Salta i links e vai al contenuto

Dopo 6 anni è… confuso

Lettere scritte dall'autore  

Buongiorno a tutti…. è la prima volta che mi ritrovo a scrivere su un forum e mi sento un pò a disagio, ma non so che altro fare…..
Sto insieme a questo fantastico ragazzo da ben 6 anni, ne abbiamo passate molte, io sono cambiata totalmente per lui (non credevo al matrimonio, visto che i miei sono separati, non pensavo ad una vita di coppia, non ero gelosa ed avevo grandi aspettative per il mio futuro) ma con lui è cambiato tutto…. mi ha stravolta, mi ha fatto credere in certi valori, mi ha fatto capire quanto dia bello il matrimonio e quanto sia importante avere una persona accanto sempre pronta ad aiutarti e ad amarti in qualsiasi circostanza….
Così sono passati i primi 4 anni, fino a quando lui fa questo benedetto concorso nell’arma e…. lo supera…. eravamo al settimo cielo, contenti perchè pensavamo che questo lavoro avrebbe sistemato tutto, dato un lavoro fisso a lui avremmo potuto acquistare la casa e iniziare a prepararci per il matrimonio, dovevamo solo aspettare un paio di anni per assestarci.
Così inizia il suo primo anno, che va alla grande, nonostante la distanza ogni volta che ci vedevamo era magnifico. Ma poi…. è arrivata la destinazione, è entrato in caserma e li sono iniziati i guai…..
I primi mesi sembrava non ci fosse nessun problema, diceva di amarmi e me lo dimostrava in continuazione, abbiamo iniziato a fare qualche piccolo giro per cercare la casa , ma nulla di più, poi tutto ad un tratto sono iniziati i suoi dubbi….
Dice che non sa se mi ama, che è confuso, che non sa se vuole stare con me.
Ho cercato di tranquillizzarlo dicendogli che nessuno ci metteva fretta per il matrimonio e che potevamo prendercela con calma, ma in lui è rimasto un qualcosa che non riesco a capire….
Ci vediamo una settimana al mese, e quando viene e tutto perfetto, ma quando ritorna li ricomincia ad essere uno stronzo…..
Io non so cosa fare, un giorno mi ama e l’altro dice di non saperlo…. io mi sto distruggendo in questa maniera, vorrei provare a lasciarlo per vedere quale sarebbe il risvolto, ma ho troppa paura….. penso che lui voglia lasciarmi ma non ne ha la forza e se io facessi questo passo lui coglierebbe al volo questa occasione…..
So di essere masochista ma preferisco stare malissimo ma almeno averlo accanto (anche se è poco quello che mi concede) piuttosto che soffrire ancora di più e non averlo. ,…..
Cosa devo fare?
Non so come comportarmi, gli sono stata vicino dimostrandogli ancora di più che lo amo, con la speranza che lui si rendesse conto del mio sentimento per lui e che i dubbi sparissero ma non è stato così….
Se qualcuno di voi ha qualche consiglio, vi prego io mi sto distruggendo…. ma senza di lui non riuscirei a stare….

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

20 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Colplay -

    Lo so come ti senti, capisco tutto. Ma non prendertela se ti dico che…non hai dignità. Ti accontenti di stare male, ma di non perderlo. Dai, ma come puoi vivere una vita così.
    Anche io sono stato arruolato, ma dimmi cosa c’entra l’Arma, con l’amore. Lo so, quando si è in camerata, si è una squadra, pronti a dare la vita per il tuo compagno. Tutto quello che vuoi, ma se io dovessi scegliere a chi donare il mio cuore, tra la mia ragazza, e il mio commilitone, beh…scelto la ragazza. Adesso, da lasciato dopo 7 anni insieme, sono passati pochi mesi. E ancora adesso, io lo darei a Lei, nonostante tutto l’odio che nutro verso di lei. Perchè quesgli anni non li dimenticherò mai. Anche io pensavo di non riuscire a stare senza di lei, ma sono qui a rispondere alla tua lettera da single. Il mio cuore, non c’è più…è morto quel fatidico giorno davanti ai suoi occhi.
    Vivi.

  2. 2
    gatto -

    Ciao,
    scusa se te lo dico in maniera brutale ma al 99% c’è di mezzo una terza persona. Verifica la cosa se possibile.
    Ciao

  3. 3
    Candy Candy -

    Che storia triste ma non sai quanto ti capisco…ti rispondo con una frase letta tanto tempo fa su un libro trovato per caso…

    Se ami tanto qualcuno, lascialo andare…
    se torna è tuo per sempre
    se non torna non lo è mai stato

    Cmq vada ti auguro di trovare la felicità, prima di tutto con te stessa e poi accanto a qualcuno che sia meno volubile…

  4. 4
    guerriero -

    sai quale è il guaio che dici tu?? un altra ragazza (baldracca ovviamente), stanne certa, comincia a chiedere spiegazioni per vedere se ha le palle di dirti la verità,ed eventualmente sparisci.

  5. 5
    Spectre -

    sì ma infatti gatto, ha trovato la terza persona. magari un di quelle gonnelle che s’innamora delle divise a prescindere. e le “morose” a casa se la prendono in berta…

    mi spiace, ma è praticamente SEMPRE così. lo dico, l’ho detto e lo ridico anche ora: nn deve mica essere una relazione stabile, ma basta si tratti di un’infatuazione che manda le cose a “remengo”. com’è che tutta ‘sta gente dopo un pò di distanza, nuovi impegni, nuove conoscienze, viene “fulminata sulla via di Damasco” ed ha dubbi? maddai… ma ci vogliamo credere sul serio? le palle!

    non è normale e c’è del marcio, è che è durissimo rendersene conto. NESSUNO, se la sua relazione va VERAMENTE BENE, basta che si allontani per sentirsi confuso. ti confondono le difficoltà per stare insieme, nn l’unione a tal punto da metterla in dubbio. i grandi, VERI amore, resistono alle GUERRE. questa è una guerra? io se amassi la donna che reputo quella della mia vita, lascerei quello che ostacola il mio rapporto. io… almeno. ho tenuto duro anni, l’avrei fatto ancora (sbagliando col senno di poi) perchè CREDEVO in quella persona e nel rapporto.

    cm è possibile che succeda dopo 6 anni? nn lo so. io le risposte, per me, le ho trovate col tempo. tu cerca di fare lo stesso ma devi ASSOLUTAMENTE toglierti dalla testa quella frase sbagliatissima che hai scritto: “preferisco stare malissimo ma almeno averlo accanto (anche se è poco quello che mi concede) piuttosto che soffrire ancora di più e non averlo.”

    MAI! ti rovineresti la vita consumandoti dentro. è matematico ed ingiusto.

    che poi tu abbia cambiato te stessa per lui, per amore, la trovo una cosa bella. è andata male, purtroppo, ma se l’hai fatto con la pulizia dei sentimenti, io trovo tu sia nel giusto. sarà che sn idealista?

  6. 6
    guerriero -

    Nn fare come molte donne, mi racconado, quindi metabolizza il dolore e cerca di nn perdere un solo altro seocodno dietro a sto cretino

  7. 7
    okkiopinokkio -

    Può darsi che ha trovato un trastullo fuori casa, o semplicemente che è stressato dall’ impegno e si sente prigioniero tra arma e te e vuole un pò di spazio.
    Finchè non riuscirai a capirlo non prendere decisioni avventate.
    Però è ora che ti fai coraggio e scavi nella sua vita e capisci cosa è diventata la persona che avevi accanto e dopo agisci di conseguenza.

    X Spectre
    (analisi)in riferimento a questo commento:
    “io se amassi la donna che reputo quella della mia vita, lascerei quello che ostacola il mio rapporto. io… almeno.”

    Io ho fatto lo sbaglio di farlo una volta pensando come te ce fosse l’ amore della mia vita.
    Risultato: mi sono accorto di aver commesso un grave errore
    xke’ consideravo che l’altra la pensasse esattamente come me.
    E invece……
    Spectre sono giunto dall’esperienza maturata che chi ti è accanto non è e non sarà mai tuo x sempre.
    Anke se capisco e capiamo che quando amiamo anzi adoriamo la persona che ci sta accanto è la senzaione più bella che un essere possa provare.
    Di conseguenza bisogna ponderare con molta cura a cio’ che si rinuncia.
    Io x fare quello che hai detto tu mi sono ritrovato molto ma molto male soprattutto quando sono rimasto single.
    Ok non ho rimpianti xkè serve x esperienza tutto fa brodo ma ho buttato tante occasioni dalla finestra x essere cieco d’amore.
    Aloha spectre
    e ciao a tutti.

  8. 8
    b80 -

    yle, probabilmente il tuo lui, cominciando a lavorare, ha acquistato un’indipendenza che prima non aveva mai sperimentato e ha cominciato a guardare le cose da una prospettiva nuova: la prospettiva dell’autonomia.
    magari si vede diviso tra te, il vostro legame, e la voglia di “vivere” un po’, oppure vede che lui sta andando avanti e tu sei ferma e dipendi da lui per ottenere ciò che sogni e non è disposto a farsi carico di questa responsabilità così gravosa.
    è il rischio che si corre fidanzandosi da giovani e stando insieme negli anni delle rispettive svolte.
    a volte, dopo diverse curve inaspettate, se non si ha la forza di aspettarsi a vicenda. mi auguro che lui trovi la forza di aspettare te, ma – soprattuto – mi auguro anche che tu trovi la forza per non stare a braccia conserte ad aspettare che la realizzazione di te provenga da lui.
    tu scrivi: “pensavamo che questo lavoro avrebbe sistemato tutto, dato un lavoro fisso a lui avremmo potuto acquistare la casa e iniziare a prepararci per il matrimonio, dovevamo solo aspettare un paio di anni per assestarci”… in pratica vivevi il suo lavoro in funzione di un vostro percorso di vita.
    ma dov’è il tuo apporto? cos’hai tu da offrire a lui perché scelga proprio te per condividere i frutti di questo lavoro e improntare una vita insieme?
    l’amore… ma l’amore da solo basta?
    sto facendo l’avvocato del diavolo – lo so – e spero che non me ne vorrai. soltanto, sto cercando di calarti nella sua probabile prospettiva perché se continui a ragionare con la tua testa ed i tuoi occhi non arriverai mai al bandolo della matassa… e, secondo me, tu vedi il suo percorso solo dal tuo punto di vista.
    lui sta tracciando il suo percorso (il lavoro, l’acquisto di una casa, la sicurezza economica, la possibilità di vivere con te o senza di te) e tu, aldilà della vostra storia, stai tracciando il tuo?
    credo che, oltre che considerare il suo lavoro come un modo per dare una svolta al vostro rapporto (perché effettivamente lo è), dovresti procurarti anche tu le armi per dare una sterzata alla TUA vita.
    non puoi adagiarti ad adoperare unicamente le sue armi.
    lui ora è un altro perché effettivamente – trovando un lavoro sicuro – è diventato un altro: ha altre sicurezza, un altro modo di giudicare le cose e di pensare anche a te e a voi due.
    secondo me perché abbiate speranza di far tornare le cose a posto, tu devi puntare su te stessa e dimostrare ad entrambi, te e lui, quindi, che vali a prescindere, non solo come metà di una coppia, come probabile sposa, ma come donna, una donna che ha degli obiettivi tutti suoi e ha le carte per perseguirli.
    quali sono i tuoi obiettivi personali? fai chiarezza dentro te, riscoprili e perseguili.

  9. 9
    yle -

    io vi ringrazio di cuore ,per tutti i consigli che mi avete dato,ma ho troppa confusione in testa….
    ho pensato immediatamente anche io che potesse esserci un altra donna,ma non so perchè non penso che sia questo il problema,mi chiama in continuazione,anche quando lavora,mi chiama sempre amore o gioia anche di fronte ai suoi colleghi (che per giunta mi conoscono e sanno quindi che esisto),quando viene c’è tanta passione…..ho provato a chidergli apertamente se ci fosse qualcun’altra e lui ha risposto che non è questo il problema….
    adesso tra pochi giorni verrà e vedrò come si comporterà….
    ma con tutte queste indecisioni la mia vita sta andando a pezzi…..
    penso che nell’amore le cose siano o bianche o nere,o si ama o non si ama….
    comunque grazie a tutti per i consigli che mi avete dato,mi aiuteranno a riflettere e a pondererare bene la decisione che ,mi sa tanto,dovrò prendere io…

  10. 10
    guerriero -

    si b80 ma questo non è amore,se uno ama davvero, fa tutto quello che deva fare senza lasciare nessuno, stanne certa. ma ormai fregarsene e pensare al proprio tornaconto è il motto della società moderna, che vive sulle spalle di chi ha ncora qualcosa da dare.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili