Salta i links e vai al contenuto

La fine della nostra favola, del nostro sogno

  

Ciao a tutti,
sono David 24 anni. Sono nuovo del forum anche se da un po’ lo leggevo per cercare alcune risposte.
Vorrei raccontare la mia storia, giusto per sfogo e per capire anche da voi, se vedo le cose in maniera giusta oppure no.
Io e B. ci siamo fidanzati il 25/05/05 avevamo appena 18 anni, lei veniva da un’altra storiella di un anno, mentre io da un inverno passato ogni settimana con una ragazza diversa.
L’inizio è stato fantastico in tutto e x tutto, però avevo paura, prima di lei anche col max impegno mai più di un mese ero durato con una ragazza. Rispetto alle precedenti lei era meno bella, però credetemi era così buona, umile, sincera e mi dimostrava così tanto amore che appena l’ho capito ho dimenticato la mia vita precedente e ho cominciato a vivere per lei.
Visto che il problema è stato alla fine, sarò breve nel descrivere la nostra storia. Come vedete 5 anni e mezzo insieme sono parecchi, ci siamo fidanzati e nello stesso periodo come noi altre coppie.
C’era un’intesa pazzesca, in tutto e x tutto, dall’amore, al sesso, alle idee in comune, alle miriadi di volte che dicevamo la stessa cosa allo stesso momento. Passavano gli anni, e noi vedevamo le altre coppie piano piano rafreddarci e noi no. Fare l’amore come il primo mese, il guardarsi negli occhi, il calore di un abbraccio, si sentiva che era come all’inizio e quella fiamma continuava a bruciare piena di ossigeno.
Oltre a questo ci sono state tante tante litigate, tra i suoi difetti se vogliamo chiamarli così, essendo stata tanto buona questa ragazza era anche in un certo senso piccola, immatura e non metteva la malizia in nessuna cosa, io mi arrabbiavo le dicevo che doveva capire di non frequentare certi posti se io non c’ero. Voleva uscire con le amiche? Ok però non nel bar più malfamato della città e questo per farvi capire che io anche sbagliando nei modi, magari troppo aggressivo o voler imporre troppo le mie cose, lo facevo perché la vedevo, anzi era estremamente indifesa. A volte le liti sono sfociate anche con violenza fisica, niente di grave qualche spintone o sberla da parte di entrambi (di più io forse ma non ne sono sicuro) .
Però insomma magari anche dopo la più furiosa delle litigate, non ci si vedeva per 2/3 giorni e poi la mancanza era così lancinante che o io o lei tornavamo sempre indietro. Ed era bellissimo sapere che dopo aver litigato così, credere quei problemi insormontabili, solo col nostro amore riuscivamo a coprire le cattiverie, e ad adattarci sempre di più l’un l’altro.
Prima di continuare premetto che certo sono stati 5 anni e mezzo ma rispetto ad una coppia normale forse ne valevano 10, perché quando l’ho conosciuta non aveva nessuno neanche un’amica, io li avevo ma per lei ho lasciato tutto. In questi anni sono state rare le volte in cui non ci si vedeva max 2 o 3 giorni e poi sempre sempre insieme, e che felici eravamo!
Arriviamo insomma a questi ultimi 2 mesi. Il primo campanello d’allarme l’ho avuto il 25/09 nostro mesiversario (ogni occasione era buona x stare insieme e festeggiare) . Arrivo a casa nella pausa pranzo di lavoro c’era mia madre ad aspettarmi con lei che mangiava là. Arrivo la saluto e mi dice : sabato mattina che io non ci sono tieniti libero che ti ho regalato un massaggio alla schiena. Io la ringrazio e le dico subito, ascolta ho appena avuto un problema a lavoro, sabato sapevo che non c’eri e mi ero organizzato di andare in palestra, o lavare la moto ecc. Dimmi x favore fin quando posso disdirlo o spostarlo x non farti perdere i soldi, perché non ho la lucidità per pensare ai programmi che avrò tra una settimana. Morale? Tragedia, tu rifiuti i miei regali, tu qua tu là ecc. E io prima con calma le dico che la ringrazio molto x il gesto ci tengo ma volevo farmi due conti sui miei impegni insomma. Niente si è arrabbiata ha usato frasi pesanti (non offensive) e io pure e non ci siamo visti x un paio di giorni.
Circa un mese dopo, ne capita un’altra. Lei dorme da me (viviamo ancora con i genitori) , la mattina alle 9 io vado a lavoro e lei mi dice, vado a bere un caffè con un’amica un’oretta che poi vado a lavoro anch’io.
Allora arrivo a lavoro ed essendo qualche settimana che l’aiutavo a cercare una macchina usata, la mattina guarda la mia posta elettronica e la sua e trovo la risposta. La macchina che le piaceva era disponibile e dopo avermi fatto una testa cos’ tutta la settimana, non vedevo l’ora di dirlo. così le mando un sms : amore la macchina c’è senti tuo padre che sabato andiamo a vederla. Poi per un sms mai partito o arrivato c’è stata un po’ di incomprensione. Vabbè io intanto vado a bere un caffè, torno in ufficio trovo un suo sms che dice : certo che mi devi rompere le scatole proprio quell’oretta che sono con un’amica? Non ci ho visto più sono uscito dal lavoro e sono andato da lei che stava prendendo il bus, le ho detto se stava impazzendo, se eravamo arrivati al punto che, per una cosa sua, non potevo farmi sentire se era con le amiche?
Certo capisco che magari vanno a vedere i vestiti ed è scomodo stare col telefono in mano, però in caso me lo dici e mi adeguo. Insomma cominciamo a litigare e lei ad un certo punto esce con una delle frasi più brutte e cattive che potessi aspettarmi : Con faccia incattivita mi fa, tu quando sono con le mie amiche non mi devi rompere i cogl…..! Credetemi non ci ho visto più, la persona della mia vita che mi parla così? Per un’auto che serve a lei e non a me? Solo x un sms? Le ho dato una sberla, in cambio mi sono preso un pugno in faccia e sono andato via piangendo, stravolto, non tanto dal pugno ma da quella frase. Mi sembrava impossibile di essere un peso. Ho pianto e sono tornato a lavoro. Poi passano 1, 2, 3 giorni lei non si sente, io mi sento una cacca per averla colpita (certo l’ha fatto anche lei ma il primo sono stato io) .
Lei fatica a rispondere agli sms, se la chiamo mi butta giù il telefono, finché dopo qualche giorno riesco a rivederla, Mi sono presentato uno straccio, sebbene ancora ferito da quella frase sono andato piangendo e scusandomi di aver alzato le mani, e lei risponde che le serviva del tempo x pensare perché aveva paura, e io le dissi ascolta ho fatto l’errore più grande della mia vita, ci siamo amati tanto, non ti chiedo di perdonarmi dammi solo la possibilità di dimostrarti che è stato un caso isolato, una pazzia dovuta forse al dolore della tua frase. Fra un tira e molla insomma lei accetta. Allora archiviato questo discorso, comincio a chiederle, visto che sono qua per te, per migliorarmi e per migliorare non solo la mia persona e la mia vita ma anche la tua. Ci sono altre cose che vorresti che io cambiassi? Allora mi comincia a parlare di cose strane, mi dice che vuole le sue password segrete su telefonino, mail, facebook ecc. Che sono troppo geloso (????! ) , mi dice che da un anno ha cominciato a lavorare (infermiera) e da un anno mi racconta bugie. “Ti dicevo che lavoravo solo con colleghe donne e uomini anziani, solo per paura della tua reazione, in realtà quelle notti che ti dicevo che stavo a guardare internet o parlare tutta la notte con le colleghe in realtà erano anche colleghi, e sapessi quanto a posto sono : buoni, gentili, simpatici! Io resto sinceramente di stucco non tanto pensando alle bugie, ma dicevo : mi fossi mai dimostrato una persona così capirei, questa ha iniziato a mentirmi senza neanche sapere come prendo le cose. Con un filo di lucidità le dico : guarda credo sia normale avere colleghi dell’altro sesso, lavori in un ambiente difficile dove la collaborazione e i buoni rapporti tra di voi sono necessari, però senza mai superare il limite del rispetto. Inoltre durante questi pochi giorni, senza dire niente si accorda con i genitori e và a comprarsi una macchina nuova.
Cioè io ci sono rimasto da cani, non dico che dovevo darle l’ok o decidere qualcosa, i soldi sono i suoi. Però dopo tutto sto tempo in cui ci andava insieme anche x prendere un paio di calzini, mi aspettavo una telefonata, sai sono andata, ho visto, che dici? Niente, e lei con freddezza risponde ma se eravamo arrabbiati che ti dico a fare? A me piaceva questa e l’ho presa. Boh!
Ricominciamo a vederci, la prima settimana è terribile, io sono angosciato dai sensi di colpa, dopo 2 giorni di sofferenza interiore mi presento da lei con un foglio protocollo scritto a mano con tutti i miei dubbi e le domande da farle. Tipo le dicevo mi hai chiesto di avere le password segrete, le abbiamo sempre sapute l’uno dell’ altro e nessuno è neanche mai andato a spiare, che necessità hai di nascondere le cose? Come hai potuto mentirmi per così tanto? Sei sicura di amarmi? Mi hai tradito? Tutte cose del genere.
Lei mi da tutte le risposte che io vorrei sentirmi, ma mi sembra troppo scontato. I giorni passano la vedo strana e lei mi dice che ancora non le è passata del tutto, la aiuto sono più affettuoso le dimostro fiducia nonostante le bugie, poi un giorno le dico andiamo in montagna per il week end. Se non stai bene magari è la volta buona che anche te capisci se ti diverti ancora con me se stai bene oppure no, perché personalmente ho capito che il dubbio è peggio del rifiuto, molto peggio. Accetta, poi la sera prima una nuova crisi, non me la sento, ho paura di rovinare tutto. E io dapprima non ci volevo più andare poi ho detto ma si quel che sarà sarà. Passati 2 giorni magnifici, si faceva l’amore, ci si abbracciava e baciava con passione, finalmente eravamo di nuovo noi, l’ho portata al centro benessere riservato solo x noi, passeggiate, gesti romantici ecc.
Torniamo dal week end e con un sms mi ringrazia di tutto e si scusa per avermi fatto stare così tanto sul filo del rasoio, amore scusami è stato un periodo difficile ma finalmente ho le idee chiare, voglio te x tutta la vita. Io mi sento un altro uomo, la cerco, sono dolcissimo in tutto e x tutto, quando è con me è dolcissima ma continuo a vedere qualcosa di strano nei suoi occhi. Nel week end successivo le preparo una sorpresa altra giornata al centro benessere, non le ho detto che sorpresa era, ma ho stampato foto di saune, bagni turchi ecc, fatto un piccolo puzzle con i numeri in modo che capisse piano piano.
Passa il week end tranquillamente tra baci coccole come sempre insomma. Ma ogni tanto la guardavo e le dicevo amore tutto ok? Mi sembra di vederti gli occhi di quando mi volevi lasciare quella volta e lei, no amore che dici? Stai tranquillo piccolo.
Durante questo fine settimana ha voluto anche fermarsi a vedere una casa in vendita, siamo andati al mercato con i miei genitori ecc.
Insomma dopo la sauna, arrivo a casa la sera e dopo 5 anni e mezzo mi liquida con un sms : non ho avuto il coraggio di dirtelo in faccia, avevi ragione non sto più bene con te, ti vedo come un amico, ciao e grazie.
Non ci credo, mi ero appena illuso di stare meglio e mi molli con un sms? Non dormo tutta la notte, non vado a lavorare il giorno dopo e vado da lei. Non la riconosco più, è cattiva me ne dice di tutti i colori, che quasi veniva a letto con me per farmi contento, mi baciava e le sembrava di baciare suo fratello. Cioè anche se uno le pensa davvero ste cose se ci hai tenuto almeno un po’ a me non si dicono no? Voleva uscire con le amiche, andare in discoteca, era stufa della solita vita ecc.
Mi rassegno, capisco che i sentimenti sono cambiati e vabbè. I primi giorni erano infernali, speravo che un giorno capisse che in fondo con tutti i miei difetti vivevo per lei, non le facevo mancare niente, né di materiale né di sentimentale, il mio amore, i miei consigli, anche solo la mia mano c’erano e tra di me pensavo. Certo abbiamo sbagliato tanto tutti e due ci siamo fidanzati troppo giovani forse, ma quanto forte era l’amore. Così ho cominciato a credere che un giorno avrebbe capito che si possono conciliare senza problemi amici e fidanzato, e che magari avere una persona che l’amava così tanto che l’aspettava col sorriso non era così male.
Invece dopo 3 giorni la sorpresa, primo l’hanno già vista a bere con un altro, e poi sono venuto a sapere che a mia insaputa erano almeno 2 mesi (quindi prima della tanto famosa sberla) che di nascosto frequentava una nuova compagnia, il tempo di farsi accettare e ciao ciao e grazie!
Col passare dei giorni ho scoperto che era tutto premeditato, piano piano si era già portata via tutta la roba da casa mia, e pensate si è dimenticata il phon, le mutande i calzini maglie pigiami, ecc. però tutte le vestaglie di pizzo trasparenti che le avevo regalato non c’erano già più, così come mi è parso strano che sia bastato un mini scatolone per tutti i ricordi.
Insomma sono passati ormai dieci giorni, forse il peggio dentro di me è passato ma sono molto deluso. Come ho detto all’inizio sebbene difficile da credere, posso capire che i sentimenti cambiano e se mi avesse detto in faccia che frequentando una nuova compagnia ha deciso di cambiare vita l’avrei capito, ma è il modo che non accetto. Addirittura io mi sono sentito di andare a salutare i suoi anche se non ero mai così tanto presente da lei, e ho fatto a loro un piccolo regalino. Lei invece a casa mia c’era sempre x mangiare, dormire i miei l’hanno accettata come una figlia, così come i nonni gli zii, insomma era una di famiglia per tutti, e oltre ad avermi mollato x sms, non ha ringraziato né salutato nessuno della mia famiglia. Siamo rimasti tutti molto delusi.
L’ultimo episodio è stato domenica, tutti mi hanno detto di non cercarla più ma alla fine non ho resistito ed ho voluto scriverle una mail, dicendomi molto impreparato e deluso di questa sua scelta, che dopo anni e anni che questa mi supplicava di non abbandonarla mai, di avere dei figli, una famiglia una casa insieme, sapete, chiunque abbia in fianco una persona così ci crede alla fine.
E quando io dentro di me mi sentivo finalmente pronto, ha deciso di cambiare vita. E le stesse persone x cui ha cambiato (amici e colleghi) , mi hanno chiamato per raccontarmi tutta la storia, così le ho detto tanti auguri, se queste sono le persone che ti devono migliorare la vita, bella scelta hai fatto. Fino due mesi fa queste persone ti dicevano di mollarmi che ero una m…. tu ti sfoghi con tutti pensandole brave persone e appena ti giri vedi quanto amici sono?
Sento che la amo ancora, che anche se ora sento odio, mi basterebbe un suo sguardo per sciogliermi. Io spero non torni più e non ci ripensi mai più per non farmi cadere nella tentazione.
Alla fine ragazzi ho sbagliato, io ho sempre in testa quella sberla, però in fin dei conti mi sono e le ho detto : amore il mio gesto è stato il peggiore potessi fare, però ricorda una cosa, un gesto, una cattiveria x te li posso eliminare, ti posso promettere e giurare che non succederà più, il problema sarebbe se i tuoi sentimenti cambiano e x quello non potrei più farci niente.
Ma anche quella volta la risposta è stata la solita : TI AMO!
Ci eravamo anche promessi che se un giorno fosse finita di farla finire bene visto quanto di buono c’è stato. Sono stato anche consigliato dai suoi nuovi amici di dirle di non sparlare troppo in giro perché conosce gente da 10 minuti e va a raccontare tutta la vita, così alla prima occasione che l’ho vista x strada gliel’ho detto, se tra me e te è finita, è finita! Stop lasciami fuori dai tuoi discorsi. E lei risponde : come ho sempre fatto.
Così nel finale della lettera che le ho scritto ho concluso così : ti ho vista x strada, ho riconosciuto i tuoi vestiti, la tua faccia, le tue bugie ma dopo 5 anni e mezzo non so chi tu sia ed è terribile.
Tu hai concluso dicendomi grazie di tutto, ma grazie a te : grazie per avermi ringraziato così, grazie per avermi mentito e umiliato, grazie per aver calpestato così chi viveva x te, ma sopratutto grazie per avermi lasciato, non avrei mai desiderato una madre così per i miei figli, tanto meno una moglie che mi dice di andare a riposare e invece và a divertirsi mentre lavoro anche per lei!

L'autore ha scritto 7 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

18 commenti a

La fine della nostra favola, del nostro sogno

Pagine: 1 2

  1. 1
    Noway -

    Riassumo tutto con un: lei, 18 anni, senza neanche un’amica, incontra te, innamorato, disposto a tutto per lei, sta con te, ci sta bene, tra capricci vari e litigi, appena comincia ad avere un suo giro di amicizie (e amici maschi)…ti molla dopo 5 anni con un sms.
    Ancora peggio, alle tue spalle, da ben 2 mesi si faceva vedere in giro a bere con un altro..(neanche si nascondeva) esemplare la frase con cui ti aveva liquidato “tu, quando sono con le mie amiche non mi devi rompere i cogl…..! “. Questo è quello che valevi per lei.
    Mi sembra tanto un , “si grazie, sono stata bene con te in questi anni, ora però levati dalle scatole perche sono riuscita a camminare con le mie gambe e non ho più bisogno di te”.
    Magari sbaglio, forse sono stata troppo dura, ma ho voluto descrivertelo così in modo che tu veda la situazione dall’esterno e capisca quanto nell’ultimo periodo almeno, ti abbia usato e nient’altro.
    Mi dispiace tanto ma sei così sensibile, dolce, che sicuramente avrai modo di conoscere un’altra ragazza capace di ricambiare tutto l’amore che riesci a dare.
    Sei stato un vero uomo, bravo, comprensivo, non hai sbagliato niente, forse sei stato un po’ troppo cieco nel non accorgerti di come stavano cambiando le cose.
    Buona fortuna.

  2. 2
    David86 -

    Grazie Nowai,
    avevo una paura tremenda di essere giudicato male da tutti voi per quella sberla, ma come hai già capito purtroppo gli errori si fanno, e come esiste il perdono esiste anche il pentimento.
    Forse non mi sono spiegato bene, non è che uscisse con uno da 2 mesi, da 2 mesi mi diceva, vado a riposare che sono stanca, ci sentiamo quando mi alzo, vado a casa della mia amica a giocare a play station, ecc. e nel frattempo frequentava credo bar, o ritrovi. E solo dopo 3 giorni che mi ha mollato l’hanno vista con uno di questi a bere. Tipo che tra l’altro conosco e che mesi fa è venuto anche a bere e mangiare a casa mia.Come ho detto negli anni sono stato accusato di essere tanto possessivo sebbene non le ho mai impedito niente, certo magari le facevo le mie domande, dove vai, con chi, cosa fai ma basta.
    Però è proprio questo che mi ha fatto male, io ora sebbene umiliato penso e ripenso che tante cose le ho sbagliate anch’io, ma negli anni neanche lei è stata perfetta, anzi….
    E ti giuro quando mi ha detto che veniva a letto con me nell’ultimo periodo giusto x fare presenza, era sesso e non amore, baciarmi era come baciare suo fratello è stata una coltellata davvero.
    Non ci volevo credere, ma porco diavolo il sabato vieni a letto con me, vedo una casa in vendita e mi fai fermare, mi fai prendere il numero di telefono e poi mi scarichi? Mi sono sentito davvero impotente, incredulo, una cartaccia calpestata. Sarà anche solo il mio punto di vista, ma sapendo non quello che le ho dato ma solo i sentimenti che ho provato per lei ma non credo di meritarmela una cosa del genere.
    Inoltre ripeto quello che di più mi ha colpito nel cuore, è che più di me (che ero quello più innamorato), era lei a non veder l’ora di fare una famiglia con me, mi diceva che sarebbe stata orgogliosa di vedermi col nostro bambino in braccio, che sarebbe stato un sogno farci la nostra casettina mattoncino dopo mattoncino, e magari non avere niente di niente, ma non importava c’eravamo noi.

  3. 3
    misterx87 -

    e’ dura, lo so, ma fatti coraggio…mi sembri gia’ sulla buona strada per rimetterti in piedi…

    e’ proprio vero questo passo: “dopo anni e anni che questa mi supplicava di non abbandonarla mai, di avere dei figli, una famiglia una casa insieme, sapete, chiunque abbia in fianco una persona così ci crede alla fine.” soprattutto se te lo dice guardandoti negli occhi…ti diro’, anche se questo non lenira’ il dolore, che di certo ci credeva, in questi anni, mentre lo diceva…alla fine probabilmente no, come la mia ex, pero’ prima si’…

    prendi cio’ che di buono ti ha dato questa storia e a poco a poco lascia andare via il peggio…

    come vedi su questo sito sei in ottima compagnia! ci sono storie per tutti i gusti! fatti coraggio!! 🙂

    P.S. magari la prossima volta sii 1 pelo + sintetico!!

  4. 4
    David86 -

    E aggiungo una riflessione venuta da un’amica che era quasi una sconosciuta, che però davvero mi ha consolato con una frase :
    Ti ha detto che ti vede come un fratello od un amico? Beh tesoro, non è stata onesta neanche alla fine, perchè nè ad un fratello nè ad un amico si fanno queste cose.

  5. 5
    misterx -

    David fuma meno canne….hai il cervello fuso!!!!

  6. 6
    David86 -

    Cervello Fuso? molto peggio, scusatemi ma non ho molte altre persone con cui sfogarmi, e che siano disposte a darmi qualche consiglio….

  7. 7
    misterx87 -

    ciao, ci tengo a evidenziare che io non sono misterx…ho scritto il commento n°3 ma non n°5.

  8. 8
    Noway -

    Ok, scusa ho confuso il fatto che da 2 mesi frequentava una nuova compagnia e che poi si è fatta vedere con questo nuovo tipo..ma insomma cambia poco, sicuramente anche prima con questo ragazzo ha cominciato a flirtare..
    Concentrati su tutto il male che ti ha fatto e usa questa rabbia per allontanarti da lei e dal dolore che ti provoca..penso che così soffrirai di meno.
    Tu avrai fatto degli sbagli, ma non l’hai mai presa in giro sui sentimenti come lei ha fatto con te, insomma, su con il morale, incontrerai ancora tante ragazze che ti faranno innamorare, non lasciare che questa delusione ti chiuda le porte ad un possibile amore futuro.
    Ciao!

  9. 9
    Cigarettes. -

    sono davvero senza parole…te la dico molto in sintesi: questa ragazza
    era sola e probabilmente con poca autostima, sei arrivato tu, le hai
    dato compagnia amore e sicurezza finchè le è fatto comodo, e appena ha
    avuto l occasione sei stato gettato via.
    sei stato una sua stampella, non un suo amore. mi dispiace dirlo, ma è
    stata davvero s****a a lasciarti dopo tutti questi progetti e questi
    anni insieme per messaggio, so che è difficile ma una persona così non
    merita un ragazzo innamorato al suo fianco.

  10. 10
    David86 -

    Grazie a tutti ragazzi. Sono passate quasi 2 settimane ormai, il dolore è ancora forte ma si fà ogni giorno più lieve. Continuo ad essere senza amici, e compagnie, solo la mia famiglia. Però mi avete convinto a vivere positivamente, alla fine mi ha mollato così? Quando ci incrociamo x strada come ieri, io avrò la testa alta, mentre lei già si nasconde. In ogni caso dopo aver riflettuto con calma mi sono detto, ok io come lei ho i miei pregi e difetti, ma in fondo IO sono questo, se lei non mi vuole,spero che dietro qualche angolo, forse ci sarà qualcuno che davvero spera di avere al fianco una persona come me.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili