Salta i links e vai al contenuto

Essere lasciati e dover rialzarsi

Non avrei mai pensato di trovarmi davanti al pc per scrivere di me…Ma la realtà la fuori sta diventando troppo pesante per essere gestita…Ho 21 anni… E da un mese sono stata lasciata dalla persona con cui ho passato 4 anni della mia vita.
Si, lo so gia, molti di voi criticheranno questa situazione a causa della mia età, so di essere giovane, ma essere lasciati senza nessun campanello d’allarme, solo con un “non ti amo piu” fa male, male da morire anche a 21 anni. Inizialmente mi sono chiesta il perchè di tutto cio, ho passato settimane a piangere e dormire, per non guardare in faccia la realtà, per non guardarmi attorno e vedere la sua assenza…Poi sono iniziati i sensi di colpa.Troppi litigi? Sono stata io troppo impulsiva? Potevo evitare tutti quei litigi forse! E ora sono qui, e vorrei scaricare questo dolore enorme che ho dentro, questo senso di vuoto, di perdita, questa rabbia, ma so che non andrà via.
Mi manca, mi manca terribilmente, lui, la persona di cui mi sono fidata e credevo che mai e poi mai mi avrebbe fatto così del male. Lui, lui che era il primo a parlare d’amore, ora se n’è andato senza scrupoli, così sta meglio, dice, non c’è nulla che possa fargli cambiare idea. Eppure non c’è nessun altra, vuole solo stare da solo. So che lui dato che da parte sua l’amore non c’è piu non sta male, ma io? Io mi sveglio ogni mattina maledicendo tutto, sapendo che inizia una nuova straziante giornata senza l’amore e la pace che prima esisteva. Prima era tutto perfetto, bello, colorato.
Ora tutto è grigio, immerso in una enorme tempesta. Non so come andare avanti. Pregavo tornasse, ma sto capendo che forse è proprio così che doveva andare…Eppure farsene una ragione sembra impossibile. Il mondo era lui, lui era il mio centro di tutto, i miei sorrisi, la mia felicità, la mia metà x tutti questi anni. E ora? ora ci sono io e il mio dolore, che sembra non finire mai. E’ tutto così vuoto… le persone, i posti,gli odori,le canzoni, tutto mi ricorda lui… Si puo rialzarsi??Come si fa ad andare avanti dopo aver perso cio in cui si credeva piu di tutto? E la fiducia? come si potrà ridare ad altre persone? Come ci si puo innamorare di nuovo quando l’amore per me è iniziato e finito per sempre in lui? Vi ringrazio per aver letto questa agonia, però è cio che ho dentro, cio che rimane di me dopo quel maledetto giorno in cui tutto il mondo mi è crollato addosso.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

15 commenti a

Essere lasciati e dover rialzarsi

Pagine: 1 2

  1. 1
    Davide -

    Ciao, non ho mai scritto, ma appena ho letto la tua lettera sono rimasto colpito dai tuoi sentimenti, sono esattamente quelli che mi stanno passando ogni momento nella testa e mai avrei pensato di provare.. appena finita una storia di 9 anni, come un fulmine, stop, finito.. e la mente parte con mille idee e domande, notti in bianco a pensare e stare male, ti posso capire benissimo, pensavo di essere l’unico a provare certe cose per una persona che ritenevi unica e speciale, un punto di riferimento per 9 lunghi anni.. idee di famiglia, convivenza tutto buttato in fumo in un secondo. dicono che il tempo sistema le cose, mah, quando una persona la ami e daresti la vita per lei il concetto di tempo è relativo. ma bisogna andare avanti sempre a testa alta anche se in alcuni momenti non vorresti uscire di casa, è dura, coraggio

  2. 2
    Davidino -

    La tua lettera è straziante, e purtroppo stai vivendo una situazione, una di quelle tante situazioni che fanno male da morire. Anch’io sono stato male per amore, il giorno prima “ti amo” il giorno dopo “ti lascio perchè non ti amo piu”. E’ straziante, e fa davvero male. Io sono pieno di queste ferite, di tanti amori non corrisposti, di tanti rifiuti. Ho perso la speranza in tutto e ho solo 24 anni (a fine luglio). Pur essendo comunque giovane, ho il cuore a pezzi, e le ferite del cuore sono difficili da rimarginare. Io non sono adatto per darti consigli, ma se vuoi ti lascio la mia mail se vuoi scrivermi mi farà molto piacere. Una mano, come si dice, aiuta l’altra. Un abbraccio. Ciao Davide (e-mail: blog.dadelandia@gmail.com)

  3. 3
    Allegra -

    Che dirti mia cara, siamo tutti nella stessa barca…davvero non è solo un modo di dire, ma una triste realtà che accomuna molte più persone di quanto si pensi. Anche io sono nella tua situazione, dove tutto ha perso senso, dove le giornate sono lunghe e difficili da far passare senza pensare a lui in continuazione. Anche il mio ex non sembra soffrire molto di questa separazione, anzi mi ha incolpato su tutto, forse per alleggerirsi la coscenza. Io sono un paio di mesi che sto così e non ti nascondo che ci sono giornate in cui tutto è grigio. Ma credimi con il tempo le cose migliorano. Sai qual’è l’errore più grande? Prendersi tutte le colpe (le relazioni si vivono in due) e credere che senza l’altro noi non valiamo niente. Si ripone la nostra vita in mani altrui e ci si affida completamente con il rischio, come in questi casi, di trovarsi spaesati. Ti accorgerai, vi accorgerete, di quanta forza c’è dentro voi stessi. Perchè chi non ti vuole non ti merita davvero e se l’amore è vero e forte le difficoltà si superano. Bisogna essere in due però! Lo so che la tentazione di tornare è grande, ma siamo sicuri che poi cambierebbe davvero qualcosa? O sposteremmo solo di un po’ di tempo la fine inevitabile? Non giudico assolutamente il fatto che tu sia giovane, il dolore ahimè non guarda in faccia nessuno. Io posso solo dirti e dire anche agli altri di tenere duro. Stringiamo i denti e andiamo avanti. Domani non si può sapere cosa succederà. Utilizzate questo tempo per prendervi cura di voi stessi, lo so che sembrano banalità, anche io le consideravo tali, ma invece funziona (io sono più vecchiotta di voi, ho superato i 30 e quindi ho testato ciò che dico). E se avete amici con cui sfogarvi approfittatene, può solo farvi bene. Un imbocca al lupo a tutti e un’abbraccio. Ciao ciao

  4. 4
    Valentina -

    Ciao.. Leggere la tua lettera mi ha commossa davvero tanto.. è stato come leggere una lettera che avrei potuto benissimo aver scritto io. Anch’io come te sono stata lasciata, dopo ben 10 anni. Dieci anni di progetti, di risate, di ricordi buttati al vento quando lui mi ha lasciata..La cosa che forse mi ha fatto più male è che non mi ha detto che non mi ama più, solo che si sentiva in gabbia e voleva godersi la sua vita.. Sono passati 4 mesi e non posso negare che sto un pò meglio, anche se ci metto davvero poco a ripiombare nella depressione quando lo vedo in giro o ne sento parlare.. Lui sta andando avanti con la sua vita e io invece mi sento così fragile ed insicura..Ma sono sicura che ne verremo fuori, l’unica cosa che possiamo fare è darci tempo e un domani ti svegliarai in pace cn te stessà.. Vorrei lasciarti con un passo del film “l’amore non và in vacanza” che mi rincuora ogni volta che lo sento.. un abbraccio
    “Senti so che è difficile credere alle persone che ti dicono “so cosa provi”, ma io so davvero cosa provi. Sto cercando di dire che capisco com’è sentirsi piccoli e insignificanti, quanto è umanamente possibile e come può far male in punti che nemmeno sapevi di avere dentro di te. E non importa quante volte cambi taglio di capelli o in quante palestre ti iscrivi o quanti bicchiere di vodka bevi con le amiche, vai lo stesso a dormire ogni sera riesaminando ogni dettaglio e chiedendoti dove hai sbagliato, come hai fatto a non capire. E come diavolo hai potuto pensare di essere tanto felice in quel momento. Ti capita anche di convincerti che lui capirà che cosa ha perso e busserà alla tua porta. E dopo tutto questo per quanto a lungo la storia possa durare vai in un posto lontano e conosci persone che ti fanno sentire di nuovo viva e finalmente i pezzettini della tua anima si rimettono insieme e tutta quella confusione, tutti gli anni della tua vita che hai sprecato alla fine, come per incanto svaniscono”.

  5. 5
    TIzio -

    Salve a tutti sono nuovo..come ti capisco a mio parere sembra che ti abbiano rubato l’anima più che il cuore..ora ti racconto la mia situazione…mi ha lasciato dopo una storia a distanza di un anno (quando la sera prima aveva detto di amarmi) “xchè non era più sè stessa” per telefono e insultandomi uno dei quali”se non stanno a 90° non ti vanno bene” il xchè di questi insulti credo sia il fatto di essermi incavolato che lei sia andata in macchina con un amico con cui non usciva mai..ma conosceva sin dall’infanzia e faceva la stupida.. dopo le solite promesse “sei l’uomo da sposare” “ti amo” “x sempre”.
    Storia nata da fb..dalle varie sfaccettature..la lascai io inizialmente per vedere se provasse qualcosa o fosse solo sesso dato che al primo incontro c’è stata subito passione e mi ha smentito xchè x 4 mesi mi ha cercato e conquistato….poi durante la storia l’ho scoperta flertare in chat ma l’ho perdonata vedendola piangere seriamente pentita..quando ci sentivamo litigi futili ma quando ci vedevamo stavamo da favola tra la gente..in intimità..oggi è un mese e anche se settimana scorsa sono venuto a sapere che ha ancora la fedina voluta tanto da lei..è sparita senza rispondere neppure ai miei mex in quanto la mia dignità si è rifiutata di andare sotto casa..ho bisogno di un consiglio..per ritrovare un pò di autostima che mi porti a rialzarmi 🙁 sopratutto di un parere femminile oltre che maschile
    un abbraccio!!

  6. 6
    Lucia -

    Ciao a tutti..anch’io sono arrivata in questa pagina non so neanche io perché, forse per cercare sollievo leggendo altre storie simili alla mia..sono stata lasciata 10 dieci giorni fa dal mio ragazzo dopo 4 anni, di punto in bianco nel giro di una sera, senza che prima ci fossero segnali..la motivazione non ancora mi è chiara, secondo me non mi ama più come prima e non ha avuto il coraggio di dirmelo. Inutile dire che sto malissimo, mi manca incredibilmente e a volte devo trattenermi dal chiamarlo perché so che è sbagliato e se vorrà mi cercherà lui. Cerco cmq di svagarmi, coltivare interessi, uscire con le amiche ma niente e nessuno potrà colmare questo vuoto che sento e a volte vorrei solo stare da sola a piangere. Mi sento sola, abbandonata, il telefono non squilla più e quando ripenso a questi 4 bellissimi anni le lacrime scendono..e mi chiedo come sia possibile lasciare una persona con cui hai condiviso tutto e sparire nel nulla . l’unica spiegazione per me è che non era vero amore, perché quello vero supera tutti gli ostacoli possibili o almeno io la penso così. Non so quanto tempo ci vorrà per riprendermi, per far sì che il suo ricordo nn mi faccia più male, so solo che nonostante tutto lo amo e se tornasse da me probabilmente ci tornerei. Mi ucciderebbe sapere che si frequenta con un’altra, non voglio neanche pensarci.

  7. 7
    unodeitanti -

    Colei che ha scritto per prima risale a 4 anni fa, spero che oggi sia felice, ma che le storie di ognuno di noi possano dare conforto a chiunque come me incappi in questa pagina, dunque scriverò la mia di storia che è finita dopo 6 anni di alti e bassi. Ho 25 anni, sono cresciuto insieme a quella che una volta chiamavo “Amore” ma che è uscita dalla mia vita dicendo che di amore non c’è ne era più. Ti senti morire, ogni paura possibile appare davanti ai tuoi occhi, vieni scoperchiato da ogni sicurezza…ma un giorno qualcuno verrà in vostro aiuto, e sarete voi stessi.
    Non sono parole dette così, credetemi e credete in voi, buona fortuna…

  8. 8
    rossana -

    Unodeitanti,
    la tua breve mail mi ha portata a pensare che un amore stabile di coppia possa essere raggiunto soltanto quando entrambi i partner hanno concretizzato una personalità sufficientemente consolidata.

    altrimenti, esaurita la fase di crescita a cui si può essere indotti da una frequentazione amorosa (tu stesso hai scritto: “sono cresciuto insieme a quella che una volta chiamavo “Amore””), chi ancora deve evolvere interiormente è spinto ad allontanarsi oppure è attratto dal nuovo soggetto che meglio gli consentirà di mettere a fuoco la parte interiore che ancora sente di dover esplorare.

    mi dispiace per te, che forse sei più maturo della ragazza che ti ha lasciato. considerala un’esperienza utile a meglio elaborare la tua prossima scelta.

    un abbraccio.

  9. 9
    Margherita -

    Anche io purtroppo non riesco a stare bene e so che questo fa male soltanto a me, perché dal momento in cui vieni lasciata così dal niente, senza nessun campanello d’allarme e quando stai per dirgli che la vacanza l’hai prenotata, ti cade il mondo addosso. Ti cade il mondo addosso ancora di più quando inizi ad ascoltare la motivazione, quando ogni parola che dice ti sembra sempre più assurda e inconcepibile. Dopo due anni, intensi, vivi e pieni di passione, sentirsi dire che ha bisogno di fare le sue esperienze e di avere altri rapporti con altre è terrificante. Inizi a pensare a cosa hai sbagliato, cosa non sei riuscita a dargli ma non riesci a capirlo, perché forse hai solo sbagliato persona, hai sbagliato persona a cui dare. Speri che rimpiaga la sua scelta, che stia male come te e che si mangi le mani, perché si sa il giochino è sempre lo stesso e dopo un po’stanca. Non so cosa augurarmi, ma voglio confidare nel tempo, in me e nel mio domani.
    Margherita

  10. 10
    Yog -

    Margherita, se hai pagato la vacanza con Paypal forse recuperi la caparra. Per il resto, vabbè, fuori uno e avanti il prossimo.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili