Salta i links e vai al contenuto

Si può amare ancora dopo 2 anni dalla fine?

Sono qui a chiedermi se è normale poter amare ancora una persona che ti ha lasciata da due anni. So anche che mi ha nascosto tante cose negli ultimi mesi prima che si decidesse ad andarsene all’improvviso. So di tante bugie per coprire la fuga e crearsi degli alibi.
Quello che ho sofferto in questo periodo non lo dirò, posso solo accennare al fatto che non sono più riuscita ad avere realzioni di alcun genere con altre persone, fino ad isolarmi del tutto.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

42 commenti

Pagine: 1 2 3 5

  1. 1
    Gaetano -

    L’hai presa male, ma sei sempre in tempo per uscirtene 😉

  2. 2
    guerriero -

    mi dispiace, ma perchè voi donne spesso fate così??

  3. 3
    alessandro -

    purtroppo francesca non mi stupisce la tua domanda,secondo me si,è normale,io ci ho messo 5 anni.
    non ti scoraggiare però poi passa.un bacio di incoraggiamento a te.ciao.

  4. 4
    francesca romana -

    Per Gaetano: “ma perchè voi donne spesso fate così??”

    mi piacerebbe sapere cosa intendi pe “così come”?
    ti stupisce forse il fatto che un grande amore possa esistere anche al di là della relazione stessa?
    oppure che “noi donne” siamo meno brave ad attuare la tecnica del “chiodo scaccia chiodo”?
    dimmi tu che altro…

  5. 5
    Spectre -

    avere problemi con nuove relazioni lo trovo normalissimo, dipende dalla sensibilità di ogni singolo. mille dubbi, confronti col passato, blocchi. a chi non è capitato di uscire con qualcuno con cui si prova ad impostare qualcosa, sentendosi anche solo leggermente a disagio? è umano, non si parla di stupidate, ma di sentimenti.

    c’è chi tira dritto, chi no, chi si fa bastare l’anestetico di un nuovo rapporto, purchè nuovo e per non stare soli, chi invece cerca solo il meglio.

    amare qualcuno dopo due anni è diverso. soprattutto se c’è del negativo tra te e lui. come può non esserti venuta a galla una chiave di volta? che tu sia isolata non è per forza un male se usi questo tempo per rigenerarti… quando tempo è un altro paio di maniche, ma è ancora una questione di sensibilità e di vissuto.

    però se chiudi la lettere così, significa che tanto piacere non ti fa questo isolamento. ma poi per chi? per qualcuno che vive un’altra vita? non ne vale la pena no? come sempre, so benissimo che tra il dire e il fare…

  6. 6
    Gaetano -

    Per francesca romana:

    non confondiamo l’oro col piombo, io non sono guerriero…

  7. 7
    guerriero -

    chi sarebbe l’oro e chi il piombo??
    grande amore nei confronti di chi, di uno che ti molla? ahah se questo è amore.
    chiedo perchè voi donne per anni corretee dietro ad un ex che vi ha lasciato,e magari vi prende in giro.

  8. 8
    nick -

    il tuo problema é proprio il fatto che ti sei isolata.
    Hai perso inevitabilmente il contatto con la realtà.
    Ti sei chiusa nel tuo mondo ed ovviamente hai idealizzato il tuo ex.
    Ecco perche’ non riesci a dimenticarlo.
    Riacquista il contatto con la realtà..
    Sforzati di parlare con gli amici dei tuoi problemi! e poi esci, cinema, viaggi, ecc.
    Vedrai che te ne dimenticherai prestissimo!!
    Ciao

  9. 9
    Gaetano -

    Per guerriero:

    indovina? 😛

  10. 10
    francesca romana -

    “Sforzati di parlare con gli amici dei tuoi problemi! e poi esci, cinema, viaggi, ecc.”

    ci ho provato, eccome, ma funziona solo fino a un certo punto…oltre a questo, molte persone che prima erano vicine di fronte al mio dolore si sono allontanate…succede no?

    “grande amore nei confronti di chi, di uno che ti molla? ahah se questo è amore”

    la storia non è andata esattamente così: io ero entrata in crisi da diversi mesi a causa di problemi, diciamo, senza entrare in dettagli, di ordine “psicofisico”…il suo modo di affrontare la situazione non è stato evidentemente all’altezza, ma mi amava, su questo non ci sono dubbi…
    i dubbi invece partivano da me, forse anche delusa dalla sua fragilità…
    allora non vedevo una via d’uscita dai miei problemi, così iniziai ad allontanarlo perchè ritenevo che lontano da me avrebbe potuto trovare la felicità che io non potevo offrirgli…un gesto d’amore (o di superbia?) che non credevo avrei pagato a così caro prezzo, perchè al momento in cui lui si decise ad andarsene io capii che il mio amore era ancora vivo…poi c’è stato modo di rivederci e sentirci, lui si diceva “confuso” (tipico!), che voleva stare da solo (ma aveva già un’altra), e mentiva “a fin di bene” (il suo ovviamente) per non ferirmi.
    Come faccio ad amarlo ancora? forse perchè era l’amore della mia vita? perchè col tempo ho capito quanto lo avevo ingiustamente maltrattato sperando stupidamente in una sua reazione da “uomo” e non da bambino? perchè non ho più trovato nessun uomo degno di interesse…?
    perchè ho finalmente capito che nessuno è perfetto, e che quello che davvero mi doveva importare era che mi amava.

Pagine: 1 2 3 5

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili