Salta i links e vai al contenuto

Come perdere un innamorato per troppo orgoglio

Lettere scritte dall'autore  

Ciao,

non so molto bene perche’ scrivo questa lettera ma avrei bisogno di qualche consiglio spassionato. Allora, ho venticinque anni e sono stata per quasi otto anni con il mio ragazzo del liceo, Emiliano. A meta’ maggio la nostra storia e’ scoppiata, per colpa mia. Anche se continuavo a volergli un gran bene, mi ero resa conto che ormai era un fratello per me e che non lo amavo come fosse il mio compagno. E poi avevo iniziato a pensare ad altri uomini. Inutile dire che lui ci e’ rimasto malissimo e mi ha dimostrato di essere ancora innamoratissimo di me, purtroppo per me non ho trovato nulla in fondo al mio cuore che mi desse la spinta per riprovare. Cosi’ e’ finita la nostra storia, con me piena di sensi di colpa per aver fatto tanto male ad una persona d’oro, che avrebbe dato la vita per me e a cui durante la nostra storia avevo a lungo promesso di proteggere per sempre.

Questo ha fatto si’ che iniziassi un ‘estate un po’ particolare, ero sempre in giro con le amiche, sovente ubriaca e spesso tornavo a casa a fine serata con uomini diversi, senza che di loro m’importasse molto ma solamente per sfogare un istinto sessuale. Non so se sia stata frustrazione, curiosita’ (Emiliano era stato il mio unico uomo fino ad allora) o una valvola di sfogo. Comunque questi incontri non mi hanno mai soddisfatto un granche’, se non sotto il punto di vista fisico e a lungo ho pensato fossero solo un mio modo distorto di esternare disagio. Ma le amiche (che bene o male si comportavano in maniera identica a me) mi continuavano a far uscire, a bere e io non ho avuto tempo per pensare a come uscire da questa situazione. Si e’ creato una specie di circolo vizioso, insomma.

Durante una di queste serate sono tornata a casa con Andrea, un ragazzo che fino ad allora conoscevo sommariamente di vista e che non aveva mai destato in me alcun interesse. Dopo la prima notte passata insieme lui ha cominciato a cercarmi ed a voler uscire con me. Cosi’ abbiamo incominciato a frequentarci. Lui da subito ha iniziato a propormi di fare una storia seria ma io, non so se per via del fatto che fosse troppo fresca la rottura con Emi o se per il fatto che non ce la facevo assolutamente a dare affetto ad un’altra persona, l’ho convinto che la cosa migliore fosse rimanere amici e continuare ad uscire assieme cosi’ come stavamo facendo, per divertimento, fino a quando durava. C’e’ da aggiungere che lui usciva da una storia di nove anni, in cui negli ultimi due anni aveva convissuto e che era finita nello stesso periodo della storia tra me ed Emi. Anche in questo caso la decisione era stata di lei, e lui ci aveva sofferto come un cane.

Beh, dai primi di agosto, quando e’ successo il fattacio, abbiamo iniziato a vederci praticamente tutte le sere, i genitori di lui se ne sono andati in vacanza e io sono stata a dormire con lui per dieci giorni, poi lui e’ stato da me, poi ancora mi ha presentato i suoi genitori e io ho cominciato a frequentare la sua casa. Ma senza mai volergli dare la soddisfazione di poter dire che eravamo fidanzati, facendo sempre la distaccata, quella che: “finche’ ci divertiamo va bene, perche’ tanto non siamo fatti l’uno per l’altro!”. Da aggiungere che io avrei dovuto partire per gli Stati Uniti a fine ottobre e rimanerci tre mesi. Lui era molto triste per la mia partenza e piu’ volte mi ha fatto notare che dopo la rottura con la sua ex-fidanzata, io ero la prima ragazza con cui avrebbe voluto costruire qualcosa, ma non era sicuro di riuscire ad aspettare tre mesi. Per rincarare la dose gli ho anche detto che mentre io ero via lui non avrebbe dovuto rimanere casto e puro, perche’ se a me capitava non mi sarei lasciata sfuggire l’opportunita’ di vivere un flirt. Nel mese prima della partenza lui si e’ comportato in maniera un po’ strana, nel senso che era sovente ubriaco da non capire nulla e cercava di restare distaccato. Comunque abbiamo continuato a vederci quasi ogni giorno e io a dormire a casa di lui almeno due o tre notti a settimana. Io ovviamente sono partita, perche’ gli avevo piu’ volte ripetuto che era la mia vita, e che non era giusto che io lasciassi scappare un’opportunita’ di viaggio come questa per lui o qualche altro ragazzo. La sera della mia festa di addio non e’ venuto, dicendo che non stava bene e se volevo potevo raggiungerlo a casa sua. Io mi sono arabbiata moltissimo e per due giorni gli ho mandato messaggi minacciosi del tipo che aveva deluso e cose simili (ormai ero arrivata a destinazione negli Usa). Per quindici giorni non l’ho chiamato, gli ho solo mandato una cartolina. Alla fine non ho resistito e gli ho telefonato, pian piano mi stavo accorgendo che mi mancava. Lui e’ stato felice di sentirmi, mi ha detto che era un po’ arrabbiato con me e che al mio ritorno avrebbe voluto parlare con me di tante cose. La sera stessa della mia chiamata ho saputo da parte di amici che lui, ubriaco, aveva portato a casa un’altra ragazza. Comunque in settimana ci siamo sentiti via messaggio e dopo dieci giorni abbiamo parlato di nuovo al telefono. E’ stato carino, continuando a chiedermi di tornare presto a casa. Mi ha anche chiesto un numero a cui chiamarmi ma, visto che stavo partendo per il new mexico, non gli ho dato nulla. Da allora e’ passato un mese senza che io lo abbia chiamato una sola volta. Una settimana fa gli ho scritto una lettera carina, per sapere come stava e una volta gli ho mandato un messaggio scherzoso a cui non ha risposto. Oggi, finalmente, dopo quattro settimane l’ho richiamato e lui era fuori a cena, mi ha detto di chiamarlo piu’ tardi e poi non ha piu’ risposto. Io nell’ultima settimana mi sono accorta che mi manca davvero tanto e che non vedo l’ora di riabbracciarlo. Anzi, probabilmente sono innamorata di lui! Purtroppo sono anche pienamente consapevole di non aver fatto niente da parte mia perche’ lui potesse confidare in me o sul mio amore. Anzi, tutte le volte che lui mi ha offerto una possibilita’ io gli ho quasi riso in faccia. Anche l’ultima volta, facendo l’amore prima di partire, lui mi ha chiesto se io fossi innamorata, io purtroppo gli ho risposto decisamente no.

Cosi’ adesso mi ritrovo qua, a non sapere bene che fare, se chiamarlo, cosa dirgli e soprattutto se dovergli aprire il mio cuore. Dovro’ restare negli States ancora per un mese e dieci giorni…e sono un po’ triste ed ossesionata da questa faccenda! Vorrei tanto essere a casa per parlargli a quattro’occhi! Possibile che mi sia resa conto solo cosi’ tardi di provare dell’affetto per questa persona? Ma proprio il fatto di quest’emozione a scoppio ritardato puo’ essere veritiero (cioe’ avrei dovuto accorgemene subito?)…adesso cosa faccio? Molto probabilmente lui stara’ uscendo con un’altra ragazza…io ho il diritto di tentare di mettermi in mezzo? Bene, questi sono solo alcuni dei dubbi che mi girano per la mente…sono aperta a tutti i consigli!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    SONIA83 -

    cara crikka
    quello che ti consiglio è di parlargli di dirgli quello che provi.. da quello che hai scritto lui ci tiene molto a te, ti ha detto se eri innamorata di lui ti ha chiesto di costruire qualcosa insieme.. ora che tu ti sei resa conto di essere innamorata non bloccarti parlagli, chiamalo e digli che ti manca che al tuo ritorno vuoi vederlo per chairire la situazione e che finalmente ti sei resa conto di provare qualcosa per lui.. rischia.. se lo ami davvero rischia.. in bocca al lupo…

  2. 2
    principessina -

    Delle volte m piace ricordare dei momenti difficili da dimenticare…che sai che 1giorno potrebbero o nn potrebbero tornare…è strano cm passi da momenti di euforia a altri d malinconia…e vorresti fare delle scelte diverse da quelle prese ma sai che è1pò difficile…però l orgoglio è difficile da controllare + d qualunque cosa…qnd lo dovresti avere nn ce la hai e qnd invece te lo devi tenere a casa esce fuori a rompere…e così…niente…alla fine so che è inutile ormai…ma c pensi e so che c pensi anche tu ma tanto lo so che mai e poi mai leggerai qst che ho scritto..però lo scrivo..anche se dovrei nn farlo perchè così facendo m inguaio da sola…in altri sensi…nn sempre è buono ricordare soprattutto perchè alcune persone potrebbero infastidirsi leggendo qst pensieri…ma a me va d farlo e me ne frega perchè ho bisogno d farlo..tanto…è quasi 1settimana che nn c penso per via d altr…però m ritorna alla mente ed è brutto…perchè rimpiangi e forse sai che il primo amore nn si scorda mai e nn ce ne sn altri…so che un po è colpa mia..avrei dovuto accettare d ritornare insieme ma poi nn lho fatto e ora sto qua a rimpiangere ancora su qlcn che per quello che ha fatto nn si merita proprio nulla…

  3. 3
    crikkia -

    In effetti la storia dell’orgoglio e’ un po’ come dici tu…quando ti servirebbe non ce l’hai e quando sarebbe meglio che scomparisse, allora ti detta scelte assurde! Pero’ non sono assolutamente d’accordo con te, sul fatto che non ci sono altri amori come il primo. Sai, non e’ semplice, soprattutto usciti da storie importanti, ma la vita riserva molte sorprese. Tra cui la possibilita’ di incontrare diverse persone che possono renderci felici. L’importante e’ comportarsi sempre con onesta’ e non cercare di ferire l’altra persona, anche quando questo magari non da’ proprio il meglio di se’. Poi…la vita va a momenti, veramente. Una giorno vuoi una cosa e il giorno dopo l’altra…e questo spesso provoca rimpianti. Guarda…provavo a chiedere un consiglio su una situazione un po’ strana e mi ritrovo a darne…pero’ se la persona a cui ti riferisci dici che non si merita nulla, e pensi di avere ragione…allora hai fatto la scelta giusta lasciandolo! Devi solo farti forza e camminare un poco da sola!

  4. 4
    principessina -

    nn credo che s meriti qlcs perchè mha tradita ma il fatto è che gli voglio ancora bene e nn capisco perchè…c siamo rimessi insieme varie volte..ma alla fine m sfruttava solo e io l ultima volta nn ho accettato d rimettermi perchè m aveva detto che avrebbe voltato pagina..che nn sarebbe più tornato e invece lha fatto…perchè??nn lho sopportato..anche perchè m sono sentita1ruota d scorta dato che lui mha detto d amarmi ancora..perchè era stato cn altre che alla fine nn erano cm me…e io a quel punto ho detto no…da allora lui m aveva detto che nn voleva +vedermi perchè s sentiva trattato cm 1animale…ha fatto la vittima e ha azzeccato…cioè io a quel punto sn caduta…e sn andata a trovarlo in ospedale perchè stava male e da là è iniziato tutto1circolo vizioso che fino a 1settimana c era ancora…cioè c vedevamo e se capitava….capito?ma io nn voglio + che succeda…credo che è ora d finirla e cambiare definitivamente ed è quello che penso d fare anzi ho deciso!

  5. 5
    laura -

    Ciao Principessina, ho letto i tuoi commenti e in alcune cose mi ritrovo.
    Dunque ho avuto una storia di quasi 5 anni con un ragazzo di cui ero estremamente innamorata, ma che mi tradiva e quando lo venivo a sapere ovviamente ci lasciavamo. Il problema era che lui tornava sempre con la coda tra le gambe e io come una stupida ci cascavo sempre.
    Ma alla fine arrivi ad un punto che solo l’amore, x quanto grande sia non basta piu’. Per funzionare una coppia ha bisogno di ficucia e rispetto reciproco, oltre all’amore ovviamente, ma quando questi mancano la storia deve finire. Lo capirai da sola quando sara’ il momento di dire basta, come e’ successo a me.
    Avrai la forza di rincominciare tutto da capo, anzi scoprirai che sara’ ancora piu’ bello.

  6. 6
    Cleopatra -

    …………BUON NATALE……..A PRESTO Cleopatra….;-)

  7. 7
    Ivana -

    ciao,
    scrivo questa lettera perchè sono davvero disperata..
    Due anni fà ho conosciuto un ragazzo durante un corso di musica,lentamente mi accorgevo del suo atteggiamento dolce e particolare nei miei confronti..Purtroppo ho il maledetto vizio di fare la fredda,se non addirittura disprezzare le persone che si avvicinano.
    Dentro me sentivo sentivo nascere qualcosa..ero felice e agitata ogni volta che lo vedevo..ma il mio comportamento rimaneva sempre lo stesso..cioè indifferente,quasi infastidita da lui.Addiritura dicevo all’insegnante e agli altri che era brutto..e antipatico.
    I suoi gesti nei miei confronti sono stati tanti…Ad esempio,avevo raccontato di come il mio ex ragazzo(mancato 7 anni fà a causa di un incidente stradale)si era dichiarato…Un giorno sulla spiaggia aveva trovato un sasso a forma di cuore..e senza dirmi neppure una parola me lo diede..( Io capii tutto..)
    Pochi giorni dopo il mio racconto,lui è arrivato con un sasso meraviglioso..lo ricordo ancora benissimo.Era verde e pieno di sfumature..Lo ha mostrato in mezzo a tutti..dicendo che lo aveva raccolto nel week end sulla spiaggia.Dio,quanto avrei voluto averlo..ma ho quasi finto di nulla..
    Poi siamo arrivati alla fine del corso.. io non sono cambiata per niente e cosi’ ci siamo lasciati senza neppure augurarci una buona estate.A settembre il corso è ripreso,e proprio la sera della prima lezione,ero super-influenzata..La volta successiva(pugnalata al cuore)..mi hanno riferito che per problemi di lavoro,non sarebbe più venuto..
    La morte!Ho iniziato a stare male come mai prima…Ho capito troppo tardi di esserne innamorata persa!Ho passato mesi a soffrire e piangere in silenzio.
    Dopo un mese circa,ho saputo che si era iscritto ad un altro corso,per di più con lo stesso insegnante.Sono andata avanti in totale apatia e depressione,tutto mi ricordava di lui..
    Quando stava per avvicinarsi il saggio che avremmo fatto,ho deciso (sforzo sovraumano per me) di mandargli un sms..Avevo il cuore in gola e i sudori freddi..Ma tutto per niente,perchè non mi ha risposto.Giuro avrei voluto sprofondare sotto terra per sempre..Cosi’ ho lasciato passare ancora del tempo e ho deciso di chiamarlo.Lui mi ha risposto dicendomi che aveva cancellato il messaggio e aveva chiesto il mio numero all’insegnante,ma che quest’ultimo si era sempre dimenticato..Poi ha detto che sarebbe venuto a vedermi per lo spettacolo..
    Arriva la serata tanto attesa e..ancora una volta una delusione..lui non si è presentato.Sono caduta nel più profondo dei burroni..volevo solo piangere.Le poche persone con cui ho parlato della storia hanno detto che mi ha ripagata con la stessa moneta..e consigliato di risentirlo..Dopo quasi due mesi,decido di mandargli sms “Grazie per non essere venuto,mi è spiaciuto..”e lui “Ivana?”.Solo Ivana!!! Ora penso che forse non gli sono mai piaciuta,che mi sono illusa su tutto..Non voglio rinunciare a lui,ma sò che dovrò farlo..Chiedo a voi un consiglio con il cuore. Ivana

  8. 8
    raffaele -

    Ivana, classica preziosa che se la tira piena di complessi, ora capisco perchè gli italiani “non tutti” vanno con le straniere e se le tengono strette, il tuo discorso sta a significare che io potrei aver avuto 1000 ragazze, ma per donne con problemi come i tuoi non ne ho avuto neanche una decina.
    Ho avuto una ungherese : mi ha detto che era innamorata di me subito, ha indagato che non avessi altre donne ed era molto gelosa.
    Ho avuto una ragazza polacca che mi ha chiesto subito il mio numero di telefono, mi ha detto in faccia che era innamorata di me e facevamo sempre l’amore.
    Ho avuto una ragazza italiana che se l’è tirata per 3 mesi, mai fatto sesso, mai detto sono innamorata di te.
    Ecco come siete molte di voi italiane, con tutto il rispetto per le poche eccezioni.

  9. 9
    Ivana -

    ciao Raffaele,
    sò che probabilmente hai ragione tu…Ma adesso cosa devo fare?Magari si è buttato su altre…o non mi ha mai voluta..Lo sò che sono noiosa e pesante,ma stò male!..

  10. 10
    crikkia -

    Ciao Ivana,
    io penso che sarebbe molto meglio dimenticarlo il più in fretta possibile. Perché penso che oramai sia passato troppo tempo e tutto quello che rimane ora sono solo i rimpianti delle occasioni avute e mai utilizzate.
    Non pensare a questa storia come quella in cui tu abbia perso il grande amore della tua vita, o che non troverai mai nessuno come lui. Probabilmente non lo era, perché altrimenti te lo saresti accorta molto tempo prima. Però ti faceva piacere avere un paio di occhi attratti da te che ti guardavano.
    Prendi questa storia come una lezione e utilizzala per il futuro. Quando sentirai di nuovo quel nodo in gola per un ragazzo (e ce ne sono tanti che possono farti provare queste sensazioni, credimi!) non tirarti indietro e non trincerarti dietro un falso orgoglio che, come hai visto, non porta a nulla. La vita è bella proprio quando si vivono appieno le proprio emozioni. Bloccarle o imbrigliarle, per paura o per altri motivi, può solo portare a fini tristi!

    Quindi, goditi queste vacanze, viaggia, leggi e conosci nuove persone. Cerca di essere più spensierata che puoi e non pensare a lui. Quando meno te l’aspetterai ti troverai di nuovo un innamorato che ti farà battere il cuore e allora…ricambialo!!!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili