Salta i links e vai al contenuto

La nostra dignità di cittadini è calpestata quotidianamente

  

Dal 1993 ad oggi gli stipendi degli italiani hanno subito una battuta di arresto, a favore però dell’ incremento dei posti di lavoro. Si calcola infatti che negli ultimi 8/10 anni, si siano creati circa 3 milioni di nuovi posti di lavoro.
Oggi i nostri stipendi sono al 23 posto nella scala mondiale, (per scarsità) e siamo battuti solo da Portogallo e Repubblica Ceca.
L’incremento delle persone che si rivolgono alle mense dei poveri per poter mangiare è notevole, gli affitti dal 2000 ad oggi sono più che raddoppiati.
La nostra dignità di cittadini è ormai calpestata quotidianamente, in Italia c’è un’approssimazione vergognosa da parte delle istituzioni, non siamo tutelati, non abbiamo diritti
e, penso anche alle persone (come i miei genitori e tanti tanti altri) che hanno lavorato anni, per avere il minimo di che campare dignitosamente, rinunciando ogni giorno a qualcosa in più.
Salari bassi, significano anche minori consumi, per cui la fase di recesso nella quale ci troviamo sarà destinata ad aggravarsi se, non verrà fatto qualcosa di concreto.
Nonostante le pessime condizioni in cui versa, comunque il nostro governo continua imperituro
a rimanere arroccato ai suoi proclami, e nè corruzione o nepotismo sono stati fatali per dare lo scossone. Grazie, grazie, grazie, per quanto fatto e quanto detto….più detto a dire la verità.
Caro Prodi, Padoa Schioppa, Visco e quant’ altri, perchè, essendo un governo di sinistra, non vi private del vostro superfluo, per distribuirlo al popolo?
Come dei moderni Robin Hood, con la differenza che, il reato sarebbe quello di restituirci il maltolto. Perchè non mandate i vostri familiari a mendicare alle mense dei poveri?

L'autore ha scritto 44 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili