Salta i links e vai al contenuto

Chat

Lettere scritte dall'autore  LAD
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

16.507 commenti

Pagine: 1 1.405 1.406 1.407 1.408 1.409 1.651

  1. 14061
    rossana -

    Nikola,
    saggia decisione, e ammirevole modalità di gestire confronti troppo conflittuali.

    J.J. Bad,
    come da una decina d’anni è diventato abituale qui, sei spesso richiamato in ballo, dall’alto di scranni virtuali giudicanti. Come se non ci fosse differenza fra scrivere quasi ogni giorno e limitarsi a leggere thread d’interesse…

    Sei diventato talmente importante da non poter più fare a meno di te! 🙂

    Maurizio,
    l’aggettivo “sparuto” voleva riferirsi a una minoranza troppo frammentata nei suoi intenti di reazione per poter raggiungere risultati. I “reietti” sono dispersi fra il docente universitario e il giudice sospesi fino ai bidelli di scuola materna assenti dal lavoro. Purtroppo, soggetti culturalmente molto diversi fra loro: medici, infermieri, poliziotti, insegnanti, portuali… renitenti all’obbligo ma quasi impossibilitati a unirsi in un’efficace azione comune.

    Negli anni ’70 ho protestato più volte in piazze più a animate e più violente di quelle attuali ma la gente in rivolta era unita da un unico obiettivo…

  2. 14062
    Golem -

    “J.J. Bad,
    come da una decina d’anni è diventato abituale qui, sei spesso richiamato in ballo, dall’alto dall’alto di scranni virtuali giudicanti…Come se non ci fosse differenza fra scrivere quasi ogni giorno e limitarsi a leggere thread d’interesse….”

    Certo che c’è, non è neppure il caso di sottolinearlo, una di queste è quella di avere qualcosa da dire che non sia solo quello di ironizzare su come passa il tempo il prossimo. Perchè il punto è proprio quello, e cioè che l’eroe di cui si sta parlando, passa il tempo non diversamente da quelli che sta sbeffeggiando per come passano il tempo, e lo fa, guarda un po’, da posizioni virtuali “giudicanti”, non alte comunque.

  3. 14063
    J.J Bad -

    Mamma che ridere mi fanno i soliti sgamabilissimi giochetti disabili del solito disabile che ha messo le radici su LaD.
    Ma davvero pensi di essere irriconoscibile? Golemao Moulinsky che diabolico trasformista!!1!!1! XD

    Sono così compulsivi i disabili di questo sito che stanno cominciando ad annoiare pure me. Come fate ad accanirvi in infinite discussioni inutili con gente tanto disagiata, resta per me un mistero!

    Ma dato che avete tanto tempo da buttare, continuate pure il vostro Neuro Show. Che io ho cose ben più carismatiche da fare. 🙂

  4. 14064
    Max -

    Presso in San Raffaele di Milano dovrebbero, io credo, fondare un convento di ispirazione tibetana, una sorta di oasi di armonia e di felicità. Dovrebbero chiamarlo: Zangri-La!

  5. 14065
    Trader -

    SUZANNE: “Quando i miei occhi incrociano il tuo nick diventano strabici pur di non leggerti (…) starzazza con qualcun altro, grazie.”
    SUZANNE, mi esprimo nella tua lingua solo con te, ma con gli altri non starnazzo.
    Bene, allora non leggere più i miei commenti e il tuo problema è risolto. Continuerò a rivolgermi agli altri come ho fatto anche nell’ultimo commento. Glissi quando vengo in pace chiedendoti se conosci uno scrittore, ma rispondi male se te lo faccio notare. Evidentemente vuoi solo attaccare briga.

    MAX, due miei cari amici sono professori alle superiori. Mi scuso con te per essere sembrato sprezzante contro quella professione, ma non era il mio intento. Ogni professione ha la sua dignità, difficoltà e utilità. Però, se devo pensare ad un lavoro stressante, mi viene in mente un vigile del fuoco che rischia la vita, un chirurgo che sta ore in piedi per una delicata operazione o… Un trader. E lavorano anche dopo la metà di luglio. Anche la notte di Natale. Io…

  6. 14066
    Maurizio -

    Rossana, forse i “reietti” per qualcuno sono in realtà gli “eletti” per qualcun altro. Chi lo sa.. Personalmente non provo alcuna invidia verso chi si sente costretto a portare la mascherina tutto il giorno o a mostrare il green pass per tutte quelle attività quotidiane che prima svolgeva senza alcun lasciapassare. No, siamo realmente tutti accomunati da un unico obiettivo: reintegrare la libertà e i diritti civili, aldilà degli aspetti disomogenei che caratterizzano il “gruppo” nel suo insieme. Ma oggi le modalità di protesta sono cambiate rispetto agli anni 70, e non potrebbe essere altrimenti perchè è cambiata la società rispetto ad allora. Non vedo però una differenza di base tra chi si da ai tafferugli in piazza e chi – ad esempio – boicotta i negozi o i locali dove impongono il green pass o la mascherina, o presenta una diffida contro quell’ insegnante che opprime i suoi alunni perchè ipocondriaca/o. Si tratta di due modalità accomunate dallo stesso intento.

  7. 14067
    Maurizio -

    In questo momento stiamo attraversando un cambio epocale di paradigma, un mutamento che passa attraverso il dramma della dittatura sanitaria. Solo le coscienze più evolute supereranno indenni questa fase e potranno poi godere del “nuovo mondo”. Tutti gli altri, ahimè, periranno. Molti purtroppo a causa del vaccino.

  8. 14068
    Trader -

    rischio di perdere soldi e ho molte responsabilità. Ma non è questo il problema. Non ce l’ho con gli insegnanti, bensì con chi è sprezzante verso persone che lavorano più di loro. Persone che, avendo sempre avuto molto tempo libero, stanno in panciolle a leggere un libro, guardando dall’alto in basso chi è impegnato in altre faccende. Comodamente sprofondati sulla loro poltrona, giudicano male chi ha altre conoscenze e competenze È un comportamento pessimo, Max.

    Rossana, partecipavi anche alle manifestazioni? Brava, mi fa piacere.
    Sempre interessanti anche i dati che fornisci. I dati sono il punto di partenza sul quale riflettere e cercare di capire la realtà.

  9. 14069
    rossana -

    Trader,
    negli anni ’70 sono stata abbastanza spesso in piazza a protestare. Una volta mi sono trovata a gettare sanpietrini contro le forze dell’ordine (con stupore dei maschi che erano con me) e a scappare per sfuggire a cariche con i manganelli, nascondendomi negli androni dei portoni più facilmente accessibili… Bei tempi! Avevo meno di 30 anni e si lottava in tanti per il lavoro, il divorzio, l’aborto.

    Proprio quella volta scoprimmo, rientrati a casa, che poco più in basso della piazza erano schierati alcuni carri armati, pronti a intervenire. Ha ragione Maurizio: tutto è cambiato da allora, si è fatto più complesso, meno lineare da affrontare.

    In parte ha ragione anche chi afferma che in alcuni casi i dati sulla pandemia (inclusi quelli di enti a livello mondiale) possano essere sottostimati. Talvolta, però, potrebbe anche succedere il contrario, come ora in Italia che si conta come malato di Covid anche chi viene ricoverato per altre patologie. Se hanno fatto così con i morti, che ne è del totale più rilevante? Perché esagerare, tamponi/contagi inclusi?

  10. 14070
    Golem -

    Baddu, la tua paranoia è nota da tempo, ma pensare che debba trasformarmi in qualcun altro per sottolineare la tua idiozia che tutti (quasi tutti: il 99,99%), conoscono da tempo, non fa che migliorarne la “qualità”. Non immagineresti mai quanti qui lo pensano ma non lo dicono per non alimentare polemiche con un caso umano come te. Ti ho già spiegato che ormai fai pena, per la ripetizione continua delle stesse cose, che dovrebbero farti sentire un super mentre dimostri solo quanto sei vittima di seri complessi psicologici. E comunque si vede benissimo quali ben più “carismatiche” cose hai da fare: come campione di coerenza, e solo da questi apprezzato, quello che fai è stare qui a fare lo scemo, peggio di quelli che dileggi, non avendo nient’altro da offrire che passare il tuo di tempo a criticare chi scrive sul forum.
    Sei solo un poveraccio da compatire Baddu, e lo sai.

Pagine: 1 1.405 1.406 1.407 1.408 1.409 1.651

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili