Salta i links e vai al contenuto

È assurdo non poter dire al giudice che c’è un errore

Lettere scritte dall'autore  rbaedilizia
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

54 commenti

Pagine: 1 2 3 4 6

  1. 11
    Leuca -

    Leuca : Sono stati condannati dal giudice onorario Gnomi a Tricase al primo grado di giudizio a 12000 euro di spese a testa e a 4 mesi di carcere per diffamazione a mezzo…”internet” !?!?
    ERRATA CORRIGE

    Petese
    http://www.Leucaworks.com

  2. 12
    Zione -

    Speriamo che i costruttivi propositi, espressi per somma URGENZA (e forse pure colla consapevolezza di riuscire sgraditi a qualche grosso Fellone Giudiziario del vile Giudiciume e al Popolaccio bue) dal Dottor Vietti, dimissionario Guardasigilli, per Ragion di Stato e ora vicepresidente del CSM; e dalla Signora Severino, Ministro della Giustizia alla quale va la solidarietà della Gente per bene che lotta per un mondo migliore, anche contro la Violenza di chi invece di impegnarsi su una Barricata della Libertà, alla luce del giorno e seppure col rischio di un possibile e banditesco Sequestro di Persona, da parte di qualche degenerata e criminale “Autorità” con relativa scomparsa nel nulla per giorni (o anche per sempre … ?) non sa fare altro che minacciare a casaccio da un comodo nascondiglio; ragion per cui auspico che nessuno rompa i molluschi, esasperando ancor di più la gravissima situazione in atto; a cominciare dai mafiosi Giudicioni della terroristica Giudiceria organizzata.

  3. 13
    Lit -

    Il problema è che la casta protegge se stessa perché se sbaglia uno “è uno smacco a tutta la magistratura” e non si deve sapere che i giudici sbagliano … E così piuttosto di ammettere che i giudici sbagliano… devi fare ricorso… senza soldi e fra 5/6 anni le prime udienze. E stai attento che se fai un esposto al CSM per spiegare i fatti di becchi pure una querela per calunnia e diffamazione. Esperienza personale. La magistratura non pagherà mai e invece dovrebbe essere controllata dai cittadini non essere controllata e controllore di se stessa. Vogliamo metterci in mente che questa gente è pagata con in nostri soldi e dobbiamo pretendere il massimo rispetto da questi signori?

  4. 14
    Monica -

    ciao a tutti chi mi aiuta ? Sono 8 anni e mezzo in attesa di separazione prima consensuale, non andata in porto , e ora giudiziale …nemmeno quest ultima . Mi spiego meglio …..Due anni fa parto dalla Sardegna diretta a Brescia x l’udienza della separazione fino a qui tutto ok c’è l’udienza nonostante lui mio marito non si presenta …. un mese dopo l’avvocato di Brescia delegato dal mio avvocato di Sassari dimentica di notificare la sentenza ora resa inammissibile x decorrenza dei termini . Ieri il mio avvocato mi dice che devo ripartire x ripetere tutto ma io le rispondo che non voglio partire e che non è colpa mia se ha delegato un imbecille di avvocato . C’è qualcuno che sa dirmi com’è possibile tutto questo ?

  5. 15
    picodellamirandola -

    Voglio rispondere laconicamente a Passante riguardo i 3 gradi di giudizio.
    Vallo a raccontare a quello che hanno scarcerato l’altro giorno dopo aver fatto 16 anni di galera da innocente, oppure quei due siciliani di qualche anno fa che di anni ne avevano fatti 22,…, vuoi che continui o basta!’

  6. 16
    Elena -

    Sono veramente distrutta da una sentenza ingiusta, con tanto di book fotografico che documenta tutta la mia buona fede nel riparare un guasto presunto ma dopo una perizia del C.T.U. il giudice di pace mi condanna lo stesso con spese legali, risarcimento senza considerare ne le prove, nemmeno quanto testimoniato e senza ascoltare altri testi: e mi condanna anche a 1.500,00 € per non aver riparato subito il guasto “che però non era accertato” ma se solo per fare la nomina del perito e la perizia del C.T.U è passato più di un anno! che colpa ne ho io e tutta la buona fede che ho dimostrato e documentato non è stata presa in considerazione e non ho nemmeno i soldi per un appello. che delusione io credevo nella giustizia ma questa e la seconda volta che mi ha delusa: dovrò fare un prestito per poter pagare mi hanno rovinato la vita morale non riesco a dormire più serena grazie giudici. Grazie per lo sfoco.
    P.S. signori intoccabili non dimenticate che siete nati piccoli e nudi come tutti, non siate presuntuosi di saper giudicare sempre bene.

  7. 17
    Mimmo -

    anch’io ho subito un ingiustizia da parte di un giudice.giocando a calcio in una partita federale vado incontro ad un incidente “LEGAMENTI ROTTI”chiedo giustizia attraverso un avvocato che a mio parere non ha capito nulla.il processo va avanti per ben 5 anni.la sentenza è del tutto inverosimile.il giudice mi condanna perchè si attiene a quello che si evince dal contratto assicurativo.l’assicurato doveva operarsi entro i 6 mesi. dall’incidente.ora voglio precisare che chi doveva difendermi gli avevo dato tutta la documentazione possibile per non perdere la causa.le risonanze magnetiche diagnosticamente rimandavano l’opreazione chirurgica fuori i tempi assicurativi.mi chiedo a questo punto con quale criterio un giudice condanna e non solo a pagare tutte le spese processuali.”il morto e la beffa”cosi dicono tutti del paese in cui vivo. un saluto Mimmo

  8. 18
    Antonio -

    Anche io ho subito una sentenza del giudice che si è basata chiaramente sulla memoria della controparte non rifacendosi a quelle che erano le prove depositati nel procedimento.
    Trovo assurdo e vergognoso, in uno stato democratico, non poter dire al giudice che la sentenza risulta viziata e che è necessaria una rivisitazione senza ricorrere in appello, spendendo soldi e attentendo anni.
    Per quella che è stata la mia prima esperienza di tribunale,spero l’ultima, lo sviluppo dei processi non solo avviene in maniera lenta, ma le sentenze vengono scritte in maniera superficiale, basandosi su quelle memorie della controparte che in fase di discussione diciamo, ha convinto di più il giudice.
    Alla fine mi sono trovato a porre una domanda al giudice, sulla quale ancora oggi non mi è stata data risposta e mai vi sarà.
    Della serie: cittadino paga e stai zitto!

  9. 19
    Angela -

    Ho subito anch’io una sentenza del giudice ingiusta. Vinta in primo grado,persa in appello. Non mi do pace, oltretutto non posso ricorrere in cassazione per scadenza dei termini. Perche’ se ho ragione al 100% devo pagare per una condanna ingiusta?

  10. 20
    emilio -

    Hofatto opposizione a delibera assembleare poiche una persona non delegata ha partecipata all’assemblea,e il suo voto e stato determinante ai fini della delibera.Ho nominato un avvocato,presentato i documenti,tra cui il verbale assembleare dove era evidente la non delega della persona presente.Ebbene il giudice di primo grado ha respinto il ricorso adducendo che la persona era delegata.Quale motivo ci sarebbe stato se fosse vera questa affermazioe?In quella assemblea io ero presidente,il giudice l’ha evidenziato,ma il presidente non puo conoscere l’anagrafe codnominiale,e tenuto che tutti siano stati convocati,e che le presenza con o senza delega hìabbia raggiunto il quoirum deliberativo,Ho rihiesto il foliario della controparte ed ho trovato una delega volante a favore della persona non delegata,ma non verbalizzata.Io ritengo che questa delega sia stata messa nel carteggio.Mi chiedo come mai il mio legale non abbia fatto attenzione a tale fatto?Il giudice mi ha condannato anche alle spese per il legale della controparte.Dovrei solo fare appello ma non ho più soldi da spendere.Se questa e giustizia…….A parte l’appello cosa si puo fare?grato vs attenzione.Saluti

Pagine: 1 2 3 4 6

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili