Salta i links e vai al contenuto

Asociale-depressa e strana!

Mi chiamo Katia. Ho pochissimi amici e una bellissima storia d’amore che mi tira su il morale. Odio questa società poiché mi sembrano tutti degli emeriti lecca culo che pur di uscire con gente “che conta” sono pronti a gettarsi da 5 mila metri d’altezza in mutande senza paracadute. C’è inoltre un casino di gente falsa, che ti fa buon viso e cattivo gioco. Ho spesso momenti di vera depressione dove inizia a darmi fastidio tutto: il luogo in cui abito, la gente che conosco, i miei genitori, i rumori di piatti e stoviglie, la mia stanza, fino ad avere fastidio persino di me stessa. In questi momenti il tempo è come se si blocca, non passa più ed è bruttissimo! La testa inizia a pesarmi e divento facilmente irritabile.
A volte vado in uno stato di panico quando mi rendo conto che sono considerata asociale, strana, sfigata… E inizio a preoccuparmi un casino stando malissimo.
Ho il terrore di quello che la gente può pensare su di me (a volte vado in paranoia quando incontro i miei vicini), mi sento a disagio incontrare gente della mia età lungo il cammino (per non parlare di quando sono in gruppi), i miei genitori li odio! Io sono una delusione per loro tanto quanto loro lo sono per me (pensavo fossero più aperti mentalmente e non così ottusi), le rare volte che mi capita di uscire in compagnia va a finire che mi annoio e ho voglia di tornare a casa. A casa sto al computer o dormo (ho sempre sonno!).
Io non ho obbiettivi nella vita, non ho mai concluso niente, premi o diplomi li vedo solo come oggetti inutili mentre mi commuovo facilmente per una gratificazione inaspettata da qualcuno. Soffro facilmente perché molto sensibile e complicata e l’unica mia consolazione è il mio amore, forse perché anche lui è così come me. Eppure a volte ho il netto pensiero di non amarlo ma di volegli solo un casino di bene quando invece lui è cotto di me! Ho paura di non saper cos’è l’amore vero nonostante è quasi un anno che stiamo assieme!
Ogni esperienza negativa mi aiuta a crescere ma mi fa soffrire troppo facendomi isolare ancora di più per paura degli altri. Odio accuratamente la mia vita, e non dite che è l’adolescenza perché io quelli e quelle della mia età li osservo e se sono in compagnia si divertono, escono… Io vorrei tanto provare a divertirmi ma non ci riesco, mi sembra tutto banale, come se le cose non sono fatte per me! Io ripeto che piuttosto di leccare il di dietro a certi elementi preferisco sotterrarmi!
Ma secondo voi ci saranno persone al mondo che stanno insieme senza dover per forza farsi trattare come cani da qualcuno???? Intendo senza dover appunto fare i lecca culo per uscire e divertirsi! Perché io davvero non ci riesco!!! Mi piacerebbe parlare con qualcuno che abbia il mio stesso problema… (asociale-depresso)

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

7 commenti a

Asociale-depressa e strana!

  1. 1
    leonhart -

    se vuoi chiacherare un po’ io sono disponibile ….ti lascio la mia mail. leonhart_swz@yahoo.it

  2. 2
    sal -

    ciao io ho 22 anni e non sono neanche male come ragazzo (a detta di altri)insomma secondo gli standard dovrei spassarmela un sacco.
    invece soffro e dopo un mese di inferno mi sono rivolto ad una psichiatra che mi ha classificato MOLTO depresso e mi ha dato dei farmaci che all inizio ho rifiutato ma quando sembravo uscito da resident evil ho iniziato a prendere (stavo veramente male)e ora sto meglio tu sembri molto intelligente e se non vuoi finire a prendere pillole o stre troppo male TROVA UN INTERESSE E DEDICATICI SERIAMENTE.hai un ragazzo…bene ma deve essere una cosa concreta disegno musica volontariato lo dico perchè riconosco me nella tua lettera e voglio consigliarti perchè non voglio che nessuno soffra come e successo a me.spero tu legga il commento.un saluto

  3. 3
    black tear -

    grazie…proverò a cercare qualche interesse…

  4. 4
    Maurizio -

    Capisco quello che vuoi dire. Aggiungimi se vuoi, ci facciamo una chiacchierata.
    morrism@hotmail.it

  5. 5
    facu -

    salve…pure io sto passando per una situazione simile per fortuna la famiglia mi sta vicino .. devo ancora capire bene cosa sia quello che mi fa stare cosi.. sono molto associale parlo poco esco poco perche come dici tu la gente e non dico tutta usa solo delle maschere per nascondere quello che non vogliono far vedere.. vedo che sei molto adulta nel parlare e mi fa piacere che ci sia gente come te .. ma non perdere mai il coraggio e lasciarti cadere ne vuoto totale … l’amore ti puo aiutare tanto è vero ma de partire sopratutto da te la voglia di vincere questa sfida che la vita te sta mettendo davanti sii forte … ci passano tutti anche se tanti non lo vogliono dire tanti saluti…

  6. 6
    Grace -

    Se ti va scrivimi, vorrei aiutarti. Penso di poterti davvero dare una mano!

  7. 7
    Gabriele -

    Ciao ho letto il tuo sfogo.

    Secondo me non sei nè asociale e nè depressa.
    Al contrario di quanto tu possa pensare e comprendere, e a differenza delle altre persone della tua età, possiedi, un livello di maturità tale che ti rende quasi incompatibile con le persone della tua età.
    Questo ti mortifica e ti rattrista.

    Non cercare stimoli nelle persone, cercali in te stessa.
    Sai, un tramonto, una passeggiata lungo la riva di un fiume, possono essere in realtà attimi e momenti molto gradevoli.
    Puoi trascorrerli con il tuo ragazzo.

    Hai mai pensato di andartene di casa e stare da sola? Probabilmente il fatto che tu odi i tuoi genitori è per tale motivo. Vuoi essere autonoma.

    Non so come sia la tua vita, in generale, ma se sei abituata al tuo orticello, probailmente ti starà stretto. Esci. Vai dove ti pare.
    Vedrai che starai meglio.

    Ciao.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili