Salta i links e vai al contenuto

Attrazione per un uomo sposato: ops anch’io lo sono…

Lettere scritte dall'autore  eleca76
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

45 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. 11
    donna1 -

    se credi nel matrimonio, nella vita di coppia, parla con tuo marito. non devi “provare” a fargli capire; devi fargli capire. devi tirar fuori la tua rabbia e il tuo dolore, la tua sofferenza.Lui o rimarra’ indifferente o ti ascoltera’ . e tu avrai la risposta.e ti sentirai anche piu’ forte e sicura di te per ogni decisione futura.
    una donna in crisi la si vede lontano un miglio: attenta all’ adulatore !

  2. 12
    mili73 -

    Devi appunto chiederti quanto ami tuo marito e se val la pena…
    e se sai che fra te e lui non c’è più niente…
    penso che sai già cosa fare… ma forse ti fermano i tuoi figli il fatto che potrebbero sofrire… e questo è inevitabile.
    per la tua cotta , penso che come ha detto giustamente psyco hai voglia di staccare la spina e ti senti trascurata, e questo succede a tutte le donne che si rispettino.

  3. 13
    eleca76 -

    Negli ultimi tempi ho riflettuto tanto su cosa fosse giusto….. come molti di voi hanno detto, è giusto parlarne… io l’ho già fatto prima. Fino a 2 sere fa gli ho spiegato come mi sento, cosa mi manca, la mia sofferenza….. ma dall’altra parte cosa ho visto? mi ha risposto: non puoi pretendere che dopo quasi 10 anni di matrimonio tutto sia uguale a prima ! E’ questo che mi fa rabbia !!!!!!!! Io non riesco ad accettare che le cose possano cambiare, che lui si rifiuti di vedere il nostro rapporto come qualcosa che possa rinascere, è appiattito, per lui ormai è così e basta ! Anche lui mi dice spesso che sono immatura, mi9 dice che mi rifiuto di vedere le cose cambiare, ma io in questo non vedo un’immaturità, ma semplicemente il desiderio di vedere il nostro rapporto ” vivo ” e c’è forse qualcosa di male ? E’ sbagliato pensare di dovere provare intesa, passione, con il prorpio marito ? Quando mi sento dire certe cose diventerei una matta ! E anche qualcuno qui si è permesso di giudicare…. non sapete nulla di quello che in 10 anni ho possato : ho subito un aborto a causa delle botte, sono stata picchiata mentre allattavo il mio bambino, e sono stata ripicchiata x la seconda volta incinta di 6 mesi!!!!!!!!!!!!!!!!!! E a tutto questo ho sempre perdonato ! Stronza si ma immatura per favore permettetelo di dirlo NOOOOOOOOOOOO

  4. 14
    ELECA76 -

    Forse sono semplicemente stanca di dovere soffrire, di subire umiliazioni varie eccc. e sicuramente come ha detto qualcuno cerco solo di staccare la spina, tanto è la mia incapacità di uscirne fuori che mi attacco a delle cose stupide….. un uomo che conosco poco, o quasi niente, a volte chiedo poco per essere felice, a me basterebbe un po di attenzione di rispetto in più……… è facile giudicare così, leggendo poche righe… ” come fa una donna sposata da 9 anni ad infatuarsi… ” come fa ? quando ti manca tutto, quando soffri e purtroppo non hai il coraggio di farlo per 1000 motivazioni…. ecco per chi dice che ho delle motivazioni banali…….. banali prorpio non sono….. e di cose da raccontare ne avrei abbastanza, ma mi fermo qui. So che lui non mi lascerà mai, lui crede che il nostro sia amore, così malo combinato ma che sia amore….. io sinceramente non ci credo +

  5. 15
    Pam -

    Carissima,
    io nella tua situazione ci sono già passata, ormai sono separata da cinque anni e divorziata da uno.
    Nio figlio maggiore, oggi 22 anni, quando gli parlai della separazione, mi disse: “Mamma, fai bene, anzi dovevi farlo prima!”.
    Allora presi il coraggio a due mani e gli chiesi perchè. Parlammo a lungo, e scoprii che ai figli non si può mentire. Che noi pensiamo che, essendo piccoli, non si accorgano che la mammma e il papà sono lontani, che l’immagine della famiglia felice che proiettiamo all’esterno non li inganna nemmeno per un momento, perchè loro sentono la tensione fra i genitori, capiscono quando c’è disinteresse, freddezza, lontananza spirituale.
    Nemmeno così, non è stato rose e fiori: anche se avevo l’appoggio dei miei figli, ho dovuto affrontare la riprovazione della “gente” perchè “sfasciavo una famiglia”, la rabbia di mio marito che non accettava di essere lasciato e che ci ha messo i bastoni fra le ruote in ogni modo, negandoci persino gli alimenti.
    E tutto è nato come per te: un periodo buio (perchè non sentirsi amati è come per un fiore stare in una stanza buia: appassisci) da cui sono uscita perchè ho capito, grazie a gli sguardi di un altro uomo, che non ero solo una mamma-colf-lavoratrice, ma una donna degna di essere guardata.
    fra noi due non c’è stato mai nulla, ma il fatto mi ha consentito di prendere coscienza che il mio matrimonio era finito, se quello di cui avevo bisogno avrei dovuto cercarmelo altrove. E’ stato un momento di grande sofferenza mista alla felicità di rendersi conto che potevo ricominciare la mia vita in altro modo.
    Oggi viviamo tutti e tre altrove, entrambi i miei figli hanno terminato la scuola e hanno trovato (la minore da pochi giorni) un lavoro, io ho trovato una brava persona che mi sta accanto: sono stati cinque anni difficili anche economicamente, ma se tornassi indietro lo rifarei anche perchè ho capito che quegli anni di indifferenza hanno fatto soffrire soprattutto i miei figli.

  6. 16
    mili73 -

    Mi dispiace per te ,tantissimo sopratutto come donna , la tua sofferenza già traspariva dalle prime righe.
    é giusto che pretendi di più ,non è vero che il rapporto dopo 10 anni è normale che sia piatto.quando si sta tanto tempo insieme è facile cadere nelle routine quotidiana ,ci sono periodi di passione , a momenti più tranquilli ,ma non per questo un uomo si deve adagiare , e se quando glielo fanno notare , non fa niente e addirittura dice che è normale…. bè poi non si lamenti se dovesse rimanere da solo.
    Mi permetto di dirti:
    fai quello che ti senti di fare , quello che può farti stare bene .
    Un abbraccio

  7. 17
    Sergio -

    Piattume… piattume… bla bla bla…

    Ma voi che avete fatto per manetenere “vivo” il rapporto? secondo me nulla e pretendete che lo faccia l’altro.

  8. 18
    eleca76 -

    Grazie di cuore per le vostre risposte e testimonianze….. è vero devo fare luce io dentro di me……. il fatto è che fin’ora ho sempre messo da parte me stessa, quello che desideravo, però ho paura di far soffrire i miei figli…. ieri sera li guardavo….. e già mi sento in colpa nei loro confronti per provare un banale sentimento per qualcun’altro, non so se riuscirei mai, loro sono molto attaccatti al padre, e lui nonostante tutto, è un padre affettuoso anche se a volte rovina tutto con i suoi attacchi di aggressività ( e a volte solo per proteggerli da questo lo manderei subito a quel paese ) ma per fortuna sono solo pochi momenti come questi, come del resto anche con me, ci sono stati episodi come quelli che ho accennato che si sono verificati in momenti molto delicati, in cui + che violenza mi sarei aspettata dolcezza, ma ringrazio Dio che non vivo quotidianamente certe situazioni, però sono bastate per farmi perdere la stima, la fiducia in lui, sono rimaste ferite aperte, che fanno male. Non ho prorpio la forza di prendere in mano questa situazione, avrei bisogno di più fiducia in me stessa, ma se a volte non ho nemmeno la forza di reagire ? Per tutto questo mi sento una nullità, una vigliacca e terribilmente falsa, ipocrita, ….. per assurdo a volte guardo mio marito e mi fa anche tenerezza, perchè mi rendo conto che anche lui sta soffrendo, che dietro tutto ciò non ha cattive intenzione, è solo superficiale, è sicuro della mia onestà, e per tutto questo senza aver compiuto niente mi sento già d’averlo tradito………….

  9. 19
    mili73 -

    Tu non hai fatto niente.
    Purtroppo queste cose succedono anche senza volerlo.
    l’attrazione per un altro è normale , è un modo per evadere.
    Ma se tu pensi di poter ricucire il rapporto con tuo marito,per i tuoi figli fai un altro errore…
    devi chiederti se tu ami quest’uomo , se vuoi passare il resto della tua vita con lui ,perchè da quello che ho capito non si tratta solo di un rapporto logorato c’è molto di più…
    il fatto che lui sia un buon padre non cambia , può continuare ad esserlo comunque . è una decisione che non si prende su due piedi è ovvio, tra l’altro è una situazione abbastanza delicata ,sopratutto se decidi per una separazione.
    Poi l’infatuazione è secondaria quella è una conseguenza in questo caso .Se però ti fa star male , non alimentarla troppo , e rimarrà una cosa tua che pian piano svanirà.
    Prova a chiarirti le idee , pensa quello che è meglio per te e per i tuoi figli . Io non vorrei mai una persona al mio fianco che non mi ami, forse è lo stesso per tuo marito .. ci hai pensato?
    La felicità è un utopia dura qualche attimo , ma l’amore dura di più 🙂 con il tempo è vero si trasforma ,a volte può essere abitudinario ,è facile cadere nella routine quotidiana, poi magari un giorno lo vivi a mille il giorno dopo a cinque.. questo è normalissimo.Ci deve essere la voglia di ravvivare il rapporto insieme , allora ritorna la passione e il desiderio , ma se non si ama… non succede.
    un caro abbraccio

  10. 20
    mili73 -

    a sergio:
    hai ragione , infatti bisogna volerlo in due.
    Il fatto che in questo caso sia stata lei a parlarne è già qualcosa , perchè da quel che traspare a lui va bene così.

Pagine: 1 2 3 4 5

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili