Salta i links e vai al contenuto

Agli amori perduti

Lettere scritte dall'autore  

Caro Direttore,
Scrivo questa lettera per raccontarti tutto ciò che ho dentro, perché lei non potrà mai leggerla, perché ho bisogno di liberarmi dal peso di tutti i sentimenti che mi gravano addosso.
A volte bisogna buttarsi anche se si sa che le cose andranno a finire male perché non si può vivere col rimpianto di non averci neanche provato. Lei era fidanzata, lo sapevo ed ho sempre saputo che non avremmo avuto futuro, eppure l’ho amata pazzamente. Ogni fibra del mio essere, ogni parte di me io l’ho donata a lei e non rimpiango nulla di quel che ho fatto. Mai ho avuto dubbi sui miei sentimenti, mai ho pensato di tirarmi indietro, ho accettato di correre i miei rischi perché sapevo che ne valeva la pena. Le ho donato il mio cuore senza pensare alle conseguenze, confidando nel fatto che le cose avrebbero potuto cambiare, che lei potesse capire quanto la desideravo, convinto sempre e da sempre di poter vivere il mio lieto fine.
E’ stata la prima che abbia amato davvero… e ora mi chiedo se non sarà anche l’unica. Ma non si può vivere nell’illusione, era fidanzata e nonostante i dubbi, le paure, è tornata da lui.
Adesso che si avvicina San Valentino mi sento uno straccio, non ho più volontà, mi trascino in giro cercando di non pensare e non ci riesco.
Mi chiedo, e ti chiedo, perché soffrire così? Che senso ha? Credevo che l’amore potesse superare ogni ostacolo ma probabilmente la mia era solo ingenuità. Ora ho paura, paura di restare solo, paura di innamorarmi ancora così, completamente, perdutamente.
Vorrei riuscire a dirle che mi manca, che senza di lei è dura ma non ci riesco. Non è giusto per entrambi. Vorrei riuscire finalmente a guardare avanti ma è così dura. Verserò le ultime lacrime su questo amore perduto, sperando di tornare a sorridere un giorno.

Con affetto,
Vito

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

23 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    ghostdog -

    Caro Vito,
    le tue parole potrebbero essere le mie. La storia é analoga, ma la fine diversa ed altrettanto devastante. Lei non é tornata da lui, ma non é riuscita neanche a stare con me… solo rovine e macerie…
    Ormai é passato un anno da quando é finita, e guardando al tempo trascorso rabbrividisco al sol pensiero dell’abisso in cui ero caduto… io non piangevo; io ero il pianto.
    Adesso la mi vita sta tornando lentamente alla normalità: sono tornato a frequentare gli amici e a sorridere, anche se ogni tanto, di notte, lei mi fa visita in sogno ed io mi sveglio ritrovandomi a piangere ancora.
    Non so il perché di tutto questo… so solo che giorno dopo giorno, con fatica, rinasce in me la speranza di un futuro e di un amore più sereno… anche se lei mai la dimenticherò.

    In questi momenti i consigli valgono quel che valgono, perché alla fine si é soli davanti a se stessi e al proprio dolore… ed é un lungo e penoso percorso alla scoperta di se.
    So che troverai la forza per superare questo momento e per tornare a sorridere… lo devi a te stesso e alla via che ti aspetta.
    Y.

  2. 2
    giovanni06 -

    Mi trovo nella tua stessa condizione!!!ti capisco ora mi sento proprio una merda!!!

  3. 3
    Brenda -

    L’amore …. è gioia ma anche dolore ragazzi …
    Guadatevi intorno, è pieno di gente che soffre, che tocca il fondo, gente che riemerge, rinasce e ricomincia e si ritrova ad amare nonostante avesse perso la speranza…la vita è questo e queste esperienza per quanto dolorose ci aiutano a crescere…

  4. 4
    Ari -

    Ma insomma era fidanzata! tradiva lui con te e te con lui, come hai potuto prenderla sul serio?

  5. 5
    misterc -

    Ghostdog grazie.
    So che col tempo, anche se ce ne vorrà tanto, le cose cambieranno, ma purtroppo ora questo non mi consola. E so cosa vuol dire sognarla, illudersi per un istante che possa essere ancora tua, per poi svegliarsi e scoprire che invece è tutto come prima… è come perderla di nuovo ogni volta ed è estenuante.
    Sono contento che tu sia riuscito a riprendere il cammino, diciamo che io per ora sono fermo al bordo della strada a riposare in attesa, magari, di qualcuno che mi dia un passaggio.

  6. 6
    roberto44 -

    siamo in tanti a dare e non ricevere amore.
    siamo tanti co...oni in balia di donnacce senza scrupoli e senza sensibilità.
    capiamo quanto male abbiamo subito, ma continuiamo a vivere di un amore impossibile, continuiamo a sognarle e a illuderci che qualche cosa cambierà.
    è la fine dell’uomo!
    forse erano meglio i nostri nonni, che non piangevano mai, che non distribuivano sentimenti, che pensavano solo a sottomettere le donne. noi, oggi, siamo romantici, teneri oltre ogni limite, sensibili, altruisti e generosi, ma le conseguenze sono disastrose. caro misterc,leggi la mia di storia che è diversa dalla tua, ma intrisa dello stesso violento sentimento e della medesima sofferenza. forse cari amici sarebbe il caso di fare un passo indietro: ritorniamo bastardi e insensibili e forse certe cose non accadranno più. l’amore è la cosa più bella del mondo, ma … se si sbaglia destinatario è peggio della droga!!!
    ragazzi vogliamoci bene, imponiamoci di ritornare a un sano egoismo.
    invece di dare, dare e dare iniziamo a chiedere.

  7. 7
    misterc -

    Ari, vorrei poterti dire che non hai ragione e invece non posso. Forse per te non ha troppo senso ma la situazione era leggermente più complicata di così.
    Abbiamo sbagliato, io, lei, tanti altri, è un dato di fatto e mi assumo tutte le mie responsabilità. So che non è facile da comprendere ma io l’ho amata e tutto il resto è derivato da questa semplice verità.
    Vorrei poter cancellare con un colpo di spugna tutto quello che è successo ma non si può, anche perchè oltre ai momenti brutti andrebbero via anche quelli belli… e ce ne sono stati!
    Scrivere di questa storia è un modo per esorcizzare i fantasmi del passato, nella speranza di riuscire a guardarla da fuori, un giorno, con lucidità e obiettività.
    Siamo esseri umani, carne e sangue, siamo fallibili, e un cuore che sanguina non ha troppa voglia di cercare responsabilità. Amare per me è stato questo, abbandonare ogni razionalità quando ho capito che smettevo di essere razionale ogni volta che avevo lei davanti e donarle tutto ciò che avevo… me.
    Non sempre le cose poi vanno come si sperava e questo fa male e continuerà a farne fino al giorno in cui mi alzerò e non sentirò più tanta tristezza dentro.

  8. 8
    silvana_1980 -

    l’attesa potrebbe essere lunga
    parola di una seduta sul bordo a riposare da parecchio (…e anche un pò stufetta di vedere passare sempre le stesse cose)

  9. 9
    misterc -

    roberto, ho provato ad odiare ma mi sono reso conto di non esserne capace. Ora sono solo molto stanco…

    silvana, è un’attesa che dura già da un po’, mi sono rassegnato all’idea che sarà lunga. Se vuoi ti faccio compagnia, aspettiamo un po’ insieme 🙂

  10. 10
    Gianni82 -

    Ciao, la mia storia è simile. Donna sposata …trascorriamo una bella ed intensa estate a Roma. Al termine avrei voluto chiudere per il bene di entrambi ma lei invece lascia il marito e riappare. Ma poichè dice che è distrutta non vuole vedermi accampando mille scuse, e si accontenta solo di contatti su internet, dove continua a dirmi che mi ama ma che non può vedermi per ora. Logicamente tanti litigi e tante rotture…ma lei ricompare sempre, sempre…ripetendomi i suoi sentimenti ma di fatto non ci vediamo o ci telefoniamo…Io taglio ma lei mi rincorre. Cosa mi consigliate?

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili