Salta i links e vai al contenuto

Abitare da sposata vicino i miei genitori… una decisione sbagliata!

Lettere scritte dall'autore  noemi80

Ciao a tutti, sono in conflitto con me stessa per aver preso una decisione forse sbagliata, ho 30 anni e sono incinta di 4 mesi, sono sposata da 3 anni con un marito fantastico.
Fino a maggio abitavamo vicino Milano per via del lavoro di mio marito, quindi lontano da tutti.
Tra qualche mese avvicineranno mio marito a Roma per lavoro, e si è verificata quindi la condizione di decidere dove andare ad abitare.
Io sono della provincia di Latina e anche i miei genitori e i suoceri.
Mio padre che non è uno stinco di santo, con mille difetti e molto furbo, ci ha proposto di abitare nell’appartamento sottostante a dove sono loro, di rifinirlo a sue spese e noi comprare i mobili.
Noi pagando già un mutuo per aver comprato casa vicino Milano, non possiamo permetterci di farne un altro, ne tantomeno abbiamo un altra casa dove andare.
Abbiamo accettato la proposta di abitare vicino i miei perché era una delle poche e più convenienti soluzioni ma io me ne sto pentendo giorno dopo giorno… tra 15 gg. circa la casa sarà quasi finita e porteranno i mobili, ma non ho l’entusiasmo che dovrei avere.
Quasi ogni giorno ho degli screzi con i miei… classici genitori padroni… della serie tu non capisci niente…. pensano che sia una bambina, quando invece ce la siamo cavata molto bene a Milano senza nessuno…
La casa dove abiteremo è intestata a mio padre, e non pensa nemmeno minimamente di intestarla a me… ma sinceramente neanche mi interessa avere i suoi soldi e le sue cose solo per sentirmi in obbligo di fare quello che vogliono loro e avere pretese.
Loro hanno avuto questa strategia di sistemarmi casa perché hanno pensato che stanno invecchiando e quindi prima o poi gli servirà qualcuno vicino… non hanno sistemato casa per far stare tranquilla me e mio marito…
Sono già un tormento adesso, ed io non so che fare… mio marito dice che dobbiamo stare bene noi e di provare ad abitarci, ho paura che si comprometta qualcosa tra me ed i miei e loro con mio marito…
Per favore amici del forum, datemi un consiglio anche voi… io non faccio altro che piangere e non dovrei, forse è solo un periodo… e lo spero perché quello ha in grembo non deve soffrire già adesso, non c’entra niente e non deve pagare solo perché le cose non vanno per il verso giusto…
Ho un peso enorme… aiutatemi e scusate lo sfogo….

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Abitare da sposata vicino i miei genitori… una decisione sbagliata!

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    colam's -

    Fossi in te farei cosi:
    – mentalmente dai la priorita a tuo figlio e tuo marito e fai passare i toui in secondo piano
    – ad ogni screzio con loro diglielo chiaramente
    – essendo la tua famiglia la priorita, devi usare il sacro egoismo e entrare in quella casa e mandare a ca.are le cose negative
    – ogni mattina un bicchierino di sciroppo del dottor MeNeFrego 😉

  2. 2
    roberto -

    Capisco la situazione e sono d’accordissimo con colam’s, ma credimi
    che conviene abitare con i genitori vicini… beh magari non troppo…
    :), ma almeno nello stesso quartiere. Io abito a Roma in estrema
    periferia e loro in un paese della provincia ed io e mia moglie
    lavoriamo tutti e due e tutti i giorni. Alle volte anche il sabato e
    la domenica e quindi ci dobbiamo affidare a SOS NONNI che sono stati
    sempre disponibili e felici. Ma non solo quando nostro figlio sta male
    ci affidiamo a loro. Abbiamo dovuto mandarlo al nido (privato perché
    qua sembra che al comunale prendano solo zingari e raccomandati) da
    quando aveva 5 mesi. Quindi, come vedi, nonostante tutto, in futuro
    saranno un grande aiuto. I genitori, le mamme specialmente, sono
    sempre pronte alla critica. “Ma io con te facevo tante cose e a te
    queste poche restano difficili…” Quante volte te l’avranno detto!!!
    In bocca al lupo e tanta felicità per il principe o la principessa che
    dimora in te.

  3. 3
    glosstar -

    Non lo fare!

    Conosci bene tuo padre, al punto di definirlo “furbo” e a leggere tale definizione mi pare tanto un eufemismo che in realta’ nasconde una persona manipolatrice e opportunista e tua madre, sua moglie, non mi sembra donna in grado di arginarne e controllarne gli effetti nefasti.

    Stanne assolutamente fuori. Interferirà nel rapporto con tuo marito, e quando arriverà il figlio nel modo in cui lo educate. Sarà sempre in mezzo alle vostre vite fino a rovinarvele e a fare perdere il rispetto di uno per l’altro.

    Non esistono le cose gratis, perché se non paghi in denari paghi in qualche altro modo. E un essere del genere, insieme agli anni migliori della vostra relazione vi ruberà anche la dignità e il rispetto tra voi.

    SOS nonni, quando in nonni non sono buoni porta solo problemi. Ce l’avete fatta quando eravate a Milano ce la farete anche ora. Vendete la casa al nord, e cercatevi una casa in affitto, anche modesta, ma state lontani da genitori cosi.

    Te lo dico per esperienza personale di figlio che ha visto i propri genitori distruggere gli anni migliori del loro matrimonio a causa di una situazione analoga a quella che descrivi. Sono ormai adulto, con una mia famiglia sulla schiena, e suoceri meravigliosi. Ma nemmeno se mi pagassero uno stipendio mensile per vivere in un castello con loro, accetterei.

    Rifletti bene, perché la TUA famiglia, non sono più i genitori.

    Auguri. G.

  4. 4
    Michele -

    Credo che tu abbia pienamente ragione. I genitori vicini spesso sono causa di dissapori e litigi frequenti. Posso dire che nella cattiva scelta sei messa meglio di me che invece dei genitori ho invece i suoceri “invadenti” e cognata “ficcanaso”. Credo abbiano avuto la stessa “pensata” con l’aggravante che “loro” non trovano nessuna resistenza parentale stretta perchè mia moglie è anche d’accordo con loro per comodità oggettiva e ancor peggio sudditanza psicologica.
    Soluzione?
    Parla chiaro con tuo marito ed assumente insieme un comportamento omogeneo e conforme ad entrabi affinchè le interferenze siano ridotte al minimo.
    Pultroppo per me, per i motivi anzidetti, è stato fin ora inutile.

  5. 5
    Viseminara -

    Non mi sono mai sposata,nè ho mai convissuto con nessuno ,io vivo ancora con i
    miei genitori,e scanso ancora i cialtroni che si vorrebbero infilare in casa mia per altro mai calcolati.di delinquenti calunniatori,alcuni cacciatori di dote ce ne sono
    tanto in giro bisogna stare attenti.bisogna comunque non farsi violare la
    privacy.

  6. 6
    treccinebionde -

    E’ triste sai cosa? che tu abbia con i tuoi genitori questo tipo di rapporto.. Comunque per tornare al tuo problema..i suoceri non dovrebbero mai entrare in una giovane coppia. Ma tu, e questo è l’assurdo, hai un vantaggio, non sopporti i tuoi genitori e in tuo marito troverai sicuramente un alleato e non un nemico…ben peggiore è la situazione di chi ha suoceri ingobranti e figli che difendono i loro preziosi genitori!!! Io non temo per il tuo matrimonio…sono i tuoi il “tuo” problema… comunque ce la puoi fare..ora sei stanca..una gravidanza non è una passeggiata…in bocca al lupo per tutto ma sopratutto per la tua maternità.

  7. 7
    noemi80 -

    Grazie veramente a tutti per il conforto e l’incoraggiamento che mi avete dato, proveremo ad abitare in questo appartamento e vedremo come va’, altrimenti ce ne andremo in affitto.
    Meglio pagare qualcosa ma stare sereni, che niente e fare una vita sacrificata.
    A presto vi faro’ sapere!

  8. 8
    noemi80 -

    Vi aggiorno della situazione…i miei mi stanno facendo pesare molto il fatto che hanno fatto tutto loro…l’ignoranza regna e purtroppo va avanti, noi ci troviamo nella situazione di non abitarci ancora m.
    a stiamo sistemando tutto, e stiamo facendo gli allacci di acqua,luce e gas…la bimba cresce io sto quasi a 5 mesi, e mi stanno facendo venire l’ulcera dalle arrabiature….sono veramente veramente combattuta e spero che qualche giorno non esplode qualche litigio grosso.
    Mi chiedo perche’ tanta cattiveria verso una giovane coppia che affronta una nuova vita, e con una bambina.
    Cosa avro’ mai fatto di cosi’ tanto male da meritarmi questo?
    Non faccio altro che piangere, e cerco di farlo di nascosto a mio marito, perche’ se mi vedesse mi porterebbe subito via…grazie a tutti e scusate lo sfogo..

  9. 9
    Michele -

    Carissima; il tuo stato molto delicato è importante per la vostra futura vita ed è quindi fondamentale che ti confidi con tuo marito in maniera completa. Non serve a nessuno piangere di nascosto o far finta che va tutto bene quando non è così.
    Sono i tuoi genitori; quindi saprai bene come metterli a tacere. Se così non fosse fatti aiutare da tuo marito che certamente troverà il modo di dissuaderli da queste modalità invasive. Capisco che adesso che sei in casa e tuo marito è al lavoro dovrai solo tu sopportare le loro cariche di sermione, ma non intervenendo non dai nessuna prospettiva di soluzione, anzi….
    Fatti coraggio e impara a mettere dei paletti di inviolabilità alla tua vita se non vuoi che questi sconfiggano la tua.

  10. 10
    noemi80 -

    Grazie Michele per il consiglio, mio marito sa che la situazione non è rosa e fiori, sa di che pasta sono fatti i miei genitori,
    il problema è che io non voglio accentuare il tutto, perche’ per adesso non stiamo nelle possibilita’ di andarcene in un altra casa, quindi ci dobbiamo “accontentare”…anche perche’ i suoi genitori non possono aiutarci in nessun modo.
    è una situazione di mer…ci sono giorni tranquilli e giorni che tira la bufera, i miei genitori vanno a seconda del tempo..non gliene frega niente che io aspetto un figlio…se devono fare il muso per qualcosa lo fanno e basta, e se reclami hanno ragione loro, è come andare contro un muro, sono cattivi, presuntuosi e pensano che avendomi sistemato l’appartamento mi abbiano dato tutto l’amore del mondo e per questo gli dovrei baciare i piedi tutti i giorni, io non so che fare.
    ….bohh…..sono veramente combattuta

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili