e mi dice:

“da tempo che non mi chiamavi amore, e sicuramente chiedermi se puoi o meno chiamarmi in questo modo non ha senso.. ognuno di noi dice quello che sente… credimi che non è per niente facile dirti le cose che sento.. possono essere piacevoli o spiacevoli per te, ma anche per me ma comunque sono importanti. Ci siamo incontrati in un momento delicato per entrambi.. e subito si è stabilito un dialogo, sembrava di capirci al volo, proseguendo pian piano a conoscerci meglio… di te mi ha colpito subito che sei sensibile, sincero e generoso, sicuramente in un rapporto, non si stabiliscono le regole, va tutto vissuto con il tempo, conoscendoci man mano la persona, e con il tempo si vede se ci sono i presupposti per avere il futuro o meno, valutando tanti fattori, la complicità, dialogo, compatibilità di carattere, interessi, le priorità, pensieri… etc, etc. Ma più importante di tutto, è il sentimento (che è la base).. che può nascere, crescere o meno.. quale può dipendere da come viene vissuto un rapporto… nel nostro caso, inizialmente era tutto perfetto, mi sentivo felice, dopo un po’ ho iniziato a notare le nostre diversità d’interessi, pensieri, abitudini, ma questo potevo capire, ho cominciato a sentire il calo di armonia e di passione tra di noi e ho cominciato a preoccuparmi (perché conoscendomi, so che solo con l’emozioni posso andare avanti). Sono state tante piccole cose, le frasi, i comportamenti che mi cominciavano a mettere i dubbi, anche i tuoi silenzi e le parole non dette mi hanno parlato, dando le risposte su tante domande, e se in tutto questo tempo non abbiamo mai detto ti amo, probabilmente perché non c’era mai nato quel vero amore tra di noi che uno sperava che nascesse… ma purtroppo non basta per superare gli ostacoli. Ti ho sempre rispettato e sono stata sempre sincera con te, non ho nessun altro uomo, ognuno ha la sua visione sulle cose che potrebbero non combaciare con altro… questo penso che è il nostro caso.. tutto ciò, mi ha portato a stare male con me stessa, e so che così non posso più continuare la nostra relazione, non mangio, non dormo, non sono tranquilla, sono dimagrita tanto… è ovvio che tutto questo non è perché sto bene.. adesso voglio solo cercarmi di capirmi, e dare le risposte a me stessa su tante domande!!!.
P.S. Probabilmente se parlavamo di più… potevamo capirci meglio.. mi dispiace tanto. ”

(questo è l’sms integrale che lei mi ha scritto) tutto questo mi ha portato ad una grave depressione, non esco più di casa, non mangio, sto malissimo e con mille dubbi del “perché” non avrei mai immaginato che lei mi potesse scaricare così, senza avere un minimo di discussione, le ho parlato e mi ha detto “ti voglio tanto bene ma, non ti amo più” le ho fatto parlare da mia cugina, e lei le ha detto che non torna con me, perché non lo amo, mica mi posso rimettere con lui se non lo amo? Le ho scritto sms, e-mail, le ho mandato le rose (non mi risponde mai, se non qualche rara volta dicendomi, grazie sono bellissime, ma rispetta quello che ti ho chiesto, cioè di stare da sola), sabato le ho fatto una ricarica telefonica, mi ha mandato un sms dicendomi, “solo tu potevi farla… grazie ma non dovevi, io neanche le ho risposto, che devo fare? Per favore aiutatemi, io l’amo veramente tanto, ah dimenticavo, dopo che ha parlato con mia cugina (il 3-09) le ho mandato un sms dicendole:

“ok…. messaggio recepito, forzatamente mi faccio da parte, con tante cose comunque non chiarite. Ci sono… e lo sai.. anche se non come vorrei. Stai bene”.

Però tutto questo mi fa stare sempre di più male, chiedo al direttore e, a voi di aiutarmi a come mi debbo comportare, ho paura di perderla perché stando dentro un bar le danno fastidio in tanti, lei fino ad oggi sta sola, ma sai, non ci vuole niente a cedere trovandoti da sola, datemi un consiglio, grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

2 commenti

  1. 1
    davide -

    Una donna di 38 anni già sposata e separata per 2 volte? Scusami ma qualche dubbio sulla sua affidabilità ce l’avrei! Poi lei stessa cosa ti ha detto? “SOLO CON LE EMOZIONI POSSO ANDARE AVANTI” Questa singola frase la dice lunga sul suo carattere. Con questa donna ci potevi parlare anche per 10 anni, non ti avrebbe capito comunque. E’ una donna che non merita niente da te! Non ti sei perso nulla credimi! Comunque lo sò che è dura, ma fatti coraggio e cerca di dimenticarla. Buona giornata….

  2. 2
    Cucciolonedomenico -

    Grazie Davide,lo so che una che risponde così neanche tra 10 anni la capirai,ma mi resta difficile dimenticarla,lei comunque e’ una persona speciale,spero di dimenticarla al piu presto,anche se non e’ facile credimi.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili