Salta i links e vai al contenuto

Per lui accettare il mio passato è troppo umiliante

Lettere scritte dall'autore  

Mi chiamo Oriana, ho 21 anni e a quanto pare ho 2 storie fallite alle spalle.
Da 3 anni io ed Umberto (25 anni) stiamo cercando di recuperare il nostro rapporto. Ci amiamo e non riusciamo a lasciarci andare. Ma lui non riesce ad impegnarsi seriamente per avere di nuovo la storia che abbiamo avuto nel 2006. In quell’anno stavamo insieme ed ero felice, felice davvero.
Poi mi ha lasciata. Il suo orgoglio ha avuto la meglio sul nostro amore.
Prima di Umberto ho avuto un’altra storia. Lui si chiamava Antonio. Una storia distruttiva che ho mandato avanti per 2 anni e mezzo e quando è finita avevo solo 16 anni, ma avevo dato via tutto quello in cui credevo per starci insieme. Quando ci eravamo messi insieme ero così piccola e immatura. Non riuscivo a pensare che potesse prendermi in giro. E allora gli ho dato tutto perché avrei fatto tutto per lui. E lui ha preso tutto di me. Quando mi ha lasciata (per un’altra ovviamente) non stavo male per averlo perso. Stavo male per come ero cambiata per stare con lui. Stavo male per aver perso i miei valori, per aver cambiato il mio carattere per lui.
Poi è arrivato Umberto che vive nel mio stesso piccolo paese. Ci siamo frequentati, ci siamo messi insieme e ci siamo innamorati davvero. Purtroppo io ho dato per scontato che lui conoscesse il mio passato visto che tutto il paese sapeva (grazie a delle “amiche” con cui mi confidavo che hanno avuto la brillante idea di dirlo a tutto il paese) che un ragazzo mi aveva usata a soli 16 anni. Umberto si è sentito umiliato e tradito. Io per lui sono stata l’unica, la ragazza che ha aspettato per una storia importante.
Adesso da 3 anni siamo in questo limbo. Ci amiamo, non vogliamo perderci. Ma lui non riesce ad accettare il mio passato, non vuole umiliarsi per colpa mia. Non facciamo una passeggiata da tantissimo. La gente qui è perfida. Lo prende in giro se lo vede con me. E l’orgoglio per lui è importante. Avevo dato un limite di tempo entro il quale avrebbe dovuto scegliere me o il suo orgoglio. Non ha scelto. Dice di non farcela a perdermi e di non farcela ad affrontare il mio passato. Ed io non ce la faccio a lasciarlo.
Qualche giorno fa durante un litigio mi ha detto che era finita, che non si umilierà mai per me, che l’amore non esiste (dice che gliel’ho insegnato io stando con uno che mi ha usata prima di lui) e che quanto stiamo bene insieme non conta nulla (quando fino alla sera prima eravamo insieme, stretti l’uno all’altra) . Mi sono sentita persa. Ho troppa paura di perderlo. Non credo sia paura di rimanere da sola… Mi manca il fiato se penso di non poterlo più stringere a me. Poi mi ha detto di far finta che non ci fosse stata quella lite aggiungendo però che non sapeva che fare perché non possiamo superare nulla visto che lui non è disposto ad affrontare i problemi che abbiamo dato che per lui affrontare e accettare il mio passato è troppo umiliante. Si sente come se non meritasse nulla di buono nella vita perché lui ha aspettato per una storia importante ed io invece sono stata prima di lui con il primo che è capitato. Non so più come affrontare tutto. Mi sento una stupida a sperare ancora di poter avere la nostra storia finalmente senza problemi. Mi sento una stupida a pensare che l’amore dovrebbe superare tutto. È da egoisti sperare che la persona che si ama decida di non badare al suo orgoglio e di mettere la persona amata al primo posto? Non sono un’illusa. Dice anche lui che ci amiamo… Che siamo fatti l’uno per l’altra, ma il suo orgoglio lo blocca.
Adesso lui dice che non è disposto a provarci perché non trova giusto che sia lui a fare dei sacrifici per me che ho dato tutto ad un altro, per me che non ho chiesto nessun sacrificio ad un altro.
Io non so che fare. Sono disperata. Ho provato in milioni di modi a fargli capire che possiamo superare tutto insieme. Adesso gli ho detto che lo lascio libero, che non gli chiedo più nulla.
Cosa devo fare?
Ho davvero bisogno di aiuto.
Per favore.
Oriana.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti

  1. 1
    rossana -

    Oriana9,
    forse lasciarlo libero, come hai fatto, è la soluzione migliore. mi sembra di aver capito che devi lottare contro il giudizio, retrogado, di un intero paese e con la sua mentalità, diversa dalla tua, in quanto per lui è stato importante attendere la persona giusta mentre tu hai avuto bisogno di iniziare molto presto a relazionarti, anche intimamente, con l’altro sesso.

    è stato un errore da parte tua non informarlo fin dall’inizio della tua precedente relazione. se così avessi fatto, forse la vostra relazione non sarebbe nemmeno iniziata, con beneficio di entrambi.

    mi dispiace ma non credo che, sia pure innamorati, vi sia possibile avere un futuro sereno insieme. le mentalità non si cambiano dall’oggi al domani, nemmeno per amore…

  2. 2
    glosstar -

    Ah cosi hai un passato? A 21 anni tu hai un passato…

    E di quali meschinità ti saresti macchiata? Ti spogliavi nella piazza all’ora dello struscio? Hai dato una ripassata all’intero paese, animali compresi? Intrattenevi vecchi bavosi in festini a base di sesso e alcaloidi? O più semplicemente chiedi denaro in cambio del tuo corpo?

    Nulla di questo. Ti sei soltanto data con onestà a chi amavi e che invece ha preso senza dare in ritorno. Ma questo, è una colpa? È possibile incolpare chi ama davvero? Io credo di no.

    A fare un’analisi a posteriori, gli unici appunti sono: 1) se avessi valutato meglio, non avresti sprecato 2 anni di vita con chi ti prendeva in giro; e 2) avresti saputo prima, che “confidando” i tuoi segreti a determinate stupidine era come parlare al megafono. Questa è stupidità? Direi di no, soltanto carenza di esperienza e troppa fiducia negli altri. L’esperienza si acquisisce vivendo, e conseguentemente la fiducia si va a riporla solo in coloro che la meritano. Ci vuole tempo.

    Non voglio entrare nel merito della mentalità bigotta dei residenti del piccolo paese, ma non c’è nulla di cui ti debba vergognare ne tanto meno farti perdonare. Chi ha subito il danno dalla storia con un egoista, sei soltanto tu. E se hai un passato, quello è soltanto tuo e non sei obbligata a raccontarlo a presenti o futuri fidanzati. Nella vita non è importante da dove si arriva ma dove si è diretti, perché solo la direzione ci indica se vale la pena di viaggiare insieme. Questo le persone intelligenti lo sanno, gli altri invece continuano a camminare guardando indietro non solo al loro, ma anche al vissuto degli altri.

    Ognuno fa le proprie scelte. E ammesso pure che lui a 25 anni sia davvero vergine, quella è una sua scelta (o delle donne che non hanno voluto darglisi) e non può essere imposta ad altri. Soltanto un imbecille infatti, misura l’integrità morale e delle persone attraverso un parametro del genere.

    CONTINUA

  3. 3
    glosstar -

    Non sentirti stupida quindi, persino Forest Gump, diceva che “stupido è, chi lo stupido fa” e di stupidi, tra quelli che ti circondano ne vedo parecchi. A cominciare dal fidanzato che ritiene umiliante passeggiare sul corso insieme a te. Ma chi è questo inflessibile giudice? L’altro fidanzato almeno era palesemente disonesto e non si nascondeva, questo ipocrita invece si veste da galantuomo, si sciacqua la bocca di paroloni (buoni per gli altri) per poi, in fondo, considerarti una schifezza. Credo che un comportamento come questo sia ben peggiore dell’altro. Almeno dall’altro hai imparato a difenderti, questo invece, continui a vederlo come quel signore che qualche millennio fa camminava sull’acqua.

    Credimi, tu sei meglio di lui. Sei un gigante al suo confronto. Tu hai amato con onestà, e con amore ti sei donata senza se, e senza ma. E nonostante questo ti abbia causato derisione e scherno da parte di gente ignobile, in quel piccolo mondo di idioti, tu ci hai messo, e continui a metterci la faccia. Se il tuo pedante fidanzato, non si sente di metterci la propria per starti accanto, anche lui è un omino ignobile che si merita i compaesani che si trova intorno.

    Ma tu davvero vuoi stare con chi anteponendo l’opinione altrui alla propria, si vergogna di chi sei? È amore tutto questo? Per amare bisogna stimare, e non mi pare che la sua stima e la sua considerazione per te, siano elevate.

    Credimi, lui non deciderà e arriverà il giorno in cui tu ti stancherai, e sarai tu a smettere di amarlo, e lo farai senza rimpianti. Di gente come lui è pieno il mondo, ma essere liberi di mente e autonomi di spirito è cosa altra, ed è proprio questa la differenza tra gli uomini e gli omini.

    G.

  4. 4
    phathos -

    nn hai niente di cui vergognarti, le storie passate sn passate, nn hai fatto niente di male,hai amato e poi sei stata lasciata e allora?lui nn cera quindi di cosa si vergogna?anzi che hai avuto con lui solo due uomini a 21 anni,a trovarla una ragazza cosi la sposerei.. la mia ragazza avra avuto una 10 di ragazzi,questo prima di me e nn abbiamo niente di cui vergognarci se si fa tutto con e x l’amore…so che è difficile ma tu vali molto e lui lo deve capire e deve rispettarti e poi i tuoi paesani cosa potrebbe mai dire?che ti eri innamorata del ragazzo sbagliato? se potessimo prevedere il futuro sicuramente nn faremmo sbagli..auguri x la tua vita!!

  5. 5
    magirama -

    Ciao. Quoto i messaggi precedenti alla grande, hanno tutti lo stesso fondamento che condivido anch’io. Io posso capire la gelosia per gli ex o per il passato, ma purtroppo non si può giudicare una persona per le esperienze che ha avuto. Insomma, il passato è passato, si dovrebbe lasciare alle spalle.
    Scusami se dico questa cosa, non voglio sembrare discriminante, ma per caso siete meridionali? Te lo chiedo non per giudicare, ma perchè una mentalità di questo tipo fortemente legata al principio della gelosia e della verginità come elemento di fondo è tipico del sud, ancora oggi ci sono giovani che per avere a tutti i costi una relazione fanno la “fuitina”, proprio perchè i genitori poi non possono farci nulla.
    Se non hai fatto nulla di scandaloso, non ti devi vergognare di nulla, inoltre ricordati che proprio quelle persone che ti giudicano chissà quanti scheletri avranno nell’armadio, proprio quelle ragazzette che ti deridono e che fanno le santarelline magari ne hanno fatte (o ne faranno) di peggio.
    Pensa solo a te stessa, hai amato, hai sbagliato, nulla di male, si guarda avanti, se hai imparato dai tuoi errori tanto meglio, vorrà dire che imparerai a essere più matura e magari anche più riservata. Se il tuo ragazzo non riesce a capire questa cosa, lascialo perdere, insomma non si può essere tanto chiusi di mentalità, l’amore è amore, se ami una persona dovresti capirla e starle vicina.
    La verginità è un gran valore, io stesso l’ho persa “abbastanza tardi” e ne sono contento, ci può stare il fatto di aspettare la persona giusta ma questo non deve diventare un’ossessione e nè distruggere un amore. Guarda che a volte diventano delle mogli migliori le ex prostitute che le verginelle, perchè queste ultime spesso sono delle complessate annoiate che poi piazzano le corna.
    Io stesso da ragazzino ero ottuso, vergine o niente, o me o nessuno, ma ho imparato che è ciò che si impara e che si vuole che conta, anzi, se una ragazza è un pelino esperta è persino più bello!

  6. 6
    Davide -

    Oriana, con tutto il rispetto dove vivi, ma il problema è che la mentalità di paese non riuscirà mai nessuno a cambiarla…quindi non sperare non credere in comportamente risolutivi…il problema è nella sua testa, maschilista e arcaico…ancora con il discorso della donna vergine…oggi si sà come vanno le cose, e la percentuale che un uomo/donna si porti all altare una donna/uomo vergine, è molto molto bassa…anzi a mio avviso inesistente!Se lui vuole fare questo ragionamento deve prendersi una ragazza di 13 anni “coltivarla” poi a 18 anno lo fanno e poi si sposano! Cosi sarebbe contento…a mio avviso lascialo non ti merita, la sua mente è troppo ottusa e concentrate su altre cose e pensieri maligni delle persone piuttosto che su di te…Deve amare te, non il tuo passato (Se eri vergine ti sposava subito?? :-o) Ma per favore..Vive in un mondo tutto suo!
    Consiglio:
    1)Lascialo
    2)Scappa dal paese
    3)Costruisciti una vita libera e serena, ne hai tutto il diritto!

  7. 7
    Oriana9 -

    ringrazio tutti voi per i vostri commenti…sono disperata.ho lottato 4 anni per la nostra storia.è come se io non meritassi neppure una possibilità.mi sento vuota,persa e dannatamente sola.ho tanta paura d’averlo perso per sempre.ormai ci sono solo 2 pensieri…o rieso ad avere la possibilità di sistemare la nostra storia…oppure…il pensiero ormai costante del suicidio.ho bisogno di aiuto.

  8. 8
    rossana -

    oriana
    non solo d’amore NON si muore ma nella maggior parte dei casi NON vale proprio la pena di pensare al suicidio.

    tutto passa, e ne uscirai più forte!
    so che è dura, durissima, ma non ti arrendere e anche tu ce la farai a trovare, prima o poi, qualcosa di meglio. non dovrebbe neppure essere poi tanto difficile…

  9. 9
    anna -

    il mio ragazzo mi ha appena lasciata dopo un anno di convivenza per colpa del mio passato . . due anni fa ci siamo conosciuti io vivevo a Treviso nonché sia di Napoli lui a Napoli . . tanti sacrifici x vederci treni aerei ecc ecc ci lasciammo x gelosieecc ecc io uscì con un ragazzo li a Treviso nel venire a Napoli andai a ad abitare con una mia ex amica lì sbagliai conobbi ragazzo che mi presento lei nel frattempo sentivo sempre il mio ex x sms telefonate lui venne a sapere tutto questa mia amica gli raccontò tutto lui x ripicca uscì con lei nonché un cesso . . mi è servito tutto questo a capire che no era una amica decidiamo di ritornare assieme prendere casa assieme e mi sono trasferita a Napoli la gente parla parla parla lui dice che l ho umiliato dopo un anno che faccio schifo merito solo male e non mi vuole più nonché mi vuole bene. . sto malissimo . . . xke lo amo tanto . . tantissimo . .. le ho provate tutte ma. .. ha deciso così . . .. non posso farci nulla a giorni dirò tutto alla mia famiglia che vive attualmente in veneto e poi deciderò se ritornare lì o restare qui visto che qui un lavoro ce l ho ecc ecc

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili