Salta i links e vai al contenuto

Dopo due mesi… ecco il bilancio

Lettere scritte dall'autore  

Sono passati due mesi da quando me ne sono andata, un mese da quando ci siamo detti addio e ora è tempo di iniziare a tirare un attimo due somme. Fino a poco tempo fa, era coem se fossi ancora lì con lui,mi sembrava strano fare una strada diversa per andare a casa…casa, non mi sento a casa, mi sento di stare in un hotel, una volta mi sono dovuta fermare perchè non riconoscevo la strada e un altra volta stavo per prendere l’autobus per andare in quel posto che oramai non mi appartiene e che alla fine non mi è mai appartenuto. Parlando con la mia psicologa abbiamo discusso dei tempi interni che noi viviamo,ho avuto grossi cambiamenti, tutti molto in fretta ma dentro sono rimasta a quel momento in cui lui mi ha tradita,in cui lui diceva ti amo a un altra,in cui lui mi mentiva, sono stata per più di due anni ferma al momento in cui ho scoperto i suoi messaggi d’amore per lei, sono rimasta immobile come sotto schok,sperando in qualcosa che non poteva realizzarsi. Non posso dire ora che mi manca perchè non abbiamo avuto una bella storia, mi manca semmai quello che non abbiamo avuto ma che avremmo potuto avere se solo mi avesse amata,se non fosse stato perennemente un muro,se non avesse cercato sempre lei. Mi manca il non aver mai potuto sentire l’altra parte, il mio amore che emanava il mio cuore ma l’altra parte che non lo accettava nè lo ricambiava. Mi sento sola, mi sento come se avesse ucciso una parte di me,provo tanta rabbia per questo,non è che io non abbia voluto perdonarlo per essere andata dietro a un altra, non solo per quello,non l’ho perdonato perchè mi ha tolto la fiducia e la speranza, non l’ho perdonato per non avermi mai accettata per quello che sono, per avermi dfipinta sempre in un modo che non sono, era come se vedesse un altra persona.Ora non mi sento ancora lì immobile, sento un altro momento, fermo nel mio cuore, il momento in cui me ne sono andata, quando ho raccolto le mie cose e sono scappata lontano da lui, anche se non volevo, anche se era straziante…quello strazio lo sento ancora adesso, è come se io vada a rallentatore, penso a come sia stato facile per lui lasciarmi andare, prima mi fa pressioni per avere una risposta,non lasciandomi nè spazio nè tempo, mi offende ancora, mi dice cose crudeli per poi scrivermi una lunga lettera di addio dicendo 1quanto io sia meravigliosa e lui lo aveva capito solo alla fine, mentre io mi chiedevo in due anni lui dov’era per non aver visto quella che sono. Non ha mai detto ti amo mentre a lei lo ha semrpe detto, anche quando stava con me,lei era quella da seguire, da non perdere, da proteggere di cui preoccuparsi nonostante andasse avanti con la sua vita dopo aver distrutto la nostra, io , invece sono stata quella da offendere, quella quasi amata, parole sue o ancora quella ufficialmente sbagliata,quella da non proteggere, da non amare, quella che di fronte a enormi difficoltà veniva lasciata sola mentre lei aveva lui anche per un misero mal di pancia mentre io ero al sesto piano di un palazzo pronta a buttarmi di sotto. Sento tutte le sue mancanze, i suoi silenzi ancora adesso, tutto quello che non è stato. Non ha lottato per me, neanche per un istante. Non torno indietro perchè non ne vale la pena, ma mi ha tolto tanto e a volte neanche mi riconosco più, sono lunatica, fin troppo e non lo ero, sono diventata gelosa, sono sempre arrabbiata. Mi dicono che è come un lutto ma non mi sento in lutto solo per lui, che ormai per me è come morto, ma mi sento in lutto per aver perso quella parte di me che in certe cose ancora ci credeva, quella parte che non riesco più a ritrovare. Diventerò una vecchia zitella acida?Mi dicono che posso trovarne quanti ne voglio, no mi sembra, non c’è nessuno intorno a me. Ora vado in palestra, cerco di tenermi impegnata ma ovunque vada mi sento terribilmente sola ed esclusa, mi sento vecchia, mi sento spenta, mi sento morta dentro. Sono solo due mesi…ma quanti ne devono passare?20?30? 10 anni?

L'autore ha scritto 18 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti

  1. 1
    Sirio -

    Hai elencato tutte le sue mancanze, i suoi difetti, il suo essere cosi distaccato con te…e di te che ci dici? Sei certa di non avere mai avuto mancanze, di essere priva di difetti per averlo messo in condizione di non amarti completamente? Se ne sei certa, sei stata sfortunata ad avere incontrato un buffone, se non ne sei certa allora rifletti bene.
    Auguri

  2. 2
    sarah -

    ti assicuro che ho fatto tutto il possibile ma non mi va di ripetere tutto, ho già scritto ampiamente. SO che ho dato tutto quello che dovevo dare, ho avuto pazienza,gli sono stata vicino,gli ho dato i suoi spazi,non l’ho mai oppresso eppure sono rimasta al suo fianco,gli ho dato mille possibilità fino alla fine.

  3. 3
    lexy91 -

    Ho letto ciò che hai scritto e sono rimasta molto colpita.E’ molto triste ciò che hai scritto e capisco come ti senti sia per esperienze accadute a me personalmente che quelle che ho vissuto nella mia famiglia. Può essere una frase scontata ma il tempo è davvero l’unica cosa che può aiutarti a superare o per lo meno ad abituarti ad accettare quello che è successo. La vita va avanti e devi trovare dentro di te la forza per non farti buttare giù dalle delusioni e dalle sconfitte. Tu devi essere comunque fiera di te stessa,perchè sai di aver fatto tutto il possibile e dato il meglio di te. Lui non ha saputo fare altrettanto. Devi aver pazienza e lasciare che il tempo passi e faccia rimarginare la ferita che si è aperta,prenditi tutto il tempo necessario e magari cerca di darne da te qualche punto di sutura! Un abbraccio!

  4. 4
    sarah -

    credo si sia già trovato un altra…le sue bugie mi fanno ancora più schifo.

  5. 5
    presempre -

    sono nella tua medesima situazione
    ti capisco benissimo e comprendo anche il vuoto che si ha dentro..il silenzio dentro che urla…sono nella mia nuova casa, e mi sento persa..lui dov’è? lui non c’è..lui non c’è piu e mai ci sarà..forse non c’è nemmeno stato anche quando faceva finta di esserci.
    Le bugie sono scandalose, e la fiducia una volta rotta non si incolla nuovamente.
    penso sola che male accompagnata, ma ho paura della solitudine, paura che questo tempo non si esaurirà mai ed esauriro’ prima io.
    un abbraccio

  6. 6
    sarah -

    come ti capisco, mi chiedo come potrò mai dimenticare, so che è meglio così ma sento che una parte di me si è spenta, come posso fidarmi ancora?credere ancora in qualcuno?come è stato facile per lui buttarmi via e dimenticarmi subito, come è stato facile non lottare, non amarmi, mentirmi e andarsene, è stato facile e comodo, sono solo due mesi ma è come se fosse ieri.

  7. 7
    sarah -

    Si avvicina natale, un natale che passerò da sola,mi sono ricordata di quando a settembre me ne sono andata, poco prima del suo compleanno, stranamente io il regalo glielo avevo dato in anticipo perchè avevo trovato una buona occasione, forse era come un segno per dire che al suo compleanno non ci sarei arrivata.Lo odio tanto,mi fa rabbia, vorrei che soffrisse, vorrei avere il potere di fargli del male, vorrei vederlo piangere, umiliarsi,vorrei vederlo soffrire per me, ma l’ho solo visto con la sua ridicola maschera a recitare il ruolo dell’uomo pentito,ruolo che non gli si addice, infatti non è durato perchè lui è solo un povero stronzo,ha 39 anni, solo, non ha neanche un amico vero e ora si aggrappa a qualsiasi cosa per non restare solo, si fa tanto il filosofico ma in pratica è solo fumo.non lo perdonerò mai.

  8. 8
    sarah -

    stanotte ho sognato che entrava un ladro in casa mia da una porta secondaria e io lo picchiavo e poi dicevo che andavo a vivere più lontano.Un collega al lavoro mi ha detto che il sogno probabilmente è su di lui,c’è ancora qualcosa di lui per me ma non lo voglio al mio fianco e lo picchio…mi sa che faccio l’indovina perchè oggi mi ha mandato un messaggio, vuole che siamo amici!ma è impazzinto?gli ho detto che non lo voglio più vedere nè sentire!Parlo aramaico???è pazzo!io non ho risposto,magari mi manderà altri messaggi ma spero che prima o poi smetta, sto ancora male ma forse il sogno voleva dire che non devo voltarmi indietro,lui era il ladro,lui mi ha rubato il sorriso,il cuore,l’anima ogni cosa e io me li riprendo, nel sogno recuperavo tutto e lo picchiavo e io dicevo che me ne andavo.

  9. 9
    sarah -

    mi ha fatto gli auguri per il mio onomastico, non ho risposto, ho pensato che avrei voluto che si impiccasse, cerco di non pensarci ma sono ancora arrabbiata. in casa mi sento meglio, mi sento più “a casa” anceh se sola, cerco di non lasciare neanche un momento che la mia mente possa pensare a lui, mi sono chiesta ultimamente cosa ci ho trovato poi in lui, alla fine non è speciale e sono riuscita a levargli di dosso tutte le sue maschere per vedere ciò che è in realtà, è stato difficile perchè ha davvero tante maschere e tanta nube intorno che ti impedisce di vedere.L’ho sognato ancora, per due volte e ogni volta io lo picchio, è come se lui continui ad attaccarmi e io mi difendo, prima sognavo solo di gridargli addosso e di picchiare lei ora invece picchio lui continuamente e violentemente.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili