Salta i links e vai al contenuto

Europee 2019: Elettori al buio

A poco più di trenta giorni dalla data prevista per il rinnovo del Parlamento Europeo non si assiste a trasmissioni televisive, neppure da parte della TV pubblica,con dibattiti fra i partiti concorrenti concernenti i programmi e la iniziative che si intendono prendere per rendere l’Europa più funzionale di quanto lo sia stata fino ad ora e più rispondente alle aspettative del polpolo italiano. All’ordine del giorno dei media sono i fatti di cronaca nera e di normale diatriba fra i partiti di governo per problemi non direttamente attinenti alla situazione socio economica della socirtà italiana con i suoi problemi quotidiani ancche di sopravivenza.Gli spettatori più anziani rimpiaangono in questi giorni quelle che furono le tribune politiche durante le quali l’elettore potva avere contezza del pensiero delle forze politiche in caampo, degli intendimenti e dei così detti programmi.Il sistemaelettorale proporzionale dovrebbe dovebbe essere capace da far conoscere le peculiarità di ciascun concorrente dando all’elettore la possibilità di conoscere le idee e di sposare quelle rispondenti alle proprie.
Così continuando purtroppo l’elettore finirà con il restare al buio.

L'autore ha scritto 30 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

1 commento a

Europee 2019: Elettori al buio

  1. 1
    Yog -

    Mah. Cercati su internet i video delle tue Tribune Politiche vintage e poi scrivi un post in cui ci riassumi tutto. Non basta lanciare il sasso e nascondere la mano, datti da fare, laüra!
    E ricorda che se l’elettore resta al buio, è pur vero che al buio si fanno le cose migliori.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili