Salta i links e vai al contenuto

Un figlio non cercato

Lettere scritte dall'autore  

Salve a tutti. già tempo fa avevo scritto una lettera descrivendo il mio rapporto andato male cercando buoni consigli su come recuperarlo anche a distanza di mesi. Beh, ci sono riuscito. Apro un nuova lettera perchè l’argomento ora è radicalmente diverso.

io e questa ragazza siamo tornati insieme a febbraio di quest’anno e tutto sembrava andare per il meglio, finchè il 1° maggio scopriamo che è incinta. Dapprima ero quasi contento, nonostante il “rodaggio” che stavamo vivendo essendo tornati insieme da poco, nonostante non mi senta assolutamente pronto a fare il padre. I problemi nascono quando si comincia a parlare di questioni pratiche.

Io ho un appartamento, è un monolocale abbastanza spazioso, ma sempre un monolocale. E’ di mia proprietà quindi non avremmo dovuto preoccuparci di pagare un affitto, che di questi tempi è quasi oro colato. Questa casa però non le va bene, perchè è piccola, affacciata alla tangenziale e rumorosa. inoltre è lontano da sua mamma (lei con i suoi abita a circa 25 km da milano). Sua mamma, assieme a suo padre, si sono offerti di tenerci il bambino al posto dell’asilo, oltre a dover assistere la mia ragazza nei primi tempi da “mamma”. Allora le propongo una via di mezzo che fosse comoda per il mio lavoro, per il suo (a una 15ina di km da milano), e anche per sua mamma. Mi viene bocciata anche questa idea, perchè sua mamma non sarebbe stata comoda a sufficienza per venire li. Inoltre lei non vuole che il bambino vada all’asilo, poichè quelli privati costano e di quelli pubblici non si fida.

L’unica alternativa che mi viene proposta è di andare in affitto in un paesino a circa 500 m da casa loro. Per me questo avrebbe significato fare oltre un’ora di coda al mattino e altrettanto alla sera per tornare a casa, con conseguenze sullo stress non indifferenti. Lo faccio presente e vengo additato di essere un egoista, di pensare solo a me e di non essere un vero “uomo” poichè un vero “uomo” fa i sacrifici per stare con la sua famiglia. Alla fine dopo numerosi litigi e malumori accetto di andare in affitto li, avrei fatto tutto per poter stare con lei e il bambino, e le dico che al massimo sarei stato stressato la sera tornando a casa, ma che comunque avremmo potuto riparlarne dopo un annetto o due, quando magari lei si sarebbe sentita piu indipendente da sua madre. La sua risposta è stata “no, se devi tornare a casa stressato e nervoso, non ti voglio. Mio figlio non deve crescere in un ambiente teso. e poi, se io volessi restare vixino ai miei anche dopo?”. Insomma non c’è stato niente da fare, e tutti questi malumori, litigi e il mio egoismo, l’hanno portata, a suo dire, a perdere qualsiasi sentimento verso di me.

Morale ci siamo lasciati, non vuole piu stare con me e non vuole nemmeno vedermi per non dover soffrire nel ripetermi che non mi ama piu. C’è da dire che in mezzo a tutto questo, quando cominciavano i malumori, io ho scoperto una conversazione tra lei e un suo collega a sfondo sessuale, ricca di malizia. Con me la passione era scemata da un pezzo, e ora mi spiegavo molte cose. Gliel’ho detto, e lei in lacrime mi ha giurato che non ci ha fatto nulla e che nemmeno l’avrebbe fatto, era un momento di rabbia nei miei confronti (…). Dopo avermi pianto tra le braccia per ore, decido di perdonarla. Lei diceva di credere di nuovo in noi, di voler fare una famiglia e stare bene tutti insieme, ma alla prima, e dico prima, discussione inerente a dove abitare, tutto è tornato come prima nel giro di due giorni. Io ero di nuovo l’egoista e quello che aveva fatto lei era gia nel dimenticatoio.

Ora ditemi, come mi comporto? io sono ridotto uno straccio ora, non entro nello specifico, ma spero mi diciate i vostri pareri, ne ho davvero bisogno.

Grazie.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

20 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    colam's -

    Conosco in un certo senso Abbastanza bene la situazione.

    Con la gravidanza, specie se “ben accetta ma inattesa”, ci si ritrova a gestire un marasma di situazioni che sarebbero gia’ difficili se uno fosse “pronto”, figuriamoci quando capita in modo imprevisto.

    Non sono un guru , ma posso dirti che io ho risolto in buona parte la stessa situazione nella quale ti trovi dando priorita’ assoluta al benessere di moglie neo-mamma e figlio neo-nato. Si ti aspettano sacrifici e frustrazioni, ma ora c’e’ un figlio in arrivo e non e’ giusto che le vostre colpe ricadano su di lui..

  2. 2
    silvana_1980 -

    ahiahiahi, sento puzza di terzo incomodo!!!
    troppi problemi creati anche dove non ce ne sono…mmmmmm….secondo me implicitamente ti vuol tagliare fuori e non sa come fare.
    Caro mio se fossi in te un test di paternità io lo farei fare, eh

  3. 3
    dancan -

    se siete cosi idioti da non trovare un accordo soddisfacente per entrambi, ma perchè c… li fate a fare, i figli? cristo, non siamo nel 1757. esiste la pillola. c …. mi vien voglia di prendere a ceffoni entrambi. innanzitutto, l’uomo sei tu. le palle le hai, usale. i nonni sono i nonni. ma la cara mogliettina è meglio che si prepari a fare la mamma. invece ha gia pianificato aiuti, questo si, quello no. scusate, ma 30 anni fa erano tutti imbecilli? si riusciva a tirare su una famiglia senza tante manfrine.. è troppo vicino, è troppo lontano.
    piccola nota personale: la suocera non è abbastanza comoda? …, 15 km. non 430… ma la ragazza, lo sa che deve un po di rispetto anche a te, o si aspetta solo che paghi? io capisco neomamma neofiglio, ma capisco anche il cog…… neopadre che deve solo cacciare il grano, perchè amico mio, finisce cosi. accetti i SUOI compromessi. poi,dato che sono solo SUOI compromessi, tu sarai insofferente… e alla fine LEI si sentirà trascurata ( dato che tu starai al lavoro un po di piu e arriverai tardi la sera) e ovviamente, dato che il livello di certe donne è abbastanza basso, invece di capire ti dirà che si sente trascurata, che non sta piu bene con te, che non capisce cosa sta succedendo, e che deve pensare al benessere del bambino. ( situazione gia vista)
    Se il figlio è vostro, lo tirate su voi due, con tutti i sacrifici del caso. altro che correre dalla mammina. …. mezzes … gli uomini, ma anche le donne sono allo stesso livello…. ( ti dò l’ultimo punto: la famiglia, è tua e sua, o tua, sua, suoceri? ovviamente i tuoi di genitori non vengono menzionati mai. chissà perchè…) tiratevelo su voi due. con tutti i sacrifici necessari. altrimenti mamma suocera mamma suocero moglie… tu non conterai piu un c…. però basta che paghi puntualmente.

  4. 4
    dancan -

    scusatemi per l’epiteto ‘idioti’. non avrei dovuto. mi scuso ancora.

  5. 5
    sergio -

    CIAO.come ti devi comportare??lasciala nel suo mondo e stalle alla larga.saresti tu l egoista??questa donna se non l hai capito ti può rovinare l esistenza.meglio perderla ora che più avanti.poi scusami la domanda.sei sicuro che sia tuo figlio??visto che hai scoperto che ha o aveva una relazione con un suo collega.anche a me è capitata più o meno la stessa cosa e lei mi aveva giurato che non aveva fatto niente.poi con il passare del tempo vengo a scoprire che lui si vantava con suoi amici di essersi scopato la donna di sergio e da alcuni particolari posso dedurre che tutto sia reale perchè poteva scoprirli solo intimamente.lei tutt ora continua a negare anche se tra noi è tutto finito.ora riprenditi e lascia i tuoi “scarti”ai morti di fame.meriti una donna e non una padrona.coraggio.ciao

  6. 6
    soapbar -

    Tranquillo duncan, idiota è la cosa piu blanda che sono riuscito a dirmi mentre mi rendevo conto di ció che stava succedendo. Per il resto posso avere tutta la veemenza che traspare dalle tue parole, ma lo stato dei fatti è che una famiglia con me lei non la vuole piu fare. Non ci sono argomentazioni, armonie, sogni, desideri o progetti se manca l’amore. Di conseguenza tutte le mie buone azioni finirebbero col servire a poco, e finirei “l’inculato” della situazione.

  7. 7
    Io -

    Mandala aff….! Dancan ha ragione! Punto! Tira fuori i cosidetti e sbattiglieli in faccia, altrimenti che si arrangi e che faccia la fine di tutte quelle merdosette che: “Mio marito mi ha lasciato! Non capisco perchè” ed io avrei solo da risponde: “E fatti un c…, di esame di coscenza deficente!!!” Inoltre vorrei aggiungere, che se il figlio nascerà maschio e non avrà un UOMO a farlo diventare UOMO crescerà come tutti i ragazzetti che vedo in giro! MEZZIUOMINI senza gioielli, con mille paure, e continueremo a sentire le FEMMINE che si lamentano che non ci sono VERI UOMINI anche se non si sa bene cosa cavolo sia sto vero uomo!!!

  8. 8
    colam's -

    Dancan per apprezzare meglio la tua reazione, ti volevo chiedere: hai avuto figli tuoi ?

  9. 9
    Giuliano -

    Epiteti a parte sono d’accordo con Dancan. Mi sembra che ci si fasci la testa troppo. A parte che,da come racconti la situazione,ho un sentore di fallimento di coppia comunque girino le cose…ma mi auguro per voi di no.

    La casa l’avete,il lavoro anche,i suoceri sono ben accetti ma la famiglia la si deve crescere per conto proprio, poi la cosa degli asili francamente mi pare un idiozia,sono fondamentali per la crescita di un bambino,imparano cose a socializzare,giocare..e perchè no..anche ad ammalarsi di quelle malattie che giocoforza bisogna prendere da piccoli….

  10. 10
    Colam's -

    Mi trovo in disaccordo con molti commenti perciò avrò probabilmente torto ( vox populi vox dei ) … Tuttavia cercherò di esprimermi al meglio …

    Secondo me la situazione attuale e’ di crisi, ma temporanea, e la soluzione e’ quella solita, tradizionale, di pazienza e responsabilità.

    Pazienza innanzi tutto, perché purtroppo capita che con la gravidanza ed i primi tempi la donna sia emotivamente destabilizzata. E credo che i papa’ e le mamme qui presenti possono confermarlo. Poi passa.

    Nel dettaglio: si più sei vicino ai nonni disponibili e meglio e’. Purtroppo se i nonni sono poco mobili ma molto disponibili e’ meglio avvicinarsi a loro. Se per ora la mamma ha le sue pippe mentali sugli asili lascia perdere, forse tra un anno sara’ Lei a cercare disperatamente qualsiasi asilo pur di poter respirare un po’. Il tuo
    monolocale purtroppo non puoi tenerlo se avete un figlio,
    e più cresce e peggio e’.

    Si fa presto a dire “mandala aff(sottinteso lei e il figlio)” ma secondo me non e’ la soluzione migliore, sopratutto per il bambino. Dissapori e malumori sono possibili in questa situazione, ma secondo me sono superabili .

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili