Salta i links e vai al contenuto

Contro la violenza solo la Democrazia

Lettere scritte dall'autore  Genovese

Un’organizzazione neonazista è stata scoperta in città in questi giorni.
Lo ha reso noto la polizia di stato dopo un’indagine che ha portato a indagare tra giovani e meno giovani ben 130 membri. Leggo sul secolo XIX della scoperta nella sede di materiale pedopornografico che
veniva scambiato tra i membri accanto a immagini e video di esecuzioni jihadiste, violenze verso le donne e i bambini.
Un armamentario maniacale accanto a proclami deliranti: incitamento alla discriminazione indirizzata verso le persone omosessuali, gli immigrati, i più deboli.
Davanti agli inquirenti, evidenze di progetti terroristici tra cui l’assalto a Montecitorio.
Gli adepti imparavano
l’uso delle armi l’interno di palazzi abbandonati anche nel centro città.

Ho poche parole da aggiungere, solo un pensiero al drammatico contrasto tra una scoperta che fa paura e quelle belle fotografie con cui è iniziata la legislatura: Liliana Segre nel seggio più alto dell’assemblea del Senato a governare l’ elezione del presidente.

La capacità di una donna di 90 anni di esprimere un pensiero non di parte ma radicato sui valori della democrazia rinati con la fine del Fascismo.

Tanto è cambiato, trascorsi 70 anni, ma immutata rimane la centralità del lavoro delle assemblee parlamentari elette dai cittadini.

Un parlamento dove nessuno può discriminare nessuno, dove tutti sono ugualmente impegnati nella costruzione di una società sempre più aperta e responsabile.
Gian Luigi Monari
Genova

L'autore ha scritto 12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi: Contro la violenza solo la Democrazia

Altre sul tema

Altre nella categoria: riflessioni

2 commenti a "Contro la violenza solo la Democrazia"

  1. 1
    white knight -

    “Tanto è cambiato, trascorsi 70 anni, ma immutata rimane la centralità del lavoro delle assemblee parlamentari elette dai cittadini”… esatto! Mi piace soprattutto quel “ELETTE dai cittadini” (l’attuale governo per esempio). Tutto ciò che contrasta con ciò che è stato liberamente ELETTO dai cittadini è esso/a stesso/a fascista- nazista (o peggio, komunista).
    Ovviamente non mi riferisco ad una sana e leggittima forma di opposizione, quanto a quella pioggia di critiche, polemiche, proteste e forme di boicottaggio aprioristico, pretestuoso e (p)idiota che si maschera da progressismo. Vedi certe sparate degli esponenti PD, della Francia, dell’Europa, delle femministe, della pink mafia LGBTQ+, ecc… gente che al massimo è LETTA ma non E-LETTA LOL!!!!

  2. 2
    Angwhy -

    “Un parlamento dove nessuno può discriminare nessuno, dove tutti sono ugualmente impegnati nella costruzione di una società sempre più aperta”
    Proprio come negli ultimi due anni e mezzo,pari pari, ma lei dove ha vissuto?
    in Patagonia?

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili