Salta i links e vai al contenuto

Divisa in due

Da quasi 2 anni sto con un ragazzo stupendo ed abbiamo deciso già da un pò di iniziare a convivere.
L’abitazione c’è già ma mia madre, essendo molto all’antica, non vuole che vada a vivere con un uomo se non sono sposata.
Per molti mesi ho cercato di farla ragionare, di parlarle.
Ma lei ha sempre risposto in maniera negativa al mio volere.
Dal mio canto, dopo averle provate tutte, attualmente sto trascorrendo le notti con il mio uomo nella nostra casa ma non posso ritenermi stasfeira perchè tutte le mie cose sono ancora nella casa di mia madre.
Quest’ultima, dal canto suo, finoa poco fa si arrabbiava, ora non mi rimprovera neanche più.
Però se le parlo di prendermi tutte le mie cose e trasferirmi definitivamente, si arrabbia.
Allora io mi chiedo: che differenza c’è tra il dormir fuori di casa tutte le notti e portarmi via le mie cose?
Cioè voglio dire: ormai è più di un mese che non dormo a casa di mia madre ma è come se per lei il fatto di andare a cambniarmi a casa (perchè tutti i miei abiti sono lì) significa che non sono ancora andata via.
Ma io mi sento divisa in 2 tra mia madre ed il mio uomo, tra la casa in cui voglio stare e quella dove vado a lavarmi e vestirmi.
Visto che voglio molto bene a mia madre, non vorrei andarme3ne di casa litigando con lei, facendo le valige ed andando via.
Ma un’altra soluzione io sinceramente non la conosco.
Vi prego, datemi un consiglio

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti

  1. 1
    Hey Doc..what's up -

    io penso che tu debba scrivere non qui ma su

    psiconline

    tua madre ha delicatamente bisogno di un consulto da uno specialista…non c’entra niente l’essere all’antica se tu tutte le notti le passi fuori…potrebbe essere piu una dipendenza affettiva..ma meglio chiedere ad un esperto.

  2. 2
    Gaetano -

    Difficile se non impossibile trovare una soluzione condivisa tra le parti, gli attori coinvolti sono genitori all’antica e figli desiderosi di vivere in autonomia la propria vita.
    Tua madre non ti darà mai il benestare e a questo punto non hai molto da fare, l’unica è lavorare di fino impiegando molto tempo.
    Piano piano sposta le tue cose, falla abituare alla tua vita evitando per quanto ti è possibile attriti, sopporta sopporta e vedrai che nel tempo si abituerà.
    Certo non dici se vivi in un piccolo comune, quanti anni ha tua madre, ecc.. parametri che spiegherebbero (diverso da giustificherebbero) il modo di vedere di tua madre, che sicuramente è mossa da un grande amore sconfinato nei tuoi confronti.
    Alle volte i genitori hanno un modo invadente di volerci bene.

  3. 3
    Ari -

    Quanti anni hai?
    Se siete sicuri dei vostri sentimenti perchè mai non vi sposate, facendo così felice mammà?

  4. 4
    Ambra2008 -

    Mi rivolgo ad Ari
    Ho 25 anni e vorrei sposarmi ma non così: cioè non per far contenta mamma o per altre motivazioni.
    Vorrei farlo semplicemente perchè lo voglio io.
    Ma c’è anche il fattore economico che in questo momento non mi aiuta molto…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili