Salta i links e vai al contenuto

L’anima degli animali

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

49 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. 21
    ranma -

    Ciao Rocky, la penso come te: se c’è un paradiso di certo lo meritano gli animali! E se penso al paradiso, vedo tutti gli animali che abitano felici un posto bellissimo e incantato! La tua lettera mi ha riportato alla mente un film mongolo bellissimo : “Il cane giallo della Mongolia”. Guarda il trailer e quello che dice la nonna alla bambina verso la fine, ha molto a che fare con la spiritualità nostra e dei nostri amici animali 🙂

    http://www.youtube.com/watch?v=Xlan8eCU-sE

    ciao! 🙂

  2. 22
    colam's -

    Ribadisco che ernesto nn sono io, forse leggendo attentamente vedi anche una differenza di stile ?

    Comunque vedo che eviti di rispondere al mio argomento, e’ troppo facile arrogarti il diritto di considerarmi stupido.

    Ripeto: se gli animali hanno un anima, non rischiano di rientrare anche loro nel comandamento “non uccidere” ? Vorrebbe dire che uccidere una zanzara o un pollo farebbe di noi degli assassini ?

  3. 23
    rubina -

    L’anima degli animali è una certezza. Come si potrebbe vivere senza gli occhioni e l’innocenza dei nostri amici animali? 🙂

  4. 24
    QuanteSciocchezzw -

    Quante scemenze si scrivono! Si scrive e si parla senza cognizione di causa e vivendo nelle fantasie degli altri, senza riflettere quel minimo che basta per giungere alla giusta conclusione. Non esiste nessuna anima, nessun paradiso, la religione è un’invenzione e come tale niente è vero! Certo si dice che l’uomo ha bisogno di credere in qualcosa, allora perché non credere in cose reali invece di pensare a supereroi, bugie, e stupidaggini senza il minimo di logica! Non considerate il semplice fatto che siamo animali, e come tali, non esiste male o bene! Sono solo parole, congetture. Anche perché hanno significati diversi per ognuno di noi, poco valide come presupposti per vivere. Non ho una ricetta ma obbiettivamente, nemmeno chi mi ha preceduto, ne voi, ne altri, per il semplice fatto che tutto è mediato dai nostri sensi e dalle nostre esperienze, alla fine praticamente chiunque può fare qualunque cosa!

  5. 25
    colam's -

    Secondo me chi crede all’anima degli animali in realta’ non si rende conto che lo dice perche’ vuole bene ai suoi animali domestici.

    Ma chi pensa che il proprio cane fedelissimo e dolcissima “ha per forza un anima” non credo che pensi che la zanzara che ha schiacciato con la mano dopo la puntura, che il ragno spaventoso che ha trovato sotto al letto o il pollo/manzo/sogliola/vitello consumati ogni giorno hanno un anima. Se gli animali hanno un anima la devono avere tutti, non solo i nostri compagni domestici ai quali siamo affezionati. Percio’ chi non e’ vegetariano e’ un assassino ?

  6. 26
    Irina -

    Certo che davvero qui ci sono interventi che raccolgono sciocchezze inenarrabili. A parte il fatto che sarebbe meglio essere vegetariani, ma cosa c’entra chi mangia un pollo con l’anima del pollo??? bò?
    Io son sicura che gli animali abbiano un’anima al di là di quello che dice il papa, di cui non mi frega niente. Tutte le vite devono essere rispettate. E soprattutto quelle di creture innocenti come gli animali.

  7. 27
    colam's -

    Molto semplice e lineare invece. Secondo la lettera che ha dato inizio a questi commenti “chi crede nell’esistenza dell’anima non puo’ non credere anche all’esistenza dell’anima degli animali”.

    Se io credo che gli animali hanno un anima, necessariamente diventano pari agli esseri umani.

    Se sono pari agli esseri umani, necessariamente cosi’ come non possiamo uccidere un essere umano (o mangiare carne di un umano precedentemente ucciso da altri), allo stesso modo il medesimo trattamento deve essere per coerenza riservato agli animali.

    E aggiungo tutti gli animali, e’ facile pensare che il nostro amato cagnolone che ci guarda con i suoi occhioni pieni d’amore “non puo’ non avere un’anima”, ma guarda caso e’ molto più difficile trovare chi ha la stessa compassione per le formiche che schiacciamo camminando, le zanzare che uccidiamo d’estate o i polli che facciamo uccidere a migliaia per il nostro nutrimento. Eppure sono animali !

  8. 28
    ruje -

    Gente, scusate, ma di che si parla?? Guardate che anche noi siamo animali! L’unica cosa che ci differenzia da loro è l’uso del linguaggio e l’aver sviluppato linguaggi di tipo formale (disegno prima e dopo qualche milione di anni, la scrittura, numeri e quant’altro). Se dio c’è per noi, c’è anche per loro. E poi, semplicemente, dio c’è per chi ci crede.

  9. 29
    Irina -

    L’uomo uccide anche l’uomo, in qualche caso anche per cibarsene Quindi non c’è differenza

  10. 30
    colam's -

    La differenza, irina, c’e’ eccome invece. E’ comunemente ammesso sia dalle leggi laiche che dalle religioni che l’uomo non puo’ uccidere l’uomo, e chi lo fa e’ punito (lasciando perdere che un G. Bush ha indirettamente causato tante morti ma e’ libero). Mentre io ieri con il passeggino di mio figlio ho attraversato una formichiera e probabilmente qualche formica e’ rimasta morta sotto le suola e sotto le ruote, ma chi mi accuserebbe di aver causato la prematura dipartita di qualche anima di formichine ?

    E si’, Dio c’e’ per tutti, uomini, animali e anche vegetali (“non muore foglia che Dio non voglia”), per chi ci crede come dice Rocky. Ma questo non vuol dire che chi crede nelle anime degli uomini debba per forza credere nelle anime degli animali o , allora perche’ no, negli spiriti degli alberi.

    L’animismo non e’ una conseguenza inevitabile della credenza nell’anima umana.

Pagine: 1 2 3 4 5

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili