Salta i links e vai al contenuto

Aiutatemi a capire questo comportamento

  

Salve a tutti, il comportamento di cui parlo riguarda mia zia acquisita.

Ho sempre avuto un buon rapporto con lei (ci conosciamo da quando ero piccolo), ma da 2 o 3 anni circa il suo atteggiamento verso di me si è fatto più affettuoso: ogni volta che vado da lei mi saluta sempre abbracciandomi con quasi tutto il corpo e praticamente circondandomi il collo con le braccia, concludendo poi con un bacio sulla guancia; prima invece ci salutavamo sempre toccandoci solo per le spalle e con quel classico bacetto guancia-guancia che praticamente si fa con tutti.

Credete che possa essere attratta da me?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

7 commenti a

Aiutatemi a capire questo comportamento

  1. 1
    Gimmy -

    Ad essere sinceri credo che nessuno possa rispondere a questa domanda tranne te. Io per esempio non ci trovo nulla di male, lo trovo un atteggiamento affettuoso che peraltro fanno molte zie con i loro nipoti più affezionati o preferiti. Oltre a questo hai notato delle attenzioni particolari? Fatto avances? Sguardi languidi? Frasi o comportamenti allusivi? In queste 4 righe io non ci vedo nessuna malizia, non è che per caso sei tu che hai voglia di trasgredire….?????

  2. 2
    Rossella -

    Ciao,
    che dire? Non credo. E comunque alla mia età (non so voi) non me la sentirei di far dipendere il mio futuro da quello di un uomo. In Toscana sembra possibile perché tanti ragazzi escono a comprare le scarpe con la mamma. Ti parlo anche di universitari. Questa cultura fino a qualche anno fa era radicata anche nel sud Italia… probabilmente è ancora così, ma l’immagine che ne viene fuori è molto diversa e io che – da certi punti di vista mi sento un po’ maestra del dubbio e del sospetto- non riesco a legare con il ragazzo che è andato a fare un viaggio con l’ex. Mi potrei innamorare di lui, come no, la la mia indole mi porterebbe a desiderare di avere una mia identità perché un conto è innamorarsi di un ragazzo che ti dà tutto senza secondi fini e un conto è avere la sensazione di stare con un uomo che mentre ti accarezza ti ruba l’anima. Colui che razionalmente ha capito i suoi limiti e cerca di correggersi con la sua astuzia per elevarsi. La vivo come una forma di superbia e mi sento schiavizzata, anche se non dubito della buona fede e in privato me ne avvantaggio. Questa forma di onesta intellettuale rigenera la vita della coppia.

  3. 3
    Rossella -

    Le macchinazioni sollevano sensi di colpa e portano le persone ad agire contro i propri principi. Poi, questo è risaputo, siamo schiavi dell’immagine e questa dipendenza genera un senso d’oppressione che la persona non è in grado di razionalizzare e di gestire. L’immagine che proponi si svuota dei contenuti. E magari questi ci sono. Tutta via la storia che racconti è molto più articolata degli stereotipi che ti precedono. Per un certo tempo chi ti guarda avrà davanti a sé l’immagine della coppia innamorata (e magari voi siete solo amici) ma con il tempo i parametri di lettura dell’immagine saranno influenzati da tutte quelle istanze irrazionali che complicano le relazioni umane e fanno venire fuori la parte animale. A quel punto l’immagine statica tradisce una sorta di disamore. Per questo non è possibile vivere secondo la carne e fare dei progetti a lungo termine sulla base di convenzioni che tolgono senso alle azioni. Non lo posso fare? Amen. Accetto la morte, ma non in tutte le sue forme.

  4. 4
    Peppe87 -

    Dal momento che non sempre siamo da soli non c’è tutta questa possibilità di fare avances… ma noto che quando capita di sederci sul divano a parlare lei mi si mette sempre accanto. Poi, ripeto, a me il sospetto è venuto quando ho visto questo cambio di comportamento che ho descritto sopra. Prima quell’abbraccio intenso non c’era. E parlo di un cambiamento improvviso dopo una vita che ci conosciamo.

  5. 5
    ilgattopardo -

    concordo con gimmy e soltanto un ulteriore slamcio d affetto. Ti rispondo anche perche la cosa mi ricorda quandk da bambino ero innamorato follemente di mia zia… quando dormiva la osservavo le.guardavo la bocca e avevo il desiderio di baciarle le labbra. non avevo neanche dieci anni ma mi sarei fatto fare qyalsiasi cosa da lei abbracciare baciare picchiare sgridare.. l.importante e che cera una qualchenspecie di contatto

  6. 6
    ilgattopardo -

    mi farebbe piacere avere un opinione di ROSSELLA su questa cosa…( anche quelle di voi altri ovviamente) ma rossella dai ti aspetto

  7. 7
    Maxim -

    Magari è non sei contento? Se ti piace prova a scriverle qualche messaggino si whatzapp altrimenti lascia perdere

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili