Salta i links e vai al contenuto

Dopo un litigio con lei ho problemi nel rapporto sessuale

Lettere scritte dall'autore  

Ho 23 anni la mia ragazza 19, la conosco da 2 mesi e sono innamorato di lei. all’inizio i rapporti erano ok, tutto procedeva per il meglio sino a quando non abbiamo avuto la prima discussione il primo litigio in cui il suo comportamento non mi è andato giù e ho iniziato ad avere paura di perderla. 4 giorni dopo il litigio durante i preliminari ho avuto la sensazione che non le piacesse fare certe cose con me mentre con l’ex mi aveva detto le faceva… da qui l’ansia immensa e l’erezione è svanita nel nulla. Lei ha detto che non ci sono problemi ma io son stato troppo male mentre ero fuori città.una settimana dopo quando son rientrato ci ho riprovato ma l’ansia era di nuovo troppo forte.. non mi era mai capitata una cosa simile e nemmeno a lei e questa è la frustrazione maggiore… non so casa pensare…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Amore - Sesso

17 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    silvana_1980 -

    c’è qualcosa di irrisolto nel vostro litigio, e finchè non risolvete il corpo non si sbloccherà di certo
    il cervello comanda tutto

  2. 2
    MUSIC -

    hai provato a parlare con lei dicendole che dopo il litigio e questi suoi comportamenti (???) tu hai un senso di ansia?
    nelle coppie le cose si affrontano insieme, altrimenti, che coppia è?

    coraggio… non frustrarti e affronta la cosa apertamente…

    best wishes…

  3. 3
    luc -

    non ci vedo niente di strano. il tuo cervello ha paura di perderla, ma il tuo corpo ha già deciso che è meglio perderla. e il corpo è più importante del cervello. una litigata è indice di odio, il tuo corpo si sente minacciato, può anche darsi che la litigata abbia risvegliato nel tuo inconscio situazioni traumatiche passate che magari neanche ricordi più. io non credo alle stupidate di moda, tipo che “è normale che i sentimenti siano ambivalenti e contraddittori”, “amore e odio”, “amore e pericolo”, “sesso e morte”, “eros e tanathos”, “unione degli opposti”: facili formule per tranquillizzare la gente convincendola della normalità di atteggiamenti che invece sono malati. AMORE e ODIO, EROS e TANATHOS, VENERE e MARTE sono in assoluta opposizione: “amore” è un movimento di espansione verso l’esterno tendente a fondere, inglobare, unificare, “odio” è un movimento di ritrazione tendente a separare, dividere, che a volte, per reazione, si rivolge all’esterno in modo isterico con intenti distruttivi. l’amore è caldo: il sangue si concentra verso le estremità corporee (anche sessuali), l’odio è freddo, ogni cellula del sangue fugge dalle estremità e si concentra al centro, nel punto più lontano dalla minaccia esterna. è un meccanismo di sopravvivenza: in caso di lotta e ferimento è meno probabile morire dissanguati! due persone che si amano non litigano mai. la realtà è molto più semplice di come ce la vogliono far sembrare.

  4. 4
    gambit99 -

    luc sei un filosofo!!!
    ff hai paura di perderla?allora goditi questi instanti cosi’ se fossero gli ultimi saranno stati belli,se invece sono solo seghe mentali non avrai perso tempo.
    incominciala a baciarla dal viso e piano piano scendi lentamente…ed intanto che lo fai incomincia a pensare cosa le faresti quando arrivi al posto giusto…qualcosa si dovrebbe svegliare…altrimenti per un instante pensa che sia la donna X…quando andra’ ripensa che era la tua tipa ed e’ andato tutto bene,forse allora sarai guarito.
    A volte pensare troppo danneggia!

  5. 5
    ff -

    si gliene ho parlato, io ho avuto un’esperienza brutta prima di lei, la mia ex mi aveva messo le corna col suo ex e io penso che questa cosa mi abbia fatto perdere la fiducia in me stesso.il litigio era perchè lei si sente col suo ex e non capisce che a me fa male…e mi ha rinfacciato un sacco di cose…boh

  6. 6
    luc -

    GAMBIT99: non avevi ancora mai incrociato le mie dissertazioni?
    FF: dammi retta, perdila di vista! corri il rischio di reiterare…

  7. 7
    stefania -

    scusa gambit99.. cosa dovrebbe fare? pensare a un’altra in quei momenti?
    Allora tanto vale che ne cerca un’altra senza perdere altro tempo..per me.

  8. 8
    ANTONIA -

    LUC HELP ME
    luc sei grande. posso farti una domanda? ho bisogno di sapere un a cosa riguardante la sessualità maschile.
    Cosa, in un uomo di 42 anni che nn ha mai avuto problemi, può prudurre eiaculazioni precoci (molto precoci)?forse devvo darti qualche notizia in più però!
    questo tizio un pò ti somiglia…ama l’harem…scherzo nn te la prendere. Insomma ha una relazione con una tizia di 30 anni e da un pò ci prova con me (nn mi saltate addosso giudicandomi ho 39 anni sono adulta e consapevole, ma questa volta provo!). A me il tipo piace molto, forse mi sto innamorando (purtroppo) ho deciso di rischiare. Non faccio niente x rompere il suo rapporto (in fondo penso che se cerca me è perchp con l’altra nn va più bene) ma se ho voglia esco con lui. Fino ad ora nn abbiamo avuto rapporti completi, ci vediamo poco (lavoriamo insieme quindi ci vediamo tutti i giorni ma fuori molto poco, ma in tre occasioni c’è stata l’occasione. Io ho perso il controllo ma lui in tutte e tre le occasioni ha avuto questo problema (nn aveva neanche cominciato l’atto!), è rimasto molto male ma ha solo commentato “perchè mi eccito tanto con te…”. Ora è da un pò che fa una cosa strana: mi invita ad uscira ma all’ultimo momento si tira indietro.
    Luc dimmi…..

  9. 9
    ANTONIA -

    ah luc nn propinarmi la solita storia che i maschi italiani sono diventati tutti impotenti…non è questo il caso credimi… ciao

  10. 10
    luc -

    ANTONIA, non me la prendo, il tipo mi somiglia a metà: mi piace l’harem ma non soffro di effluvi sbrigativi. una mia amica 25enne ha il problema che gli uomini ci provano con lei, la invitano a uscire, lei dice che accetta di uscire e loro spariscono… inquietanti coincidenze! beh, è chiaro che non vuole uscire perchè l”eiaculatio praecox” è per un uomo il massimo dell’umiliazione. “perchè con te mi eccito tanto” è una classica scusa, appena appena più sopportabile di “è la prima volta che mi succede”. io non conosco il tipo, non so come funziona con le altre donne, l’unica cosa che posso dirti è che mi ha sempre fatto impazzire la costanza di voi donne italiane di stare appresso a tipi “malfunzionanti”, mentre i tipi benfunzionanti come me li avete sempre sfanculati. tu dici che non è impotenza? guarda che “impotenza” non è solo l’impossibilità assoluta di avere erezioni (peraltro rara) ma anche l’incapacità di portare a termine un rapporto soddisfacente: “praecox” e “disfunzione erettile” sono 2 facce della stessa medaglia. le cause possono essere molte, complesse, affondate nella psiche inconscia profonda. di sicuro, se non riesce con te, c’è qualcosa in lui che non ciccia con te, il contrario del suo “mi eccito tanto con te”: io, quando una tipa mi eccita tanto, duro il triplo!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili