Salta i links e vai al contenuto

Ecco come è andata a finire

Spesso mi rendo conto che in questo sito molti scrivono il proprio problema (compreso me) , ma se per puro caso si trova una soluzione nessuno ne parla. Mi spiego meglio, circa un anno fa ho scritto due lettere qui sul forum, la mia ragazza mi ha lasciato e stavo male (molto in sintesi) http://www.letterealdirettore.it/non-amare-piu/ (sono riuscito a ritrovar solo una delle mie due lettere) e spesso quello che cercavo nelle lettere altrui era proprio qualcuno che mi scrivesse dopo come fosse andata cioè qualcuno che scrivesse “dopo tot anni sto benissimo” oppure “dopo tot mesi è tornata” ecc. Sarebbe stato molto d’aiuto per me. Ma effettivamente almeno io non ne ho trovate.
Spero quindi che qualcuno che abbia la mia stessa esigenza di sapere come si sta dopo, come a guardare un po’ nel futuro, apprezzi la mia lettera.

Eccomi qui dopo più di un anno e devo essere onesto oggi le cose vanno bene, certo incontrarla mi farebbe ancora effetto ma credo che questo succederà sempre quando una storia è stata importante (7 anni) .
C’è da dire che lei mi ha dato una gran mano mettendosi con un mio amico quindi odiare entrambi mi è venuto proprio bene.
Se dovessi dire qualcosa al me di quei tempi gli direi: ” non starle dietro, non farle sapere che ci sei sempre a lei non fa bene” se avessi fatto il mio dovere e avessi tenuto duro forse lei sarebbe tornata. Questo non significa che oggi la riprenderei con me, quel che mi è rimasto è l’orgoglio ferito e lo schifo che l’essere umano è capace di fare avanti ai propri interessi.
Invece quello che direi a me oggi è bravo! perché la cosa che fanno tutti, e quanti ne sento di amici, che vanno dallo psicologo per mal d’amore… lasciamoli a quelli che sul serio hanno subito traumi.
Io feci qualcosa di diverso, chi ha letto la mia lettera linkata sa che mi sarei laureato di li a poco, bene mi sono preso un anno sabbatico e ho fatto lavoretti più disparati ma ogni soldo mi sono fatto un viaggio, non ero mai stato fuori italia mi sono divertito tantissimo conosciuto gente nuova usanze nuove e città fantastiche. Ho capito che al mondo siamo miliardi e che per quanto si può stare male, essere delusi, provare rabbia… la vita va e a quel punto tanto vale viverla e pilotarla non lasciare che lei piloti noi. Io dividerei sinteticamente le fasi cosi:
– Piangi piangi piangi
– Fai il tentativo (inutile) che pensi che salvi tutto il tuo rapporto
– Fai uno sport fai una cosa che non avevi mai fatto prima entra in nuovi ambienti
– contornati di amici vecchi e fattene tanti nuovi il mondo è pieno di gente
– <>!!! Esci anche quando non vuoi, non te la senti, ti scocci, forza te stesso quando torni a casa ti ringrazierai
– Fai esperienze di viaggi vacanze cose divertenti anche se pensi di essere una pessima compagnia, di essere brutto, essere depresso ecc
<>

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Riflessioni

6 commenti

  1. 1
    Delarge -

    Appoggio pienamente la tua idea… Ti ringrazio per avere raccontato il tuo post-trauma…. penso sia molto più utile e di conforto che leggere sofferenze analoghe alla propria.

  2. 2
    Delarge -

    Io sono 3 mesi che ho rotto con un angelo di cui ero innamorato da 3 anni, l’ho conquistata 8 mesi fa, ci sono stato a mala pena 5 mesi e poi ho dato per scontata la cosa e per alcuni miei comportamenti (l’ho trattata male) ha voluto prendere una pausa. Voleva tornare sui suoi passi ma ho fatto dei grossi errori nel tentativo di riconquistarla… Son sicuro che era innamorata di me… Sono convinto che una ragazza bellissima (grandi occhi verdissimi, bionda, pelle color cannella), seria (non lo abbiamo mai fatto) e per di più con i miei stessi interessi (studiamo architettura) non ricapiterà più a un ragazzo esteticamente “mediocre” come me… due settimane fa scopro che ha iniziato ad uscire con un altro “bel ” ragazzo atletico della sua classe. Ho vissuto in questi tre mesi nella speranza di un suo ritorno, che era una speranza corrisposta, ma ho rovinato tutto…
    E ora, questa speranza ancora mi illude… e sono strangolato ogni minuto dai sensi di colpa e dai lancinanti rimorsi per aver o non aver fatto… Dimmi che se ne esce… Ho una media molto alta e speravo di laurearmi con lode… invece, ora ho preso il mio primo voto basso e non studio da giorni… sono terrorizzato di fallire in questo mio grande sogno ….

  3. 3
    Tabularasa -

    Ascolta ….da come scrivi ti leggo un attimino nel panico io dovevo laurearmi di li a tre mesi quando lei mi lasciò, lei era la mia guida e se ho frequentato l’università lo devo al suo supporto e al suo credere in me.Puoi immaginare che significa ritrovarsi a dare gli ultimi tre esami e un tirocinio più una tesi senza lei . Bene io non ho sbagliato una sola data tutto a buon fine e sai perché ? entrai nell’ordine di idea che lasciando stare le colpe mie ,sue ,il destino e quant’altro la laurea era un mio traguardo, la mia vita, e il mio trampolino di lancio per la vita vera che dovevo superare a prescindere. Ho chiuso un attimo gli aspetti della mia vita in comparti stagni, si!, stavo male piangevo mentre scrivevo la tesi, studiavo ecc ecc però in quei tre mesi vivevo del mio studio e bramavo di farcela soprattutto senza di lei. Anche io pensavo che se non mi fossi laureato per tempo sarei impazzito e ti confesso che per fortuna ci sono riuscito altrimenti non so ora dove stavo. Il mio consiglio ? tira la cinghia pensa alla laurea perché è quella che alla fine ti rimane e poi come è successo a me dopo forse crollerai per un mesetto, ma almeno hai salvaguardato il tuo futuro facendo e riuscendo in una cosa che ti servirà in ogni caso sia che lei torni , che tu sia da solo o che tu abbia una nuova ragazza. Oggi non piace a nessuno una persona precaria e senza futuro purtroppo…

  4. 4
    Delarge -

    ok.. cercherò di seguire il tuo consiglio…. ed ora, oltre ad essere sicuro che lei ti farebbe ancora un certo effetto nel caso la vedessi… senti ancora ogni tanto sensi di colpa e rimorsi per le tue presunte cause sulla rottura??

  5. 5
    Tabularasa -

    Scusa se rispondo tardi ma lavoro e spesso mi dimentico, comunque no ormai non ci penso più, mi è capitato di pensarci così parlando con amici ma ormai la vedo come una cosa così distante e soprattutto: ora ho riscoperto tantissimi aspetti di me e sto così’ bene che penso, si , di aver fatto tanti errori , anche lei ne avrà fatti . Forse la colpa è più mia ….. ma oggi sono felice di quello che sono e di quello che ho scoperto. Rancore verso di lei ne provo ne proverò sempre(molti dicono che questo è segno che non ne sono uscito, ma io penso che sia perchè sono molto orgoglioso ) e decisi tempo fa di levarle il saluto e così rimarrà , quando la incontro mi fa un certo effetto ma ormai ho il mio equilibrio costruito questa volta su basi più forti che proprio come i grattaceli in caso di scossa di terremoto ( un incontro con lei) potrebbe tremare ma mai cadere il che penso sia normale naturale e soprattutto umano.

  6. 6
    Delarge -

    Ti ringrazio molto per le risposte… Spero di farmene una ragione anche io al più presto.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili