Salta i links e vai al contenuto

Come si può buttare tutto?

Lettere scritte dall'autore  

Salve a tutti, ho 32 anni e dopo 7 anni di fidanzamento e quasi 7 di matrimonio mia moglie mi chiede la separazione perché non sa’ più che prova per me, dopo che cosa molto ma molto importante abbiamo messo al mondo un piccolo gioiello che ora ha 4 anni!!…… ma vi spiego…..
Vivo in sardegna e all’età’ di 24 anni concordo con la mia futura moglie di andare a lavorare al nord italia per dare una svolta alla nostra vita, in un primo momento parto solo, poi, dopo circa 3 mesi mi raggiunge lei ed iniziamo a convivere per circa 2 anni prima di prendere la grande decisione, sposarci!!!!!!.
Dopo 2 anni mia moglie rimase in cinta, ma purtroppo ebbe un’ aborto spontaneo e perse il bambino, allora presa dal panico, eravamo soli senza nessun familiare, decidemmo che era il caso che lei tornasse in sardegna, io continuai a lavorare al nord, ogni 20 giorni lavorativi passavo 10 giorni in sardegna con mia moglie.
Nel 2004 finalmente arrivo la gioia della nostra vita, ma io per continuare a mettere su un po’ di soldi continuai a lavorare fuori e rientrare a casa ogni 20 giorni, preciso lavoravo solo io, ma guadagnando bene e potevo permettere un vita dignitosa alla famiglia.
Finalmente nel 2006 mia moglie riesce a trovare un lavoro fisso anche se fuori città, allora dopo 1000 sacrifici, decisi che era arrivato il momento di godermi tutto, moglie, figlia, e anche tutte le cose materiali che in negl’anni avevamo costruito, tipo casa, macchine ect.ect.
Lei iniziò a lavorare, per dividere le spese della macchina viaggia con dei colleghi, ma nessun problema poi nel gennaio 2008 cambiò zona di lavoro ed iniziò a viaggiare sola con un nuovo collega.
A febbraio arriva una sua bolletta del cellulare di 280 euro ed io, come tutti avrebbero fatto penso, insospettito da quella cifra controllai prima il suo cellulare, ma non trovando niente, controllai il tabulato telefonico e mi li mi cadde il mondo addosso!!!!
Chiesi spiegazioni, sopratutto perche notai che parlava e mandava sms quasi sempre a un numero di cellulare, mi disse che il numero era del collega ma era una cosa poco normale, dopo che il viaggio delle durata tra andata e ritorno di circa 3 ore, cosa avevano da dirsi? di cosa potevano parlare 2 persone tutto quel tempo conoscendosi da poco più di 1 mese?
Lei mi rassicurò non ci fosse niente, ma in me nacque la gelosia cosa mai provata, gli chiesi se poteva evitare non di sentirlo ma almeno di evitare conversazioni cosi frequenti perche le dissi non era normale e rispettoso verso di me, lei disse ok ma così non fece, e allora purtroppo persi la fiducia, e ogni pretesto era per litigare sopratutto se vedevo nel tabulato telefonico il numero di quel collega.
Ad aprile cambia di nuovo collega ed io mi sentivo un po’ più tranquillo, però non smisi di tenere d’occhio i suoi movimenti telefonici ed ogni volta che trovavo quel numero entravo in uno stato di crisi da paura, non le parlavo, ero sempre nervoso e purtroppo continuavo a non fidarmi, ma come potevo?
Arriviamo a settembre e lei mi vuole parlare, mi dice che non sa più cosa prova per me che gli serve del tempo per capire, io entro nel panico più totale, crisi di pianto, non mangio quasi più, in due mesi ho perso 20 kg!!!, da quel momento niente più baci, carezze, momenti intimi, e’ la fine del mio mondo!!
Tiriamo avanti sino ai primi di dicembre, io ormai dopo vari tentativi di riconciliare, non riuscivo più ad aspettare, sopratutto mentalmente e fisicamente questa sua scelta, presi coraggio e le chiesi cosa aveva deciso.
Mi disse che non mi amava più, mi bastò quello per alzarmi dal letto e tornare a casa dei miei genitori dopo quasi 12 anni, mia moglie vuole la separazione!!!!!!!!
Dopo essermi fatto in 4 per lei, averla trattata da signora, ora dopo 1 mese mi ritrovo senza casa, comprata con 1000 sacrifici, senza soldi ma sopratutto senza la donna che amo e senza la mia piccola bambina che amo da morire.
Cosa posso fare per riconquistarla, io sono certo che lei non mi ha mai tradito, però non si può arrivare a buttare 14 anni per una mia gelosia!! Aiutatemi.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti

  1. 1
    Chiaramente -

    Dipende…

  2. 2
    Roberta -

    Purtroppo per adesso non puoi fare nulla ma puoi aspettare senz’altro che lei torni quando il suo “caro” collega le avrà dato un bel calcio nel c..o (e lo farà,garantito).Cerca inceve di tirarti sù e soprattutto di riprenderti i tuoi 20 Kg.persi anche perchè uno scheletro non è attraente…pensa alla tua bambina e preparati a perdonare…sei troppo innamorato per non farlo.In bocca al lupo !!

  3. 3
    tina -

    Io penso che non avresti dovuto lasciare la vostra casa. Scusami ma sarò un pò crudele perchè ho vissuto, per certi versi, la tua stessa “esperienza”. Per tua moglie, purtroppo, non contano niente tutti i sacrifici che hai fatto per lei o per la tua famiglia. Per lei contano, evidentemente, solo le sensazioni da “innamoramento” che condivide con il suo collega. E se anche non ti avesse fisicamente tradito, non trovi che sia anche questo un tradimento? Non dirlo nemmeno per scherzo che i problemi o la fine del tuo matrimonio dipendono dalla tua gelosia!! La fine del tuo matrimonio è la conseguenza del fatto che LEI ha fatto qualcosa che non avrebbe dovuto fare: ha gestito la sua insoddisfazione nel vostro rapporto (che ti ha tenuto ben bene nascosta) da sola. anzi, cercando nell’intesa con un altro un nuovo significato alla sua vita.
    io lo chiamo tradimento.
    hai sbagliato ad andare via di casa, a lasciare la tua bambina. torna appena puoi. se c’è qualcuno che deve andar via non sei certo tu. tua figlia è il dono più prezioso che hai avuto nella vita e non ne avrai altri di pari valore. lei, per quanto ne so, potrebbe anche sfruttare il tuo dolore, quello che ti ha indotto a lasciare il vostro tetto coniugale, per garantirsi maggiori diritti nei confronti di tua figlia. pensi che non ne sarebbe capace? fino a qualche mese fa non avresti nemmeno immaginato che ti avrebbe chiesto la separazione.
    mi dispiace caro sergio, ma io ti consiglio di pensare un pò di più a te stesso. è normale che amandola vorresti riconquistarla. ma io ti assicuro che seppure tu ci riuscissi, niente sarà più come prima. almeno così è stato per me… http://www.letterealdirettore.it/certe-cose-non-tornano-piu

  4. 4
    mik69 -

    caro sergio mi spiace veramente per quello che stai provando,so cosa vuol dire e so qunto male fa,ci sono passato anche io un anno fà ho provato in tutti i modi a salvare la mia famiglia ma non ci sono riuscito.Non mi sono ripreso ancora completamente,ma l’unica cosa che conta per me sono i miei figli,stai vicino alla tua piccola più che puoi vedrai ti sarà di aiuto.Fatti forza sono batoste dure della vita ma non possiamo fare altro che accettare e guardare avanti.é venuto il momento che pensi un po per te capisco che sei ancora innamorato di lei,ma se non ha capito i tuoi sacrifici forse pensaci bene ma meriti di meglio.Solo il tempo e l’amore per tua figlia ti aiuteranno in questo momento in bocca al lupo Un abbarccio sincero Michele

  5. 5
    sergio -

    grazie per le risposte!!
    io ho lasciato casa perche’ non riuscendo a sopportare piu’ quella situazione per me era la cosa migliore, nonostante ero e sono in cura per la depressione, che purtroppo, mi e’ venuta cosa potevo fare? logicamente ho chiesto consiglio ad un legale, che spiegata tutta la situazione,mi ha detto di aver fatto la cosa migliore anche perche’, nel caso lei voglia far la st..za,ci sono testimoni di tutto cio’ che e’ successo.
    io logicamente continuo a sperare sopratutto che lei riapra gli occhi per capire cio’ che ha fatto, sia per lei,sia per la bambina ed infine per il nostro matrimonio.
    ma la cosa piu’ brutta di questi giorni e’ scoprire che lei con le persone che non conoscono tutta la storia da la colpa della separazione a me!!!
    ma quando mai? quante volte le ho chiesto, se voleva salvare tutto, di parlare con i familiari,con gli amici ma quelli veri,che conoscono tutti e due,solo quelle persone possono farle riaprire gli occhi.
    ma poi ,secondo voi, perche’ in questi giorni,che io non la cerco,lei mi chiama per vedere cosa faccio,dove sono,con chi sono…..
    per la bambina nienta problemi,quando voglio vado a prenderla per stare con me’senza problemi,ma ogni sera dopo che la riporto da lei nella nostra casa, quanti pianti che faccio,dopo che la saluto la piccola si attacca al mio collo e piangendo mi chiede di non andare via, di preparargli il latte,di metterla a letto, e la cosa piu’ brutta e che devo dire bugie alla piccola per andare via!!!
    queste sono ingiustizie che prima o poi ,quando staro’ meglio e rientrero’ a casa mia,lei dovra’ provare a tutti i costi.
    tra l’altro ancora lei non e’ andata da un legale per chiedere la separazione, nonostante io spinga,su consiglio del mio avvocato,a farlo, a 33 anni e madre di famiglia deve prendere le sue responsabilita’ ma come le promisi io non le faro’ la guerra, ma sicuramente non mi faro’ mettere i piedi in testa da lei,l’unica cosa che mi interessa ora e’ mia figlia.

  6. 6
    paola -

    non capisco:vuoi ricostruire la famiglia però ti contraddici dicendo che l ingiustizia che hai provato tu, la deve provare anche lei; vuoi che lei si rivolga ad un avvocato..ma allora anche tu vuoi separarti. Se lei non l ha fatto è perché non è sicura di non amarti più, ma se tu vuoi vendicarti allora meglio che vi separiate. Ti ha tradito e allora?se fosse capitato a te? Lo vuoi un consiglio?riconquista tua moglie e lascia perdere l avvocato, che vuole solo spillarti soldi!ciao

  7. 7
    tore -

    Caro Sergio, cercavo casi simili al mio è ho letto la tua situazione, capisco quello che provi, ehh come ti capisco, io ho scoperto dopo 10 anni di fidanzamento e 16 di matrimonio con 2 figli di 14 e 11 anni il tradimento di mia moglie, con un suo amico rappresentante.. ma si vede vista la crisi economica..con molto tempo libero..vedovo e con propria figlia a carico, ma molto navigato e non senza compagnie femminili..Io ho sempre amato mia moglie e non l’ho mai tradita nonostante le varie possibili occasioni. Nel mio caso è passato ormai un anno..ma non ti sto a raccontare cosa ho sofferto, la disperazione nel cuore mi aveva fatto pensare al peggio, ma il pensiero di avere 2 bambini mi ha fatto desistere, a mente fredda ora posso dire che non ne valeva la pena. Nel mio caso ho sofferto molto anche per aver sentito con le mie orecchie (tornando a casa prima del tempo) parole non certo allegre sul mio conto dette al telefono al suo amante che vistosi scoperto è sparito..che grande amore..bah!..anche mia moglie mi disse di non amarmi più come una volta, di passare un periodo difficile ecc ecc..le rimprovero di non aver cercato di farmi capire il suo disagio, io non averlo capito in tempo.. facevamo sempre l’amore tranquillamente la notte diceva di amarmi e il giorno dopo scaldava il letto del suo amante.. Sapessi quante volte ho pensato di lasciarla, con pensieri del tipo..chi non ti ama non ti merita..mi ha chiesto scusa, di provare a dimenticare, e di provare ancora amore per me..ci sto provando perchè le voglio ancora bene, ma amarla come prima non riesco, avere fiducia come una volta è arduo..il rispetto è mancato, io andavo a lavorare lei mi salutava sulla porta,(era un momento che stava a casa e non lavorava) e poi si vedeva con il suo grande amico consolatore, avrò fatto qualche sbaglio, ma i miei pensieri andavano sempre alla mia famiglia.. e lei alla fine l’ha riconosciuto..non mi dilungo, non ho voluto buttare all’aria una conoscenza di 26 anni..sapessi quanto ha speso in telefonate e sms..siamo sui 600 euro.. nel tuo caso hai una moglie che dici ancora non ti ha tradito fisicamente…pensaci bene..riconquistala tutti possono sbagliare, è passato un momento che non vi vedevate tutti i giorni..avete una figlia fai come me..provaci..noi abbiamo anche una seconda casa, ma io non me ne sono andato via..certo ho ancora sofferenza..dispiacere..ma col tempo sento che il dolore cala..vedo i miei figli e mi riprendo e alla fine penso che sia meglio che crescano in armonia con i genitori uniti sotto lo stesso tetto (sempre che questo sia possibile) per il futuro però falle capire che l’amore ha bisogno di rispetto e di qualsiasi problema.. provare a parlarne prima che si cada in tentazioni di risolverli in modo sbagliato.. facendo errori senza più soluzioni..provaci.. e vedi che sente il tuo cuore..ciao

  8. 8
    asia250205 -

    ciao sergio, ha detto le stesse parole che 4 mesi fa ha detto mio marito dopo 10 anni i matrimonio (non abbiamo figli)
    non so cosa provo per te ma non c’e nessun altra.
    qeste sono le tipiche persone che anche adesso non vogliono prendersi la responsabilitò di decidere , di fare una scelta, vogliono che anche quest’ultima scelta (l’avvocato la facciamo noi)
    e noi stiamo doppiamente male perchè non vogliamo che vada via ma non possiamo vivere cosi in bilico in attesa di una sua risposta,
    io ti consiglio di vederti e chiarirti (tu che hai un figlio e per i figli bisognerebbe rinunciare alla propria vita) ma se chiaramente ti dice basta (deve pero avere la reponsabilità di dirtelo)
    bisogna che almeno una volta siano sinceri con noi,
    non credo che è un nostro diritto dopo tanti anni
    un saluto maria

  9. 9
    peppe 76 -

    Ciao mi chiamo peppe, ho 33 anni e sono sposato da 3 anni, da un po di tempo mi sono accorto di un cambiamento di mia moglie, e così ho cercato di capirla, e dopo tanti tentativi di capire cosa è successo lei mi ha confidato di non amarmi più. A quel punto io ho chiesto il perchè dopo 8 anni di fidanzamento e 3 di matrimonio non mi ama più, e lei mi ha confidato che il mio carattere l’ha portata a tutto questo e che lei non è felice. Dovete sapere che 5 anni fa io mi sono curato una brutta malattia e lei mi è stata sempre vicino, poi abbiamo progettato il matrimonio, lei contentissima, organizzato nei minimi dettagli, ma la cosa più belle che ci poteva succedere è la nascita di mio figlio, un bambino eccezzionale, che io amo veramente, lui è molto legato a me.Ma purtroppo tutto ciò che abbiamo costruito io e lei oggi non ha più valore, io stò da schifo, sicuramente un pò di colpa ce lo anche io, ma credetemi io per lei ho fatto tanto, e per lei sarei capace di fare qualsiasi cosa, ma oggi mi ritrovo solo nonostante tanti sacrifici fatti insieme, a me solo il pensiero di un giorno di non poter ritornare nella mia casa, e non dover vedere mio figlio mi fa diventare pazzo, ma soprattutto non avere una famiglia sana, che secondo me è un valore che va sopra ogni cosa. Cosa posso fare per riconquistare tutto? Ciao e grazie

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili