Salta i links e vai al contenuto

Confuso (2)

Ciao, vorrei una vostra opinione su una cosa che mi sta accadendo. Ho 26 anni, lei 33. Io esco da una lunga storia durata 8 anni, lei da circa un anno da una travagliata, dove ha subito delle violenze solo psicologiche dal proprio ex. Stiamo insieme da 4 mesi, i primi 3 mesi, tutti stupendi, coccole, bacini e mille attenzioni, adesso che sono andato a vivere da solo (anche x stare solo insieme a lei) mi sembra cambiata, più fredda e distaccata. Prima ci scrivevamo sempre, adesso meno, viene a dormire da me, ma alla mattina scappa subito via. Io certi atteggiamenti non li capisco. Ultimamente vedendo questo suo cambiamento, subito mi sono allarmato, e le sto un po’ addosso, ma x evitare che si allontani, da oggi la smetto di assillarla, e proverò a fare l’indifferente pure io, facendomi desiderare. Mi dice di essere più stronzo, ma faccio una gran fatica, perché quando sono innamorato do tutto me stesso. Poi, cosa vuol dire fare lo stronzo?? Cosa bisogna fare? Io purtroppo soffro di questa cosa, non la capisco, vorrei chiederle dei chiarimenti ma dopo sarei oppressivo.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    cyber81 -

    Caro Confuso, domanda da un milione di dollari. Non credo che qualcuno qui dentro possa rispondere al tuo quesito. Nei rapporti di coppia purtroppo c’è sempre qualcosa che sfugge alla comprensione.
    Vuoi fare il distaccato? La tua lei potrebbe pensare che non le interessi.
    Vuoi dare tutto te stesso? La tua lei potrebbe pensare che vuoi ingabbiarla mentre lei vorrebbe essere più libera.
    Non tralasciare il fatto poi che vi sono persone che, purtroppo per loro e per tutti, si affezionano quanto più vengono maltrattate in una spirale perversa più o meno simile alla sindrome di Stoccolma. Non è da escludere che lei preferisca essere trattata un po più con freddezza.
    Ma la verità è che in un rapporto dove l’altro o l’altra non è al 100% convinta di quello che si sta facendo tu puoi comunque provarle tutte, sbagliando ugualmente.
    Da me si dice “Come la fai la fai, la sbagli”
    Non vorrei essere pessimista, ma probabilmente qualche cosa si è rotto. Se in un rapporto alla spontaneità e alla sincerità cominciano a porsi problemi legati a modalità di comportamento o possibile strategie, tattiche e tatticismi… siamo sul viale del tramonto.
    Sono cose che comunque non comprendo, o ci si sta in un rapporto con tutto il coinvolgimento possibile o pace. Come amo ripetere, l’amore non è un contratto, se si crede nel rapporto ci si sta, se non ci si crede inutile girarci attorno.

  2. 2
    colam's -

    concordo con cyber

  3. 3
    kiky9326 -

    Io ho vissuto un’esperienza simile alla tua ragazza, solo che la violenza non era solo psicologica. Ho allontanato tutti i ragazzi che ci provavano, non mi andava più di soffrire. Poi uno si è fatto spazio nel mio cuore. Ci siamo messi insieme tra mille paure, lui all’inizio ha fatto qualche crisi in cui non era sicuro, ma io mi sono mostrata forte, facendogli capire quello che avevamo, con dolcezza. E’ andata bene per un po’, poi ho ceduto io. Non volevo più stare insieme a nessuno, per paura ovviamente, ma lui mi è stato vicino, è stato veramente comprensivo, abbiamo parlato (tu gliene parli di quello che senti?) e la cosa si è risolta. Mi ricapita, a volte di rifare quelle crisi e lui mi riporta indietro, sempre con dolcezza. Io mi sento terribilmente in colpa dopo, ma tutti e due sappiamo che dopo quello che mi è successo, è una cosa normale e piano piano ne stiamo uscendo fuori. Se lui mi trattasse con freddezza, io sinceramente scapperei. Prova a parlarle, dille e dimostrale che di te si può fidare e se magari non ti dice direttamente cosa ha, non prendertela, ci sono cose che fanno molto male da tirare fuori. Magari ha paura di farti “pagare” delle conseguenze di cose che tu non hai causato, quindi si sente in colpa, quindi, per non ferirti si allontana. Parlale con dolcezza e se lei non parla abbracciala e riempila di affetto.

  4. 4
    Andrea -

    Ciao John, anche io mi sono sentito rivolgere quella simpatica frase: “devi essere più stronzo”. Pari pari.
    Io penso che la mia lei intendesse il fatto che mi volesse più indipendente, più forte e più distaccato, perchè generalmente le donne hanno bisogno di avere accanto uomini che dimostano di potercela fare anche senza di loro. Mentre tu (come me allora), le stai dietro come un cagnolino. Hai iniziato a modulare i tuoi atteggiamenti in base ai suoi grilli. Cosa che feci anche io e per quanto mi riguarda credo che non porti a nulla, poichè stai tranquillo che dopo una settimana che ti atteggi a risoluto, arriva il giorno che lei si dimostra più dolce e effettuosa, tu crolli subito e il circolo vizioso ricomincia.
    Non ho la soluzione in tasca, ti posso però dire come ho risolto io: ho smesso di avere paura di perderla. Le ho detto chiaramente: io sono così, se ti vado bene continuiamo ma in maniera diversa, se non ti vado bene chiudiamo pure. Al momento stiamo ancora insieme..
    è la paura che ti frega e che ti fa apparire dipendente ai suoi occhi.

  5. 5
    john titor -

    Effettivamente Andrea è proprio come dici tu!! Se fosse x me la sentirei spesso, ma da oggi ho deciso di fare il sostenuto, cercando di non darle troppe attenzioni e fare in modo che sia lei a fare la prima mossa e a cercarmi, perche’ se devo essere sempre io non va bene. Voglio farmi desiderare cosi prova quello che provo io quando lei fa cosi’! Poi ha anche i suoi malumori, oggi non ci siamo visti perchè non era dell’umore giusto e non sarebbe stata di compagnia! Mah! Non la vivo bene sta cosa

  6. 6
    narrativafont -

    consiglio: ascoltare canzone “teorema” di marco ferradini

  7. 7
    kiky9326 -

    @narrativafornt, spero non ti riferissi alla parte del trattarla male. @Tutti magari avete incontrato delle donne che si sono approfittate di voi e capisco il fatto di “fare i duri”, però ci sono ragazze che hanno davvero difficoltà aa dare fiducia a qualcuno per traumi del passato (io ne sono un esempio), forse all’inizio sarà dura (di tempo ce ne vuole tantissimo) conquistare la loro fiducia, ma alla fine avrete una persona che vi amerà con tutta se stessa. @john titor tu hai ragione a rimanerci male, invece di fare il sostenuto e di farle provare ciò che provi tu, prova a parlarle e farle capire (non provare) come stai tu. Se lei è come me, si sente molto in colpa in questo momento, ma crede che quello che sta facendo sia il meglio per te.

  8. 8
    colam's -

    In effetti kiky ripensandoci chi mi disse “devi essere più stronzo con me” poi usci’ fuori che se ne approfitto’ (corna).

    Non sono psicologo, ma forse la donna che e’ in lei vuole metterti in guardia dalla femmina che e’ in lei !

    (Vabbeh dopo questa vado a farmi un bel rosso)

  9. 9
    luna -

    …anche perche’ di teorema di ferradini spesso si ricorda il senso inverso. mai detto ad un uomo sii stronzo.

  10. 10
    MR X -

    Ma restare un po’ da soli no?…..ma che cacchio e goditi un po’ di liberta e da quando hai 18 anni che non sei libero…..eddai!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili