Salta i links e vai al contenuto

Ascoltatemi vi prego, è solo la voce di una diciottenne arrabbiata!

Frequento l’ultimo anno di liceo classico e sono una studentessa piuttosto diligente. A settembre già si parlava di questa riforma, ma ci hanno lasciato sulle spine per 4 mesi! Francamente dico che tutto questo è un bel modo per spingerci allo studio! E’ dall’età di 6 anni che mi ammazzo sui libri! Ho iniziato le superiori con molto entusiasmo e i risultati sono stati subito molto positivi! Andando avanti, però, le cose sono diventate più difficili, i compiti si accumulavano, e per mantenere la media ho rinunciato a tutto quello che avevo: dapprima il nuoto (facevo agonismo e avevo faticato per entrare in squadra), poi l’arpa, il canto, gli amici… ora mi resta solo il pianoforte! Ma quello c’è nella mia vita da prima che iniziassi le elementari e non sarei intelligente se buttassi al vento tanti anni di studio “matto e disperatissimo”! Tuttavia ho allentato un poco anche il piano per dedicarmi interamente alla scuola e raggiungere il mio obiettivo: diplomarmi col massimo dei voti, andare all’Università e diventare un buon ingegnere! Ma di certo questa riforma mi disorienta… Perchè proprio a me? Ogni volta che devo sostenere un esame, cambia qualcosa e in mio sfavore! Anche in Conservatorio è stato lo stesso… Ma è una congiura? Il ministro Fioroni ha risposto ad un ragazzo che gli aveva inviato un’e-mail dicendo che in anni passati migliaia di alunni hanno affrontato gli esami con membri esterni e molti l’hanno passato! Sì – dico io – ma avevano anche solo 2 materie! A loro uscivano le materie, noi le portiamo tutte! Non so nelle altre scuole, ma da noi tutte significa: latino, greco, italiano, matematica, fisica, filosofia, storia, arte, geografia astronomica, educazione fisica… E il programma è tanto e denso in ogni materia! E in più c’è la tesina che ci dà la possibiltà di rompere il ghiaccio nei primi 10 minuti di orale: tanto lavoro per 10 minuti! E deve essere originale, ben collegata (e qui si ha paura di fare i torti a qualche materia!)… E’ il massacro! Non temo l’esame in sè, ma gli effetti che un cambiamento tanto radicale e con così poco preavviso possano suscitare in me! In terza prova troveremo delle domande che ci vengono propinate anche dai membri esterni! Una domanda di filosofia messa in modo diverso, può confonderci! E in poche righe devi saper centrare la risposta… Sarà un disastro! E se all’orale non stessi al massimo della forma? Professori esterni neppure se ne renderebbero conto e alla fine non avrebbero nessun interesse a rendersene conto! E non parla una persona che fatica a prendere 6! Nel pagellino di questo primo trimestre raggiungo la media dell’8.9; la pagella finale di anni passati registrava una media anche del 9.3\9.4. Credo di meritarmi il 100 al 100%! Non è superbia, è realismo! E probabilmente questo 100 non lo prenderò, non per mie lacune, ma perchè pregiudicata da 4-5 volti nuovi che mi ritroverò in Commissione! Alla fine siamo dei ragazzi di 18-19 anni, con le nostre vicissitudini particolari, i nostri trascorsi, le nostre difficoltà, i problemi che pian piano cominciamo a conoscere e ancora più piano proviamo ad affrontare senza l’aiuto dei genitori! Certo l’esame comprende tutto: anche la maturità per affrontarlo! Ma una persona ansiosa rimarrà tale in tutta la sua vità, anche ad 80 anni! Tra la scuola e il Conservatorio, di esami ne ho affrontati, eppure la paura è sempre la stessa, o addirittura aumenta! Ma non è una paura che deriva da una mancanza di maturità: è la paura che deriva dalla consapevolezza di quanto si è fatto, di quante sono state le rinunce; il timore che tutto questo non sia servito a nulla! Addirittura c’è chi ci vuole fare più male con questa riforma! Non so come sono abituati a fare gli esami nelle altre scuole, ma io sono 3 anni che assisto all’orale dei miei compagni più grandi e le difficoltà sono tante, le insidie molte, le domande specifiche e spesso necessitano anche di una rielaborazione personale! Ora sarà pure peggio, ma perchè? Forse perchè ci volete abituare all’Università dove si faranno tanti esami con professori diversi e assistenti sempre diversi? Perchè volete abituarci al mondo del lavoro, dove si affrontano colloqui con persone che non si conoscono? Perchè volete abituarci alla vita, che è fatta di esami continui e di soprusi continui? Cretinate… Come, si parla tanto che questi ragazzi ormai “saltano le tappe” facendo cose per cui sarebbe meglio aspettare… Allora, diamo tempo al tempo: l’Università arriverà il prossimo anno, il mondo del lavoro tra qualche anno (si spera, se continuano ad innalzare la soglia dell’età pensionabile, tra un po’ per noi non ci sarà proprio posto!) , e per quanto riguarda la vita: nessuno mi può insegnare a vivere! Me la cavo benissimo da sola da 18 anni! Ho passato cose che una diciottenne “canonica” non dovrebbe conoscere e non vorrebbe conoscere! Eppure ancora non mi sono tagliata le vene! E per quanto riguarda i soprusi, questi si sono manifestati a partire dalle superiori e mi ci sto abituando: la gente ti scavalca perchè ha “spinte” che tu non puoi avere! E vabbè, emergerò per le mie possibilità! Alla fine loro si fermeranno, io no! Ma certo questa riforma mi scoraggia! Io sono certa di passare quest’esame, ma l’incognita è come! L’importanza non è nel voto, ma nel perchè io non debba raggiungere la vetta perchè pregiudicata da qualcosa di esterno, che non dipende da me? Mi verrebbe da dire: “Riposati Ismaylia, fai il minimo indispensabile a questo punto!”. E’ così che volete ridurci? A dire la verità ho idea che voi vogliate tenere il “popolino” ignorante, così che sarà facile controllarlo! Bè, io sarò pure del popolino, ma i bastoni fra le ruote non intaccheranno la mia volontà e la mia volontà potrebbe pure decidere di organizzare un’insurrezione! State sbagliando tutto! Da dove siete non vi rendete conto delle reali necessità! Io so cosa mi serve, ma nessuno me lo darà mai, perchè siete ciechi all’alto delle vostre cariche! State sbagliando! Potrebbero non pubblicarmi questa lettera per quello che dico! Ma non è offensivo, è solo la voce di una diciottenne arrabbiata! Vorrei che molti sentissero la mia voce ma senza censure! Aiutatemi a far comprendere le reali necessità di uno studente alle prese con la vita! La liberà di parola è un diritto: datemi la possibilità di esercitarlo! E lo vorrei esercitare con due parole: “CHE SCHIFO!”.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Scuola

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Valeria -

    Cara Ismaylia, mi chiamo Valeria e sono al quinto anno, proprio come te. Frequento il liceo scientifico bilingue, come te ho una media che supera il 9, studio pianoforte da nove anni e ho quasi finito tutti gli esami al Conservatorio. Come vedi abbiamo molte somiglianze! Ho visto persone scavalcarmi perchè avevano genitori importanti, ma mi sono impegnata, ho fatto molte rinunce, e alla fine ce l’ho sempre fatta con le mie forze, come te. Vorrei dirti però una cosa: questa riforma è giusta, anche se da perfezionare. L’esame si era trasformato ormai in una pagliacciata: questa riforma gli ridà un pò di severità. Ci sono comunque 3 professori interni, che ci conoscono, e poi pensi che non ti facciano uscire con 100 se hai il massimo dei crediti e sei stata sempre brillante? Una persona che ha quella media non potrà mai fare un disastro all’esame; al limite sbaglierà qualcosa in più, ma penso non sarà un grosso ostacolo alla valutazione finale. Questa riforma è giusta perchè blocca le persone abituate a non far niente, dà loro un insegnamento, le costringe a guardare in faccia la realtà e rimboccarsi le maniche invece di avere tutto e subito. E’ rivolta a penalizzare che non si impegna, non chi prende voti alti! Quindi vediamo di mettercela tutta, ti faccio un grosso in bocca al lupo!!
    Valeria

  2. 2
    ilaria -

    ciao io sn ilaria e ho solo 13 anni quest’anno dovrò fare l’esame di 3 media anke se può sembrare una cavolata io sn molto preoccupata anke se ho la media del 9.5 e quindi sono candidata all’ottimo xò sn impaurita io ti capisco perfettamente e poi dinuovo l’ammissione all’esame x noi almeno i prof sn tutti interni c’è sl il presidente esterno capisco le tue ansie e ti appoggio cmq è vero ke ste riforme fanno un pò schifo anke se io nn ho problemi xò nn mi sembra giusto x gli altri e poi sl una domanda: SL ORA DOPO TANTI ANNI VE NE VENITE A DIRE KE C’E’ TROPPA IGNORANZA E QUINDI BISOGNA ESSERE + SEVERI??? secondo me è tutta na stronzata è vero ke volete un popolo ignorante x poterlo controllare è così da sempre dite ke siamo una repubblica democrazia dove tutti sn uguali di fronte alla legge xò secondo me tutto questo sl a parole xkè nonostante ciò vanno avanti sl le xsne ke hanno una raccomandazione conoscono qualcuno di importante anke se sn degli ignoranti e sn le xsne meno adatte x avere quel lavoro ma tutto va sempre a finire là volete l’ignoranza x poter battere gli altri invece qua i veri ignoranti siete voi e nn avete capito niente se pensate ke così potete farci paura!!!!!!!!!!

  3. 3
    Ismaylia -

    Valeria, ho letto il tuo commento solo oggi. ho avuto dei problemi con internet per cui non ho potuto connettermi per un po’ di tempo! allora, come sono andati gli esami? io 100\centesimi! alla fine ce l’ho fatta: ma è stata molto dura! tu hai detto che avevamo comunque tre professori interni; bè, ho visto i professori che sono stati tolti alle varie scuole e devo dire che noi del liceo classico siamo stati veramente penalizzati tanto: ci hanno tolto tre professori ma ben sei materie perchè tutti professori che hanno la doppia materia: latino, greco, storia, filosofia, matematica e fisica; praticamente siamo rimasti col prof di italiano, quello di arte e quello di geografia astronimica (anche educazione fisica, ma è stata la materia esclusa dalla commissione: come se non bastasse, ci hanno tolto proprio la materia più sbrigativa da ripassare!!!). Il prof di italiano non poteva muoversi molto con la professoressa di latino e greco alle costole; a noi non è arrivato neppure un suggerimento, se non una piccola costruzione della versione di latino che era veramente complicata. con questo non voglio dire che all’esame volevo suggerimenti: so che comunque i miei prof non ci avrebbero detto nulla, solo che avrebbero saputo come gestire delle domande di terza prova in base alle simulazioni fatte e all’orale avrebbero saggiato gli aspetti trattati in classe con maggiore rilevanza piuttosto che gli autorucoli fatti superficialmente!!! Poi io all’orale sono stata la primissima della scuola; il 29 giugno alle 9.30 avevo già finito tutto! Non ho potuto ripassare bene Lucrezio e cosa mi chiedono all’orale?? L’Inno a Venere… non so come ho fatto a ricordarlo… qualcuno mi ha infuso conoscenze che non sapevo di possedere quel giorno! La mia tesina è stata di oltre 200 pagine (l’ho fatta con i bordi da 2,5 ma non ho usato l’interlinea 1,5… dunque puoi immaginare quanto sia lunga!), mi è servito tempo per realizzarla e per fare il riassunto con immagini da proiettare in powerpoint!!! per non parlare del progettino di fisica… dunque il fatto di essere stata la prima mi ha penalizzato in un modo parecchio! Non sono stata pienamente soddisfatta del mio orale, tuttavia è stato soddisfacente per la commissione che mi ha assegnato il punteggio massimo (io sono molto autocritica). l’orale più brillante è stato fatto da una mia compagna di classe che si è spezzata l’osso del collo sui libri tutti i giorni con più costanza di me e che si sarebbe meritata il cento più di me… lei ha preso 99!!! è per questo che dico che quest’esame non funziona! tu dirai: “Che cambia tra 100 e 99?” Certo non cambia nella sostanza, ma è una questione di giustizia e di principio! Ha preso cento una ragazza che ha fatto più di 40 assenze durante l’anno, che non ha mai capito la matematica ma è riuscita a copiare all’esame, ceh ah avuto la fortuna di fare l’esame per ultima…forse si sarebbe meritata un 85. questa allora è giustizia?

  4. 4
    Ismaylia -

    continuo il commento a Valeria…
    l’esame di stato non deve proprio più esserci, o se c’è, che valga in modo diverso dopo: io per entrare alla facoltà di ingegneria (dove, per la cronaca, ora mi sto massacrando sui libri di analisi!!) ho dovuto passare lo stesso test che hanno fatto colleghi usciti con 60\centesimi dalle superiori! allora che in base all’esito della maturità si stabilisca la graduatoria per gli accessi agli atenei e che in base a tali risultati vengano stabilite le rette di iscrizione! quest’esame è sbagliato per la sua inutilità! non è un esame fatto in questo modo che capovolgerà le sorti di un paese che vuole apparire ignorante! l’esame deve essere qualche cosa che saggi la preparazione dell’alunno; ma in base a cosa viene scelto l’ultimo anno? allora che si faccia su tutti e 5 gli anni! perchè devo studiare durante l’anno se alla fine mi ritrovo a ristudiare daccapo tutto il programma di tutte le materie in 1 mese e forse meno???? l’esame deve essere qualche cosa di umano, non di sovrumano e ciò che c’è stato richiesto per quest’esame è uno sforzo mnemonico, intellettivo, fisico (non c’è stato giorno in cui sono andata al letto prima delle 3/4) sovrumano! e poi ti poacerebbe sapere che il prossimo anno i tuoi compagni più piccoli avranno esterni solo i professori meno pesanti all’interno del corso di studi? vedi, sarebbe un’ingiustizia! Ti faccio un grosso in bocca al lupo. arrisentirci presto!

  5. 5
    Ismaylia -

    Ilaria, certo che ti capisco! Anche io ero agitatissima per il mio esame di terza media ed io anche sono uscita con ottimo! forse ero anche più agitata perchè per quello di maturità avevo preso tanta valeriana che neppure mi ricordo come ho fatto a rimanere concentrata!!!! ti voglio dire solo una cosa: hai dinanzi a te gli anno più belli della tua vita! non so che tipologia di studi sceglierai, ma devi qualcosa che ti piace e che ti dà gusto e ispirazione ogni giorno! troverai nuovi compagni con i quali condividerai gioie e dolori; è il periodo in cui cresci di più, fai nuove esperienze, conoscerai te stessa e saprai manifestare agli altri le tue nuove esigenze, fidanzato compreso! per una donna è il periodo più importante di tutti! (i maschi crescono un po’ dopo, ma non fargliene una colpa: è natura e, a volte, ti piacerà!). è giusto che vivrai con ansia questo che forse è il primo esame della tua vita (li hai fatti quelli di quinta elementare? pensa che io li feci in prima, in seconda… fino in quinta!), tuttavia, per te che vai bene, ti accorgerai che sarà una bella esperienza da vivere spensierati (questo lo capirai il secondo giorno!) nella consapevolezza delle proprie potenzialità e conoscenze!
    l’esame di terza media tuttavia non si può paragonare ad un esame di maturità per l’importanza che ne consegue e per la mole! inoltre non hai i tuoi professori, le prove sono decise dallo stato e sono scelte ogni anno più difficili ed hai la sensazione che tutti ti remino contro! è una sensazione comune a tutti e c’è lo sconforto generale! poi vi è l’ansia per l’estrazione della seconda prova, non conoscerai mai le materie di terza prova e poi simulazioni e simulazioni…
    certo l’esame di terza media è importante a suo tempo; ma il fatto è che va vissuto con maggiore tranquillità perchè non ti porti appresso il peso di aver rinunciato a tante (a volte troppe) cose per conseguire uno scopo che, a causa di queste riforme, vedo sempre più lontano e ostacolato! in bocca al lupo! e fammi sapere!

  6. 6
    ChiaraMente -

    Se l’ingegneria è il tuo sogno ti batterai per essere un ingegnere 110 e lode o niente, e forse è un bene. E’ vero tutto ciò che dici, ma anche tante altre cose son vere purtroppo e te ne accorgerai all’università, dove le insidie non solo di professori e normative ma anche di colleghi ti si presentaranno. Ecco, è anche questo il senso-purtroppo sbagiato. E’ la legge del più forte, del più furbo. E se sei debole o sfortunato il mondo non ti accoglie quasi mai. Essere forti quando si è intelligenti e capaci, sostenuti dalla famiglia, è troppo facile. Io credo che tu abbia preso 100 e la tua compagna che non so quali salti mortali faceva e che preso 99 abbiate preso voti che rispecchiavano e l’impegno e le capacità. Perchè tu ne hai più della media e lo sai benissimo, non essere modesta. E pensa che se ti lamenti tu chissà cosa dovrebbero dire i meno beneficiati di natura e di sorte!

  7. 7
    Isis -

    Ciao ragazze,io ho superato l esame con la vecchia maniera:commissione esterna , le materie era due, la terza prova inestente..ma non era facile, nel senso l anno in cui mi sono diplomata era l ultimo nel quale era applicata quella norma e ci hanno fatto portare si due materie ma volevano anche tutte le correlazioni con le altre, non è stato un problema perchè ho sempre avuto buoni voti e la dedizione allo studio onestamente senza dover rinunciare a nulla, sono stata fortunata, non ho fatto chissa che a scuola, lo scientifico, per cui le materie sono le stesse del classico a differenza del greco io avevo programmazione informatica di base e web, l ‘ anno successivo ho conseguito un altro diploma con il nuovo sistema all itis sezione informatica e devo dire che dare tutte le materie correlandole e con la terza prova specialistica (programmazione informatica)non è stato peggio dell altro, non sto scrivendo per vantarmi ci mancherebbe, solo per dire che è dura e vi capisco anche se per voi io ero una avvantaggiata..
    il fatto è che bisogna volerlo, avere costanza nei propri obiettivi anche se sembrano irraggiungibili e andare avanti andrà tutto bene, Ismaylia tu hai una buona media devi colticarla e mantenerla ce la farai sembra più difficile di quello che è in realtà, te ne accorgerai poi..
    In c…alla balena ragazze (così si dice per gli esami hihi) Isis

  8. 8
    bimbetta -

    ciao a tutte anke se in confronto all esame di maturità il mio sembrerà niente…. io ho una tremenda paura di ql d 3 media k dovrò sostenere tra poki giorni!!! xò ank in qst esame ci sn delle terribili ingiustizie!!! tipo è giusto k 1 k ha ftt da distinto ottimo tutto l anno e magari sbaglia gli scritti esca cn un voto del*****????? nooo!!!!! uffi k ingiustizie k c sn nella scuola!!!!!!!!!! risp in tante

  9. 9
    Isis -

    studia studia studia e tranquilla, è meno spaventoso di quello ceh sembra, per quanto riguarda il voto finale è del tutto naturale che te lo abbassino rispetto alla media, lo fanno in tante scuole anche alle superiori…dopo l esame è il voto con cui uscirai che conterà, non quello di adesso!
    In c.. alla balena!!

  10. 10
    ma chissene frega -

    io non ho mai studiato seriamente mi sono sempre limitato ho studiato da geometra prendevo 10 in cotruzioni e topografia me ne sbattevo della scuola ho avuto sempre la media sotto il 7 agli esami di stato ho studiato esattamente un mese ho preso 76 sono andato all’universita e sono uscito con 93 e ho trovato lavoro dopo 2 settimane, quindi nn vantatevi perche anche se qualcuno ha una media bassa rispetto alla vostra non vuol dire che siete dei geni…la scuola non è tutto, e poi alle varie ragazze di terza media che si preoccupano ma andate a fare in **** e imparate a scrivere prima di lasciare commenti perche non si capisce una beata minchia quando scrivere con tutte queste abbreviazioni non dovreste nemmeno presentarvi con questo italiano agli esami….ciaooooooooooooooooooooooooo e chiudo con un vaff ai secchioni di tutto il mondo

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili