Salta i links e vai al contenuto

L’amore non esiste

Lettere scritte dall'autore  

Sono un ragazzo di ventitre anni
Vivo a roma da quattro anni ho passato tanti relazione di amore o come le chiamo io esperienze da tutti le età possibile dal 16 fino a 40 anni per trovare il amore
Non mi sono mai sentito in amore certi volte ci stavo anche bene mi ci trovavo bene insieme alle ragazze che avevo mi divertivo insieme a loro godevo solo il momento ma quando ci lascivo non mi sentivo nulla ne dispiacere ne dolore ne amore e sempre così loro sempre mi amavano tanto ma io mai
A volte ci mettevano in ginocchio per il fatto che non possono vivere senza di me
Ma io sempre dico se io posso come tu no puoi
La mia prima ragazza era diversa mi sentivo una altra cosa no come gli altri
Quando stavamo insieme ero più felice più emozionato piu attivo diciamo mi faceva più godere e quando ci siamo lasciati mi dispiaceva tanto
Pensavo che non potessi vivere e che la mia vita era finita la ma con il tempo mi sono scordato totalmente lei anzi la odiavo anche ogni volta mi la ricordavo
Il giusto perché mi affatto soffrire
Penso che dopo lei mi sono cambiato dopo di la botta che mi sono preso dal amore ma mi sono accorto che non esiste la amore possiamo dire che un piacere o emozione avanzati ma mai come lo descrivono negli canzone o nel film romantici non sto amore e ci lo insegnano da piccoli
Le donne danno la colpa al uomini e il uomini danno la colpa alle donne
Ma il problema che nessuno sa che la colpa e che l’amore non esiste

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

16 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    rossana -

    Issa,
    visto il tuo modo di scrivere e la difficoltà che si fa a seguirti, voglio sperare che tu non sia nato e non abbia studiato in italia…

    a mio avviso, è la nostra mente che plasma la realtà. per cui, se per te l’amore non esiste e non ne senti la mancanza, va benissimo così: contento tu, contenti tutti!

    ammiro il tuo coraggio di andare contro corrente, di guardare in faccia la tua realtà e di non volerti creare miti a tutti i costi.

    tuttavia, poichè sei ancora giovane, ti auguro che un giorno l’amore ti possa davvero sorprendere, quando meno te l’aspetti…

  2. 2
    OLLA -

    @Issa: studi scientifici hanno dimostrato che l’amore vero non esiste! Io personalmente, pur essendo sposata da 11 con lo stesso uomo e non aver vissuto crisi, NON credo nell’amore.. almeno, non nell’amore romantico…Se non avessero inventato il matrimonio religioso (Sacramento), NON mi sarei legata a nessuno…Non credo nell’amore romantico basato sull’ emotività, sull’impulso erotico…Credo nell’amore come dedizione, dire sì a dedicare la propria vita al bene dell’altro…Il resto SONO FANDONIE!!! Basta vedere che fine fanno i rapporti: matrimoni finiti perché uno dei due trova di meglio, neo-spose che si sbattono gli animatori turistici, spose che scopano con il migliore amico del marito, conviventi che si chiamano “marito e moglie” salvo poi non legarsi mai definitivamente così la strada resta aperta per trovare di meglio, convivenze ricche di corna…Certo anche i matrimoni celebrati in chiesa non sono immuni da tante cose brutte però, almeno, in linea di principio il.matrimonio cattolico è un’altra cosa…Non ilude.

  3. 3
    rossana -

    Olla,
    hai ragione: in linea di principio il matrimonio cattolico non illude. peccato che si siano quasi del tutto perse le connotazioni di base su cui dovrebbe poggiare e che troppi vi accedano senza averne sufficiente consapevolezza RELIGIOSA.

    spogliato di fede nel sacramento, non è che un contratto societario, come tanti altri. ne apprezzo comunque l’intento di prescrivergli in teoria la durata di un’intera vita, ben sapendo, però, che qualsiasi contratto, in quanto tale, prevede clausole di recessione.

    crea comunque parecchia confusione e, a mio avviso, in qualità di sacramento viene somministrato con troppa facilità.

  4. 4
    Vic -

    Quando si ama una persona bisogna essere
    convinti di passare con lei tutta la vita.
    Poi la vita porta tante prove e non sempre si superano
    o l’amore non dura per sempre.
    Ma almeno in quel momento bisogna esserlo…
    che senso ha dire o pensare ti amerò finche smetterò di farlo…
    oppure finchè troverò di meglio?
    Quello non è amore.

  5. 5
    rossana -

    Vic,
    stavolta mi permetto di contraddirti: potrebbe essere amore, consapevole però che l’amore potrebbe non durare per il fatidico “per sempre”.

    condividere il sentimento, e magari anche la quotidianità, sono fatti. le parole romantiche, basate sul nulla, invece, possono anche essere utili nel consolidare il rapporto ma non danno alcuna garanzia sulla volatilità dei sentimenti. che possono sì trasformarsi in affetto sensuale ma anche svanire del tutto. si può impegnarsi a restare insieme, finché morte non separi, ma NON impegnarsi ad amare per il resto dei propri giorni.

    bello, comunque, che nel momento iniziale ci si senta propensi a farlo, possibilmente in piena consapevolezza!

  6. 6
    Yog -

    Il matrimonio concordatario ha le sue regole. Prima di sposarsi in chiesa è meglio leggersi il codice civile, sezione “diritto di famiglia”. Per il resto, l’amore dell’uomo è eterno. È il bersaglio che muta. Ma, con un po’di narda, ce se ne può fare una ragione.

  7. 7
    Vic -

    @rossana
    poi la vita reale però non è come il
    periodo del fidanzamento dove c’è la passione
    anche se magari ci sono momenti di litigi, come è normale.
    La vita ha momenti belli e brutti,
    e se nel momento che hai incontrato lei..
    c’era solo lei, nel proseguo puoi incontrare persone
    che ti piacciono o attraggono,
    però comunque un impegno è un impegno
    e il matrimonio va difeso da tutti e due.
    Solo se si evidenzia un’incompatibilità vera
    nel vivere insieme …infatti penso che la
    compatibilità sia essenziale in una coppia,
    nessuno è perfetto e la domanda che dobbiamo
    farci è “sono sopportabili per noi i suoi difetti
    tenendo presente le qualità del partner?”
    Perchè passata la passione dei primi tempi è la convivenza
    la nostra realtà quotidiana.
    Ma un’amore di fondo (quello che ci ha fatto fare quella scelta) deve restare, se non c’è vuol dire che non c’era prima ma solo un’illusione di amore.

  8. 8
    Golem -

    “Ma un’amore di fondo (quello che ci ha fatto fare quella scelta) deve restare, se non c’è vuol dire che non c’era prima ma era solo un’illusione di amore.”

    Vic, sono tre anni che lo sostengo. Se adesso Rossana “concorda” con te mi incazzo veramente.

  9. 9
    rossana -

    Vic,
    concordo a grandi linee su quanto segue:

    – “un impegno è un impegno e il matrimonio va difeso da tutti e due.” – sottolineo: da tutti e DUE! altrimenti può essere difficile mantenerne l’essenza.

    – “Solo se si evidenzia un’incompatibilità vera nel vivere insieme …infatti penso che la compatibilità sia essenziale in una coppia.” – in questo ambito, le cantonate di solito si prendono quando si decide di sposarsi troppo giovani o per gravidanze inattese, quando non c’è stato tempo o MODO di conoscersi a sufficienza oppure quando negli anni uno dei due si evolve o si affloscia in tendenza diametralmente opposta al partner. se anche mi puntassero un revolver alla tempia, non riuscirei a generalizzare in tema d’amore o di sentimenti.

    – “passata la passione dei primi tempi è la convivenza
    la nostra realtà quotidiana. Ma un’amore di fondo (quello che ci ha fatto fare quella scelta) deve restare.” – PER ME, quello che si spera possa restare è l’INNAMORAMENTO iniziale, quello che ti fa vedere la persona come unica e insostituibile, anche fino al termine dei tuoi giorni. cosa peraltro rarissima, quella che incoraggia tutti a continuare a credere che l’amore possa vivere al di fuori del tempo e dello spazio.

    – “se non c’è vuol dire che non c’era prima ma solo un’illusione di amore.” – dal mio punto di vista, NON ipotizzo mai più di tanto il sentimento di un partner. mi baso esclusivamente sul mio sentire. fin da adolescente sono stata in grado di distinguere un flirt o un inizio di conoscenza, con relative speranze. a causa soprattutto di indebite pressioni contrapposte, sono stata meno brava a individuare l’amore per l’amore. l’ho imparato a mie spese e ho poi saputo collocarlo nei miei vissuti con grande chiarezza. spesso, comunque, in una coppia c’è chi ama profondamente e chi si limita a ricambiare al meglio delle sue capacità.

    considerazioni banali, che possono essere utili ai sempre più numerosi utenti giovanissimi.

  10. 10
    Issa -

    Io dopo tutti questi anni dal primo articolo confermo che l’amore non esiste sono all’inizio emozioni e poi sparisce tutto remani illusioni de tutti generi secondo me che ci collega il sesso più conveniente e poi bambini e interessi vi siete mai chiesti perché dopo anni di matrimonio una scapa con un altro entrambi uomini e donne come un amica mia dicendo non lo amo più ma secondo me è che se annoia dopo tanti giorni uguali passate insieme per me esiste un sacro matrimonio che mette apposto tuti le delusioni della adulo scienze vita di responsabilità e rispetto basale perché tutti i matrimoni costruiti su l’amore finiranno male.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili