Salta i links e vai al contenuto

E’ come se fossimo due estranei

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti,
cercherò di essere più sintetico possibile..ho 25 anni e ho avuto una relazione con una ragazza un paio di anni fa..è stata la classica ‘relazione complicata’ fatta di ‘tira e molla’.. dopo diversi mesi, per sua scelta, abbiamo deciso di rimanere amici, ma ogni volta che ci vedevamo qualcosa di ‘fisico’ succedeva sempre..insomma continuavamo a essere attratti, almeno fisicamente, l’uno dell’altra, nonostante lei insistesse nel dirmi che per lei ero solo un amico..ufficialmente ero io la parte debole, ‘quello che insegue’..nel corso di questi due anni ci sentivamo tutti i giorni, si appoggiava interamente a me in un periodo per lei difficile (a causa del nostro incontro, era uscita da un rapporto durato molti anni)..insomma si era creato una relazione molto stretta.. il taglio netto è avvenuto dieci mesi fa, quando ho conosciuto la ragazza con cui attualmente sono insieme, e quasi da quel momento ha smesso di parlarmi, di scrivermi..mi dispiace moltissimo perchè per me lei rimane un pezzo importante della mia vita e alla mia richiesta di rimanere amici e basta, lei è sempre stata vaga..insomma, ha tagliato i ponti..lei adesso sta insieme ad una persona, e le cose sono peggiorate ulteriormente, l’ultima volta in cui ci siamo visti cercava di starmi lontano, faceva commenti sprezzanti sul mio fisico e sono pure venuto a sapere che si è confidata con due miei amici dicendo che secondo lei sono ancora ‘innamorato’…ma la cosa che mi fa più male è il suo sguardo freddo, che ho letto nei suoi occhi, (al di là delle varie battutine e delle cordialità d’obbligo)…uno sguardo da estranea che mi è rimasto dentro…vorrei avere una semplice opinione…qual’è il motivo del suo comportamento ?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

3 commenti

  1. 1
    Pseudoveritas -

    Classico esempio di “usa e getta”.

    P.

  2. 2
    cam -

    Guarda io ho mantenuto l’amicizia con il mio primo ragazzo. Eravamo piccoli, ma è stata una storia molto lunga. Tuttavia devo dire che per il periodo successivo alla rottura ci siamo allontanati per circa otto mesi. C’è stato uno stacco diciamo. E successivamente è iniziata un’amicizia sì, ma con dei limiti. Abbiamo avuto un riavvicinamento dopo che mi sono lasciata con il mio successivo ragazzo. Una cosa fisica, che non rifarei nonostante gli voglia davvero molto bene e nonostante ci sia ancora attrazione anche se sono passati diversi anni.
    Adesso l’ho allontanato, ma per altri motivi. Ho visto che l’amicizia si è affievolita ergo non era più un piacere vederlo.
    Con il ragazzo che ho amato tantissimo invece ho chiuso i ponti. Anche se ci siamo risentiti recentemente perché lui proponeva di vederci per parlare.
    Ovviamente non ho accettato. La sua amicizia non la voglio.
    Questa è la mia esperienza. Ovviamente con quelli che non sono stati importanti ho mantenuto ottimi rapporti. In generale credo sia molto delicato il rapporto tra due persone che sono state insieme e lasciate.
    Molto spesso credo che più di un reale sentimento ci sia dipendenza affettiva, abitudine, immaturità sentimentale. Tutte cose queste che ci fanno sentire legati alla persona che ci ha lasciato o che abbiamo deciso di lasciare.
    Io credo che nel tuo caso lei non fosse mai stata realmente interessata a te come amico, altrimenti non si sarebbe allontanata da te quando hai conosciuto un’altra. Non ci deve essere per forza un sentimento da parte sua, magari è solo orgoglio ferito o egoismo (che poi sono legati). Questo spiegherebbe anche le confidenze con i tuoi amici (vuole soltanto che ti pieghi a lei, cercandola).
    Per quanto riguarda lo sguardo da estranea… Beh, fa male ma è normale. Non tutti sono persone mature che vogliono bene anche quando lasciano. Purtroppo è così. E poi credo sia normale prendere strade diverse, soprattutto quando entrambi avete un’altra relazione.
    Questo è ciò che penso, tuttavia il mio consiglio è di non pensarci più. Primo, hai una compagna; secondo, le cose finiscono. E le persone sono complicate. E a cosa serve interrogarsi? Il rapporto di circostanza nel vostro caso è già una cosa buona (con il mio ex attuale non ci guardiamo nemmeno, poiché si è rivelato una persona spregevole).

  3. 3
    verdebottiglia -

    Leggendoti penso solamente che andate molto bene sessualmente, ma per il resto oltre ad un affetto naturale, non c’è molto. Per questo vi prendete, vi lasciate, state con altra gente. Avete voglia di provare altro, di scoprire cose e persone nuove. Ma l’affinità sessuale rimane forte, non avete trovato di meglio finora.
    La reazione di lei è gelosia, difficoltà ad accettare di essere stata rimpiazzata. Penso che potrete allontanarvi quanto volete, ma nel tempo finirete nuovamente a letto. Certe relazioni hanno bisogno di “esaurirsi” completamente, a loro modo e con i loro tempi.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili