Salta i links e vai al contenuto

Quando quelle certezze vengono a mancare..

Lettere scritte dall'autore  giumiawaall

Salve a tutti, inizio augurando buon anno ad ogni anima Pia disposta a leggere i miei problemi esistenziali.
Mi chiamo Giulia ed ho 18 anni, sono esattamente sei mesi ed un giorno che il mio ragazzo di 21 anni, con il quale sono stata per più di un anno, mi ha lasciata.
Abbiamo cominciato a sentirci nel 2012, io ero ancora troppo impacciata; ero impaurita, non avevo nessuna storia alle spalle degna di nota (ovviamente) e non avevo assolutamente nessun’esperienza nel campo. Per sette mesi, nonostante la mia indecisione ed i miei ripetuti ‘no scusa, rimaniamo amici che non me la sento’ ci ha sempre provato (dolcemente) diciamo che non ha mai rinunciato, ha mai mollato, ecco. A maggio 2013 i ci mettiamo insieme, con lui faccio le prime esperienze etc, mi piace, ma non ne sono innamorata, lui al contrario dimostra fin da subito un grandissimo interesse, fa di tutto per me, mi compra ogni cosa, rinuncia agli amici (nonostante io non abbia mai voluto una cosa siile, non l’ho mai obbligato a stare con me né ho mai fatto scenate di gelosia) mi guarda proprio con gli occhi dell’amore, è di una dolcezza infinita e fa qualsiasi cosa per me.
Io non sono mai riuscita a dirgli ti amo, mai riuscita a tenerlo per mano, ad accarezzarlo a coccolarlo, non che io fossi distaccata da lui eh, ma proprio non ci riuscivo. Avevo dei problemi a casa, il suo arrivo per me è stato come l’arcobaleno dopo la tempesta; mio padre se ne era appena andato definitivamente, mia madre aveva da poco finito la radioterapia e mia sorella era partita per un anno, lui si è sempre preso cura di me: come un ragazzo, un amico, un fratello, un padre. Pur non sapendolo per me lui ha rappresentato esattamente ‘casà, è stato il mio punto di riferimento, il mio fulcro. Non sono mai stata la classica ragazza che si fa sottomettere, l’ho sempre addirittura comandato a banchetta, sono sempre riuscita a nascondere ogni traccia di amore che provavo per lui (non ho ancora capito per quale motivo, sicuramente per protezione) fino a quando a luglio mi lascia, stufo dei miei atteggiamenti. due settimane dopo si mette con la mia vicina di casa, me lo nasconde per due mesi, nei quali ci sentiamo e una volta ci baciamo, fino a quando non li scopro insieme. Da quel giorno sono caduta nel baratro, non passa attimo che io non stia male per lui, esco con gli amici, provo a divertirmi etc.. ma ogni volta che ho tempo di pensare, sprofondo. Ho cominciato ad avere attacchi di panico, piango ogni notte e sono logorata dalla rabbia e dal dolore. Non ho mai saputo se mi tradiva con lei gli ultimi tempi o meno; quando ci ho parlato successivamente mi ha addirittura detto di amarla (stavano insieme da poco più di un mese) più di quanto non abbia mai fatto con me, eppure vi assicuro che quello per me era amore.
Il fatto è questo: io non riesco a dimenticarlo, so che da quando sta con lei ha smesso di studiare, è ingrassato, trasandato, passano le giornate a casa di lei e non fa altro… lui mi ha detto illo tempore di stare con lei bene, anche se quando ancora stavamo insieme lui era il primo a manifestare il suo dissenso riguardo la ragazza, definendola con numeri aggettivi dispregiativi.
Sto malissimo, non riesco più a riprendermi, sono circondata da questo dolore, e mi rendo conto che si tratta alla fine di una cosa normale, ma alla mia età non è ammissibile non dormire la notte, piangere ogni giorno, cominciare a fumare quando prima la cosa non mi interessava minimamente, non trovare davvero più un pretesto per alzarmi dal letto, Ho provato a distrarmi in ogni modo: esco, leggo, vedo sempre amici, etc etc ma proprio non mi passa, mi basta davvero stare 5 minuti da sola per ricadere nel dolore, anche quando sto con gli altri non riesco più a stare bene… questo dolore non passa mai, ho dimenticato cosa voglia dire essere sereni, non ho più aspettative per il futuro, non mi importa più di niente e di nessuno… non ho trovato un altro ragazzo, nessuno che mi piaccia.
Come faccio? quanto devo aspettare ancora? è normale questa mia reazione? lui potrebbe tornare?
Vi prego, datemi il vostro parere.
A presto e grazie in anticipo.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi: Quando quelle certezze vengono a mancare..

Altre sul tema

Altre nella categoria: amore

1 commento a "Quando quelle certezze vengono a mancare.."

  1. 1
    Annetta -

    Digli tutto quello che hai detto a noi.. Sii sincera e fallo sentire amato, probabilmente lui pensava di non interessarti più di tanto o comunque era stanco di soffrire.. Sii sincera e fagli capire quanto lui sia importante per te e cerca però di lasciarti un po’ più andare se vuoi che le cose si aggiustino. Smettila di comandarlo a bacchetta e cerca di mostrargli più affetto in modo di aiutarlo a legarsi di più a te e a fargli sentire che il suo amore è corrisposto. Occhio però a capire i tuoi sentimenti.. Devi fare chiarezza e renderti conto se davvero lui è ciò che vuoi (e soprattutto se sei in grado di renderlo felice e farlo sentire come lui fa sentire te) oppure questa tua reazione è solo dovuta al senso di appartenenza e al fatto che tu ti senta sola. Non tornare se non lo ami davvero, lo illuderesti e lo faresti soffrire maggiormente. Se davvero lo ami però prova il tutto e per tutto, e se non ti vorrà pazienza, volta pagina e vedrai che starai meglio.

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili