Salta i links e vai al contenuto

A una persona unica e speciale

Mi spiace…
non avrei mai pensato di arrivare a farla soffrire per colpa mia… come sto facendo ora… non è nella mia indole… perchè per come ho sofferto la mia separazione cinque anni fa dopo diciotto vissuti a fianco di una donna falsa, pensavo che le persone che si rimettessero in gioco, alzassero delle mezze barriere proprio per non ricadere nella sofferenza già provata in passato.
Con questo non voglio dire che non si debbano provare sentimenti per una nuova persona, bisognerebbe solo cercare di crescere e muoversi a piccoli passi.
L’ho conosciuta… a detta di lei… nel momento peggiore della sua vita… mi è piaciuta subito e anche se era sommersa dai suoi problemi economici e lavorativi… non le ho voltato le spalle o la ho scartata a priori… Ho cercato comunque di vedere anche il resto di lei… aiutandola dove potevo in tutto… non parlo solo di aiuto economico, ma aiuto che servisse anche come ritorno verso di me per averla piu serena e tranquilla… e questo fino alla fine… ma la paura di sbagliare era ed è tuttora tanta… poiché vedevo quello che è successo a lei… un matrimonio con un figlio e una convivenza con un altro figlio… falliti entrambi.
Io sono una persona che ha un carattere molto chiuso… non ama i litigi… forse perchè nato in una famiglia dove le litigate erano l’ordine del giorno… e non solo… e a detta di tutti sono anche un bravo accomodatore… Mi tengo tutto dentro cercando di scioglierlo lentamente… poi però ci vuole magari giorni per ritornare a vederla con il piacere che dovrebbe esserci.
Lei invece… completamente l’opposto… ogni piccola cosa la mette sul tavolo… con quel suo modo aggressivo che proprio non vorrei mai vedere… e dopo cinque minuti tutto le passa e torna alla normalità.
All’inizio, è vero, a lei qualche bugia l’ho detta sui miei ultimi mesi prima di conoscerla, ma perchè secondo me erano cose non importanti, pensavo che non facessero parte del nostro rapporto.
Poi con il passare del tempo ho iniziato a dirle tutta la verità anche su una coppia che frequentavo e che mi ha aiutato tantissimo nel momento della separazione dalla mia casa coniugale e dalle mie figlie.
Lei però era sempre molto restia in tutto questo e vedeva il male ovunque… giusto o no visto dalle sue esperienze… e tuttora a volte fatica ancora a credere a quello che gli dico… nonostante sia verità.
Senza che lei me lo chiedesse apertamente mi sono privato lentamente del mio hobby… poiché vedevo che le portava gelosia e malessere interiore… lei a casa con i suoi figli e io a divertirmi… ma ripeto… è stata una mia scelta il privarmi…
Ho cercato in questi due anni passati insieme di vedere sempre positivo.. che con il tempo forse sarei riuscito a convivere con quella parte del suo carattere che tuttora mi fa paura… mi spaventa… non mi rende tranquillo… e questo lei lo sa benissimo poiché l’ho sempre messa al corrente di questo mio problema… ma alla fine… io ritorno punto e a capo… scappo lontano… è più forte di me… non ce la faccio… in quei momenti cancello tutto… altre volte era già successo di mollare tutto e poi dopo qualche giorno tornare…
Non avrò le palle come qualcuno può pensare… ma almeno posso dire di averci provato e riprovato.
Non credo di essere un codardo… un falso… non ho chiuso questa storia perchè c’è una nuova persona che la sostituisce… sto soffrendo anch’io molto che lei lo creda o no… poiché non sono stato in grado di far crescere il mio amore per riuscire a superare questo ostacolo, e capace di tenerla al mio fianco come donna meravigliosa che è… lei mi ha dato tantissimo e sopratutto mi ha trasmesso amore come mai nessuno aveva fatto… neanche nei diciotto anni di vita coniugale passata con la mia ex.
Però bisogna essere capaci anche di capire che non si può continuare a scappare… a credere di riuscire ad accettare una certa situazione… sperando che in futuro forse tutto andrà in modo diverso… Ormai siamo formati e non si può pensare di riuscire a cambiare il proprio carattere e il modo di essere dell’altro a 45 anni… Il tempo scorre veloce e non voglio sentirmi dire che i due anni poi sono diventati tre… quattro… e io sempre con questa fottuta paura di lei.
L’amore è un sentimento che nutri nei confronti di una persona… ognuno lo vive e lo prova a suo modo… non ha misura… Il suo sicuramente è più del mio… anche in gelosia… ma non per questo non può dire che il mio non è amore.
Ora… quello che mi sento dire da lei… è che gli ho fatto credere in qualcosa che non c’era… che ho finto tutto questo tempo… quando sa benissimo che ho fatto cose per lei che a detta di altri sono prove d’amore vero… Questo mi fa male… poiché ci credevo anch’io in questa storia… ma accetto comunque tutto quello che pensa su di me, poiché capisco il fallimento del suo futuro… la sua sofferenza e la sua rabbia nei miei confronti…
Concludo questa mia lettera dicendo solo… è strano come tanti momenti belli, lascino nel cuore tanta voglia di piangere…
Se questo non è aver provato amore… ditemi voi cos’è.
Tutto qui…
mi spiace averla ferita… in tutto e per tutto.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti a

A una persona unica e speciale

  1. 1
    milly83 -

    Ognuno ha il proprio carattere che si può modificare ma non cambiare…non sei codardo, ci hai provato…hai ragione a riflettere, per far sì che il tempo non scorra troppo. Hai diritto ad essere felice. Lo saresti con lei? Pensa che sono solo due anni che siete insieme…in teoria il periodo in cu si è più innamorati…tra un po’ riuscirai ancora a reggere?
    Pensaci, magari si, magari no…non voglio consigliarti di lasciarla o meno ma di guardare dentro di te…sei già “fuggito” e lo sai che può essere che tu lo faccia ancora…facci sapere

  2. 2
    ChiaraMente -

    Scusa, hai paura di una persona perchè ti mette le cose sul tavolo subito e dopo 5 minuti le passa? E certo, bella cazzata, perchè non ti trovi una che non ti dice niente e ti prende per il culo? forse ti passa la fobia.

  3. 3
    maria60 -

    Mai sentito un motivo più assurdo per lasciare una donna!
    Iventatene un altra. Perchè se è davvero solo questo il motivo AIUTOOOOO!!!! Ma GLI UOMINI VERI dove sono finiti????
    A mio avviso hai voluto fare il buon samaritano per un po’ e poi ti sei stancato e hai voglia di divertirti altrove, altrimenti non si spiega come tu possa lasciare una donna che reputi unica e speciale per una stronzata del genere!
    Probabilmente non l’hai mai neppure amata, poveretta! Chissà quanto ci sta male!!! Lei probabilmente ti ama davvero!!!
    Ha ragione “ChiaraMente” ti meriti una che ti prende per il culo, le persone “vere” non fanno per te!

  4. 4
    mah -

    Come è finita poi?
    Deve essere stata dura, una lotta interiore, rabbia, insofferenza, sensi di colpa (sapientemente alimentati ad hoc) . Non è vero? …. Lo capisco
    Vabbhe i commenti che vedo…sono tipici commenti di qualcuno che ha il dente avvelenato con gli uomini e che crede che il mondo sia bianco o nero..e si perdono le sfumature

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili