Salta i links e vai al contenuto

In famiglia ho solo conflitti, urla continue e mi chiudono in casa

Lettere scritte dall'autore  94-23

Ciao.
Sono uno studente di ragioneria di 18 anni. Ho una situazione tremenda che mi sta abbattendo molto, fisicamente e psicologicamente. 4 anni fa la mia vita andava benissimo, com è giusto che sia a quell’età. Ho conosciuto una ragazza della quale mi sono innamorato perso, e stiamo tutt’ora insieme. Lei è la sola cosa che mi rimane, che mi appoggia e si cura di me. I miei non hanno mai appoggiato questa storia.. 2 anni fa abbiamo affrontato una pessima situazione, un problema che potrebbe capitare a tutti adulti e non, vi lascio immaginare.. Dai miei non ho avuto nessun sostegno.. Tutt’ora mia madre spesso me lo rinfaccia. Da quel momento è iniziato un periodo orrendo, lotto per vedere questa ragazza di nascosto, sperando che i futuri 18 anni portassero un po’ di indipendenza. Invece no, zero. Continuiamo a frequentarci come due ladri, in famiglia (a motivo dei loro principi religiosi che influenzano la loro apertura mentale) ho solo conflitti. Non riesco a sopportare più questa situazione, sto male, sono chiuso in casa da una settimana perché devono avere pieno controllo sulle mie azioni, e dal momento in cui non gli do conto mi chiudono in casa. Anche legalmente non potrebbero..
Ogni cosa è una critica, urla continue. Non so più che fare. Ho un caro amico famoso e benestante che mi ha offerto sostegno anche economico, dovrei però cambiare citta, scuola, tutto, rifarmi una vita. Questo mi spaventa tanto. La mia ragazza mi ospiterebbe da lei, ma sono molto spaventato dalla reazione dei miei. Datemi un consiglio vi prego, sono 4 giorni che non apro piu la bocca, tremo e ho crampi allo stomaco dalla tensione. Aiutatemi.. Grazie mille

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: In famiglia ho solo conflitti, urla continue e mi chiudono in casa

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

5 commenti

  1. 1
    LotusFlower -

    Scappa subito! A volte accettiamo di vivere nell’infelicità perché abbiamo paura di quello che non conosciamo… Anche io vivo in un’ambiente familiare disastroso e non vedo l’ora di andarmene. Loro non cambieranno mai, non ti daranno mai la comprensione che tu vorresti.. E’ inutile perdere tempo.

  2. 2
    LotusFlower -

    Ops, mi sono accorta che c’è un apostrofo di troppo

  3. 3
    2P -

    Ciao, i genitori non sono nessuno per dirti chi frequentare (a meno che uno non sia un delinquente, chiaro). Un abbraccio fortissimo

  4. 4
    Trader -

    “Ho un caro amico famoso e benestante”
    E chi è, un cantante, un attore?
    2P commento 3: eh certo, i genitori non sono nessuno, servono solo a mantenerti.
    Comunque il tipo ormai ha venticinque anni. A prescindere dal fatto che si sia riconciliato o meno con i genitori, spero che la creatura abbia spiccato il volo dal nido e si sia fatto una sua vita.

  5. 5
    Yog -

    Visto le premesse, scommetto che il tipo è ancora a casa dei suoi e ci rimarrà per altri 28 anni. Auguri. Ai suoi, intendo.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili