Salta i links e vai al contenuto

Cotta a puntino

Ciao a tutti! Sono nuova qui,ricorro a questo carinissimo spazio per ricevere dei consigli riguardo ad una situazione che ultimamente non mi fa stare..così se rena. Penso di provare qualcosa ( sicuramente più di sincero affetto) per il mio coinquilino. Ci conosciamo da qualche anno, il nostro rapporto si è intensificato nel tempo…soprattutto nell’ultimo periodo. Non lo so definire: a mio avviso non è qualcosa di amichevole (non ci confrontiamo mai su potenziali fidanzati ecc) ma nemmeno attinente alla semplice “coinquilinanza”…siamo “vicini”, ci troviamo bene insieme, oserei parlare di flirt; mi ha parlato anche di cose molto personali..di cui non ne ha fatto menzione con l’altra coinquilina. Forse se ci trovassimo in un altro contesto probabilmente questo rapporto sarebbe sfociato in altro oppure…no. Perché? perché non riesco a leggerlo. Penso che mi apprezzi come persona ( mi ha fatto capire che ha stima di me, mi reputa una ragazza geniale ) ma non so se io gli possa piacere come ragazza. A detta della mia coinquilina e della mia ex coinquilina sì, loro infatti hanno notato che nel tempo si e’ creato un feeling tra noi, che è più sciolto, tranquillo, più sorridente con me, che mi guarda in modo diverso dalle altre. Io l’ho colto qualche volta a guardarmi, e altre volte è capitato che lo beccassi a guardarmi il seno (😖). Qualche mese fa è capitato che per non ritrovarmi col muso per terra (avevo perso l’equilibrio) mi sono afferrata goffamente a lui (praticamente gli ho messo una mano sulla schiena e una sull’addome): non c’era mai stato tutto questo contatto fisico tra noi…Lui mi ha guardata serio, io l’ho guardato ( ero mezza rintronata perché mi ero appena svegliata e non mi ero resa conto della situazione) e siamo rimasti così per qualche secondo. Poi quando ho realizzato il tutto, mi sono staccata ultra imbarazzata e mi sono scusata. Lui ha sorriso, ha aperto il mobiletto della sua dispensa ( il tutto é avvenuto in cucina) e mi ha detto ” lo vuoi questo dolcetto al mirtillo? a me non piace” ed è uscito per andare all’università. É un ragazzo molto timido ed introverso, non è fidanzato ed anzi penso non abbia mai avuto una ragazza. Non é sicuramente dell’altra sponda. Ho come la sensazione che abbia un complesso di interiorità nei miei confronti. Inoltre, molto prima che mi accorgessi di essere emotivamente coinvolta da lui, io ho avuto un mezzo flirt con un suo amico (ci scrivevamo per messaggio) e quest’ultimo poi é sparito. Inutile dire che ci sono rimasta molto male e che mi aspettavo che il mio coinquilino mi parlasse o almeno si scusasse per il comportamento del suo amico. Forse non gli interessava farlo perché non gliene sbatte nulla di me? forse non sapeva come farlo? non so. ad ogni modo mi rendo conto che se avesse avuto un minimo di interesse ed empatia nei miei confronti avrebbe potuto sfruttare quest’occasione per sbilanciarsi. Cosa che invece non ha fatto, perciò non so quanto dare adito a quello che sento per lui. Tra qualche mese si laurea e andrà via… Forse sarebbe meglio darci un taglio con questa cosa e cercare altrove, ma non è facile. Può essere possibile che lui non si faccia avanti perché non si sente alla mia altezza? possibile che un ragazzo dopo tutto questo tempo non si sbilanci con una ragazza? Grazie a chi ha letto e mi lascerà un commento.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti

  1. 1
    Rossella -

    Non mi sembri una contemporanea, perdonami. Negli ambienti di studio prevale un giudizio negativo sulla famiglia. Nel rapporto con il mondo non senti il peso delle ideologie? Se tanto mi dà tanto dovresti ricercare un’estraneità ancora più concreta. Siamo figli dell’epoca. Quanti si oppongono sono destinati a restare piccoli. Questa è l’unica eredità che ci ha lasciato la rivoluzione culturale. Non è possibile ripartire da concezioni diversi. Le persone che hanno interessi nel mondo la utilizzano come un’arma per esaltarsi. A modo loro capiscono che non è possibile fare altrimenti. Se ne potrebbe discutere, ma tant’è. Non ti consiglio di seguire questo genere di orientamento perché, tra l’altro, che senso ha dare corda a qualcuno che ti tiene in pugno? E’ lui che, attraverso il suo istinto, ha risvegliato qualcosa in te. L’aggressività sarà la prossima trappola sociale nella quale sei destinata a cadere per fingere di essere libera.

  2. 2
    fiore_di_loto -

    @ Rossella non è che stai peccando un minimo ( proprio minimo) di prepotenza ? il tuo è un commento che va ben oltre a ciò che avevo domandato e perciò non richiesto. saluti

  3. 3
    Anam -

    Smettila con sti trip assurdi e parlatene con calma, magari in privato, e vedete. Scusarsi per l’amico, ma da che pianeta vieni? Se l’amico e’ idiota lui non ne ha colpa. L’amicizia e’ il sentimento piu’ inflazionato di sempre, secondo solo all’amore. Anche perche’ da come scritto, alcune cose sono solo tue supposizioni, che magari non rispondono nemmeno alla realta’.

  4. 4
    Yog -

    Prova con una scollatura più osè, mi pare di capire che il tipo non resta indifferente a certi… argomenti.

  5. 5
    Kid -

    Che c’abbia altro per le mani, no?

  6. 6
    fellocraft -

    Lo provi…poi ti rendi conto che è veramente inferiore a te e lo lasci
    Cosi gli spezzi il cuore e alimenti la sua inferiorita
    succede

  7. 7
    Rdf -

    “mi aspettavo che il mio coinquilino mi parlasse o almeno si scusasse per il comportamento del suo amico. Forse non gli interessava farlo perché non gliene sbatte nulla di me? forse non sapeva come farlo? ”

    Adesso pretendono pure che uno si scusi delle colpe di un altro 😂😂😂Dio santo rendetevene conto

    Ha fatto bene a sparire l amico cara , dopo averti testata deve essersi reso conto che non sei degna di lui

    Adesso te la pigli pure con quel poveraccio del coinquilino sul quale vuoi riversare la tua insoddisfazione di essere stata scartata e dunque ricevere qualche conferma solo per il tuo ego .

    Dammi retta lascialo perdere , porta un po’ di pietà per lui …non ti ha fatto nulla di male lascialo in pace
    Povero cristo si deve laureare ha cose ben più importanti da fare in questo momento che star dietro ai capricci della solita femmina egoriferita

    Sei in grado di farti anche questa domanda, e cioè possibile che al coinquilino non gliene freghi niente di te?
    Oppure sei in grado di dichiararti tu a lui e sbrigare questa situazione ?

    Ma chi vi credete di essere ??

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili