Salta i links e vai al contenuto

E mentre ci si preoccupa per la crisi economica, accade che…

Salve a tutti! Vorrei condividere innanzitutto quello che mi è capitato ieri… e poi a partire da questo vorrei condividere con voi una serie di riflessioni su come sta andando la nostra società!
Ieri sono stato ad una comunione… sono di napoli! Siamo stati ad un ristorante e condividevamo la sala con altre persone di una cerimonia diversa! Noi ne eravamo in pochi, circa 20 persone e siamo stati chiusi in un piccolo angolino… mentre agli altri è stato riservato uno spazio enorme!
Arrivo al dunque… sono stato dalle 13 alle 22 (per una comunione) in compagnia di cantanti napoletani, neomelodici, che hanno reso insopportabile la mia giornata lì! Si sono alternati circa 10 di questi cantanti, che ho saputo poi essere pagatisssimi (a partire dalle 500 euro fino ad arrivare a 5000 euro) . Ho assistito a uno spettacolo davvero triste, persone con vestiti ultra-firmati, abiti striminziti, gambe e tette in bella vista e tanta ma tanta gioia nell’osannare questi cantanti! Io non li conoscevo e quello neomelodico non è il mio genere, ma quello che più mi urtava è il pensiero che della prima comunione ormai si è perso il senso… il bambino non ricorderà certamente il momento in cui ha preso l’ostia o le parole del prete ma semplicemente la grande “festa”, i tre abiti diversi che ha indossato durante il “banchetto”…! Era evidente che si trattasse di persone poco raccomandabili… di una famiglia poco raccomandabile… che ha tentato di aggredire uno dei “nostri” che aveva osato impossessarsi del microfono per cantare la sua canzone preferita… una famiglia che avrà speso per quella giornata più di ventimila euro… (tra le varie cose il “bambino” è arrivato in limousine) ! Ora… dalle nostre parti, queste cose sono frequenti, di persone che spendono queste cifre per una sola giornata ce ne sono sempre più!! Ma la crisi dove sta? La crisi sta innanzitutto nei valori… e poi quella economica sta solo nelle tasche degli onesti, delle persone che riescono a non scendere a “patti” per aver la coscienza pulita! Magari giudicherete questo post “inutile” o fatto da un rosicone… ma ieri sono tornato a casa nauseato per quello che ho visto… va bene la festa, va bene la diversità… ma quello che ho visto ieri è stato il trionfo del vuoto (nel portafogli… nella testa… nel cuore)

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Riflessioni

5 commenti

  1. 1
    justmyphase -

    Sì, è proprio uno schifo.
    Però il mondo non è proprio tutto così.
    Purtroppo per te, forse, ti ritrovi ad essere nato e cresciuto in un contesto in cui sono molto più probabili questo tipo di manifestazioni.
    Che poi, sotto “altre” forme, ciò possa capitare e capiti anche al Nord, sicuramente.
    La differenza è che dalle tue parti e più endemico, e forse ci si sente più soli a pensarla diversamente. E’ pieno di persone stupende al sud, ne ho conosciute tantissime e umanamente di solito mi piacciono di più di quelle del nord. Però gli usi e costumi più apparenti, più manifesti, più socialmente condivisi, sono spesso del tipo che descrivi tu.
    Dev’essere difficile dire “no”.
    Fai bene ad esprimere la tua opinione, il tuo giudizio.
    E’ una strana cosa, perché sicuramente lì a Napoli sarà pieno di gente che la pensa come te, eppure gli “altri” dominano. Così mi pare, magari sbaglio.
    Potere economico, culturale, mancanza di stato, di istruzione.
    Cosa ne pensi? Cosa ne pensate?

  2. 2
    uffastrauffa -

    justmyphase! per fortuna napoli non è tutta così! anzi…il 60% delle persone che ci vivono ha un modo di vivere con gli altri stupendo! io ho frequentato anche altri posti e la solidarietà, l’armonia e il sorriso sulla faccia…come è a napoli non c’è da nessuna parte! in ogni città, in ogni cose esistono i lati positivi e quelli negativi…a napoli però oltre alla ormai celebre spazzatura (ti assicuro è davvero nauseante camminare sulla spazzatura o al massimo, tra la spazzatura)…di svantaggi ce ne sono tanti: io ad esempio sono stato derubato/rapinato 4 volte in 8 anni…o per riprendere il discorso della festa…c’erano persone che osannavano, seguivano, e “leccavano le natiche” al padre del festeggiato (a me non piace giungere a giudizi affrettati, ma l’onestà di quell’uomo era inversamente proporzionale alla quantità di spazzatura) e, tra gli invitati della “mia” festa…vi era quasi il timore di alzarsi e andare a far festa!!! naturalmente io non sputo nel piatto dove mangio…e solo che questa “pietanza” sta inizando a diventare troppo pesante da digerire!!!

  3. 3
    IO -

    Secondo me a Napoli avete perso il senso della realtà ormai da una vita e penso proprio che non lo ritroverete più.
    A napoli pensate di vivere in uno statarello tutto vostro in mezzo al mare, non vi siete resi ancora conto di essere in italia.

  4. 4
    Kid -

    l’ostentazione piu’ sfacciata , l’ho cmq vista al Sud.
    La povertà è indubbiamente piu’ diffusa rispetto ad altre parti , come il classismo, di conseguenza. Anche se di facciata , tutti parlan con tutti.Dal pescivendolo al Magistrato.
    E chi ha ,spesso ostenta, anche al di là di quanto davvero abbia in tasca. L’esagerazione , partirà dai battesimi , ma prosegue con i matrimoni ( In cui spesso ho sentito dire che non si deve badare a spese ) , i viaggi , le auto, la barca , gli abiti , la casa , il ristorante…etc
    C’è il cafone col soldo , ci sarà anche quello poco raccomandabile con soldo ,ma ci sono anche tante persone, definirei “per bene” che pur di far vedere i soldi, gli abiti , le scarpe , le auto , le borse, i bei locali, l’oro che c’hanno addosso , diventano cafone nel modo di porsi, loro malgrado. C’è un classismo che si taglia col coltello , dietro la facciata ,e la provincialismo impera .

    Non nego che accada dovunque , perchè il pregiudizio , la voglia di emergere , anche fittiziamente , socialmente è estremamente diffusa , ma credo che l’ostentazione , veramente sopra le righe , come riconoscimento sociale ed appartenenza elitaria , vera o creduta che sia , non abbia parogone nel resto della penisola.

  5. 5
    duecalzini -

    mi è parso di essere con te alla comunione…cioè caspita è bruttino ma mi vien da ridere…anche se ci sarebbe da piangere…il bambino in limousine, tette, acconciature e vestiti…una comunione!!!!immagino anche i tatuaggi sulle braccia…i neomelodici…occhiali da sole…madò…napoli napoli napoli…non esiste un posto come napoli!aaaafammoccc

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili