Salta i links e vai al contenuto

Divisa in due (2)

La mia storia potrebbe risultare identica a tante altre, ma questo non mi consola affatto… in realtà mi rende ancora più arrabbiata perché mi chiedo come abbiano fatto gli altri ad uscirne.
Cercherò di essere breve e concisa, (anche se 4 anni non si raccontano in 10 righe)
Comunque, come ho detto, circa 4 anni fa ho conosciuto lui (lo chiamerò Gianni) … più grande di me di 17 anni (io ne avevo 19 e lui 36) ; io ero fidanzata con un altro ragazzo che era anche suo amico.
Ma sono bastate poche settimane per far sì che io e Gianni impazzissimo l’uno per l’altro.
Ci fidanziamo, ne sopportiamo tante… il dissenso degli amici (anche perché io ero la ragazza di un amico) , quello dei miei genitori, soprattutto di mia madre che non approvava per la differenza di età, ecc ecc.
Ma noi eravamo persi, presi in un vortice che non aveva mai freno, infatti dopo neanche un anno andiamo a convivere (immaginate la delusione di mia madre, 50enne di sani principi) .
Trascorriamo un anno tra amore, passione e coinvolgimento totale, allo stato puro… io non vedevo i suoi 36 anni e lui non vedeva i miei 19.
Eravamo una cosa sola, fino a quando abbiamo iniziato a non sopportarci più… una mattina abbiamo aperto gli occhi e lui si è ritrovato di fronte una ragazza con tanta voglia di vivere e di divertirsi ed io mi sono ritrovata con un uomo pigro, pantofolaio, e a tratti strafottente.
Siamo sempre stati così, non lo metto in dubbio, è solo che l’amore ci aveva accecato…
Dopo qualche settimana di litigio vedo qualcosa di strano in lui… non me la conta giusta, ma lui diceva che non c’era assolutamente niente.
OK, comunque ci lasciamo perché litigavamo in continuazione e per vari motivi ed io lascio l’appartamento.
Per circa 3 settimane non lo vedo e non lo sento.
Una sera lo incontro al bar degli amici e dice di volermi parlare.
Usciamo fuori e lui mi confessa che i miei dubbi erano fondati: sentiva un’altra ragazza mentre stavamo ancora insieme (però dice che non c’è stato niente; poco ci credo comunque, avrò 23 anni ma non sono idiota) …
Crack, mi cade il Mondo addosso; nonostante tutto ci riavviciniamo… ed ora dopo 7 mesi stiamo di nuovo insieme.
Il problema è che io un giorno lo amo alla follia ed il giorno dopo lo odio per quello che è riuscito a fare ed ho paura che possa rifarlo.
Vorrei lasciarlo, ma non ci riesco, non mi fido, non mi sento sicura, non mi sento bene con lui, mi sento come imprigionata, ma nonostante questo non riesco a lasciarlo!!!
Anche perché cosa gli vado a dire???
Perché mi succede questo???
E perché non riesco a lasciarlo??? Forse è la paura di rimanere sola???
Non lo so, datemi consiglio per favore!!!!!

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti

  1. 1
    mon chou -

    Fatti dimostrare che ti ama e che non lo rifara più,visto che tu gli hai dato unaltra opportunita,ora tocca a lui farlo e rifarti sentire al sicuro alle sue braccia.
    Io fossi in te ci parlerei e gli chiederei di dimostrati che ti puoi fidare,che ti ama,che si è pentito sul serio…
    Magari avessi io unaltra opportunbita..buona fortuna

  2. 2
    Perennemente confusa -

    A MON CHOU
    Il problema ora non è lui, sono io…tutto quello che tu stai dicendo lui lo fa già…infatti se leggi bene la lettera, il malessere interiore ce l’ho io e non riesco a capire perchè!!!!

  3. 3
    rachele86 -

    Perenemente confusa credo che tu abbi ragione,non lasciamo la persona che ci fa soffrire per paura di restare sole e cadere nell’angoscia più profonda.Quello che posso dire è che quello che ti sta accadendo mi è successo anche a me e solo il tempo ha rimarginato le ferite e mi ha fatto riaquistare fiducia anche se non del tutto.Quando succede questo si apre una grande vuoto tra due persone e non si riesce facilmente ad andare avanti.In bocca a lupo e per qualunque cosa basta che mi scrivi.

  4. 4
    p -

    Il tuo malessere penso che sia un residuo di cervello funzionante che ti dice che chi si e’ comportato da schifoso, schifoso e’ e resta, anche se l’altra lo ha scaricato e lui rimpiange i tuoi fresci e sodi diciannove anni da innamorata che, bonta’ sua, accetta. Ma per piacere…

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili