Salta i links e vai al contenuto

Abuso edilizio

Nel 2010 ho acquistato una abitazione e realizzato presso il mio giardino una piazzola in calcestruzzo con relativi scarichi per alloggiare i miei 5 cani (il tutto autorizzato tramite dia dal mio comune di residenza) preciso che nella presentazione del progetto veniva specificato testualmente ”per uso canile”.Successivamente costruivo dei muretti di contenimento lungo l’intero perimetro della piazzola alti 42 cm e larghi 20 cm per meglio effettuare la pulizia dei box.Inoltre appoggiavo sopra i muretti una recinzione mettallica altezza 1,80 coperta da griglie in cannetti per proteggere i cani dal sole diretto. Preciso inoltre che la mia vicina di casa in questi 3 anni a fatto di tutto per farmi portare via i cani in quanto ha manifestato fin dall’inizio una totale intolleranza verso i cani e non solo , affrontando un processo dove la mia vicina chiedeva un provvedimento d’urgenza che veniva respinto dal tribunale, la stessa continuava ancora di piu’ a mettere in essere atteggiamenti persecutori nei confronti miei e della mia famiglia nonché dei cani, tanto da dover sporgere denuncia per atti persecutori verso la stessa. Nel maggio u.s. a seguito di esposto della mia vicina si presentavano due geometri del comune che dopo il sopralluogo, mi giungeva ordinanza di demolizione per assenza di permesso di costruire. Contestando l’ampiezza della piazzola che risultava essere 40,50 mq (9X4,50) anziché 32 mq (8X4)come denunciata con dia (questa sanabile) , i muretti , la recinzione mettallica e l’installazione di rete con telo oscurante lungo i lati nord est e nord ovest della recinzione delimitante la proprietà (la tela oscurante ho dovuto installarla per proteggere la mia famiglia e i miei cani dai continui atti persecutori della mia vicina). Cosa posso fare per evitare di demolire, e soprattutto vorrei saperr se posso tenere i teli oscuranti. Grazie

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili