Salta i links e vai al contenuto

Lettera a Brunetta: sistemi di prenotazione e informazione nella P.A.

Lettere scritte dall'autore  

Caro Ministro,
condivido ed ammiro molte delle sue iniziative volte a modernizzare la nostra obsoleta e costosissima Pubblica Amministrazione.
Vorrei porre alla sua attenzione il gravoso problema dell’accesso ai servizi di P.A. in Sicilia (e probabilmente anche in molte altre regioni).
In Sicilia non esiste infatti nessuna possibilità di poter “prenotare in modo civile ed organizzato” l’accesso ai servizi in modo da avere la certezza che in un dato giorno potrà almeno essere avviato un iter burocratico.
Ne deriva che i cittadini abbandonati a se stessi ricorrono a preistorici metodi del tutto inefficaci: ore ed ore prima dell’apertura di un ufficio pubblico si crea “arbitrariamente” un foglio su cui scrivere a penna il “turno”.
Il malcapitato che arrivi solo un’ora prima (!) dell’apertura del suddetto ufficio si trova già sbalzato al posto n°200 !!!
Ma il guaio maggiore di questo “preistorico fai-da-te” (che costringe i “più furbi” a svegliarsi alle 3:00 del mattino per prendere il turno delle 8:00 !) è che la maggior parte dei cittadini messi a turno per quel giorno non riusciranno Mai ad accedere al servizio, e saranno costretti a sprecare tante altre giornate di lavoro ( e notti di sonno) fino a quando non avranno la “fortuna” di rientrare nel numero degli accessi effettuati nell’arco dell’orario di apertura del servizio.
A tutto questo si aggiunge inoltre l’assenza di un efficiente Punto di Informazione che spieghi correttamente ai cittadini le modalità necessarie per espletare una pratica e che soprattutto fornisca eventuali moduli e bollettini di pagamento necessari, poichè in Sicilia gli impiegati di “quasi” tutti gli uffici di informazione hanno spesso solo la licenza media e si comportano da semplici “portieri di palazzo”.
Come conseguenza il cittadino è costretto a perdere una giornata di lavoro e fare interminabili file per riuscire semplicemente a farsi dare dall’impiegato un dato modulo o un bollettino di pagamento che dovranno poi essere riconsegnati, compilati e pagati, in una successiva giornata (di lavoro perso!).

Ogni cittadino dovrebbe poter facilmente e radidamente:
1) essere informato sull’iter di una procedura;
2) entrare facilmente in possesso di eventuali moduli e bollettini di pagamento;
3) prenotare l’accesso al servizio in modo chiaro e definitivo in modo da dover perdere solo una o poche giornate di lavoro per espletare l’intero iter burocratico.

E’ necessario quindi introdurre un Sistema Unico sia di Prenotazione degli accessi sia di Informazione e rilascio di moduli e bollettini di pagamento.
Al pari del CPU (centro di prenotazione unificata) dei servizi sanitari forniti dalle ASL (che funziona benissimo anche in Sicilia), questo sistema potrà avvalersi di uno o pochi punti di informazione (in relazione al numero di abitanti della città) gestiti da personale “adeguato” destinati ai pochi utenti sprovvisti di collegamento internet, mentre la maggioranza degli utenti potrebbe informarsi e prenotarsi on-line e fare il download di moduli e bollettini di pagamento via internet.

Solo adottando questo sistema si potrà:
1) snellire il lavoro degli impiegati della P.A. costretti a perdere tempo per spiegare procedure e per fornire moduli cartacei (!);
2) garantire al cittadino la certezza di una data di prenotazione facendogli risparmiare tempo ed evitando di perdere troppe giornate di lavoro.

Fiduciosa di un suo interessamento al problema Le porgo cordiali saluti

(e-mail firmata inviata al Ministro Brunetta)

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili