Salta i links e vai al contenuto

Provo un gran bene, ma non credo sia amore

Ciao a tutti. Passo su questo forum per la prima volta.
Speravo di non doverne mai aver bisogno. Ma purtroppo eccomi qui.
Non vorrei annoiarvi con il mio problema, ma ho bisogno di parlarne con qualcuno.
Io mi chiamo G. e sono insieme a C. da 7 anni. Diciamo che fino ad un anno e mezzo fa, vivevamo la nostra storia quasi “clandestinamente” in quanto suo padre non era daccordo con la cosa, pur non essendoci motivi precisi. Diciamo che non gli ho mai dato atto di poter dire qualcosa di male di me. Sua figlia l’ho sempre trattata con i guanti.
Circa un anno e mezzo fa, i suoi hanno mostrato spiragli di apertura nei miei confronti, tanto da passare le vacanze nello stesso paese (paese del sud dei suoi), abbiamo mangiato assieme, mi hanno invitato a casa loro a mangiare. E quest’anno abbiamo anche festeggiato Capodanno insieme.
Sta di fatto che ultimamente dentro di me si è spezzato qualcosa. Io provo un gran bene verso C. ma non credo sia amore.
Purtroppo a volte l’amore diventa abitudine.
Il fatto che mi fa star male è che lei è innamoratissima di me. Di carattere è anche abbastanza fragile e non voglio farla soffrire. Però d’altro canto, non vorrei neanche mentirle. In più ho da poco conosciuto una persona con la quale è scoccato un qualcosa di magico.
Io ci voglio andare con i piedi di piombo con lei, in quanto è sposata (anche se separata in casa) ed ha 3 figli. Ma il fatto che non voglio correre non è per questo, ma per il fatto che vorrei per prima cosa fare chiarezza in me e riuscire a dire alla mia ragazza che non sento più di amarla.
Nonostante continui a volergli un bene dell’anima. Ma credo che quando una persona che non senti non ti manca, quando a volte sei al telefono e magari sei nervoso e vorresti riattaccare, quando arrivi a pensare che se non può uscire, sotto sotto è meglio.
Questo mi fa pensare che non sono più innamorato. Ma credetemi, non voglio ferirla e farla star male. Lei non ha amici con i quali uscire per straviarsi. Lei conta molto su di me. Lei è innamorata di me.
Vi prego, anche solo una vostra parola mi sarà di conforto ed aiuto.
Grazie
G.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

21 commenti a

Provo un gran bene, ma non credo sia amore

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    colam's -

    Secondo me il tuo e’ più un disagio legato al fatto che passate da una relazione clandestina ad una dove i suoi diventano parte del vostro mondo e secondo me a te loro (in particolare il padre) stanno antipatici visto che sono stati ingiusti con te. Percio’ secondo me non e’ un problema di coppia.

    Andarti ad imbarcare con una separata in casa (percio’ che vive con figli e marito) con tre figli e’ secondo me una boiata talmente grande che non te ne rendi conto e stai cercando di occultare a te stesso qualcos’altro, un problema tuo insomma. Forse adesso che il gioco si fa serio con la tua lei stai avendo paura del matrimonio.

    Se tu dovessi lasciarla ci sara’ un gran “te l’avevo detto che era uno poco di buono” scritto sul frontespizio della loro casa con sotto la firma del padre, ma questo e’ il minore dei problemi.

    Per me, messa cosi’ e non sapendo nulla, ti direi di non lasciarla e di risolvere i vostri problemi di coppia. La mamma con tre figli e’ un fuoco di paglia dettato dalla sua voglia di estraniarsi da una famiglia ed una coppia opprimente, ma non potete matematicamente avere un futuro.

  2. 2
    maya -

    In un rapporto durato 7 anni è chiaro che c’è l’abitudine, che l’amore “passionale” dei primi tempi si è trasformato in qualcosa di più “quieto”. L’altra donna rappresenta la novità… lo spezzare il circolo abitudinario… l’infatuazione… Fai molta attenzione perchè rischi di mandare all’aria un rapporto forte per qualcosa di evanescente. Pensaci: una donna separata in casa (e già qui ci sarebbe tanto da dire)… che conosci da quanto? un mese? due mesi?… mah… gli uomini… tutta la mia solidarietà alla tua ragazza.

  3. 3
    Sergio -

    Maya…. le stesse cose che fanno le donne….

  4. 4
    maya -

    Si Sergio, hai ragione… lo fanno, ahimè, anche le donne… lo fanno tutti coloro che credono che l’amore sia quello delle canzonette, dei sospiri e dei languori allo stomaco… mentre amore significa impegno, rispetto, avere cura dell’altra persona nei gioni di pioggia e nei giorni di sole… ma forse è solo un’utopia, chissà…

  5. 5
    Ezio -

    Se vuoi lasciala, ma sono d’accordo con chi dice che fare chiodo scaccia chiodo con una sposata con tre figli è una boiata pazzesca.

  6. 6
    G. -

    Carissima Maya, trovo molto superficiale che finisci la tua frase con “mah… gli
    uomini… tutta la mia solidarietà alla tua ragazza.”
    Non farei molte distinzioni tra uomo e donna, in quanto la donna se si mette sa
    essere diecimila volte più perfida di un uomo. Io non voglio assolutamente
    mancare di rispetto alla mia ragazza. Io vorrei solo cercare di capire il perchè di
    questo mio stato. E non è dettato da questa nuova donna (che poi comunque per
    giudicare bisogna pur conoscere le storie delle persone in questione).
    Io ti posso assicurare che conosco donne che non si sono poste il problema che
    io da uomo mi sono posto.. hanno tranquillamente tradito senza alcun scrupolo il
    loro uomo solo per sentirsi valorizzate come donne. Quindi evitiamo di fare di
    tutta l’erba un fascio. Non serve a me per capire la situazione, e non serve a voi

  7. 7
    p -

    Dimentica la sposata, ti portera’ solo guai, anche se (e soprattutto se) oggi ti fa sentire quello che ‘la salva’… e concentrati sulla tua ragazza.. Cerca di capire cosa potete migliorare e parlane con lei… E appena puoi, cresci, costruite una famiglia…

  8. 8
    Sergio -

    La cosa che i fa sorridere è che si è basato il discorso sull’uomo colpevole generalizzando, ma nello stesso tempo in questa stroia c’è una sposata con figli che se lo porta a letto.

    La verità è che esiste chi è in grado di amare veramente e chi no.
    Esistono le persone mature e le persone immature.

    In questo periodo sto frequentando varie ragazze a titolo di amicizia, con una c’è qualcosa ma lato mio non mi sento proprio spinto verso di lei. beh le ho parlato chiaro, e anche lei. Sappiamo entrambi quello che c’è realmente senza illusioni.
    A me nn sembra così difficile parlarsi chiaro.

  9. 9
    s -

    Sono d’accordo con maya quando dice “…lo fanno tutti coloro che credono che l’amore sia quello delle canzonette, dei sospiri e dei languori allo stomaco…”. Secondo me l’amore delle favole non esiste, è tutta una questione di chimica che è destinata a sparire dopo i primi mesi. Col tempo il rapporto diventa abitudinario, è il fatto che si provi un grande affetto e il bisogno di stare accanto a quella persona che può essere definito “amore”. I primi mesi sono sempre i più confusionari, si pensa che quello che si prova sia amore ma non è affatto quello; l’amore è molto di più, è essere pronti a sostenersi l’un l’altro in ogni momento.
    La mia ragazza ha fatto proprio questo: dopo diversi anni mi ha lasciato dicendomi che non provava più il sentimento che provava prima, ma solo un infinito affetto nei miei confronti. Non è forse questo quello che conta di più? il sapere di avere una persona accanto che ti vuole bene e che ti sostenga sempre, se poi non si prova più la frenesia, l’adrenalina, l’agitazione, il batticuore dei primi tempi poco importa, quello è sempre destinato a sparire. Anch’io non provavo più il sentimento di prima nei suoi confronti ormai da diverso tempo, ma ho capito che abbandonarla sarebbe stato uno sbaglio perchè non avrei più trovato una ragazza così unita a me…ma evidentemente lei la pensava proprio come te @sono.solo…
    Riflettici molto bene, non rischiare di rovinare tutto per qualcosa che può essere destinato a sparire.

  10. 10
    G. -

    Il problema è che ho paura che si sia rotto qualcosa in me. Il problema adesso non è
    lasciare una per l’altra. Non farei mai una cosa del genere. Il mio è un malessere che
    arriva da lontano..
    Cancellate il fatto della “sposata”.. non sto parlando di lei adesso. Sto parlando dei
    problemi miei e della mia attuale ragazza, La mia paura è che si io le voglio un gran
    bene.. ma magari non è più amore!
    Il fatto della “sposata” l’ho solo scritto per una questione di sincerità con me stesso
    e con voi. Per spiegarvi la mia situazione attuale. Ma credetemi che non c’entra nulla
    con questa mia crisi con lei.. Sono cose che mi portavo dietro da tempo. e che
    adesso si son sfogate e mi pesano sul petto come macigni!!

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili