Salta i links e vai al contenuto

Ex confuso

Ciao ragazzi, è la prima volta che scrivo su questo forum ma lo seguo già da un po’ e alla fine mi sono decisa a chiedere consiglio. Premetto che tutte le persone di cui parlo, compresa me, hanno 20 anni e che usciamo nella stessa compagnia.
Insomma più di un anno fa conosco un ragazzo (chiamiamolo A), è un colpo di fulmine per entrambi e ci mettiamo insieme. Dopo un periodo molto bello la storia finisce, lui mi lascia perchè capisce di non provare più attrazione per me… nonostante questa affermazione si dimostra molto indeciso della decisione presa: una sera cerca pure di venirmi a parlare per tornare insieme ma per una serie di tempistiche sfortunate la cosa non va in porto, e lui decide di lasciar perdere. Io ci metto un po’ a superarla perchè è stato il primo (e ad ora unico) ragazzo che mi sia piaciuto davvero… comunque dopo qualche mese ritorniamo amici, ritorniamo a parlare, e dopo un po’ ritorniamo anche anche a confidarci: entrambi cerchiamo di aiutarci a vicenda quando l’altro ha un problema ed è sempre sembrato evidente a tutti che ci fosse dell’affetto tra di noi, anche se ovviamente i rapporti non erano più stretti come un tempo. Questo cambia quando, quest’estate, io mi metto insieme un ragazzo che frequenta il nostro gruppo (chiamiamolo B), il quale è anche un suo amico. Da lì in poi A comincia a trattarmi un con un po’ di freddezza e a farmi uscite anche poco belle sia su di me che sul mio ragazzo (tanto che B stesso mi ha detto di sentire A distante, di avere l’impressione di dargli fastidio e di sentirsi dentro che un giorno io e A saremmo tornati insieme). La tensione si alleggerisce quando quest’estate io lascio B per una serie di motivi, e io e A torniamo a rapporti più sereni. Dopo più di un mese dalla rottura con B vado in vacanza con alcuni amici, tra cui pure A, e qui una sera ci scappa il bacio. Per entrambi è una cosa inaspettata ma molto piacevole, e visto che entrambi ci preoccupiamo di non ferire B, decidiamo di iniziare una scopamicizia e di tenerlo segreto. Io metto in chiaro fin da subito quello che sto cercando: voglio qualcosa di non impegnativo e divertente, ma allo stesso tempo voglio che sia con lui perchè gli voglio bene e non andrei con il primo che passa. Lui subito si dice d’accordo e sottoscrive tutto, poi però si comporta in modo lunatico e mi ha fa parecchi tira e molla: prima è lui che mi cerca e non resiste, poi mi allontana dalla sera alla mattina senza sapermi dare delle spiegazioni (se non che è preoccupato per B). Questo rapporto fatto di alti e bassi va avanti per più di un mese, e nonostante i nostri sforzi per tenerlo nascosto diventa presto troppo evidente per tutti che ci sia del tenero… finchè anche B fa due più due e viene a chiedere cosa ci sia sotto sia a me che ad A. A glielo dice e hanno una discussione un po’ accesa, di cui però non so i dettagli. Io cerco di allontanarmi da A, anche se non con molti risultati, e lui continua a comportarsi in modo ambiguo. A settembre finalmente gli faccio la classica domanda su cosa stessimo facendo e dove stessimo andando, ma lui nega tutto dicendomi che la nostra è una cosa faccenda da tempo e che non ne era mai stato convinto (ma non mi dice perchè non ne fosse convinto, alle mie domande risponderà poi sempre e solo che “non lo sa”). Io ci rimango molto male perchè mi sembrano scuse e non capisco… dopo una settimana mi manda un sms in cui mi chiede se mi aveva fatta star male dicendomi quelle cose. E questo è l’inizio di una lunga serie di messaggi da parte sua, in cui mi cerca, si dà del coglione, si deprime e cerca rassicurazioni da me sul fatto che io a lui ci tenga (una volta mi confessa anche che nella vita ha imparato a non correre mai rischi o a sbilanciarsi per paura di batoste e delusioni). Tutto questo, ma ancora non mi chiarisce niente. Insomma passa circa un mese, in cui io smetto di rispondergli e smetto di uscire col nostro gruppo perchè ho bisogno di allontanarmi dalla situazione. Quando ricomincio ad uscire mi accorgo che mi tratta in modo diverso: nel suo modo di scherzare c’è un ché di acido, sembra quasi che cerchi di farmi ingelosire, chiede più volte informazioni su di me a un’amica in comune ma mai direttamente a me, eccetera… finalmente ieri gli chiedo se ha problemi con me , e mi risponde di non essersi reso conto di avere comportamenti strani e di non avere problemi (anzi mi risponde molto gentilmente che visto che non abbiamo niente in comune è normale se ultimamente non ci parliamo più), e finiamo per litigare. Ad oggi le cose stanno così. Forse dovrei dire anche che A non ha mai avuto altre ragazze oltre a me, nonostante sia oggettivamente un bel ragazzo… gliene sono piaciute alcune e ad altre è piaciuto lui, ma so che non ha nemmeno mai baciato una ragazza che non fossi io.
So anche che sono problemi di poco conto i miei, ma è un rapporto che non capisco e non è costruttivo, quindi chiedo consigli a voi perchè io da darmene non ne ho più… Che fare? Tirare fuori le palle e ignorarlo definitivamente o cercare l’ennesimo confronto? Credete che io abbia sbagliato qualcosa? E soprattutto, cosa vuole lui?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento

  1. 1
    colam's -

    Ciao coffee, siete giovanissimi, però nemmeno più tanto bambini, all’età vostra si è già universitari, oltre che maggiorenni e responsabili.

    Perciò a te ma sopratutto a loro raccomanderei di essere più chiari e lineari nei vostri comportamenti, eliminate i sotterfugi, le pippe mentali, le “confusioni” (Dio mio quanto è alla moda oggi dire “sono confuso” per autoassolversi di comportamenti assurdi). Vivendo alla luce del sole e in trasparenza si vive molto meglio, è più semplice, si è più sereni, e ci si circonda solo di veri amici.

    Per abbordare alcuni tuoi esempi nello specifico:
    – è assurdo che lui una sera cerca di venirti “a parlare per tornare insieme ma per una serie di tempistiche sfortunate la cosa non va in porto, e lui decide di lasciar perdere”. Cioè, decide “il destino” ?? Ma anche se fosse cascato un meteorite, riprovaci l’indomani no ??
    – assurdo, anche se umano, la gelosia verso l’ex. Se siete lasciati siete liberi. Questo vale sia per A. che per B. d’altronde. Per ambedue sono passate settimane o mesi prima che ti rimettessi con qualcun’altro.
    – assurda la “scopamicizia con fedeltà”, cioè mettetevi insieme punto e basta, cos’è la scopamicizia “segreta, divertente e non impegnativa” ma esclusiva perché in sostanza gli hai detto che gli sarai fedele ??

    Vi siete stra-complicati la vita per una cosa semplicissima che è il mettersi insieme di due persone libere che si vogliono bene e non hanno nulla da nascondere.

    A te in particolare ti consiglierei: lascia perdere A e B e cercati C ! Tra i due litiganti il terzo gode

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili