Salta i links e vai al contenuto

A mio padre

Mi manca tanto il mio papà, l’ho perso 2 mesi prima della mia laurea e sono passati 2 anni da allora ma è come se fosse successo ieri. Mi manca, mi manca da morire : i suoi sorrisi, i suoi scherzi, le risate, i rimproveri, tutto….vorrei che sapesse che cercherò di farmi forza e di andare avanti, che ho vinto una borsa di ricerca, che non mi perderò mai d’animo e non smetterò mai di lottare per quello in cui credo. Anche se ora è tutto più difficile senza le sue parole di conforto, di incoraggiamento io continuerò ad essere la persona di sempre…perchè a papà piacevo così come ero e non voglio cambiare…spero che Dio mi aiuti a fare sempre la cosa più giusta e che presto incontri l’amore della mia vita.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

8 commenti a

A mio padre

  1. 1
    Ari -

    Ce la farai, cara.
    Ti mando un abbraccio.

  2. 2
    Leilaluna -

    Ce la farai sicuramente 🙂

  3. 3
    Rospo -

    Ciao. Io sono convinto che le persone che ci hanno amato continuano ad esserci accanto e ad amarci anche dopo la loro morte seppure in forma diversa e noi non possiamo più percepire la loro presenza con i sensi, bensì con il cuore.
    Coraggio. Tuo padre è sempre più orgoglioso di te, ne sono sicuro.
    Un forte abbraccio.

  4. 4
    roberto44 -

    sei una bella persona, dolce, sensibile e vera. non cambiare.
    sono certo che la vita ti riserverà tante gioie.
    un abbraccio

  5. 5
    Nepheles -

    tuo papà ti guarda, si compiace e ti protegge dall’alto. L’amore tra padre e figlio è indistruttibile, nemmeno la morte lo può sciogliere.
    Vivi la tua vita con tutta l’intensità possibile, per amore di tuo padre ma sopratutto per amore del gesto impagabile che tuo padre ti ha fatto donandoti la vita!

  6. 6
    nicolle73 -

    ciao ti sono vicina e non sai quanto… io l ho perso inaspettatamente 4 giorni fa: il tuo dolore è anche il mio e chi dice che il tempo aiuta a dimenticare ha torto perchè o passano tre giorni o tre anni non basta una vita per colmare il vuoto che lascia dentro di noi la morte di una persona cara: incolmabile!
    La vita va avanti e dobbiamo essere forti soprattutto perchè lui, il nostro papà amatissimo, non vorrebbe certo vederci piangere e soffrire per lui, ma vorrebbe saperci felici perchè la sua felicità è la nostra! uN ENORME ED INFINITO ABBRACCIO VIRTUALE

  7. 7
    erika -

    Mi dispiace molto sai , anche io ho perso mio padre , sono passati 11 anni , avevo 2 anni , due mesi prima del mio compleanno è morto in un incidente , in quella fascia di età ancora non capivo niente ma ora che ho 13 anni , capisco , e sto male , perchè so di non aver passato del tempo con lui , di non aver provato emozioni che un padre ti possa dare … Comunque mi dispiace .. Ciao <3

  8. 8
    giuia -

    ciao papino…e si l assenza di un padre reca un vuoto incolmabile…io sono mamma di un meraviglioso bambino di sei anni e sono separata e vedo quanto manca a mio figlio suo padre che non lo vede spesso. anch io cerco l amore della mia vita, ti auguro di trovarlo presto e tuo papa ti fara di c erto incontrare la persona giusta. ciao giulia

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili