Salta i links e vai al contenuto

Amori che vanno e vengono

Ciao a tutti ragazzi, sono le tre del mattino e mi trovo a scrivere su un foglio bianco per raccontarvi la mia storia al fine di ricevere se è possibile un aiuto o meglio un consiglio.
Comincio col dire che al secondo anno di superiori non fui ammessa e quindi mi ritrovai a dover ripetere l’anno con compagni nuovi, tra di loro conobbi il mio ex ragazzo; all’inizio non c’era un gran rapporto poi lui il giorno del suo compleanno mi invitò alla sua festa alla quale parteciparono solo persone a lui più care, e fu li la prima vera volta che riuscimmo a scambiare due chiacchiere.
Da quel giorno lo iniziai a guardare con occhi diversi, iniziava a piacermi sempre di più e vedevo che la cosa era reciproca. Esattamente dopo otto giorni dal suo compleanno lui mi chiese di vederci al di fuori della scuola ed io subito gli risposi di si.
Il nostro legame dal quel giorno si rafforzò sempre di +… insieme abbiamo veramente trascorso tanti momenti belli, ma anke tanti brutti. Ci vedevamo ogni giorno a scuola e poi tutti i pomeriggi e il più delle volte rimanevamo anke a cena insieme.
A lui ho tenuto davvero tanto è stato il mio primo vero ragazzo ed il mio primo vero amore, mi sembrava vivere una favola fin quando le cose iniziarono a complicarsi a causa dei nostri dannati litigi. Quest’ultimi dovuti ad incomprensioni caratteriali, cose che all’inizio sembravano banali ai nostri occhi col tempo si trasformarono in veri e propri problemi sui quali discutevamo la maggior parte dei nostri giorni. Insieme una sera dopo una lunga discussione prendemmo la decisione di farla finita dopo ben due anni e mezzo, una decisione presa con sofferenza ma voluta da entrambe perché vivere ci era diventato davvero impossibile. Da quella sera che lui mi accompagnò a casa cambiò davvero tutto. Ci vedevamo anche a scuola sempre di meno poiché non ci trovavamo più nella stessa classe ed al di fuori cercavamo di evitare ogni minimo contatto.
Per un mesetto andammo avanti così… ed io ci stavo male, perché in due anni condividemmo davvero tanto e vedere che lui non cercava neanche un minimo approccio mi turbava. Una sera che io usci con le mie amiche lui mi fermò mi fece un po’ di domande di quelle banali, e poi ogni uno se ne andò per la propria strada.
Io da quel momento capì che forse avevamo fatto davvero la scelta più giusta e che a lui non dovevo assolutamente pensarci più. Fu davvero un impresa, una sensazione tremenda perché la mia stanza era colma dei sui regali, mi circondavano 1000 ricordi e dentro di me mi rendevo conto che il fuoco non era ancora spento!
Decisi così di andare avanti per la mia strada, iniziai a fare delle nuove conoscenze che fino ad allora mi astenevo dal farle e iniziai a distrarmi frequentando delle nuove comitive. Avendo condotto per due anni e mezzo una vita abitudinaria vi renderete conto per me quanto sia stato difficile. Per portarvela a breve, dopo circa un mesetto dal nostro ultimo incontro io conobbi un nuovo ragazzo,.
Quest’ultimo mi sembrava davvero una persona eccezionale, una di quelle che ti colpisce ma non per il suo aspetto estetico ma per quello caratteriale. Iniziai così a frequentarmi con questa persona anche se sin dall’inizio precisai che ero appena uscita da una storia importante e quindi non mi sentivo pronta ad affrontarne un altra. Lui si dimostrò disposto ad aspettarmi e così continuammo a frequentarci. La notizia venne all’orecchio del mio ex ragazzo, il quale da quel momento iniziò a cambiare radicalmente atteggiamento nei miei confronti. Iniziava a fermarmi nella scuola a parlarmi del più e del meno…. e arrivò a domandarmi anche del ragazzo con cui uscivo. Io lo informai su quella che era la mia situazione e lui mi fece capire che comunque gli dava fastidio perché io per lui ero stata una persona davvero importante e che comunque nutriva ancora qualcosa nei miei confronti. Ma sentendolo parlare mi resi conto che il suo era puro fastidio dovuto da una forma di gelosia ma in nessun discorso mi accennò di tornare assieme.
Così i giorni passavano e le situazioni cambiavano. Dopo un paio di mesi dalla nostra conversazione io mi fidanzai con il ragazzo con cui uscivo e a distanza di un mese dal mio fidanzamento venni a sapere tramite terzi che anche lui si fidanzò con una raga da pochi giorni.
È passato un anno e mezzo da allora, ed io sono ancora fidanzata con quel ragazzo e lui altrettanto. Tra di noi non ci sono stati più contatti se non qulche occhiatina nei corridoi della scuola ma nient’altro. Per un periodo, all’inizio che seppi che lui si era fidanzato stetti davvero male, ogni sera mi coricavo nel letto stanca con il desiderio di riposarmi per affrontare un nuovo giorno, ma non mi era possibile, perché iniziava la mia vita notturna. Praticamente di giorno mi vedevo col mio ragazzo e di notte col mio ex, ma non era un sogno ve lo posso assicurare era pura realtà.
Conducevo una doppia vita, un’esperienza che davvero non auguro a nessuno perché di giorno mi capitava di baciare il mio raga e di notte il mio ex, passavo intere giornate a piangere perché tutto ciò mi portava una gran confusione oramai non sapevo neanche più io cosa volevo.
Col tempo le cose cambiarono grazie all’aiuto di uno psicologo ed al supporto delle mie amiche e riusci ad attraversare quel brutto momento.
Ho iniziato così a vivere una vita tranquilla con il mio ragazzo, ma il tutto è durato davvero poco, perché col tempo mi sono accorta che lui non è la persona della quale io mi sono innamorata non è assolutamente la persona che io ho conosciuto un anno e mezzo fa. I suoi atteggiamenti non sono più gli stessi e a me la cosa non mi sta bene!! Mi illuse di essere diverso, di essere speciale ma alla fine mi sono ritrovata di nuovo ad affrontare quotidianamente litigi che mi affliggono tutt’ora.
Il nostro rapporto soffre molto di alti e bassi, ci sono giorni in cui sembra andare un po’ meglio e giorni in cui mi rendo conto che la speranza che le cose possono andare tra noi due possa soltanto illudermi. La situazione è peggiorata ancora di più quando nella mia vita è entrata una terza persona.
Quest’ultimo è un mio attuale amico di classe, una persona che mi sta molto vicina sia mentalmente che fisicamente. Tra di noi è iniziata come una semplice amicizia ma col passare del tempo tra risate ed occhiatine qualcosa è cambiato. Io e lui parliamo molto di questa situazione sia a scuola che al di fuori telefonicamente. Preciso che non ci siamo mai visti da soli ne tanto meno di nascosto al mio raga. Tra di noi c’è qualcosa di forte che purtroppo stiamo reprimendo a causa del mio fidanzamento.
Sono ben 3 mesi che questa situazione va avanti ed io non riesco a prendere una decisione, perchè al mio raga ci sono legata ma con quell’altro c’è qlcs che non so cosa sia. Il mio ragazzo ovviamente è all’oscuro di tutto, ci sono momenti in cui dice di vedermi strana ma io trovando altre scuse riesco a convincerlo.
Intanto il ragazzo della mia classe vedendo che io dopo tre mesi non sono ancora in grado di prendere una decisione ha detto che lui non può aspettarmi in eterno e che se lo voglio ora sarò io ad andare da lui se non sarà troppo tardi. Io ora sono veramente in crisi, lui è una persona eccezionale e potete farvene un idea iniziando a pensare che in questi tre mesi non ne ha parlato con nessuno di questa mia situazione e comunque non cerca come farebbe un vigliacco di fare in modo che mi lasci con il mio raga ma intelligentemente vuole che la decisone parta da me… inoltre mi ha detto che comunque vada, lui mi vuole sempre bene e anke se i rapporti non torneranno mai come prima perché gli risulterebbe difficile io devo essere a conoscenza che posso sempre contare su di lui.
Invece per quanto riguarda il mio raga la storia continua ad avere alti e bassi, e purtroppo egoisticamente nei momenti in cui sto male con lui penso all’altro mentre in altri in cui ci sto bene all’altro lo penso di meno…. Ma mo che è iniziata la scuola e vedo entrambi tutti e due ogni santo giorno sto andando al manicomio…. vi prego aiutatemi non so proprio che fare. Non voglio prendere determinate decisioni e poi pentirmene, ma nel contempo non voglio vivere con dei rimorsi per non aver tentato col mio compagno di classe…. vi prego consigliatemi!!!!!!!
Spero sia stata abbastanza chiara al punto di riuscire a farvi capire la situazione…. scusate se c’è qualche errore!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

3 commenti a

Amori che vanno e vengono

  1. 1
    colam's -

    Uhm altri forummisti sapranno consigliarti meglio di me.

    A me quello che mi viene da pensare e’ che sei ancora giovane e un po’ instabile ma va bene cosi’, devi fare esperienze per capire qual’e’ il tipo di ragazzo che ti puo’ andare a pennello.

    Diciamo come battuta che per ora penso che se lasci il tuo secondo raga per questo terzo, poi dopo un po’ mi sa che ci sara’ il quarto incomodo !

  2. 2
    rosaluna -

    inizio questo mio commento annunciandoti che so che probabilmente
    qualcuno ti avrà chiesto: ma a te chi piace?, non è la domanda che ti
    farò io perchè nella tua situazione ci sono già passata. io ti
    consiglio, e tu saprai come fare, di iniziare col mollare il tuo
    ragazzo, non sarà facile ma almeno sei sicura di avere una spalla più
    solida su cui piangere. penso ke tu a sto povero ragazzo stai mentendo
    su troppe cose, non se lo merita! non conplicatevi la vita cavolo!
    litigate avete segreti tra di voi non state bene insieme penso ke
    basti a far dividere una coppia sposata figuriamocidue semplici
    fidanzati….
    ciò nn vuol dire ke ti devi mettere subito col tuo compagno, tu
    mollalo e poi dai tempo al tempo! spero di esserti stata di aiuto,
    bacio!

  3. 3
    marty@na -

    Grazie 1000 per avermi consigliato e per aver letto la mia storia, è vero io sono giovane ho soli 20 anni e purtroppo al contrario di altre mie coetanee ho avuto già dei ragazzi e già delle storie impegnative che comunque mi hanno limitato nel vivere la mia addolescenza…. per quanto riguarda il fatto di lasciare il mio raga ci sto pensando molto ma la cosa più difficile è che non sono abituata a stare sola, a sol pensiero un po per egoismo sto male…. da troppi anni ho una persona al mio fianco che sia il mio attuale o il mio ex. Ora la cosa che mi affligge è appunto il fatto che gli sto tenendo nascosto delle cose ed è la prima volta che mi capita, so che sto sbagliando ma come fare? parlargli significherebbe lasciarci, perchè anche io del resto non riuscirei più a stare accanto ad una persona indecisa tra me ed un’altra. Per quanto riguarda il commento precedente, volevo precisare che comunque non è che di solito sono abituata a prendere sbandate altrimenti non sarei stata due anni col mio ex ed un anno e mezzo con l’attuale. La domanda che mi pongo sempre è, perchè accontentarmi di un ragazzo con cui litigo tanto, che si è rivelato col tempo diverso dalla persna che ho conosciuto? la risposta non me la riesco a dare, dico… in fondo sono giovane e ho tutta una vita avanti, poi però penso e dico… caspita però è un bravo raga e di questi tempi sono difficili da trovare. So che i suoi sentimenti sono sinceri nonostante tutto e quindi non so che fare….. esteticamente mi attrae ancora ma nei momenti in cui litighiamo vorrei scomparisse dalla mia vita….Preciso che non lascerei mai il mio raga per il mio compagno di classe, magari col passare del tempo potrei frequentarlo ma di storie adesso basta… quindi se decidessi di lasciarlo sarebbe soprattutto per i miei 1000 dubbi, anche perchè sono del parere che se si ama una persona non ci debba essere più nessun altro pronto a farti girare la testa…quindi credo che di base il mio rapporto qualche problemino lo ha…..cmq grz mi danno molto coforto i pareri degli altri!!!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili