Salta i links e vai al contenuto

Dopo anni di convivenza l’ho lasciato ed ora lo rivorrei con me

Lettere scritte dall'autore  

Ci siamo messi insieme per la prima volta nel 1996 quando io avevo 16 anni e lui 21, colpo di fulmine, lui scappa dalla Sicilia dove era in vacanza con i suoi per venire da me… mi aveva fatto una corte spietata ed io alla fine avevo ceduto. Sempre insieme, notte e giorno, era diventata, a quell’età, una cosa insostenibile per tutti coloro che ci erano vicini, soprattutto per i genitori. Io in preda all’amore lascio la scuola, lui l’università…. arriva poi il periodo del militare e lui parte. Tutti i giorni con il treno avanti e indietro per vederci anche solo 10 minuti, i soldi erano contati all’epoca e mi ricordo che a volte non mangiavamo per racimolare il necessario per comprarci l’abbonamento del treno.
Passa il tempo, lui è sempre a militare, io intanto trovo lavoro, mi invaghisco di un altro e a 17 anni lo lascio. Lui soffre da morire tanto che oggi a 35 anni si ricorda ancora le parole precise che gli avevo detto all’epoca “prendila con filosofia”.
Negli anni successivi lui si è rifatto una vita, si è fidanzato ed io anche…. però non abbiamo mai smesso di sentirci ogni tanto, anche solo per un saluto. Ogni volta che lo sentivo vedevo che era sempre preso, innamorato di me. Nel 2002, quando avevo 22 anni e lui 27 torniamo insieme, un altro colpo di fulmine, siamo ansiosi di vederci, vorremmo stare sempre insieme, ma questa volta con più giudizio, io che per causa sua non mi ero diplomata riprendo gli studi serali. Lui nel frattempo per fortuna aveva trovato un bel lavoro. I soldi però non era molti, io studiavo ancora cosi, non riuscendo a stare lontani l’uno dall’altra, abbiamo deciso di andare a vivere da me, nella mansarda sopra i miei genitori. Abbiamo trascorso assieme 7 anni meravigliosi, di piena sincerità e amore, d’accordo su tutto, pensiamo allo stesso modo, ci piacciono fare le stesse cose, le stesse passioni, gli stessi sport. Io finisco le superiori serali e insieme prendiamo la decisione di continuare i miei studi e mi iscrivo all’università. Mentre frequentavo il secondo anno di università iniziano le liti e i problemi, io ero esausta di questa situazione di averlo in casa, i miei genitori se la prendevano con me perché erano stufi di averci in casa da così tanti anni entrambi. Gliene parlo, discutiamo, cerchiamo una casa da comprare, ma tutte purtroppo risultano essere troppo care. La situazione non si sblocca, tutto prende una brutta piega, io inizio ad accusarlo che si è “accomodato” a casa dei miei, lui non fa niente per tranquillizzarmi e rimanda dicendo “quando finirai l’università e lavorerai vedremo”….
Ogni giorno che passava i miei erano sempre più insoddisfatti della situazione e riversavano pressione su di me…. io ero disperata e me la prendevo con lui. A febbraio 2009 lo mando via di casa e ad aprile gli dico che è finita. Nuovamente drammi, lui si sente morire, non se lo aspettava, era convinto di vivere tutta la vita con me. Cerca di farmi cambiare idea in tutti i modi, monta un video strappalacrime con le nostre foto, mi porta a cena fuori, mi fa regali, alla fine prende persino una casa …ma io ormai, casa o non casa, mi sentivo troppo esausta e decido di non tornare indietro. Esaurita dal dover vivere con i miei abbandono la mansarda anche io, con la scusa dell’università mi trasferisco nella città degli studi in un appartamento umido e senza finestre, con due coinquiline che non conoscevo e che si sono rivelate nel tempo poco sociali. Nell’estate inizio a frequentarmi con un ragazzo di Genova conosciuto all’università e lui verso fine agosto inizia a vedersi con un’altra. Lo vengo a sapere ed esplodo dalla gelosia, mi rendo conto di aver fatto una cavolata a lasciarlo, lo chiamo, glielo dico e da lì inizia quello che ancora oggi non è finito. Lui è titubante, incredibile, è da quando aveva 19 anni che è innamorato di me e ora a 34??? Non riesco a farmene una ragione, la situazione si ribalta, sono io che questa volta faccio video strappalacrime, cerco di fare di tutto per riaverlo e poi finisco per pensare che si è innamorato veramente della nuova ragazza. Mi rassegno, infondo ero io che l’avevo cacciato di casa e me lo meritavo. Pensavo davvero che meritavo di soffrire…. Poi arriva il natale e il capodanno, erano 7 anni che festeggiavamo il natale assieme, ci sentiamo, lui mi dice che gli manco da morire, io scoppio in lacrime e decidiamo di tornare insieme e di lasciare i nostri rispettivi partners. Iniziamo, dopo le vacanze di capodanno, a sentirci per telefono quasi tutti i giorni. A Febbraio lui la lascia, io impiego più tempo però in estate sono pronta a fare le vacanze con lui. Lui allora inizia a temporeggiare e a dirmi di farmi ancora le vacanze con l’altro e di metterci assieme dopo, a fine estate. Io insisto e dico o adesso o mai più…. così in agosto 2010 ci rimettiamo insieme.. ”per provare”. Lui inizia a dire che non si sente sicuro, che non sa, che un domani come ho già fatto più volte potrei lasciarlo…. poi mi dice che ero troppo possessiva e gelosa….. però al contempo progetta le vacanze estive del prossimo anno assieme e mi parla di cosa mettere o non mettere in casa, come se vivessimo già insieme, come se non fosse successo nulla nell’ultimo anno. Poi inizia a dirmi che non è scattata la scintilla, che non è più come prima, poi mi riparla delle meravigliose vacanze che ci attendo il prossimo anno e di quanto mi vuole bene. Ma alla domanda mi ami, un po’ risponde si, un po’ non so…. mi dice che mi vuole un gran bene…però ci deve pensare. In 3 settimane che siamo stati assieme mi ha riempita di regali, pensate che lui, da ben 2 anni, nonostante l’ho lasciato, continua a pagarmi l’abbonamento mensile ad internet con il quale vi sto scrivendo. Non so interpretare il suo comportamento contradditorio, proprio oggi mi ha detto che ci ha provato a tornare con me ma che non se la sente, che non dobbiamo più vederci per un po. MA LUI È LA MIA VITA, COME FACCIO??!! Vorrei capirlo. Le uniche motivazioni che mi ha dato è che è un anno ormai che è abituato a stare solo, ad avere massima libertà e quando gli ho detto che prendevo le valigie e andavo a vivere da lui (perché nel frattempo ha trovato casa) si “è sentito morire”. Ritiene di volermi bene, dice che c’è un legame particolare che ci legava e che sempre ci legherà. Però non se la sente, mi ha detto di farmi la mia vita che ci penserà…. Io gli ho fatto capire in tutti i modi che lo amo, a tal punto che lui stesso mi ha detto che oggi è sicuro di quello che provo per lui però non se la sente. Non ora…mi ha detto forse con il tempo…non lo capisco, aiutatemi. Mi ha lasciata dopo sole 3 settimane, mi ha detto che ho iniziato con il piede sbagliato perché volevo tutto e subito, vivere insieme etc…lui si è sentito soffocare. Ma noi abbiamo sempre fatto così, cosa è cambiato? Secondo voi cosa dovrei fare? Ritornerà da me? Io non posso pensare di vivere senza di lui, lo so è colpa mia, l’ho mandato via di casa. Ho sbagliato, ma chi non fa errori nella vita?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

10 commenti

  1. 1
    dany73 -

    Sei tu la prima a dire che hai sbagliato quindi non mi ripeto , sarebbe banale ! Il tuo comportamento altalenante e poi dopo possessivo in realta’ spaventerebbe chiunque ! Dovresti secondo me tranquillizzarti e lasciar tranquillo anche lui ! Se son rose fioriranno e se e’ destinato a te nulla e nessuno potra’ dividerti da lui ! ciao

  2. 2
    Aura -

    Dunque, indubbiamente questo ragazzo ti vuole bene. La vita e i più recenti trascorsi (entrambi fidanzati con altri e avete dovuto lasciarli) vi hanno certamente scombussolato. Non credo veramente che tu le sia indifferente, ma dovresti calmarti, farti sentire serena, sforzati di fare questo e lascialo un poco riflettere. Ho idea che lui ti ami, ma sia confuso e soprattutto voglia essere sicuro di stare (vivere) con te, senza doversi ritrovare un’altra volta a soffrire di un distacco… Lascialo tranquillo. Magari scrivigli una lunga e pacata lettera d’amore: digli che lo lasci tranquillo, che si prenda tutto il tempo per riflettere… Fagli sentire che ci sei, ma senza cercarlo. Lascialo con questa promessa che se lui ti cercherà, tu sarai pronta a ricominciare meglio di prima. Vedrai, che se deve essere sarà. Vedrai che se ti ama, tornerà, e prima di quanto tu pensi. Ha solo bisogno di stare un po’ solo con sé stesso e di serenità, per prendere una decisione.

    Ps: se invece dovesse capire che non ti ama più, non ci potrai fare niente… Purtroppo è così, ma a questo ora non pensare. Pensa positivo!

  3. 3
    moseove -

    Direi che è ora di lasciarlo in pace questo ragazzo. Ricostruisci la tua vita lontano da
    lui…..

  4. 4
    clas -

    Grazie, grazie mille a tutti e due.

    Cercherò di calmarmi e di non chiamarlo, magari la prossima settimana una bella lettera d’amore per ricordargli che ci sono.

    E’ molto difficile, la paura che abbia smesso di amarmi è enorme. Non sò, non ho mai vissuto senza di lui, senza il suo amore e questo mi spaventa.

    Grazie AURA per avermi detto che secondo te mi ama ancora, ho scritto qui perchè quando uno è dentro alle cose non riesce mai a vedere e riflettere con chiarezza. Un estrano riesce ad essere più obiettivo.
    Io in questo momento non lo sono per niente, è due giorni che sono chiusa in casa e piango davanti al pc. Non riesco più a riprendermi.

    Spero che ci saranno altri commenti, grazie a tutti.

  5. 5
    brunetto87 -

    Ma come puoi ptertendere che lui sia insicuro di te?Ti parla un ragazzo che è stato lasciato,e immagino lui come si sia sentito sentendosi dire quel”prendila con filosofia”…
    Inoltre l’hai rilasciato di nuovo e addirittura cacciato da casa tua,figurati quel poverino cm deve esserer stato!Beh come si dice:la ruota gira!Sono proprio contetnto!!!persone come te meglio a perderele che a trovarle!Lui non merita un’eterna indecisa come te!fa bene a starti lontano,anche se è ancora innamorato…
    Dio vede e provvede…spero ke tu soffra cm ha fatto lui e un giorno capirai…stammi bene!

  6. 6
    Giuseppe -

    Prendila con filosofia…

  7. 7
    Una donna -

    Perchè non provi a leggere qualche libro sul Karma?
    Hai mai sentito parlare della “legge di causa ed effetto”?
    In parole povere.. io rifletterei sulla risposta che ti ha dato Giuseppe..”prendila con filosofia..

  8. 8
    dancan -

    prendila con filosofia
    comunque, lui prova ancora qualcosa per te. ma forse sei tu che non meriti uno che ti aspetta ancora, e cha ha ancora dei sentimenti per te. stai soffrendo? non credo che soffrirai mai quanto lui , nel sentirsi dire ‘prendila con filosofia’

  9. 9
    rebel -

    Ciao..senza dubbi burrascosa la vostra situazione..da uomo ti dico che dovresti riconquistare la sua fiducia.giorno dopo giorno.dopo tutto quello che ha sofferto è normale che ora non sia sicuro.col tempo tornera tranquillo.ora devo chiederti un favore.dato che nel vostro rapporto sei arrivata a lasciarlo in passato e poi hai capito di amarlo potresti leggere la mia lettera “mi ha lasciato dopo 2 anni..consigli..” vorrei la tua opinione e un tuo consiglio sul comportamento della mia ex..te ne sarei grato ciao..

  10. 10
    laura -

    grazie veramente, le pessime ragazze come te rendono la vita piu facile a noi altre.lui a differenza tua è stato anche garbato e gentile ha lasciarti come ha fatto e subito.
    intanto le diverse date, eta e numeri di anni nel tuo racconto non corrispondono.
    poi te non hai sbagliato una sola volta,ma ben due,la seconda volta in una maniera peggiore dell’altra.mi spieghi come fate a prendere casa se te non lavori? vuoi fare la mantenuta? certo!ti ha abituata male, ti paga internet e chissa cos’altro da anni.e tu invece lhai buttato fuori di casa senza pieta’, e pure quando ha comprato casa(si è fatto carico di un enorme responsabilita’ solo per accontentarti)non sei voluta tornate da lui. *vuoi davvero sapere cosa è cambiato?perche questa volta non tornera’?* perche lui a differenza tua è maturato,è cresciuto. ha capito che te non sai amare.perche chi ama è sempre presente quando ne hai bisogno,chi ti ama non ti butta fuori di casa senza pensarti.chi ama sa dare senza pretendere.chi ama non ama solo quando va tutto bene, quando si fanno gli stessi sport e si piacciono le stesse cose.
    ora l’unica cosa che puoi fare per dimostrare amore, è rispettare la sua voglia di stare solo o di guardarsi intorno.se lo ami davvero dovresti rispettare il suo desiderio di comprendersi meglio, di guardare dentro se stesso e capire se è pronto a rischiare un’altra volta una relazione passionale ma fugace con te.
    ti chiedo scusa in anticipo perche riconosco che cio che ho detto potrebbe offendere, ma purtroppo questo penso e non mi sono tanto preoccupata di addolcirti la pillola.io non ti conosco di persona e quindi quello è riportato qui sopra non è un giudizio di te personalmente ma solo del racconto che hai riportato.
    io ho una relazione da 10 anni con la stessa persona, ci siamo messi insieme quando avevo 18 io e 22 lui, abbiamo avuto alti e bassi ma questa è la vita. nessuno è sempre continuamente felice…altrimenti la parola felicita’ neanche esisterebbe.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili