Salta i links e vai al contenuto

La amo, ma mi sento inadeguato

Ciao a tutti.
Scrivo questa lettera più per uno sfogo che per una richiesta di aiuto perché il mio problema
è grave e radicato in me al punto che nemmeno una terapia di anni sta dando i frutti sperati.
Ho conosciuto una ragazza e me ne sono innamorato alla follia. Anche lei di me. Ma per via del mio carattere orribile sono stato costretto a lasciarla. Sono una persona gelosa e insicura. Lo è anche lei e ci siamo colpiti duramente su questi nostri punti deboli. Lo ha ammesso anche lei di avermi raccontato cose del suo passato anche con l’intenzione di farmi del male. Ma questo siamo in qualche modo riusciti a superarlo. Il mio tarlo peggiore è legato alla mia insicurezza. Io non ho amici. È una vita che provo a farmene ma non riesco ad ottenere nulla più che una uscita al mese con gente che non reputo nemmeno simile a me. In un modo o nell’altro sono negato e ci ho sempre sofferto tantissimo. Questa ragazza ha approfittato di questo mio punto debole per colpirmi duramente, alle volte senza nemmeno volerlo. Credevo fosse una ragazza semplice, alla mia portata. In realtà è una ragazza mondana. Che fino a poco prima di uscire con me andava a ballare e conosceva tutta la discoteca. Il suo ex era un animatore.
Questo contrastava tantissimo con la ragazza che si è presentata a me. Insicura, impacciata e solitaria. Dopo un periodo durante il quale non riuscivo a capire quale delle due ragazze fosse (ho pensato che si fosse inventata una vita mondana che non aveva fatto per farmi ingelosire, sarebbe stato nel suo stile) ho smesso di fare troppe domande ma è venuto fuori (perché
proprio non se la poteva tenere) che la sua vita da single nel periodo tra il suo ex e me era fatta di discoteche, dj, mille amici facili, etc…
Non ce l’ho fatta più. Il dolore di immaginarla tra le braccia di quelle persone così più in gamba di me anche solo per delle foto (non voglio pensare altro… ) mi distrugge. Specie se
paragonato a quel poco che io le posso offrire. Lei continua a ripetermi che sta benissimo con me e che non le manca quella vita. Ma io non potrò mai sentirmi sicuro di quello
che offro ad una ragazza se non piace prima di tutto a me.
E comunque so che non sarà mai quel tipo di vita (che facciamo andiamo a ballare in due? , così poi magari incontra qualcuno che conosce, a lei propongono di entrare nel privè ma non può andarci perché io non sono invitato? ).
Da quanto ho scritto emerge anche come io e lei apparteniamo a due mondi
diversi. A parte l’ovvio dolore e i sensi di colpa per aver perso e fatto soffrire una
persona che amo rimane anche la paura che passata la passione iniziale (4 mesi)
lei potesse rendersi conto di non essere compatibile con me. Oltre a quella
che fatta la sua bella vita cercasse il ragazzo con cui sistemarsi.
Grazie per chi vorrà rispondere. Mi aiuterà a distrarmi un po’ da
questo dolore continuo.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

21 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    silvana_1980 -

    non sono mai riuscita a capire chi vuole che la persona che gli sta accanto diventi una fotocopia di se stesso…bah
    secondo me ti fai problemi dove proprio non ce ne sono
    fai uno sforzino di adattamento alle sue esigenze, come lei farà con le tue…se vi amate….senò, ogni scusa è buona per non portare avanti la storia

  2. 2
    aleandqueen -

    ciao…beh diciamo che dalle poche righe che ho letto si capisce che tu sei un tipo apposto, ti piace la tranquillità e fatichi a trovare amici a causa del tuo carattere un pò particolare..l’unica cosa che tu non devi fare è pensare che l’errore sia in te perchè è il tuo carattere e lei si è innamorata di te come sei e non vale la pena cambiare…non farti le cosiddette “pippe mentali” lasciati trasportare dal tuo cuore non pensare solo a ciò che ti circonda pensa ai bei tempi passati insieme e a quello che potete fare ancora…sarebbe un peccato gettare tutto non credi??ti posso consigliare di non farti trasportare troppo dalla gelosia, un poco ce ne vuole nel rapporto ma troppa porta a sgretolare il tutto, se lo vuoi davvero anche se sei una persona estremamente gelosa puoi fare qualcosa per farla diminuire.in parte avrà sbagliato anche lei a perlarti della sua vita mondana sapendo che hai questo tipo di carattere non avrebbe proprio dovuto metterle in mezzo, però si può sbagliare “errare umanum est”…io ti consiglio di prenderla e con calma cercare di chiarire vedrai che con l’amore questo periodo passerà…se lo volete davvero nulla può ostacolarvi…fidati…poi fammi sapere ciao!

  3. 3
    Tuttodarifare -

    Grazie ad entrambi per la risposta. Aleandqueen i tuoi sono suggerimenti saggi. Se troverò la forza per ricontattare questa ragazza li terrò a mente. Per Silvana invece volevo precisare due cose. La prima, si chiama anima gemella quella che uno vorrebbe giusto?…
    La seconda. Purtroppo magari ci fosse un problema di insoddisfazione da parte sua per quello che le offro. Lei mi attacca ( per sua stessa ammissione ) perchè si sente inferiore. Altre volte invece lo fa o per confidarsi o per dirmi che prima il suo mondo era superficiale.
    In entrambi i casi io ne soffro moltissimo. Sia per un senso di inadeguatezza che per la gelosia. Questo non toglie che lei avrebbe dovuto smettere di parlarmene ( e invece ha continuato ) perchè io sono stato chiarissimo con lei sulla mia gelosia e sulle mie insicurezze. E poi quello che mi scoccia è non capire come una ragazza insicura come lei ( mi ha addirittura chiesto chi fosse la migliore tra le mie ex e le ho dovuto dire lei altrimenti ci lasciava le penne dal dolore ) possa aver fatto amicizia così facilmente in un ambiente così “difficile”. Purtroppo quello che penso è che abbia usato le sue arti femminili invece di mostrare le proprie capacità. E ciò mi manda ai matti. Cmq non penso e non chiedo la ragione. So di essere un debole che dovrebbe riderci sopra a queste cose. Anche per questo mi sono allontanato da lei. Perchè non merita di stare male per causa di una persona debole.

  4. 4
    Montana -

    Scusa non ho proprio capito la storia del privè la potresti chiarire meglio?

  5. 5
    silvana_1980 -

    non credo nell’anima gemella, ma credo nell’amore che butta giù qualsiasi ostacolo o perlomeno ci prova

  6. 6
    Tuttodarifare -

    X Silvana.
    Credevo che il tuo primo mess fosse di critica. Poi ho capito cosa volevi dire. Vedi tu hai anche ragione. Ma io per l’ansia non dormo e non mangio più. Ho perso quasi dieci chili!!! Purtroppo ci sono limiti che forse nemmeno l’amore può vincere. Lei oggi mi ha mandato un messaggio dicendo che è distrutta dall’idea di perdermi. Nel frattempo io ho cercato di riflettere un pò. L’idea che lei sia andata a ballare o a fare questa vita mondana mi fa soffrire per la gelosia è vero ma non è l’elemento essenziale di questo dolore. Anche io anche se a mio modo ho avuto diverse storie e ho fatto qualcosa. Non me la cavo male se devo conquistare una ragazza. Il problema è che sono sempre stato da solo. Incontri sporadici con persone che non rivedo più per via della mia incapacità di sentirmi accettato facilmente da qualcuno. Magari risulto anche estremamente simpatico ma allontano gli altri per paura di non aver abbastanza da offrire. Quindi la mia vita è sempre stata solitaria. Lei invece a parte un breve periodo di crisi ( che capita a tutti ) è una ragazza solare, piena di amici ( superficiali o non è sempre molto di più di quello che ho io ).
    Perchè dovrei portarla nel mio mondo triste e solitario?. E come potrei sentirmi sereno di quello che le offro?.
    Ho tanto altro da dare, ho fatto innamorare come matte tre ragazze nella mia vita ( se conti che sono un solitario… ). Ho sempre cercato di dar loro il mio meglio e di farle stare bene e ho voluto loro sinceramente bene. Ma prima o dopo è sempre giunta questa tremenda insicurezza a rovinare tutto.

  7. 7
    silvana_1980 -

    guarda…io posso dirti quello che mi è successo e poi tu puoi trarne le conclusioni che vuoi adattandole un pò alla tua storia
    neppure io sono una tipa estroversa, chi mi conosce lo sa…sto per i cavoli miei, interagisco lo stretto necessario, la solitudine non mi è mai pesata anzi…più spesso la cerco
    tutti i ragazzi che ho frequentato e i due con i quali ho avuto una vera e propria storia per forza di cose dovevano prendere l’iniziativa altrimenti la storia non partiva! quindi per dirti: si…erano estroversi, chiaccheroni, amavano mettersi in mostra, non avevano paura di avvicinarsi, dire cose sbagliate anche stupide pur di attaccare bottone…insomma tutto il contrario di quello che sono io di natura
    e ti dirò che l’accoppiata era perfetta, perchè ognuno dei due compensava le mancanze dell’altro…sicuramente c’erano delle vedute differenti su certe cose ma ti posso assicurare che la storia non è finita per quello
    è finita più di una volta per un tradimento, in un altro caso per delle bugie che forse celavano un tradimento…un altra volta semplicemente è finita perchè c’era attrazione fisica ma mancava il sentimento
    però anche adesso per dirti in un ragazzo, cerco la persona che compensi le cose che non ho io, che mi guidi, che abbia iniziativa…difficile (mai praticamente) che venga corteggiata da un tipo timido, ho difficoltà ad avvicinarmi a una persona chiusa…che teoricamente potrebbe essere anche la mia anima gemella, ma se non si sposta di una virgola…dura eh!!! anche prendere un semplice caffè, per dirti
    più frequentemente invece mi si avvicinano tipi spavaldi forse incuriositi da qualcuno così diverso da loro, no?
    perchè credo non tanto al fatto che si va bene con caratteri uguali, ma che si cresce assieme prendendo col tempo le caratteristiche del carattere che ci mancano dall’altro, che a modo suo “ce le spiega” e ci fa capire che non sono solo difetti ma possono essere anche pregi
    non so se mi son spiegata bene

  8. 8
    Kim -

    TuttodaRifare per me tu hai semplicemente paura di essere lasciato.
    E per me sbagli. Molte volte le persone per completarsi hanno bisogno di qualcosa di diverso rispetto a loro. Anch io per esempio, che sono una persona dinamica, sempre in movimento, poco serena, mi piacerebbe stare con una ragazza che mi dia sicurezza, che sia serena, che si accontenti di poco. Che abbia una vita “povera” non me ne importerebbe niente, anzi, forse mi renderebbe piú sereno.
    Per cui secondo non devi aver paura, lei si sará innamorata di te appunto perché sei cosí, e non vedo perché si dovrebbe stufare. Tu le stai dando sicurezza, serenitá, e lei quello lo sa, ed é per questo che vuole stare con te, perché le trasmetti pace. E se lei non é cosí come te poco importa, lei non cambierá, fidati, ma non avere dubbi del suo amore, o del suo futuro amore per te. Viviti il momento, l amore é grande.

  9. 9
    Tuttodarifare -

    Grazie per le risposte!

    X Silvana.
    E’ vero che gli opposti possono compensarsi. Però è anche vero che tu mi sembri in pace con te stessa. La vita sociale che hai da single ti basta e quando arriva un ragazzo estroverso la completa. Per me non è così. Io non sono mai stato contento del mio mondo, perciò non posso offrirlo a qualcun altro. Ho tentato in tutti i modi e continuerò a tentare di stare in mezzo agli altri. Ma non è un mio talento e la solitudine mi pesa a tal punto che non riesco a godermi i momenti trascorsi con la mia ragazza.
    C’è da dire inoltre che nell’ultimo week end lei si è aperta un pò di più con me dicendo di essersi venduta per molto più di quello che è in realtà. In effetti le sue capacità sociali sembrano misteriosamente svanite da quando sta con me e non ha più un amico.
    Non saprò mai la verità. Potrebbe aver mentito per farmi illudere che anche lei era una solitaria, oppure avrà usato molto il suo fascino femminile per avere amici. Amici che, come sempre accade, spariscono appena una ragazza si fidanza…
    In un modo o nell’altro per compensare le sue insicurezze, per mesi mi ha tormentato ( per sua stessa ammissione ) facendomi credere di avere avuto una vita intensissima, sapendo di colpirmi su un mio punto debole. A parte che non so più a cosa credere.
    Tra l’altro, vi immaginate sempre e solo in due? anche con la miglior buona volontà e con la migliore intesa non è che sia proprio il massimo.

    Per Kim

    Si, alla base c’è una grande paura che passato il periodo della passione, in cui sembra che i difetti non esistano, lei possa stufarsi. Non tanto di una vita trascorsa sempre in coppia ma quanto di quanto pesa sul mio umore questo problema.
    Il bello qual’è? E’ che mi ha fatto una testa così sulla sua vita passata. Ma ora non ha amici, nemmeno uno!!!
    Cavolo, se proprio mi devo rodere perchè è più in gamba di me con le persone, tanto vale anche godere dei lati positivi ed uscire con queste persone. Invece no, è sola. Io sto impazzendo…
    Tu hai detto bene sulla fiducia e la serenità.
    Questa ragazza è molto insicura e ha creduto che io fossi molto più in gamba di lei. Mi ha fatto diventare matto, con confronti, racconti di vita sociale etc.. per compensare le sue paure.
    Ovvio che ora sono insicuro. Non so più quando mente e quando no, non posso fidarmi quindi, non so quanto potrà pesarle a lungo andare che siamo quasi sempre solo noi due.

    Un bacio a tutti.

  10. 10
    silvana_1980 -

    In pace con me stessa si. Ora si, finalmente. Non cambio più per nessuno.
    Mostro tranquillamente i miei difetti, non soffoco le mie emozioni, belle, brutte…non importa. Io sono così. Devo piacere a un uomo così.
    Cerco di occupare il tempo che purtroppo non dedico all’amore facendo cose che comunque mi piacciono e mi danno soddisfazione…davanti agli occhi mi si presentano uomini che molto spesso mostrano una maschera di perfezione, o qualcosa che si avvicina molto…ma…prendo tempo..e spesso poi capisci che dietro alla facciata, c’è il suo esatto contrario. E allora svicolo prima di farmi male. Perchè mi sono già fatta male, e non sono masochista.
    Il fatto che la tua ragazza ti stia mostrando una maschera (mi sembra che questo sia il tuo sospetto), e io questo non lo avevo capito, solo per ancorarti non è positivo. Se fosse davvero così estroversa e solare, non avrebbe eliminato le amicizie e gli interessi dalla sua vita per dare più tempo a te.
    Arma a doppio taglio perchè se è vero che in una fase iniziale del rapporto io e te, te e io, solo noi…può andare bene…alla lunga stanca e si rischia di creare un microcosmo troppo limitato.
    Allora domanda alla tua ragazza perchè ha fatto questo? Lo ha fatto per te? Per assomigliare più a te, al tuo mondo? Perchè allora le devi dire TU che per piacergli e per amarla davvero lei non deve essere altro che se se stessa.
    Ripeto…non una fotocopia, non la donna perfetta, se stessa…nel bene, nel male, nelle amicizie e negli interessi.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili