Salta i links e vai al contenuto

Abusi esagerati

Lettere scritte dall'autore  michele23

Buongiorno On. Presidente
Mi rivolgo a lei come ultima speranza, da un anno sono vittima di soprusi da parte dei miei soci che avvalendosi della loro potenza giurisdizionale si permettono di buttare al lastrico 47 anni di duro e legale lavoro e decine di famiglie di operai, sono in possesso di tutte le prove legali che certificano i molteplici abusi dei cari soci, ho ceduto e fatto si che i fenomeni andassero avanti con le loro trappole semplicemente per non far pagare ai miei clienti , fornitori e operai, sottostando cosi nella situazione attuale, ma senza trarre nessun vantaggio oltre all’inutile sforzo che tutti i miei operai sono stati licenziati, i clienti sono impauriti. Con i miei legali ho chiesto il sequestro conservativo del cantiere ma i giudici non hanno voglia di capire veramente il problema, liberando il cantiere senza considerazione del vero accaduto, in sintesi con tutta sincerità io non ho mai pensato che la legge fosse uguale per tutti, ma arrivare a questi livelli mi sembra esagerato veramente. Oggi credo che se a questo mondo sei un Notaio, piuttosto che il Sindaco di una cittadina ti puoi permettere di rovinare chiunque, questo lo ritengo ingiusto e VERGOGNOSO, visto che la mia situazione, al quale non voglio sembrare di parte, da un anno ad oggi mi ha portato al lastrico senza avere una colpa e senza avere mai infranto la legge, ho pagato sempre tutte le tasse, tutti i fornitori, gli operai hanno sempre avuto con me un rapporto di amicizia seguendomi da Milano fino al posto in cui mi trovo , in Piemonte, sono un discreto cristiano frequentatore DA SEMPRE e ho insegnato ai miei figli la buona educazione, e innanzitutto di non accaparrarsi mai della roba altrui. In definitiva sono SICURO di essere vittima di un abuso grande come una casa e non trovo il modo per potermi difendere, ho costruito un pezzo di paese in cui mi trovo, sono stato sempre elogiato dalla popolazione ma anche dai miei cari soci quando erano solo il mio Notaio, il mio commercialista ” Sindaco” e il mio progettista, hanno usato tutto il male che potevano usare contro di me, ANCHE ILLEGALE e tutto questo solo con lo scopo di guadagnarsi anche la mia parte e distruggermi, io oggi non lavoro , il paese è ignaro di tutto questo in quanto so bene che in queste situazioni è molto difficile riuscire a difenderti da cose e discorsi complicati e la gente non è predisposta a capire ma solo a vedere. Venendo al dunque, questa mia lettera oltre ad essere uno sfogo presso chi credo veramente, possa difendere la giustizia in questa nostra Italia, fa di tutto per essere diretto e positivo per la soluzione della crisi che viviamo oggi, credo che questi abusi sono la crisi stessa, PERCHE’ devo sentirmi dimenticato se nella mia vita ho sempre dato il meglio di me stesso? PERCHE’ devo pagare dei così pesanti scotti solo per essere un tipo intraprendente e solare, ecco , questo credo sia il problema che ci accomuna, vedo quanto fanno a lei per paura di non avere più trippa da spartire e allora ci vanno giù duro, ma io non sono situato come lei a livello totale del gergo, quindi spero vivamente che almeno le sia recapitata questa mia e che DIO mi protegga.
Cordiali Saluti

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Abusi esagerati

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili